La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Admin il Mer 14 Gen 2015 - 15:25




Soggetto e sceneggiatura: Moreno Burattini
Disegni: Mauro Laurenti
Copertina: Gallieno Ferri


Tra gli evasi dal penitenziario di Waterwall, al confine tra Georgia e Florida, c’è un vecchio avversario di Zagor, “Bimbo” Sullivan, più che mai desideroso di vendetta. Ma c’è anche Elias Duff, un ritardato mentale condannato per un delitto che forse non ha commesso. La sorella dello sventurato Duff, scortata dallo Spirito con la Scure, reca al direttore del penitenziario, Bryce, un’istanza per un nuovo interrogatorio, ma la fuga di Elias compromette tutto. Intanto, sulle tracce dei fuggitivi, si è gettata la banda dei pellirosse cacciatori di uomini al soldo di Bryce, guidati da Quanah…
Ai forzati in fuga si unisce Zagor, nel tentativo di sottrarli ai pellerossa cacciatori di uomini guidati da Quanah. In realtà, al signore di Darkwood preme soprattutto la sorte di Elias Duff, un ritardato mentale che possiede il singolare dono di parlare agli animali, accusato di un omicidio del quale si professa innocente. Ma c’è qualcuno che cerca di metterlo a tacere per sempre. Un insospettabile che di quel delitto sa più di quanto non dica e che deve impedire a tutti i costi che il povero Elias recuperi il senno perduto!
Braccati dalla squadraccia del capo Quanah, i forzati fuggiti da Waterwall hanno un unico alleato: Zagor! Lo Spirito con la Scure, però, non ha alcuna intenzione di rendersi complice di un’evasione e vuole riportare i galeotti in carcere… Lo scontro con Bimbo Sullivan, il più pericoloso dei fuggiaschi, nonché nemico di vecchia data di Zagor, giunge al suo drammatico epilogo, mentre gli indiani di Quanah scatenano l’attacco finale…
Qual è il tragico segreto che il direttore del penitenziario di Waterwall, il perfido Bryce, ha tenuto nascosto per anni al capo Quanah, ai cui ordini agisce un’agguerrita squadra di indiani cacciatori di evasi? E perché vuole vedere morto il povero Elias Duff? L’ultimo atto del dramma va in scena rispondendo a questi, e ad altri, interrogativi. Come, per esempio, quelli che riguardano la sorte di Rita, sorella di Elias, braccata da Scrawl e la sua banda di tagliagole fin nel cuore delle paludi che circondano il sinistro carcere; o quelli circa la possibilità che gli sforzi di Zagor per dimostrare l’innocenza del gigantesco Elias siano coronati dal successo…

_________________________________________________
il nuovo forum di ZTN http://zagortenay.forumattivo.it

ZTN pagina facebook


ZAGOR TV pagina facebook


Sleep
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3437
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Admin il Mer 14 Gen 2015 - 15:25


_________________________________________________
il nuovo forum di ZTN http://zagortenay.forumattivo.it

ZTN pagina facebook


ZAGOR TV pagina facebook


Sleep
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3437
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Kramer76 il Mer 4 Mar 2015 - 19:18



acque del sud
catene parte seconda. la marcia della disperazione burattiniana. manca il bacio a rita, che bonelli tagliò. nuovo cinema paradiso? infatti è uno di quei filmoni fatti per far tendenza (in un periodo zagoriano magro, poi), con dei protagonisti freak gay-friendly e semitici che piacciono all'academy (il pugile irlandese giona, elia), i cattivi fascisti e corrotti, una rock-star arruolabile, ogni scena studiata (il prologo, le scene di lavoro forzato, gli attacchi, la vendetta e la "grazia"), anche la strizzatina al pubblico più nerd e toninelliano, bimbo sullivan. ruffiana. cosa c'è di male? solo gli spiegoni... l'avventura è realistica però anche fantastica e citazionista. laurenti ancora su alti livelli. indiani d'eccezione. quattro albi urgenti, da rinascimento.. lo stesso non si può dire per il resto di quella trasferta 2004-05. and the oscar goes to... morenooo

voto 10


Ultima modifica di Kramer76 il Sab 22 Lug 2017 - 10:21, modificato 2 volte
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da kit carson il Gio 12 Mar 2015 - 12:50

Secondo me è tra le migliori storie scritte da Burattini, un vero capolavoro. La morte di Bimbo Sullivan non ha tolto dalla saga zagoriana un nemico di spessore, quindi Bimbo non mi mancherà assolutamente, mentre nel complesso della storia la sua presenza ed il suo decesso mi sono piaciute. Per il personaggio di Elias Duff, Burattini sicuramente si è ispirato al colosso di colore presente nel film “il miglio Verde”con Tom Hanks (consiglio la visione di questo film, veramente bello). Zagor è mitico, è sempre al centro dell’azione con una forza ed un carisma degni della sua fama e del suo nome (Spirito con la Scure). Il primo duello contro la banda di Quanah è da brivido, Zagor compare attaccato ad una liana e si fa beffe di tutto il gruppo di indiani; che scena spettacolare, sopportata anche dai dinamici disegni di Laurenti, ottimo nel rappresentare le scene di azione. Anche la rappresentazione di Quanah e della sua banda è molto spettacolare, mettono veramente paura. Un altro plauso a Laurenti gli è dovuto dall’ottima rappresentazione di Rita, veramente affascinante e sensuale (infatti tra i disegnatori di Zagor, secondo me Laurenti è tra i migliori disegnatori del gentil sesso). Una curiosità su questa storia: ho sentito dire che Burattini nelle scene finali aveva previsto un bacio tra Rita e Zagor, però tale scena fu cancellata per volere di Sergio Bonelli. Sinceramente non capisco tale “censura”, io una scena del genere l’avrei accettata volentieri, non avrebbe senz’altro trasformato questa bellissima avventura in un romanzo “rosa”.
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Andrea67 il Sab 28 Mar 2015 - 8:06

Premesso che questa storia è un capolavoro ed è sicuramente la migliore di Burattini, premesso che i suoi pregi sono stati più volte elencati, voglio prendermi la licenza (da lettore, fan ed enorme estimatore di Burattini) di far notare quelli che, secondo me, sono i pochissimi difetti di questa storia:
- la scena che mi ha dato più fastidio è quella delle sabbie mobili, nella quale Zagor si fida ciecamente di colui che ha dimostrato, per tutta la storia, un odio cieco verso di lui e che aveva tentato di ucciderlo a tradimento pochi secondi prima; non è possibile che un eroe come Zagor sia così ingenuo, questo poteva andare bene negli anni '60, ma non nel ventunesimo secolo;
- la caratterizzazione di Bimbo Sullivan mi è sembrata un pò sopra le righe; per Nolitta era un bandito da quattro soldi, per Toninelli una specie di cervellone, qui diventa un cattivo di tipo diverso, come una bestia assetata di sangue che ha in odio tutto e tutti. Si fa fatica a riconoscere il Bimbo Sullivan da noi conosciuto precedentemente.
Detto ciò, storia avvincente sin dalla prima vignetta, con continui cambi di scena. L'Autore non ci fa mancare scene d'azione molto spettacolari, con un grande Zagor rispettato anche dai propri nemici.
Per quanto riguarda il colpo di scena finale, molto ben camuffato.
Ultima nota: gran bel personaggio Rita, di cui ci si augura un ritorno.
Disegni: molto buoni, probabilmente adatti a questa sceneggiatura.

Voto alla storia: 9,8
Voto ai disegni: 8,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4309
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da wakopa il Sab 28 Mar 2015 - 10:59

@Andrea67 ha scritto: i pochissimi difetti di questa storia:
- la scena che mi ha dato più fastidio è quella delle sabbie mobili, nella quale Zagor si fida ciecamente di colui che ha dimostrato, per tutta la storia, un odio cieco verso di lui e che aveva tentato di ucciderlo a tradimento pochi secondi prima; non è possibile che un eroe come Zagor sia così ingenuo, questo poteva andare bene negli anni '60, ma non nel ventunesimo secolo;

e' la declinazione fiabesca che spesso intraprendono gli autori ,e della risolutezza di Rita e dello doti del suo fratellone non ne vogliamo parlare? stella2 Wink
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Kramer76 il Sab 28 Mar 2015 - 11:09

una fiaba alla john carpenter  
affraid

ma quali difetti, Andrea

le sabbie mobili sono belle
e bimbo non è che fosse wakopa nelle storie precedenti..
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da wakopa il Mer 17 Giu 2015 - 12:23



avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da wakopa il Mer 24 Giu 2015 - 12:11

un Laurenti da paura all'epoca no-ta



avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 26 Giu 2015 - 12:33

Una storia magnifica, se ripenso che ho riletto i quattro albi che la compongono tutti di fila. Una storia dal taglio romanzesco per i tanti personaggi che vi vengono inseriti, cinematografico che non ti fa mai staccare l'attenzione dalla poltrona.
Mi è piaciuta moltissimo la vicenda di Elias e i suoi poteri, personaggio che suscita simpatia e tenerezza. Rita(la sorella) è molto affascinante e resa benissimo dalle matite di Laurenti, e si dimostra davvero una di carattere.
Venendo ai cattivi quello che colpisce di più è lo sceriffo,perché per buona parte della storia quando ogni volta che Rita e Zagor insinuano che forse Elias era innocente sollevando indizi concreti, lui rintuzza, contraddice con l'aria da sbruffone e ti chiedi se ci fa o c'è, e del perché del suo atteggiamento. E la sua colpevolezza è una botta a sorpresa. Exclamation
Bimbo Sullivan, passa dall'essere il cattivone bambinone e burlone di Nolitta, a uno cupo, strafottente e cinico: la cosa ci sta, del resto anche un inferno come Waterwall ti cambia. Contento della sua dipartita, meno di quando Zagor come un ingenuo sperava che poteva salvarlo dalle sabbie mobili dopo che già lo aveva aggredito e gli aveva giurato di fargliela pagare.
Ma il punto di forza è la caratterizzazione reale dei detenuti evasi, dove i detenuti vengono mostrati non tutti come carogne e cinici come Bimbo e gli altri due, ma anche come gente che ha un passato burrascoso alle spalle, che di certo non sono stinchi di santo, ma speranzosi di rifarsi una vita e anche sognatori acculturati(McNally q* Exclamation ). Bella anche la soluzione di Zagor di fare uno strappo al giustizialismo e chiudere un occhio su Jonah che in fin dei conti si è comportato bene. Wink
Carismatica, misteriosa, pittoresca la figura di Quanah e di tutta la sua banda cazzuta. La storia personale di Quanah fatta di accordi non rispettati, della famiglia massacrata, del sogno premonitore che dà una svolta alla vicenda è roba che colpisce molto bene positivamente. Exclamation Fantastica la sua vendetta ! Bellissime quelle scene con tutti i secondini appesi a testa in giù dall'albero, con Bryce che invece ha avuto una fine ancora peggiore !Exclamation
E poi c'è Zagor: carismatico e fulmineo senza eccedere troppo nell'aspetto investigativo di questa vicenda avventurosa a tinte gialle. Nonostante tutto qualche passaggio pesante sulla ricostruzione dell'omicidio Millward c'è, ma è passabile.
Non mancano neanche i momenti drammatici: come la morte del poeta, i pianti di Elias, l'urlo di Quanah quando gli riportano moglie e figli trucidati.
Bella la chiccha di Makee deciso a trovare gli stivali da calzare della sua misura giusta. stella2

Fantastici i disegni di Laurenti, il suo punto di forza è rendere al meglio le atmosfere degli acquitrini di quella palude. Oltre alla sua Rita molto sensuale.


STORIA: 10
DISEGNI: 9

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Marco65 il Ven 26 Giu 2015 - 22:02

Storia sublime ( per me sul podio di quelle scritte da Burattini) che non vedo l'ora di commentare più approfonditamente, ma per il momento con questo "lavoro" sono ancora cronologicamente a Nolitta no-ta)
avatar
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2448
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Smash il Ven 3 Lug 2015 - 10:26

Grandissima ed epica storia tolta qualche ricostruzione di troppo, dimostrazione che Burattini sa scrivere capolavori quando abbandona la pista gialla puntando sul sentimento(Elias ghettizzato perché handicappato e divertente per la sua tendenza fiabesca dei poteri),l'esperienza traumatica e emozionante degli evasi, Zagor signore e padrone della giungla. E anche con una moltitudine di personaggi approfonditi molto bene.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Salgor il Mar 4 Ago 2015 - 18:24

Per me non è un capolavoro come ho letto nei messaggi precedenti ma comunque è una bella storia!
I difetti che non mi fanno gridare al capolovaro sono come già segnalato: la scena delle sabbie mobili e di come Zagor si fidi come un pivello di Bimbo Sullivan! pale
Bimbo Sullivan che nella storia mi sembra messo lì soltanto per ripescare un vecchio nemico! Infatti una cosa che non mi piace e ste forzature su come Bimbo Sullivan per tutta la storia gridi a questa vendetta su Zagor ed ecco cosa succede:? Ecco apparire Zagor !! stella2  pale
Altra forzatura, i legnetti tagliuzzati da Scraw.... e di come prima Zagor si accorga dei legnetti nell'ufficio del direttore, e dopo con Rita fanno tutta una deduzione arrivando a Scrawl e su come lui e il direttore possano essere complici. e questo solo per una frase detta dal locandiere al saloon... Rolling Eyes eppure è un personaggio che hanno visto solo una volta, quindi mi sembra difficile che ricordino persino il nome.
Altra cosa la botta in testa alla Toninelli che Zagor becca dagli uomini di Quanah! avrei preferito un bel duello con Zagor vincitore e con Quanah che avrebbe rinunciato a uccidere i 2 uomini. pale
Il resto della storia è ottima, dalle scene di lotta di Zagor nella palude, al colpo di scena finale con lo sceriffo il vero colpevole.
Ottimo il personaggio di Rita, un po meno Elias... troppo infantile.
Ottimi i disegni di Laurenti.
voto storia: 7.5
voto disegni: 8

_________________________________________________
VINCITORE DI FEBBRE A 90 (2009-10)
avatar
Salgor
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5197
Data d'iscrizione : 04.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Preacher il Mar 4 Ago 2015 - 21:53

@Salgor ha scritto:
Bimbo Sullivan che nella storia mi sembra messo lì soltanto per ripescare un vecchio nemico!
Sono sulla tua stessa linea Salgor, Bimbo è un personaggio alla pari con gli altri, caratterizzato come un furfante qualunque mentre serviva qualcosa che lo facesse distinguere dagli altri evasi.
Il più grosso difetto di questa storia IMHO è un Cico piatto e poco divertente. Per il resto è una signora storia,ma come te non la classifico nel gruppone dei capolavori come fanno in molti.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4310
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da toro seduto il Mer 5 Ago 2015 - 2:41

@Preacher ha scritto:
@Salgor ha scritto:
Bimbo Sullivan che nella storia mi sembra messo lì soltanto per ripescare un vecchio nemico!
Sono sulla tua stessa linea Salgor, Bimbo è un personaggio alla pari con gli altri, caratterizzato come un furfante qualunque mentre serviva qualcosa che lo facesse distinguere dagli altri evasi.
Il più grosso difetto di questa storia IMHO è un Cico piatto e poco divertente. Per il resto è una signora storia,ma come te non la classifico nel gruppone dei capolavori come fanno in molti.
invece a me Bimbo e' piaciuto molto .... Canaglia e furfante nel modo giusto ( quando non ricambia il gesto di salvataggio nelle sabbie mobili) per me si e' distinto eccome !! no-ta
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Preacher il Gio 6 Ago 2015 - 21:45

@toro seduto ha scritto: invece a me Bimbo e' piaciuto molto .... Canaglia e furfante nel modo giusto ( quando non ricambia il gesto di salvataggio nelle sabbie mobili) per me si e' distinto eccome !! no-ta
Quell'atteggiamento è la prassi,quel combattimento dove muore si risolve tutto in un batter d'occhio in fretta e furia,non il modo migliore per congedare definitivamente uno dei nemici più ricorrenti della saga.
Doveva avere più spazio,sicuramente.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4310
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da toro seduto il Ven 7 Ago 2015 - 10:31

@Preacher ha scritto:
@toro seduto ha scritto: invece a me Bimbo e' piaciuto molto .... Canaglia e furfante nel modo giusto ( quando non ricambia il gesto di salvataggio nelle sabbie mobili) per me si e' distinto eccome !! no-ta
Quell'atteggiamento è la prassi,quel combattimento dove muore si risolve tutto in un batter d'occhio in fretta e furia,non il modo migliore per congedare definitivamente uno dei nemici più ricorrenti della saga.
Doveva avere più spazio,sicuramente.
...comunque a me qui Bimbo e' piaciuto molto , al contrario delle storie precedenti !! Wink
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Kramer76 il Ven 7 Ago 2015 - 10:45

@Salgor ha scritto:Bimbo Sullivan che nella storia mi sembra messo lì soltanto per ripescare un vecchio nemico!

mah sembra che vi abbiano toccato il grande personaggio nolittiano clap

mentre è sempre stato una ciofecazza, un "minore" fin dai primi vagiti

@Salgor ha scritto:Bimbo Sullivan per tutta la storia gridi a questa vendetta su Zagor ed ecco cosa succede:? Ecco apparire Zagor !!
Altra forzatura, i legnetti tagliuzzati da Scraw....

si chiama "Trama"

@Salgor ha scritto:con Quanah che avrebbe rinunciato a uccidere i 2 uomini.

e perchè? per addolcire uno come quanah ci sono i color e i team up

@Salgor ha scritto:Elias... troppo infantile.

stesso tipo di pregiudizio che hai/avete nei confronti dei bimbominkia?

ma non è che non sopportate cico, vero?
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 7 Ago 2015 - 11:50

@Salgor ha scritto: i legnetti tagliuzzati da Scraw.... e di come prima Zagor si accorga dei legnetti nell'ufficio del direttore, e dopo con Rita fanno tutta una deduzione arrivando a Scrawl e su come lui e il direttore possano essere complici.
Perché a Rita le era rimasto impresso,quando prima di essere aggredita Scrawl stava giocando a tagliuzzare quei legni, non era del posto e quindi hanno fatto una semplice deduzione.

avrei preferito un bel duello con Zagor vincitore e con Quanah che avrebbe rinunciato a uccidere i 2 uomini. pale
Ma perché rinunciare a certe scene violente ? Quella scena truculenta con i due uomini squartati legati all'albero è stata la più bella della storia. Exclamation
Quanah è un personaggio che all'inizio ci viene fatto apparire come nemico, poi cambia nel corso della storia grazie al sogno che gli fa capire chi aveva ucciso suo moglie. Un duello con Zagor non avrebbe avuto senso secondo me.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Salgor il Ven 7 Ago 2015 - 16:02

@Walter Dorian ha scritto:Ma perché rinunciare a certe scene violente ? Quella scena truculenta con i due uomini squartati legati all'albero è stata la più bella della storia. Exclamation
Quanah è un personaggio che all'inizio ci viene fatto apparire come nemico, poi cambia nel corso della storia grazie al sogno che gli fa capire chi aveva ucciso suo moglie. Un duello con Zagor non avrebbe avuto senso secondo me. [/size][/font]

no Diego, gli ultimi 2 uomini uccisi servono solo per far trovare gli stivali a Makee, la scena che dici tu è prima della botta in testa a Zagor, e li sono d'accordo con te che è una bella scena! Io voglio dire che quando Zagor dice a Quanah di rinunciare a uccidere i 2 uomini e Quanah si rifiuta, invece Moreno di chiudere la scena con quella toninellinata a Zagor, se invece ci fosse stata una bella sfida tra i due secondo me sarebbe stata un finale perfetto, e invece con quella botta in testa per me è stata una scena irritante! pale

_________________________________________________
VINCITORE DI FEBBRE A 90 (2009-10)
avatar
Salgor
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5197
Data d'iscrizione : 04.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 8 Ago 2015 - 12:01

@Salgor ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:Ma perché rinunciare a certe scene violente ? Quella scena truculenta con i due uomini squartati legati all'albero è stata la più bella della storia. Exclamation
Quanah è un personaggio che all'inizio ci viene fatto apparire come nemico, poi cambia nel corso della storia grazie al sogno che gli fa capire chi aveva ucciso suo moglie. Un duello con Zagor non avrebbe avuto senso secondo me. [/size][/font]

no Diego, gli ultimi 2 uomini uccisi servono solo per far trovare gli stivali a Makee, la scena che dici tu è prima della botta in testa a Zagor, e li sono d'accordo con te che è una bella scena! Io voglio dire che quando Zagor dice a Quanah di rinunciare a uccidere i 2 uomini e Quanah si rifiuta, invece Moreno di chiudere la scena con quella toninellinata a Zagor, se invece ci fosse stata una bella sfida tra i due secondo me sarebbe stata un finale perfetto, e invece con quella botta in testa per me è stata una scena irritante! pale

Ah, tu ti riferivi a Randy e Mule, ho capito. Sono stati personaggi talmente secondari che neanche ci ho fatto tanto caso, e il fatto che Zagor non ne abbia evitato la morte per mano degli indiani di Quanah non cambia poi chissà cosa.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da marcostanchini il Ven 29 Giu 2018 - 13:24

Epica.
A mio parere é di diritto tra la top ten di tutta la collana di Zagor

Voto alla storia: 10
Voto ai disegni: 10

_________________________________________________
zagoriano da una vita
avatar
marcostanchini
New Entry
New Entry

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 28.06.18
Località : Rimini

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Preacher il Sab 30 Giu 2018 - 13:30

Uhm, top ten, no, flower ma in una top 30 ci potrebbe stare benissimo.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4310
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da wakopa il Sab 30 Giu 2018 - 15:04

Burattini sta sguinzagliando suoi adepti nei forum recentemente mutley1
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da toro seduto il Sab 30 Giu 2018 - 16:52

@wakopa ha scritto:Burattini sta sguinzagliando suoi adepti nei forum recentemente mutley1
...ma va , non me ne ero accorto ... stella2 stella2 *.*
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La palude dei forzati (n.465/466/467/468)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum