Il segno del male (n.519/520/521)

Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Admin il Lun 19 Gen 2015 - 15:09

Il segno del male (n.519/520/521) Cq70qBMyhTu8DBEcTW-- Il segno del male (n.519/520/521) Lcb8lbS--

Soggetto e sceneggiatura: Ade Capone
Disegni: Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri  

Un inquietante sogno spinge Zagor a raggiungere un villaggio indiano sulla costa atlantica, e a contattare un giovane stregone, anch’egli messo in allarme da strani avvenimenti e angoscianti premonizioni… e quando lo Spirito con la Scure scopre l’orribile fine fatta da un vecchio amico, conosciuto quando in passato si trovò a lottare con lui contro Stephan, il cupo evocatore del demone Haggoth, tutto sembra far pensare che, dall’aldilà, proprio il sacerdote del Male stia cercando la sua rivincita…
Stephan, sacerdote dell'oscuro culto del demone Haggoth, � tornato in vita sotto nuove sembianze, trasferendo il suo spirito nel corpo di un bandito. Il negromante raduna i suoi accoliti in una vecchia fortezza inglese abbandonata, costruita su uno scoglio al largo della costa atlantica. Lì, vengono condotti prigionieri Cico e Nuan-Teh, un giovane stregone pellerossa alleato di Zagor. Lo Spirito con la Scure, sfuggito alla cattura, riesce a raggiungere la fortezza...


Ultima modifica di Admin il Sab 28 Mag 2016 - 4:01, modificato 1 volta
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Admin il Lun 19 Gen 2015 - 15:09

Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Kramer76 il Ven 6 Mar 2015 - 18:27

Il segno del male (n.519/520/521) 14ky340

il signore delle tenebre
tenebre come la saga di nightmare. la nostalgia direi che non è un effetto di queste storie, ma è la storia stessa. la valle misteriosa è più "storia". il segno del male, forse per il confronto impossibile con la notte del diluvio (e perchè stephan era più un'atmosfera, che un mostro ai livelli nolittiani), vira decisamente nel pastiche (dalla capanna nella palude si passa alla ghost-town, al viaggio per nave e al castello maledetto), infine nel trash. l'atmosfera c'è ancora. ferri è il vero mostro. abraham stoke è stato uno dei personaggi più strani: nell'originale era un deus ex machina molto metafumettistico, nel ritorno capone lo toglie di mezzo, quasi gelosamente. il personaggio del maghetto indiano è sia boselliano (un pò come haggoth... quindi al passo ci tempi), sia caponiano... gli indiani vengono usati da capone sempre in modo fine.

voto 8


Ultima modifica di Kramer76 il Sab 20 Gen 2018 - 16:23, modificato 5 volte
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3864
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da kit carson il Sab 7 Mar 2015 - 14:40

NR 519


Albo introduttivo, dove si pongono le basi per il successivo proseguo della storia. Il ritmo è puramente in stile nolittiano, senza mai spingere “sull’acceleratore”, la narrazione è piacevole, viene introdotto il nemico di turno (Stephan), che comunque rimane abbastanza velato, senza esporsi ancora (questo avverrà sicuramente nel prossimo numero). L’atmosfera che Capone crea è molto cupa e carica di mistero, durante la lettura dell’albo avevo la sensazione che nella pagina successiva potesse accadere qualcosa che desse un impulso dinamico alla storia, oppure che accadesse un evento che avrebbe dato una svolta all’avventura. Questo feeling che ho avvertito è dovuto alla maestria sceneggiativa di Capone che, nel creare atmosfere misteriose, non è secondo a nessuno. In questo albo il nostro eroe è in “aspettativa”, ossia capta tutte quelle informazioni che lo mettono in condizione di capire il mistero che lo circonda e l’avversario che dovrà affrontare, però sempre pronto ad entrare in azione alla sua maniera appena se ne presenta l’occasione, come durante il suo arrivo al trading post e successivamente durante la sua permanenza nel saloon. Mi è un po’ dispiaciuta la dipartita di Stoke, che nel precedente albo “la notte del diluvio” aveva avuto un ruolo molto importante ed aveva espresso una interessate personalità, comunque sono convinto che in quest’avventura il giovane stregone indiano Nuan-Teh avrà un ruolo fondamentale e farà le veci di Stoke. La personalità di questo indiano mi è molto piaciuta, è deciso, testardo tanto da disubbidire al suo sakem per seguire un’idea in cui crede fortemente, sicuramente un buon acquisto per la saga zagoriana. Le ultime pagine sono molto inquietanti, con Stephan che pronostica un incredibile maleficio contro il nostro eroe e che quindi pone il lettore in trepidante attesa per il prossimo numero. Ho trovato un po’ pesante e prolissa la spiegazione del precedente “la notte del diluvio”, anche perché ho letto la storia recentemente e la ricordavo molto bene, però per un lettore neofita che non conosce la storia precedente è senza dubbio utile.
Questo è il tipico racconto che va giudicato nella sua globalità, per adesso non è male ed ha tutte le premesse per svilupparsi molto positivamente. Se uno avesse la forza di volontà di non leggere l’albo che ha tra le mani ed aspettare tutti i 2,5 albi, sicuramente si gusterebbe meglio il racconto, ma io purtroppo sono un debole….. e non resisterei a tale supplizio.
Il prossimo albo “il signore delle tenebre” dovrebbe entrare nel vivo del racconto, quindi me lo aspetto molto spumeggiante e con abbastanza azione. Come già evidenziato da alcuni di voi, la copertina de “il signore delle tenebre” è veramente spettacolare, lo sfondo nero la rende molto inquietante.
I disegni non mi sono piaciuti, sono decisamente bruttini, alcune vignette sembrano abbozzate, purtroppo il tempo passa anche per il Maestro Ferri.


Ultima modifica di kit carson il Sab 7 Mar 2015 - 14:47, modificato 1 volta
kit carson
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da kit carson il Sab 7 Mar 2015 - 14:44

NR 520

Per quanto riguarda l’albo precedente (il segno del male) avevo espresso un giudizio positivo, anche se un po’ tiepido e con riserva, perché mi sembrava avesse messo le basi per il buon proseguo del racconto, inoltre aveva creato una buona atmosfera di mistero. Comunque era un albo tipicamente preparatorio, che Jores aveva giustamente identificato come “prologo”. L’albo che doveva dare un impulso alla storia, dovrebbe essere stato questo (il signore delle tenebre), ma purtroppo devo dire che ha deluso le mie aspettative. La mia delusione è principalmente dovuta dal fatto che:
- Stephan, nella sua prima apparizione (la notte del diluvio) era un nemico molto carismatico, quindi la mia aspettativa era molto alta. Invece questo Stephan che cambia volto di sovente non mi piace, inoltre non ritrovo in lui il carisma che mi trasmise durante la sua prima apparizione (la notte del diluvio)
- In questo secondo albo la storia sarebbe dovuta entrare nel vivo, mentre invece non riesce a decollare, non mi ha dato nessun sussulto, sembra un altro “prologo”, anzi quell’atmosfera di mistero che avevo apprezzato ne “il segno del male” qui sembra affievolirsi e svanire, sebbene in questo albo i disegni del Maestro Ferri mi appaiano di livello superiore ai precedenti e la rappresentazione grafica del castello è molto buona. Però è la sceneggiatura che soffre, che non mi ha trasmesso quel pathos che le storie misteriose dovrebbero possedere.

Per quanto riguarda la prova di Zagor non vi è nulla da obiettare, si comporta da eroe, nei combattimenti ha sempre la meglio sui suoi avversari, scala le pareti del castello da autentico uomo ragno e viene catturato solamente con l’inganno, in cui ogni persona sarebbe caduta. Però Capone non è riuscito a trasmettermi quell’energia e quella vitalità che dovrebbero trasudare dalla storia; anche i combattimenti stessi li ho trovati abbastanza piatti, sia la sequenza della lotta del nostro eroe con i seguaci della setta nei corridoi del castello che contro i marinai. Mi è sembrato che tali scontri mancassero di “coralità”, che ogni avversario affrontasse Zagor da solo, senza sfruttare l’aiuto dei compagni, come invece sarebbe naturale per sconfiggere un formidabile combattente quale è il Signore di Darwood; quindi anche tali lotte non le ho completamente apprezzate, mi sono sembrate come “falsate”.
Anche il processo farsa a cui il nostro eroe viene sottoposto dopo la cattura non mi è assolutamente piaciuto, mi sembra assolutamente ininfluente per la storia : infatti, se Capone ha inscenato questo processo per mettere ulteriormente in evidenza la fanaticità degli adepti, secondo me non ce ne sarebbe stato assolutamente bisogno, mentre se invece nel prossimo numero alcuni seguaci di Haggot si rivolteranno contro Stephan perché convinti dal discorso di Zagor mi sembrerà una notevole forzatura che spero vivamente non accada. La scena del processo mi sembra come “appiccicata” in maniera innaturale alla storia, secondo me, qualora non vi fosse stata, il racconto ne avrebbe guadagnato in snellezza narrativa.
Intendiamoci, non è che sia un brutto racconto, ne ho letto decisamente di peggiori, però la delusione deriva dal fatto che con un ritorno eccelso come Stephan ed uno sceneggiatore di alto calibro quale Capone mi aspettavo molto di più, invece ne è venuta fuori un’avventura notevolmente piatta.
Al fine di ottenere una storia positiva sarebbe necessario una forte sterzata nel successivo ½ albo, però, visto l’andazzo del “il signore delle tenebre”, sono piuttosto pessimista al riguardo.
kit carson
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da kit carson il Sab 7 Mar 2015 - 14:51

NR 521

Che BAGGIANATA!!! Un finale molto deludente, che invece di sollevare le sorti della storia l’ha affossata completamente. Vi è stata una notevole involuzione della storia : il primo albo di prologo non era stato malaccio, in quanto aveva introdotto un positivo alone di mistero e suspance, poi però nel secondo albo il racconto era peggiorato, per poi subire il tracollo in questa ultima parte. Stephan manca assolutamente di carisma, non è nemmeno lontano parente dello Stephan apparso nella “notte del diluvio”, per poi non parlare di Haggoth, rappresentato con una faccia da cherubino con dei denti da roditore, ma dai!!! Volete mettere l’immagine terrificante che aveva Haggoth nella sua prima apparizione????? Anche il combattimento non mi ha emozionato minimamente e l’epilogo finale è stato addirittura patetico. Ma come, un demone infernale come Haggoth, che è la più profonda incarnazione del male, che non rispetta assolutamente nessuno, che ha come scopo il suo predominio sul genere umano (almeno questo era ciò che si evinceva nella sua prima apparizione sull’albo “la notte del diluvio”), si dimostra magnanimo con Zagor perché non vuole avere debiti con un essere umano, che tra l’altro aveva sgominato il suo culto a New Salem????????????????????????????? Poi sparisce addirittura tornando da dove era venuto, invece di cercare di estendere il suo dominio sulla terra, in cui si sente inebriato (vedere pag 14)????????? Ma questo non ha assolutamente senso, questa è una snaturalizzazione di un demonio come Haggoth!!!!! Sinceramente questo finale mi è sembrato molto puerile.
Inoltre siccome Stephan è conscio che il suo potere dipende completamente dal medaglione, sarebbe stato logico che quando Zagor getta il medaglione in mare, lo stregone si buttasse anch’esso in acqua per cercare di recuperare la fonte del suo potere. L’unica scena positiva di tutto questo albo è la mossa di Stephan che mette al collo di Haggoth il medaglione per carpirne il potere, poi però tutto quello che segue è da dimenticare.
Nel complesso quindi avventura insufficiente, sono rimato molto deluso, sarebbe stato meglio avere lasciato Stephan ancora nel cassetto, invece di averlo rappresentato in questa maniera.
kit carson
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da osages il Sab 2 Mag 2015 - 16:41

Storiellina brutta e inutile ......come rovinare il ricordo di uno dei piu carismatici nemici affrontati da zagor in passato.
Il finale col demone buonista proprio non si puo vedere ^^77ò
osages
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Andrea67 il Mer 13 Gen 2016 - 18:37

Nonostante le premesse e l'atmosfera carica di mistero creata dall'Autore, nonostante i disegni del Maestro, sempre validi, la storia non sfonda e segna un mezzo passo falso rispetto alla prima apparizione di Stephan, considerata unanimemente un capolavoro.
Si parte bene e si continua altrettanto bene, ma alla fine ne esce un villain Dylandogghiano, soprannaturale ed imbattibile. A questo proposito, ritengo che se un cattivo non può essere sconfitto dall'eroe - almeno in una saga come quella di Zagor - allora c'è qualcosa che non va. Per quanto potente, il cattivo deve avere almeno un punto debole che deve essere scoperto dal protagonista, il quale, nonostante gli sia inferiore fisicamente, alla fine riesce a sopraffarlo.
In questo caso, invece, è il demone che decide di non uccidere Zagor ritenendosi in debito con lui. Ma, se solo avesse voluto, il Nostro sarebbe stato impotente di fronte a lui.
Passo indietro di Capone, ma comunque storia poco più che sufficiente.
Voto alla storia: 6,3
Voto ai disegni: 9


Ultima modifica di Andrea67 il Sab 7 Set 2019 - 19:42, modificato 1 volta

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4541
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016 - 22:01

La storia è molto nolittiana, c'è mistero, quel pericolo imcombente che aleggia nell'aria, un po come nella prima apparizione di Stephan!!
Zagor è in ottima forma, non va mai sotto nei duelli è ha sempre la meglio!
Nu-an-teh è un ottimo comprimario, anche se non all'altezza di Akoto o Tawar.
In definitiva i primi 2 albi mi son molto piaciuti!  Exclamation
Il finale purtroppo è stata una delusione... ma non per come andata la vicenda di Stephan, perchè la trovata di Capone del trucchetto del medaglione su Haggoth mi era piaciuta... ma per il comportamento di Haggoth quando questi elimina Stephan... Un demone non si comporta in quel modo con Zagor,  Rolling Eyes  il male puro uccide zagor e poi tenta di conquistare il mondo! e invece qui che fa... fa finire tutto "a tarallucci e vino"!!!  scratch
Un finale a mio parere che fa abbassare di molto il voto di una bella storia!
Ottimi i disegni di Ferri 😉
voto storia: 7
voto disegni: 8

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016 - 23:37

@kit carson ha scritto:
Inoltre siccome Stephan è conscio che il suo potere dipende completamente dal medaglione, sarebbe stato logico che quando Zagor getta il medaglione in mare, lo stregone si buttasse anch’esso in acqua per cercare di recuperare la fonte del suo potere.

Mah... secondo te è possibile recuperare un medaglione al buio e gettato nelle profondità marine?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Smash il Ven 22 Gen 2016 - 9:42

A me ha deluso solo il finale con il demone: troppo umano e forse bisognava prepararne meglio un'introduzione progressiva in crescendo

ritengo che per far tornare Stephan, Capone ha messo in scena un ritorno azzeccato
l'atmosfera cupa e la tensione c'è e Ferri ci è andato a nozze

Voto 6,5 alla sceneggiatura
9 ai disegni
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da wakopa il Ven 22 Gen 2016 - 10:28

@Smash ha scritto:A me ha deluso solo il finale con il demone: troppo umano
diciamolo pure,anche un po' ridicolo zzzz
ma questo credo che attenga alla tendenza propria del cosidetto rinascimento, mutuata da Incubi di Sclavi di personalizzare graficamente le entita' divine e demoniache (kiki manito,wendigo) scratch
cosi' diventa tutto anche piu' infantile,certe entita' devono rimanere spirituali,impalpabili solo cosi' possono trasmettere mistero e inquietudine benvenuto
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6154
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da wakopa il Gio 29 Giu 2017 - 15:34

Il segno del male (n.519/520/521) Amzfyo Il segno del male (n.519/520/521) 14v2245
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6154
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il segno del male (n.519/520/521) Empty Re: Il segno del male (n.519/520/521)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum