Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Pagina 13 di 14 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14  Seguente

Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da MASSIMO il Dom 22 Set 2019 - 20:19

@natural killer ha scritto:Se l'eliminazione del Wendigo rappresenta il punto di forza di questa storia, allora ci resta ben poca cosa.

In una serie che ci ha abituato a vedere improbabili ritorni di personaggi dati per morti, la morte della rappresentazione fisica dello Spirito del male risulta essere la meno impossibile da rettificare. Prendiamo atto della volontà dell'attuale curatore di considerare definitivamente fuori dai giochi l'incarnazione del male e del ruolo che gli era stato ritagliato nella saga di Zagor.
Ma il Male resta, peraltro senza di esso sarebbe impossibile rendere plausibile un qualunque soggetto, dal momento che Zagor non è concepibile se non in antagonismo con il cattivo di turno.

E chi ci garantisce allora che un domani non si presenterà qualcuno che, senza dover neanche ricorrere al beneficio della sospensione dell'incredulità, farà tornare il Wendigo (caracter peraltro che vanta una notevolissima bibliografia trasversale) semplicemente facendolo impossessare di un altro corpo?

La morte definitiva era e resta un bluff.
Mai nel fumetto possiamo con matematica certezza escludere il ritorno di morti veri o presunti.
Quello che è accaduto in questa storia è caratterizzato da elementi assai più magici che scientifici.
E allora come possiamo credere alla definitiva uscita di scena di uno spirito maligno evocato con la magia?
Se non è un bluff questa morte resta comunque molto aleatoria...
Analisi che condivido pienamente Smile benvenuto
MASSIMO
MASSIMO
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3218
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Sant'Eufemia D'Aspromonte (RC)

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da claudio57 il Lun 23 Set 2019 - 9:57

@MASSIMO ha scritto:
@natural killer ha scritto:Se l'eliminazione del Wendigo rappresenta il punto di forza di questa storia, allora ci resta ben poca cosa.

In una serie che ci ha abituato a vedere improbabili ritorni di personaggi dati per morti, la morte della rappresentazione fisica dello Spirito del male risulta essere la meno impossibile da rettificare. Prendiamo atto della volontà dell'attuale curatore di considerare definitivamente fuori dai giochi l'incarnazione del male e del ruolo che gli era stato ritagliato nella saga di Zagor.
Ma il Male resta, peraltro senza di esso sarebbe impossibile rendere plausibile un qualunque soggetto, dal momento che Zagor non è concepibile se non in antagonismo con il cattivo di turno.

E chi ci garantisce allora che un domani non si presenterà qualcuno che, senza dover neanche ricorrere al beneficio della sospensione dell'incredulità, farà tornare il Wendigo (caracter peraltro che vanta una notevolissima bibliografia trasversale) semplicemente facendolo impossessare di un altro corpo?

La morte definitiva era e resta un bluff.
Mai nel fumetto possiamo con matematica certezza escludere il ritorno di morti veri o presunti.
Quello che è accaduto in questa storia è caratterizzato da elementi assai più magici che scientifici.
E allora come possiamo credere alla definitiva uscita di scena di uno spirito maligno evocato con la magia?
Se non è un bluff questa morte resta comunque molto aleatoria...
Analisi che condivido pienamente Smile benvenuto

Smile Smile Smile pure io Smile Smile Smile
claudio57
claudio57
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1670
Data d'iscrizione : 25.06.15
Località : broni

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 23 Set 2019 - 15:27

@natural killer ha scritto:E chi ci garantisce allora che un domani non si presenterà qualcuno che, senza dover neanche ricorrere al beneficio della sospensione dell'incredulità, farà tornare il Wendigo (caracter peraltro che vanta una notevolissima bibliografia trasversale) semplicemente facendolo impossessare di un altro corpo?

Non credo che succederà, perché un altro sceneggiatore per far tornare il Wendigo dovrebbe avere il consenso di Burattini, che da curatore non credo che dia il permesso di resuscitare un personaggio che lui stesso ha eliminato, e non penso che sia minimamente nelle sue intenzioni farlo ritornare.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.13 - LA RIVISTA
Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11653
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Capitan Kidd il Ven 27 Set 2019 - 13:57

Concordo con Walter, non penso che Burattini riporterà Wendigo, sarebbe come un rinnegare sé stesso come sceneggiatore dopo tutto il mazzo che si è fatto in queste due storie (malgrado l'ultima sia stata deludente).

_________________________________________________
Undici uomini sulla cassa del morto, e una bottiglia di rhum!
Capitan Kidd
Capitan Kidd
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 05.09.16

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Wonder il Ven 27 Set 2019 - 14:26

@sam stone ha scritto:A me come storia presa così non è dispiaciuta.
Certo dal ritorno di Hellingen ci si aspettava tanto di più, ma probabilmente qui gioca in tutti noi il fattore "nostalgia" di come lo usava Nolitta e dell'alto livello delle storie in cui compariva.

Purtroppo sono presenti tanti riassunti e qui probabilmente sbaglia la Bonelli, perchè forse ha paura che eventuali nuovi lettori non capiscano più nulla se non metti spiegazioni delle puntate precedenti.
Sinceramente mi piaceva più come si faceva un tempo, quando si inseriva un "vedi albo n. xx" .
In quel caso il lettore era anche più curioso di cercare in giro i numeri mancanti e quindi di leggere cosa succedeva nelle puntate precedenti.

Comunque la storia è leggibile, anche se forse alcune parti scivolano via con troppa leggerezza e semplicità.

Disegni dell'accoppiata, a mio parere, sempre molto buona! Smile

Sono completamente d'accordo specie nel fatto che non venga più messa la scritta "vedi albo n. xx"
Sinceramente nella storia non ho capito il senso di far venire al castello  con Zagor Cico e Tonka anche l'indiano di nome Kerak per farlo morire in maniera tutto sommato anonima.
La storia all'inizio mi sembrava un pò troppo da  supereroe marvel con l'arrivo dei due Hellingen  (pensavo che avesse deciso di fare dei cloni all'infinito) poi è tornato su un piano più "serio" anche se si la morte del clone è stata molto sbrigativa.
Il finale era prevedibile non avendo visto morire il professore,
la scena nella cella alla fine della storia  è come nei film che ti lasciano il finale in sospeso  (poi magari del film c'è un seguito ma a volte anche no)
Complessivamente la trovo una storia piacevole e ben disegnata conoscendo però le "puntate" precedenti.

Wonder
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 06.11.16

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da newprincevaliant il Lun 30 Set 2019 - 18:35

@Walter Dorian ha scritto:
@Spirito senza scure ha scritto:Come la maggior parte di noi ha sottolineato, questa storia è stata più utile che bella.
Vero! Ma infatti nella testa di Burattini, secondo me, c'era proprio questa intenzione: sacrificare (o quasi) tre mesi di lettura e qualche euro, in cambio del ritorno alla normalità della nemesi di Zagor!

Veramente dalla maggior parte dei commenti io leggo che è stata sì utile, ma nella stessa misura anche tediosa e deludente, visto che era il ritorno del nemico numero uno.
Se questa era l'intenzione di Burattini (lodevole eh) di fare tabula rasa di Wendigo e riportare Hellingen alla dimensione pre Magia senza tempo, bastava una sola storia da scrivere, non due storie di otto albi infarcite di spiegoni e riassunti inutili.
Tra l'altro mi sono chiesto, ma se il clone è stato eliminato così in fretta in questa di storia a cosa sia servita Resurrezione (l'episodio precedente)...

Analisi che condivido in toto. Bastava una sola storia.... Per quanto riguarda i disegni beh....li ho trovati appena sufficienti, diciamo senza infamia e senza lode. Non vado oltre nel commento perché il mio giudizio sulla qualità della storia è abbastanza negativo, soprattutto per la pesantezza dei primi due albi.

_________________________________________________
Pensa in grande e manda tutti al diavolo (tutti i mediocri)
newprincevaliant
newprincevaliant
FORUMISTA IN CRESCITA
FORUMISTA IN CRESCITA

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da natural killer il Lun 30 Set 2019 - 19:10

@Walter Dorian ha scritto:
@natural killer ha scritto:E chi ci garantisce allora che un domani non si presenterà qualcuno che, senza dover neanche ricorrere al beneficio della sospensione dell'incredulità, farà tornare il Wendigo (caracter peraltro che vanta una notevolissima bibliografia trasversale) semplicemente facendolo impossessare di un altro corpo?

Non credo che succederà, perché un altro sceneggiatore per far tornare il Wendigo dovrebbe avere il consenso di Burattini, che da curatore non credo che dia il permesso di resuscitare un personaggio che lui stesso ha eliminato, e non penso che sia minimamente nelle sue intenzioni farlo ritornare.

Siamo a posto finchè Moreno resterà curatore o finchè lui stesso non cambierà idea...

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 16592
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da MASSIMO il Lun 30 Set 2019 - 19:39

@natural killer ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:
@natural killer ha scritto:E chi ci garantisce allora che un domani non si presenterà qualcuno che, senza dover neanche ricorrere al beneficio della sospensione dell'incredulità, farà tornare il Wendigo (caracter peraltro che vanta una notevolissima bibliografia trasversale) semplicemente facendolo impossessare di un altro corpo?

Non credo che succederà, perché un altro sceneggiatore per far tornare il Wendigo dovrebbe avere il consenso di Burattini, che da curatore non credo che dia il permesso di resuscitare un personaggio che lui stesso ha eliminato, e non penso che sia minimamente nelle sue intenzioni farlo ritornare.

Siamo a posto finchè Moreno resterà curatore o finchè lui stesso non cambierà idea...
Smile Spero non cambi idea nemmeno su Mortimer, che lui stesso ha eliminato....
MASSIMO
MASSIMO
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3218
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Sant'Eufemia D'Aspromonte (RC)

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Spirito senza scure il Mar 1 Ott 2019 - 8:23

@MASSIMO ha scritto:
@natural killer ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:

Non credo che succederà, perché un altro sceneggiatore per far tornare il Wendigo dovrebbe avere il consenso di Burattini, che da curatore non credo che dia il permesso di resuscitare un personaggio che lui stesso ha eliminato, e non penso che sia minimamente nelle sue intenzioni farlo ritornare.

Siamo a posto finchè Moreno resterà curatore o finchè lui stesso non cambierà idea...
Smile Spero non cambi idea nemmeno su Mortimer, che lui stesso ha eliminato....

Non credo che lo farebbe mai resuscitare, però perchè escludere un "figlio di Mortimer?" In fondo Yama non è il figlio di Mefisto?

_________________________________________________
Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 AAD22eAzDkdil2mHOCFAMUgDa
Spirito senza scure
Spirito senza scure
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2900
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Abruzzo

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da claudio57 il Mar 1 Ott 2019 - 9:03

@Spirito senza scure ha scritto:Non credo che lo farebbe mai resuscitare, però perchè escludere un "figlio di Mortimer?" In fondo Yama non è il figlio di Mefisto?

sarebbe molto forzata pale e chi sarebbe la madre?
non dimentichiamoci che l'amata compagna di Mortimer è morta in una precedente avventura  pale
claudio57
claudio57
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1670
Data d'iscrizione : 25.06.15
Località : broni

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da anto1965 il Mar 1 Ott 2019 - 13:28

@claudio57 ha scritto:
@Spirito senza scure ha scritto:Non credo che lo farebbe mai resuscitare, però perchè escludere un "figlio di Mortimer?" In fondo Yama non è il figlio di Mefisto?

sarebbe molto forzata pale e chi sarebbe la madre?
non dimentichiamoci che l'amata compagna di Mortimer è morta in una precedente avventura  pale

Vero, ma non è mai stato chiaro il passato di Mortimer, ed un figlio naturale lo si puo' sempre far saltare fuori.
E poi dopo la caduta dalle mura, il volto del cadavere era irriconoscibile quindi non darei per scontata la morte
di Mortimer (scusate il gioco di parole)

_________________________________________________
Felix qui potuit rerum cognoscere causas flower
anto1965
anto1965
Oscar ZTN miglior forumista
Oscar ZTN miglior forumista

Messaggi : 2055
Data d'iscrizione : 17.06.18
Località : crema

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da capelli d'argento il Mar 1 Ott 2019 - 14:29

@anto1965 ha scritto:
@claudio57 ha scritto:
@Spirito senza scure ha scritto:Non credo che lo farebbe mai resuscitare, però perchè escludere un "figlio di Mortimer?" In fondo Yama non è il figlio di Mefisto?

sarebbe molto forzata pale e chi sarebbe la madre?
non dimentichiamoci che l'amata compagna di Mortimer è morta in una precedente avventura  pale

Vero, ma non è mai stato chiaro il passato di Mortimer, ed un figlio naturale lo si puo' sempre far saltare fuori.

Basta, per carità di Dio..... /incazzato/ rolleyes sob drunken


Ultima modifica di capelli d'argento il Mar 1 Ott 2019 - 14:37, modificato 1 volta

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
capelli d'argento
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da anto1965 il Mar 1 Ott 2019 - 14:34

@capelli d'argento ha scritto:
@anto1965 ha scritto:
@claudio57 ha scritto:

sarebbe molto forzata pale e chi sarebbe la madre?
non dimentichiamoci che l'amata compagna di Mortimer è morta in una precedente avventura  pale

Vero, ma non è mai stato chiaro il passato di Mortimer, ed un figlio naturale lo si puo' sempre far saltare fuori.

Basta, per carità di Dio..... /incazzato/ rolleyes sob

Non ho detto che lo auspico pard, semplicemente lo temo ^^77ò ^^77ò

_________________________________________________
Felix qui potuit rerum cognoscere causas flower
anto1965
anto1965
Oscar ZTN miglior forumista
Oscar ZTN miglior forumista

Messaggi : 2055
Data d'iscrizione : 17.06.18
Località : crema

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da capelli d'argento il Mar 1 Ott 2019 - 14:39

Avevo inteso, anto. Wink
Il mio era un "esorcismo"..... old Question

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
capelli d'argento
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da anto1965 il Mar 1 Ott 2019 - 14:45

@capelli d'argento ha scritto:Avevo inteso, anto. Wink
Il mio era un "esorcismo"..... old Question

stella2 stella2 no-ta no-ta

_________________________________________________
Felix qui potuit rerum cognoscere causas flower
anto1965
anto1965
Oscar ZTN miglior forumista
Oscar ZTN miglior forumista

Messaggi : 2055
Data d'iscrizione : 17.06.18
Località : crema

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da natural killer il Mar 1 Ott 2019 - 19:08

Intanto a pochi mesi dalla morte di Wendigo arriva sul Color Wikito prrr°

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 16592
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Kramer76 il Mar 1 Ott 2019 - 19:13

a forza di trollate lo avete rievocato
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3954
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Walter Dorian il Mer 2 Ott 2019 - 15:51

@MASSIMO ha scritto:
@natural killer ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:

Non credo che succederà, perché un altro sceneggiatore per far tornare il Wendigo dovrebbe avere il consenso di Burattini, che da curatore non credo che dia il permesso di resuscitare un personaggio che lui stesso ha eliminato, e non penso che sia minimamente nelle sue intenzioni farlo ritornare.

Siamo a posto finchè Moreno resterà curatore o finchè lui stesso non cambierà idea...
Smile Spero non cambi idea nemmeno su Mortimer, che lui stesso ha eliminato....

Non lo ha eliminato a differenza di Wendigo Massimo, si è lasciato una porta aperta a farlo ritornare e qualcosa si inventerà.
Wendigo non è un personaggio suo e dopo averlo eliminato non penso lo faccia ritornare.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.13 - LA RIVISTA
Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11653
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Spirito errante il Gio 3 Ott 2019 - 14:06

@Wonder ha scritto:
la scena nella cella alla fine della storia  è come nei film che ti lasciano il finale in sospeso  (poi magari del film c'è un seguito ma a volte anche no)

Americanate che si chiamano cliffhanger, che possono andar bene nelle serie televisive ma sui fumetti fino all'infinito no.
Poi ogni tanto qualche finale chiuso che chiudono facendo morire qualche personaggio potrebbero anche farlo. [,]

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 827
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da capelli d'argento il Gio 3 Ott 2019 - 22:15

no-ta Exclamation

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
capelli d'argento
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da claudio57 il Sab 26 Ott 2019 - 11:46

solo ora Moreno Burattini sul proprio blog "freddo cane in questa palude" parla de il destino di Hellingen



"Gli albi di Zagor usciti tra il luglio e il settembre del 2019 ("Mistero sul Monte Naatani", "I discepoli" e "Il destino di Hellingen": Zenith 699-701) hanno ripreso i fili della saga di Hellingen, rimasta in sospeso quattro anni fa (quattro anni che sono niente, rispetto ai tempi intercorsi fra le altre precedenti apparizioni del Mad Doctor). In tutto, si è trattato di 282 disegnate dalla coppia formata da Gianni Sedioli (matite) e da Marco Verni (chine), già autori della parte grafica della precedente "puntata". I testi sono miei, le copertine dei Alessandro Piccinelli.

Il mio scopo nel realizzare questa lunga e complessa saga dipanatasi tra il 2015 e il 2019 è stato uno solo, come è risultato evidente a quasi tutti alla fine della lettura: eliminare il Wendigo dall’universo zagoriano e riportare Hellingen nelle esatte condizioni delle prime avventure sceneggiate da Sergio Bonelli. Restituirlo cioè alla dimensione di scienziato pazzo, senza addentellati magici, senza magie e sortilegi, senza demoni e perfino senza extraterrestri. Credo che questo fosse il desiderio di tutti i nostalgici: sono lieto di averlo realizzato nel festeggiare i miei primi trent’anni al servizio dello Spirito con la Scure, dato che l'anniversario è caduto il 12 ottobre. Chi poi, fra i nostalgici, ha comunque trovato motivo di lamentarsi nonostante la restituzione del villain allo stato delle sue origini, o non ha capito la storia (succede) o non ha voluto capirla (succede ancora di più). In ogni caso, pazienza. Ringrazio piuttosto i tantissimi che mi hanno fatto giungere il loro plauso e il loro incoraggiamento.

La precedente avventura, “Resurrezione!” si era conclusa con il clone del mad doctor “rapito” dal Wendigo al pari dell’originale, in seguito a un rito eseguito a Zagor dopo una visione inviatagli da Kiki Manito. Ho cercato di spiegare meglio ai lettori l’accaduto, perché se è vero che c’è chi contesta lo spiegazionismo, è altrettanto ero che se non ci si spiega c’è chi non capisce. Bisogna innanzitutto sottolineare come il Wendigo sia un enigma insoluto. E’ stato inserito nella saga da Mauro Boselli, che lo a preso in prestito dalle leggende indiane, ma non esistono “istruzioni per l’uso” in cui siano spiegate chiaramente le “regole d’ingaggio”. Ricorderò poi che, in seguito ad alcuni scontro raccontati da Boselli, il demone aveva un conto in sospeso con Zagor ed è questo uno dei motivi per cui a un certo punto, in una storia di Mauro, riporta in vita Hellingen recuperando gli atomi del suo corpo sparsi nello spazio: per scagliarglielo contro. Ma solo: c’era anche il perverso desiderio del Wendigo di seminare caos, male e dolore su tutta la Terra. Poiché, però, il mad doctor riportato in vita si era ribellato al suo ri-creatore, il demone lo aveva esiliato in una dimensione, ultraterrena, il mondo del Caos. Questo l’antefatto boselliano.

Ne “L’eredità di Hellingen” e in “Resurrezione!”, però, abbiamo scoperto che già al tempo degli Akkroniani  il professore aveva cominciato a creare un esercito di guerrieri meccanici: era riuscito a costruirne decine e decine di esemplari facendoli realizzare da androidi programmati apposta per replicarsi anche in sua assenza! In questo modo, il clone di Hellingen emerso dalla vasca akkroniana si trova a disposizione un vero e proprio esercito pronto a conquistare e dominare il mondo. Ma quando niente sembra poterlo fermare, Zagor trova il modo di evocare il Wendigo! Ora: come si spiega l’aiuto del demone? Non è uno spietato nemico? Potremmo rispondere dicendo che è impossibile cercare di spiegare il comportamento di un demone dell’Oltremondo: la sua logica è aliena! Tuttavia, credo che qualche spiegazione si possa azzardare. Tanto per cominciare, il rito con cui lo Spirito con a Scure evoca il Wendigo è stato suggerito da una visione ispirata da Kiki Manito, che l’eroe capisce e decifra soltanto all’ultimo momento utile. La visione indicava di usare il coltello della mummia di Rakum, l’eroe rosso, come strumento magico a cui affidarsi in quel crocevia fra mondi paralleli che sono le grotte del monte Naatani.

E’ impossibile sapere quali misteriose dinamiche regolino la guerra fra Kiki e il Wendigo nelle dimensioni a cui appartengono, ma evidentemente Kiki sapeva che l’effetto del rito sarebbe stato quello voluto, e non un altro. Del resto, il clone aveva appreso, dai rapporti di Altrove che Quaritch gli aveva fornito, che il vero Hellingen era finito nella dimensione del caos e si era riproposto, confidando nel proprio genio, di trovare il modo per liberarlo. Il rito eseguito con un’arma del bene quale il coltello di Rakum, ha evidentemente permesso al Wendigo di compiere soltanto un’azione positiva, quella appunto di imprigionare nel suo inferno anche il secondo Hellingen, impedendogli qualsiasi altra iniziativa. Un rito magico “buono” non poteva che sortire effetti benefici e il Wendigo era impossibilitato ad approfittarne in senso negativo! Perciò, costretto dalle leggi a noi ignote a cui obbediscono lui e Kiki Manito nella loro dimensioni diverse dalla nostra, ha fatto buon viso a cattivo gioco e si è “accontentato” di portarsi via il clone di Hellingen.


Zagor teorizza, a un certo punto, l’esistenza di una  “regola dell’equilibrio”. Anche questa non l’ho invetata io, anche se è mia la trovata di adattarla al mondo di Zagor: è la legge fondamentale su cui si basa la contrapposizione tra gli Amesha e i demoni a loro contrapposti nella serie di Dampyr. Dunque una regola boselliana. E inserirla nell’universo zagoriano è un primo punto di contatto che forse un giorno permetterà un team-up o un cross-over fra i due personaggi. L’ipotesi di Zagor è basata su quanto l’eroe ha visto ogni volta che Kiki o il Wendigo hanno avuto a che fare con lui: Kiki Manito, qualunque sia la sua vera natura e da qualunque altra dimensione provenga quando si manifesta, rispetta una legge che gli impedisce di intervenire nelle cose di Darkwood, eccetto quelle riguardanti i rapporti di forze fra il suo mondo e quello oscuro del Wendigo. Per questo i due non scendono mai a combattersi sul nostro pianeta, che pure considerano una scacchiera su cui confrontarsi, ma ricorrono a emissari o alleati. Il popolo degli uomini, i pellerossa, da sempre sensibili alle forze ancestrali, entrano più facilmente in contatto dei bianchi con mondi paralleli popolati da questi esseri misteriosi. Kiki ha scelto gli indiani come suoi protetti. E’ evidente che demoni e creature di piani diversa della realtà sono legati alla foresta di Darkwood, in quanto luogo magico, o più magico di altri, come mille accadimenti hanno dimostrato.

Fin qui le spiegazioni che giustificano tutto quanto accaduto in passato. Arriviamo al presente. Un gruppo di misteriosi individui incappucciati si riunisce sotto la guida di Jupiter Quaritch, l’ex-assistente del professor Hellingen, e con lui (che si finge pentito e redento agli occhi dei maggiorenti della Base di Altrove) preparano un piano che prevede l’utilizzo di alcuni esoscheletri abbandonati dagli Akkroniani. Tonka, intanto,  convoca Zagor al proprio villaggio chiedendo il suo aiuto: infatti, alcuni mohawk sono scomparsi sul monte Naatani. Lo Spirito con la Scure riesce a rintracciarli, dopo che erano rimasti imprigionati nel deposito segreto akkroniano, là dove erano custodite le corazze portate via dai complici di Quaritch. Costui, che si definisce “Primo Discepolo”, fugge dalla Base di Altrove, dove viveva in parziale segregazione, e raggiunge la base segreta allestita dai suoi complici sotto le rovine del castello eretto sul monte Naatani dal Wendigo. Zagor e Tonka cercano di penetrare nel castello, ma sono scoperti dai miliziani arruolati dal professor Tumblay, braccio destro di Quaritch. Intanto, i Discepoli hanno attivato la “Vasca della Resurrezione”, un macchinario akkroniano con cui sperano di dar vita a un nuovo clone del loro Maestro. Concedetemi il vezzo di non proseguire oltre nel riassunto, in modo che chi non abbia letto questa avventura possa scoprire da solo cosa succede.

Potrebbe essere utile, piuttosto, rispondere a chi abbia contestato (come mi è stato detto) la "facilità" con cui viene sconfitto il Wendigo. Evidentemente, costoro ritengono che, essendo "facile",  loro saprebbero farlo ancor prima e ancor meglio. E' incredibile come si possa accettare l'uso delle armi magiche di Rakum il Rosso (trovata nolittiana) con cui Zagor elimina gli altrimenti indistruttibili Akkroniani "semplicemente" tirando loro una freccia, e non si accetti un sortilegio che preveda il trascinamento del Wendigo nel nostro mondo e l'uccisione da parte di Hellingen di un se stesso come il clone. I detrattori, insomma, nel loro cervello dal singolare funzionamento, dicono: tirare una freccia a un alieno per ucciderlo non è facile, quello che fa Hellingen è fin troppo facile. Ripeto: Hellingen trova il modo di portare il Wendigo sulla Terra e uccide il proprio doppio. E' vero, troppo facile. Però, suvvia, cari detrattori: davvero siete convinti che fra Hellingen e il Wendigo potesse vincere il Wendigo? Signori miei, allora sì che Nolitta si rivolterebbe nella tomba.

Per finire, una nota di colore. Telefona un lettore in redazione e si lamenta perché non gli torna che su Zagor ci siano dei robot, come sarebbe successo negli albi in edicola questa estate.  Zagor è un fumetto di soldati, trapper e indiani, non ci devono essere i robot. Ora, all'interno degli albi in edicola questa estate non c'è stato nessun robot. Ma proprio nemmeno uno. Ci sono, casomai, in alcune scene, degli esoscheletri da indossare, che a tutti gli effetti si possono considerare delle corazze. Se uno non capisce la differenza fra un esoscheletro e un robot non credo possa essere ritenuto in grado di esprimere giudizi sufficientemente fondati sui fumetti in generale e su Zagor in particolare. Però ci si chiede: e allora, Titan?

claudio57
claudio57
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1670
Data d'iscrizione : 25.06.15
Località : broni

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Devil Mask il Lun 28 Ott 2019 - 17:01

Un team up con Dampyr? Ma per cortesia...

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3393
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Smash il Lun 28 Ott 2019 - 17:13

Zagor teorizza, a un certo punto, l’esistenza di una “regola dell’equilibrio”. Anche questa non l’ho invetata io, anche se è mia la trovata di adattarla al mondo di Zagor: è la legge fondamentale su cui si basa la contrapposizione tra gli Amesha e i demoni a loro contrapposti nella serie di Dampyr. Dunque una regola boselliana. E inserirla nell’universo zagoriano è un primo punto di contatto che forse un giorno permetterà un team-up o un cross-over fra i due personaggi.

Oddio...
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3180
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 28 Ott 2019 - 17:30

come fare odiare una storia a posteriori
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3954
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Smash il Mer 30 Ott 2019 - 17:23

Poi volevo soffermarmi anche quando ha fatto il paragone che se uno ha accettato le armi di Rakum deve accettare anche il clone o l'evocazione del Wendigo. Dipende sempre...non è il cosa, ma il come. La scena di Rakum è vissuta e raccontata con una tensione emotiva alta, l'evocazione no, ed è un modo per liberarsi di Hellingen nel primo episodio e in questa storia non c'è pathos quando Hellingen lo chiama a sé.

Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3180
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il destino di Hellingen (n.648/649/650) - Pagina 13 Empty Re: Il destino di Hellingen (n.648/649/650)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 13 di 14 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum