Toninelli/periodo toninelliano

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Guitarjim1982 il Mer 11 Mar 2015 - 14:56

@Smash ha scritto:
@Guitarjim1982 ha scritto:

Un altro punto in cui Toninelli ammette di non avere rapporti buoni con alcuni membri della redazione credo sia un chiaro riferimento a Queirolo.
I riferimenti sono anche a Ferri.
I rapporti con il maestro non erano molto idilliaci.

e beh ho letto nell'intervista che Gallieno non voleva più disegnare sue sceneggiature. Questo deve esser stato un aspetto che di certo ha diciamo convinto Sergio ad allontanarlo (anche se Toninelli, voleva andarsene di suo). Criticare il Maestro ci può stare ma imputargli una certa legnosità nell'espressioni mi sembra poco realistico perché io ho letto centinaia di storie disegnate da Ferri e ci ho visto sempre una certa "partecipazione" una empatia per così dire con comprimari e villain (basta vedere i primi piani del volto deturpato di Hellingen). Poi ricordiamolo giusto per ricordarcelo che disegnare decine di tavole al mese ti porta a trascurare alcuni aspetti del disegno. Come sarebbe stato bello se Ferri si fosse seduto e, dall'alto della sua maestria, avesse deciso di far pubblicare una sua storia ogni tre anni! Ah, in quel caso, caro Toninelli avrei voluto vedere se te lagnavi!

In conclusioone forse mettersi contro la linea editoriale, proporre stravolgimenti, inimicarti il disegnatore storico oltre che papà grafico del personaggio, di certo non l'ha messo in buona luce, per così dire. Amen. Lo ricorderemo.
avatar
Guitarjim1982
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4648
Data d'iscrizione : 20.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Ospite il Mer 11 Mar 2015 - 22:22

Forse ha criticato Ferri perché in qualche modo voleva allontanarsi dalla serie... Non ha calcolato il masochismo degli zagoriani, che hanno "ribaltato" l'assurda critica trasformandola in una forma di anticonformismo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Smash il Ven 13 Mar 2015 - 10:13

@Guitarjim1982 ha scritto:
@Smash ha scritto:
@Guitarjim1982 ha scritto:

Un altro punto in cui Toninelli ammette di non avere rapporti buoni con alcuni membri della redazione credo sia un chiaro riferimento a Queirolo.
I riferimenti sono anche a Ferri.
I rapporti con il maestro non erano molto idilliaci.

e beh ho letto nell'intervista che Gallieno non voleva più disegnare sue sceneggiature. Questo deve esser stato un aspetto che di certo ha diciamo convinto Sergio ad allontanarlo (anche se Toninelli, voleva andarsene di suo). Criticare il Maestro ci può stare ma imputargli una certa legnosità nell'espressioni mi sembra poco realistico perché io ho letto centinaia di storie disegnate da Ferri e ci ho visto sempre una certa "partecipazione" una empatia per così dire con comprimari e villain (basta vedere i primi piani del volto deturpato di Hellingen).
Basta vedere "Incubi"(e siamo in pieno periodo toninelliano) le pagine,le tavole sembravano "vive": era forse il miglior Ferri.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2060
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Ven 13 Mar 2015 - 13:57

Toninelli ha anche detto che l'idea di Sergio Bonelli che nei credits
ci fosse solo Toninelli come sceneggiatore non gli piaceva, perché
i testi, nell'ultimo periodo, venivano a volte corretti e Toninelli voleva
che ci fosse anche il nome di chi correggeva parte dei suoi testi.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da wakopa il Sab 14 Mar 2015 - 11:32

@Preacher ha scritto:
@Fabri73 ha scritto:

l'idea della continuity però è diventata realtà.
Già: a Boselli e Burattini è stato concesso di apportare la continuity a Toninelli no.

direi piu' a Boselli che era il curatore quando inizio' a scrivere zagor flower
d'altronde Sergio Bonelli evidentemente si fidava piu' di lui che di Toninelli e Burattini,tanto e' vero che il ritorno dei suoi villains principali li affido' proprio a Boselli con gli esiti che sappiamo stella2
mentre a Toninelli e a Burattini ha sempre concesso di far tornare nemici "secondari",adesso il paletto non c'e' piu' e vedremo a mesi cosa sara' capace di fare Burattini alle prese con Helly Very Happy
avatar
wakopa
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014

Messaggi : 4456
Data d'iscrizione : 20.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 14 Mar 2015 - 11:40

@Fabri73 ha scritto:Toninelli ha anche detto che l'idea di Sergio Bonelli che nei credits
ci fosse solo Toninelli come sceneggiatore non gli piaceva, perché
i testi, nell'ultimo periodo, venivano a volte corretti e Toninelli voleva
che ci fosse anche il nome di chi correggeva parte dei suoi testi.

Tutti gli sceneggiatori sono stati e sono tuttora soggetti a piccole correzioni da parte del curatore della serie di turno, ma non mi pare che quest'ultimo sia stato/venga accreditato.

_________________________________________________
I miei sogni, i miei incubi vanno ancora a 45 giri
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 8227
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Sab 14 Mar 2015 - 11:54

@Walter Dorian ha scritto:
@Fabri73 ha scritto:Toninelli ha anche detto che l'idea di Sergio Bonelli che nei credits
ci fosse solo Toninelli come sceneggiatore non gli piaceva, perché
i testi, nell'ultimo periodo, venivano a volte corretti e Toninelli voleva
che ci fosse anche il nome di chi correggeva parte dei suoi testi.

Tutti gli sceneggiatori sono stati e sono tuttora soggetti a piccole correzioni da parte del curatore della serie di turno, ma non mi pare che quest'ultimo sia stato/venga accreditato.

non si trattò di questo. Lui disse che non si trattava di piccole
correzioni ma di più, fatte da altri sceneggiatori. a questo punto,
lui pretendeva che nei credits venisse messo anche il nome
dello sceneggiatore "secondario" , chiamiamolo così, ma
Bonelli non fu d'accordo.
chiaramente questo è solo uno dei tanti
motivi che portarono al contrasto insanabile.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Sab 14 Mar 2015 - 12:01

L'anno scorso, mi pare, Toninelli ha pubblicato
il volume "Un senese a Darkwood" pubblicizzato,
tra l'altro, dallo stesso Burattini nella rubrica della
posta di Zagor.


_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Kramer76 il Sab 14 Mar 2015 - 12:06

ferri è come terence hill. invece il rapporto personale di bonelli con zagor non è definibile! se ne è stufato diverse volte, diverse volte ha avuto illuminazioni (tra le quali quella di scegliere boselli e burattini e mandare via toninelli)

bonelli-pensiero è fin troppo lineare nel rapporto a tre, bonelli-zagor-lettori: se ai lettori non è piaciuto il sigillo dell'imperatore ma piace che zagor incontri incontri bimbo sullivan, giggetto, roberto da crema, ecc. e piacciono prevalentemente le storie di maniera con gli indiani, le storie brevi come negli anni sessanta... non ci sono più le brioche... allora diamogli il pane!

l'elemento toninelli è incidentale.
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2171
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Nel bunker

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Sab 14 Mar 2015 - 12:15

a me "Il sigillo dell'imperatore" piace molto, moltissimo.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 14 Mar 2015 - 12:17

@Fabri73 ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:
@Fabri73 ha scritto:Toninelli ha anche detto che l'idea di Sergio Bonelli che nei credits
ci fosse solo Toninelli come sceneggiatore non gli piaceva, perché
i testi, nell'ultimo periodo, venivano a volte corretti e Toninelli voleva
che ci fosse anche il nome di chi correggeva parte dei suoi testi.

Tutti gli sceneggiatori sono stati e sono tuttora soggetti a piccole correzioni da parte del curatore della serie di turno, ma non mi pare che quest'ultimo sia stato/venga accreditato.

non si trattò di questo. Lui disse che non si trattava di piccole
correzioni ma di più, fatte da altri sceneggiatori. a questo punto,
lui pretendeva che nei credits venisse messo anche il nome
dello sceneggiatore "secondario" , chiamiamolo così, ma
Bonelli non fu d'accordo.
chiaramente questo è solo uno dei tanti
motivi che portarono al contrasto insanabile.

Veramente la "storia vera"(che anche molti sostenitori di Toninelli riportano)è che lui lamentava delle correzioni operate da Canzio prima e da Quierolo poi-che in quegli anni si sono succeduti come curatori delle serie-. Una "denuncia" che non ha senso, perché di norma, il curatore di una serie nel ruolo che riveste, non obbliga e non riscrive mai di suo pugno una gag, una scena, un finale, al massimo può consigliare di riscrivere qualcosa, ma non di obbligare. Altrimenti se ogni curatore riscrivesse parti delle storie stravolgendo le storie stesse, gli stili di ogni sceneggiatore non sarebbero distinguibili e il ruolo di sceneggiatore non avrebbe senso,invece non è così, e anche lo stile di Toninelli all'epoca era unico e ben riconoscibile.

Non erano poi affato altri sceneggiatori a operare sulle sue storie delle correzioni; anche perché c'era Nicolai esordiente, Capone giovanissimo, Pellizzari è stata una toccata e fuga: è una cosa fuori dalla logica che uno di questi sceneggiatori potesse azzardarsi a correggere parti della sceneggiatura dello sceneggiatore più rappresentativo all'epoca.

_________________________________________________
I miei sogni, i miei incubi vanno ancora a 45 giri
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 8227
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Kramer76 il Sab 14 Mar 2015 - 12:23

poi le due svolte (1981 e 1991) sono accomunate secondo me, alla fine le paturnie di toninelli sono del tutto ininfluenti se non per portare acqua al mulino di voi tradizionalisti

nel 91 bonelli si era talmente stufato che stava per chiudere tutto, gli si presentano due progetti: quello di boselli e burattini e "quello" di toninelli.... non mi sembra che ci sia altro da aggiungere

allo stesso modo nell'81 bonelli si trova con sclavi e castelli che non ci capiscono una mazza e rischiano di far chiudere tutto per davvero, e dall'altra parte toninelli, che un impegno, al meno sulla carta, lo garantiva
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2171
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Nel bunker

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Sab 14 Mar 2015 - 12:26

io ti riporto solo quello che ho letto
non ricordo dove. poi, chi facesse queste
"correzioni", se fossero curatori o
sceneggiatori o cos'altro, io non lo so per certo.
Ricordo solo che Toninelli non
era d'accordo con questa cosa di
inserire solo il suo nome come sceneggiatore.
Altro, non so. Wink

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Sab 14 Mar 2015 - 12:29

@Kramer76 ha scritto:poi le due svolte (1981 e 1991) sono accomunate secondo me, alla fine le paturnie di toninelli sono del tutto ininfluenti se non per portare acqua al mulino di voi tradizionalisti

nel 91 bonelli si era talmente stufato che stava per chiudere tutto, gli si presentano due progetti: quello di boselli e burattini e "quello" di toninelli.... non mi sembra che ci sia altro da aggiungere

allo stesso modo nell'81 bonelli si trova con sclavi e castelli che non ci capiscono una mazza e rischiano di far chiudere tutto per davvero, e dall'altra parte toninelli, che un impegno, al meno sulla carta, lo garantiva

sono d'accordo su tutto.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 14 Mar 2015 - 13:58

@Fabri73 ha scritto:io ti riporto solo quello che ho letto
non ricordo dove. poi, chi facesse queste
"correzioni", se fossero curatori o
sceneggiatori o cos'altro, io non lo so per certo.
Ricordo solo che Toninelli non
era d'accordo con questa cosa di
inserire solo il suo nome come sceneggiatore.
Altro, non so. Wink  

Va bene io ti ho risposto sopra, se devi esporre un pensiero basandoti solo sull'autoreferenzialità, è inutile continuare una discussione Fabrì. Wink

_________________________________________________
I miei sogni, i miei incubi vanno ancora a 45 giri
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 8227
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Fabri73 il Sab 14 Mar 2015 - 14:02

@Walter Dorian ha scritto:
@Fabri73 ha scritto:io ti riporto solo quello che ho letto
non ricordo dove. poi, chi facesse queste
"correzioni", se fossero curatori o
sceneggiatori o cos'altro, io non lo so per certo.
Ricordo solo che Toninelli non
era d'accordo con questa cosa di
inserire solo il suo nome come sceneggiatore.
Altro, non so. Wink  

Va bene io ti ho risposto sopra, se devi esporre un pensiero basandoti solo sull'autoreferenzialità, è inutile continuare una discussione Fabrì. Wink

ok, va bene. Wink

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3212
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Preacher il Sab 14 Mar 2015 - 18:08

@wakopa ha scritto:
@Preacher ha scritto:
@Fabri73 ha scritto:

l'idea della continuity però è diventata realtà.
Già: a Boselli e Burattini è stato concesso di apportare la continuity a Toninelli no.

direi piu' a Boselli che era il curatore quando inizio' a scrivere zagor flower
d'altronde Sergio Bonelli evidentemente si fidava piu' di lui che di Toninelli e Burattini,tanto e' vero che il ritorno dei suoi villains principali li affido' proprio a Boselli con gli esiti che sappiamo stella2
mentre a Toninelli e a Burattini ha sempre concesso di far tornare nemici "secondari",adesso il paletto non c'e' piu' e vedremo a mesi cosa sara' capace di fare Burattini alle prese con Helly Very Happy
Sono d'accordo che Boselli aveva più potere essendo il curatore, però a Burattini dopo è stato concesso con Atlantide e tutta la trasferta sudamericana di contribuire anche lui(anche se in tono minore)alla continuity.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3514
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Mar 2015 - 22:12

Il problema è che nella mente del lettore esistono i buoni e i cattivi. I cattivi sono i supervisori, che non cercano di raddrizzare una storia venuta male ma, nella mente del lettore, sono dei perfidi nazistoidi che vogliono vessare il povero sceneggiatore esordiente. Boselli lavorava in redazione e, come ammesso da tanti, poteva contare subito sui consigli di Canzio e Bonelli... ma "ovviamente" i suoi ritorni, pur mediati dagli interventi in “diretta” di Bonelli e Canzio, fanno schifo, sono da buttare completamente, mentre magari un ritorno di Hegel Von Axel prende 7 (la vendetta del lettore!)
E oggi, che il curatore è Burattini, la "colpa" di chi è? Ovviamente sempre di chi è sopra a lui. Aspettiamo che diventi l'editore, ma anche così la colpa sarà di altri editori, che interferiscono.
Per cui, che dire? Aspettiamo i boati e gli ululati di gioia al ritorno di Hellingen scritto da Burattini, che ovviamente (?) sarà un capolavoro a prescindere.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da wakopa il Dom 15 Mar 2015 - 10:34

@Robert Gray ha scritto:
Per cui, che dire? Aspettiamo i boati e gli ululati di gioia al ritorno di Hellingen scritto da Burattini, che ovviamente (?) sarà un capolavoro a prescindere.

parla proprio chi giudica una storia sfogliandola velocemente in edicola scratch
avatar
wakopa
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014

Messaggi : 4456
Data d'iscrizione : 20.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Guitarjim1982 il Dom 15 Mar 2015 - 13:55

Shocked
avatar
Guitarjim1982
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4648
Data d'iscrizione : 20.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Devil Mask il Lun 16 Mar 2015 - 18:05

@Kramer76 ha scritto:nell'81 bonelli si trova con sclavi e castelli che non ci capiscono una mazza e rischiano di far chiudere tutto per davvero, e dall'altra parte toninelli, che un impegno, al meno sulla carta, lo garantiva
Perché Kramer, quello di Sclavi e Castelli vista la gravosa responsabilità che hanno avuto di essere subentrati nell'immediato dopo Nolitta, non è un grosso impegno che hanno garantito ? E anzi... hanno tenuto botta anche abbastanza bene...storie come Il ritorno del vampiro, Gli aguzzini, Devil Mask, I tagliatori di teste, lo Zagor 200, I tagliatori di teste, Lupo solitario sono molto suggestive e ti lasciano qualcosa, in confronto a gran parte degli scialbi western di Toninelli

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2263
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Guitarjim1982 il Lun 16 Mar 2015 - 18:09

@Smash ha scritto:
@Guitarjim1982 ha scritto:

Un altro punto in cui Toninelli ammette di non avere rapporti buoni con alcuni membri della redazione credo sia un chiaro riferimento a Queirolo.
I riferimenti sono anche a Ferri.
I rapporti con il maestro non erano molto idilliaci.

sì Smash poi ho letto della critica di Toninelli, secondo me letteralmente senza senso, su una presunta legnosità nei primi piani e nel modo di recitare dei personaggi zagoriani riscontrata a suo modo di vedere nei disegni di Ferri.
avatar
Guitarjim1982
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4648
Data d'iscrizione : 20.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Preacher il Lun 16 Mar 2015 - 23:49

Non sono un detrattore di Toninelli,ma quando ha detto che Ferri era frettoloso all'epoca... Shocked
Ma ce lo ricordiamo il Ferri su Incubi e Tenebre ?

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3514
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Smash il Mar 17 Mar 2015 - 10:56

@Walter Dorian ha scritto:
@Fabri73 ha scritto:Toninelli ha anche detto che l'idea di Sergio Bonelli che nei credits
ci fosse solo Toninelli come sceneggiatore non gli piaceva, perché
i testi, nell'ultimo periodo, venivano a volte corretti e Toninelli voleva
che ci fosse anche il nome di chi correggeva parte dei suoi testi.

Tutti gli sceneggiatori sono stati e sono tuttora soggetti a piccole correzioni da parte del curatore della serie di turno, ma non mi pare che quest'ultimo sia stato/venga accreditato.
Quoto

poi le correzioni possono anche essere utili per smussare dei punti deboli
dove sta scritto che le correzioni di un curatore della serie debbano per forza rovinare una parte della storia?...
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2060
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Kramer76 il Mar 17 Mar 2015 - 11:29

@Devil Mask ha scritto:hanno tenuto botta anche abbastanza bene...storie come

storie come il ritorno di supermichetta e i tagliatori di teste dimostrano il contrario, purtroppo..
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2171
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Nel bunker

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Toninelli/periodo toninelliano

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum