Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Andare in basso

Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Admin il Sab 10 Gen 2015 - 15:44





Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri

Gli Stati Uniti d’America stanno sterminando un intero popolo: i Seminoles. Gli ultimi irriducibili ribelli, guidati da Manetola riescono ad accordarsi con il capitano Seabrook, che promette di portarli in un’isoletta delle Bahamas, Britannia, dove potranno vivere in pace. Ma i paradisi sono spesso illusori...
Seabrook ha venduto come schiavi i Seminoles alle autorità inglesi. Ancora una volta, sembra che per i nostri eroi non ci sia speranza. Zagor, però, riesce rocambolescamente a fuggire dai soldati britannici, punisce Seabrook per suo tradimento ed escogita un incredibile piano per liberare gli indiani…
I Seminoles sono asserragliati in un fortino. Zagor ha rapito il governatore dell'isola, che impedisce agli inglesi di attaccarli. Ma alcuni cospiratori uccidono il governatore. E allora un diluvio di fuoco si abbatte sul fortino. Zagor, Cico, Manetola e tutti i Seminole sono spacciati. La morte sta per ghermirli! Ma all'improvviso…

_________________________________________________
il nuovo forum di ZTN http://zagortenay.forumattivo.it

ZTN pagina facebook


ZAGOR TV pagina facebook


Sleep
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3430
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Admin il Sab 10 Gen 2015 - 15:44

qui per leggere il topic del vecchio forum : http://ramath.forumup.it/viewtopic.php?t=4124&mforum=ramath

_________________________________________________
il nuovo forum di ZTN http://zagortenay.forumattivo.it

ZTN pagina facebook


ZAGOR TV pagina facebook


Sleep
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3430
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Marco65 il Mer 11 Feb 2015 - 23:40

"Libertà o morte"è a mio avviso l'avventura più impegnata dell'intera serie,forse solo "Il giorno della giustizia" in questo senso può stare alla pari anche se risulta un po' meno spettacolare.Perché questa avventura e' in effetti anche un vero spettacolo:intanto possiede la battaglia più avvincente della collana che dopo varie fasi alterne vede la vittoria dei Seminoles che vengono poi sterminati soltanto dai cannoni di Britannia.Zagor e' fantastico come non mai nel mettere con le spalle al muro l'intera guarnigione e al tempo stesso impotente di fronte all'evolversi del dramma.Il racconto senz'altro uno dei vertici asoluti della serie si avvale anche di comprimari altrettanto straordinari:l'opportunità di far morire Manetola e' materia di discussione ma certo il finale triste molto innovativo per l'epoca suscitava parecchie riflessioni.Anche Liberty Sam e' un carattere dalla fortissima personalità e a differenza del suo compagno si troverà il modo di farlo tornare.Bosambo e' invece il classico personaggio nolittiano molto controverso e il capitano Seabrook un autentico serpente a sonagli.Da parte sua Donatelli ci regala uno dei suoi lavori migliori.VOTO 9,5
avatar
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2313
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Andrea67 il Gio 12 Feb 2015 - 8:57

Terzo ed ultimo capitolo di un trittico di capolavori (la successiva Vudu, pur molto buona, non sarebbe stata all'altezza delle precedenti), questa storia si caratterizza per la sua "anima tragica". Sarebbe stato facile per l'Autore utilizzare un lieto fine - che era stato preparato con la cattura del governatore, e che sarebbe stato sicuramente apprezzato dai lettori/ragazzini dell'epoca, me compreso - ma il genio del Sergione ha ideato un finale realistico e, allo stesso tempo, struggente, con la morte di Manetola, il sacrificio di Liberty Sam (?) e l'uscita di scena di Zagor e Cico. Ma prima di questo vi era stata la superba vendetta di Zagor ai danni del capitano Seabrook e della sua ciurma, proprio come ai vecchi tempi, diremmo oggi.
E che dire dei disegni? Quando ero piccolo non mi piacevano i disegni di Donatelli, li contrapponevo a quelli di Ferri e li vedevo diversi, cosa che non succedeva, invece, con Bignotti. Oggi posso dire che mi piacciono, e anche tanto, forse perchè li confronto con quelli di parecchi Autori attuali e li trovo migliori, o forse semplicemente perchè sono belli e rappresentano il "mio" Zagor, così come imparai a conoscerlo allora. Questa é, probabilmente, una delle migliori prove dello scomparso disegnatore, unitamente ad "Addio fratello rosso".

Voto alla storia: 9,8
Voto ai disegni: 9,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4130
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da wakopa il Gio 12 Feb 2015 - 10:58

Marco Bancalari ha scritto:"Libertà o morte"è a mio avviso l'avventura più impegnata dell'intera serie,forse solo "Il giorno della giustizia"

quando Nolitta doveva scrivere qualcosa di "impegnato"(vedi anche Mohican Jack),si affidava a Donatelli flower
avatar
wakopa
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da biascid_70 il Gio 12 Feb 2015 - 12:13

Per me questa è la migliore storia di Zagor in assoluto.
L'azione ed il susseguirsi di colpi di scena lascia senza respiro, non c'è bisogno di inserire esseri soprannaturali o qualcos'altro di eccezionale per alzare il livello emotivo che quì è già al massimo: la tragedia del popolo seminole non è semplicemente una storia a fumetti ma "è la storia", e nessun eroe, Zagor compreso, ne può cambiare il destino.
Manetola rappresenta tutte le popolazioni che nel corso della storia hanno combattuto e sono morte pur di non sottomettersi alla schiavitù, e a questo proposito, il titolo dell'albo "libertà o morte" non poteva essere più azzeccato.
Nell'episodio conclusivo "all'ultimo sangue", mentre i nostri sono asserragliati nel castello in attesa dell'attacco dei soldati britannici, a pag.19 Manetola dice a Zagor:
"tu che sei un bianco spiega a me e a Liberty Sam quali imperdonabili colpe i tuoi simili attribuiscono a coloro che hanno il viso di colore diverso". A questo Zagor non può dire altro che forse un giorno le cose cambieranno... e di tempo c'è ne voluto ancora tanto.
Non so quanto Nolitta a quel tempo si poteva essere reso conto del capolavoro aveva scritto.... a mio parere, più di così è impossibile

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 894
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Kramer76 il Gio 12 Feb 2015 - 18:54



zagor il ribelle
storia che è davvero quel colpo al cuore che si è detto e ridetto: la figuraccia di zagor passa in secondo piano rispetto a un suicidio collettivo e senza alternativa, un'odissea americana all'incontrario. peraltro, proprio come nella storia precedente, c'è il momento canoro. di solito vengono subito in mente i nemici classici, hellingen, rakosi, eccetera. ma quello del capitano seabrook è il vero VOLTO del MALE. capitan uncino e l'isola che non c'è. liberty sam è il caronte di bengodi, una scalogna vivente. personaggio, tralaltro, con all'attivo due ritorni tagliati e al passivo una storia (di capone/gamba) cestinata del tutto.

voto 10


Ultima modifica di Kramer76 il Lun 17 Lug 2017 - 11:45, modificato 2 volte
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Salgor il Mar 17 Nov 2015 - 22:10

Capolavoro! Storia bellissima e drammatica! Grandissimi i personaggi, da Manetola al capitano Seabrock, e al bellissimo finale di Liberty Sam che preferisce sacrificarsi e raggiungere i suoi Seminoles e salvare Zagor! Exclamation
Disegni bellissimi di Donatelli.
voto storia: 10
voto disegni: 9.5




Exclamation

_________________________________________________
VINCITORE DI FEBBRE A 90 (2009-10)


ZTN pagina facebook : https://www.facebook.com/ZagortenayForumZTN/
ZAGOR TV pagina facebook : https://www.facebook.com/ZAGOR-TV-THE-ORIGINAL-ONE-198129876892120/
avatar
Salgor
photoreporter del forum
photoreporter del forum

Messaggi : 4797
Data d'iscrizione : 04.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Guitarjim1982 il Mer 18 Nov 2015 - 10:51

la tavola postata da Salgor parla da sé: capolavoro.

Ho avuto la fortuna di leggere questa e tutte le storie del primo viaggio quando ero un dodicenne e ricordo l'emozione incredibile di confrontarmi con avventure di questa portata. Penso anche che, come avete detto voi, qui ci sia l'anima di Zagor, l'eroe che cerca di fronteggiare la causa della libertà anche a costo della vita. Nolitta era un maestro nel scrivere avventure ricche di pathos e con finali drammatici come questo, coadiuvato da un ottimo Donatelli (guardate il suo Zagor affranto) ma anche con dialoghi che lasciano il segno (leggete il discorso di Liberty Sam).

Insieme a Johnny Freak, all'epoca questa storia riuscì a commuovermi... bei tempi|!

Se ne potrebbe parlare per ore di quest'avventura, ma sintetizzo così:

MITO. Exclamation Exclamation Exclamation
avatar
Guitarjim1982
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4757
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da wakopa il Mer 18 Nov 2015 - 13:00

@Guitarjim1982 ha scritto:la tavola postata da Salgor parla da sé: capolavoro.

Boselli l'ha mai letta? stella2
avatar
wakopa
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da wakopa il Mer 18 Nov 2015 - 13:03

@Marco65 ha scritto: Seminoles che vengono poi sterminati soltanto dai cannoni di Britannia.
avatar
wakopa
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da wakopa il Mer 18 Nov 2015 - 13:06

@biascid_70 ha scritto: la tragedia del popolo seminole non è semplicemente una storia a fumetti ma "è la storia", e nessun eroe, Zagor compreso, ne può cambiare il destino.
avatar
wakopa
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da osages il Mer 18 Nov 2015 - 13:54

La tavola postata da salgor basta e avanza per definirer questa storia.
Quanto mi mancano questi dialoghi che ti fanno emozionare ogni volta che li rileggi tz/
avatar
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1113
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da kit carson il Sab 21 Nov 2015 - 14:51

stupenda storia,  un autentico capolavoro  impreziosito da un finale epico, certamente il più toccante e commovente di tutta la saga. 
Anche nelle storie odierne, ogni tanto un finale amaro non guasterebbe 
I disegni di Donatelli sono da applauso
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Tonka il Dom 22 Nov 2015 - 21:56

Il commento di un ricordo:

Quando l’ultimo sangue sgorga dalle membra di chi per giustizia diventa un ribelle allora non c’è più libertà ma solo morte…quella morte che …contemporaneamente… toglie le catene ad un uomo...e distrugge il cuore di un bambino di 9 anni che guarda……io.
Incontenibile l’emozione che Nolitta trasmette con la caduta a terra del tormentato Manetola sotto gli incessanti colpi vibrati dagli odiati inglesi; un tuffo al cuore …un domandarsi come potrà mai la guida del popolo Seminole rialzarsi e continuare a fianco dello spirito con la scure a combattere per una libertà a lungo agognata … ma… è inutile… è inutile sfogliare in avanti le pagine così come è inutile tornare indietro cercando… in una falsa speranza… che quel destino possa cambiare.
Un dolore immenso almeno tanto quanto immenso è…  questo capolavoro.



Cover:
zagor il ribelle 0123456
libertà o morte 0123456
all’ultimo sangue 0123456

Storia
0123456

Disegni
0123456

_________________________________________________
in ordine alfabetico i miei si assoluti

avatar
Tonka
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Guitarjim1982 il Lun 23 Nov 2015 - 11:34

bell'analisi di Tonka... davvero questa storia è un capolavoro, poi se letta da bambino com'è capitato a te e anche a me assume significati ancora più profondi e commoventi. Ricordo che la scena degli inglesi che si accaniscono sul corpo di Manetola e il grido di Zagor che si scaglia su di loro m'impressionò talmente tanto da bambino che rilessi quella sequenza decine di volte... che tempi!
avatar
Guitarjim1982
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4757
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Marco65 il Lun 23 Nov 2015 - 15:16

[quote="Tonka"]Il commento di un ricordo:

Quando l’ultimo sangue sgorga dalle membra di chi per giustizia diventa un ribelle allora non c’è più libertà ma solo morte…quella morte che …contemporaneamente… toglie le catene ad un uomo...e distrugge il cuore di un bambino di 9 anni che guarda……io.
Incontenibile l’emozione che Nolitta trasmette con la caduta a terra del tormentato Manetola sotto gli incessanti colpi vibrati dagli odiati inglesi; un tuffo al cuore …un domandarsi come potrà mai la guida del popolo Seminole rialzarsi e continuare a fianco dello spirito con la scure a combattere per una libertà a lungo agognata … ma… è inutile… è inutile sfogliare in avanti le pagine così come è inutile tornare indietro cercando… in una falsa speranza… che quel destino possa cambiare.
Un dolore immenso almeno tanto quanto immenso è…  questo capolavoro.
no-ta  Se cambio i 9 in 8 anni mi sono rivisto anch'io in fotocopia.
Avventura che viene citata persino troppo poco nelle classifiche delle migliori storie di Nolitta( vale a dire le migliori di sempre) ma almeno nelle prime 5 e per certi versi la migliore in assoluto. Inoltre a mio parere la migliore con Donatelli.
avatar
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2313
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Tonka il Mar 24 Nov 2015 - 0:15

@Guitarjim1982 ha scritto:bell'analisi di Tonka... davvero questa storia è un capolavoro, poi se letta da bambino com'è capitato a te e anche a me assume significati ancora più profondi e commoventi. Ricordo che la scena degli inglesi che si accaniscono sul corpo di Manetola e il grido di Zagor che si scaglia su di loro m'impressionò talmente tanto da bambino che rilessi quella sequenza decine di volte... che tempi!

no-ta ... Pensa che io a quei tempi ...nel febbraio 73 avevo da poco iniziato la raccolta di questo fumetto. "La strada di ferro" fu il primo ...quindi ...comprese le ristampe ...avevo in casa circa 22 albo ..il che voleva dire rileggere ogni avventura almeno 5-6 volte al mese. Ebbene ogni qualvolta allungavo le mani per impossessarmi di "all'ultimo sangue" ero preso da un'angoscia tale che il più delle volte arrivati alla scena del bombardamento che apriva il varco nella fortezza ...saltavo completamente le pagine per ritrovarmi sulla piccola imbarcazione che si allontanava  con nella mente il pensiero dello spirito con la scure : vendicare Manetola.
Neanche immagini ...o probabilmente si...per quanti anni ho aspettato un ritorno su quell'isola da parte di Zagor


Ultima modifica di Tonka il Mar 24 Nov 2015 - 0:45, modificato 2 volte

_________________________________________________
in ordine alfabetico i miei si assoluti

avatar
Tonka
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Tonka il Mar 24 Nov 2015 - 0:43

@Marco65 ha scritto:
no-ta  Se cambio i 9 in 8 anni mi sono rivisto anch'io in fotocopia.
Avventura che viene citata persino troppo poco nelle classifiche delle migliori storie di Nolitta( vale a dire le migliori di sempre) ma almeno nelle prime 5 e per certi versi la migliore in assoluto. Inoltre a mio parere la migliore con Donatelli.

no-ta ... sottoscrivo ciò che hai scritto ....anche per me Donatelli ha raggiunto l'apice con questa storia... oserei dire che Ferri non avrebbe potuto fare meglio.
Mi fa enormemente piacere che tu ti sia rivisto nelle mie emozioni...e probabilmente non siamo i soli... ciò è un merito da riconoscere a Sergio ..che ha così preso il cuore dei suoi lettori sparsi in ogni dove  saldandoli assieme in maniera così forte da costituire quello che ...ora...chiamano "zoccolo duro" ...un cuore che si alimenta dall'arrivo dei più giovani che sono stati rapiti dagli stessi turbamenti...dalle stesse commozioni ...dalle stesse travolgenti senzazioni

_________________________________________________
in ordine alfabetico i miei si assoluti

avatar
Tonka
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 24 Nov 2015 - 14:50

@wakopa ha scritto:
@Guitarjim1982 ha scritto:la tavola postata da Salgor parla da sé: capolavoro.

Boselli l'ha mai letta? stella2

stella2

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.9 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
vincitore SUPERCOPPA Febbre 90
vincitore SUPERCOPPA Febbre 90

Messaggi : 9184
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da gigi brivio il Mar 24 Nov 2015 - 18:23

@Walter Dorian ha scritto:
@wakopa ha scritto:
@Guitarjim1982 ha scritto:la tavola postata da Salgor parla da sé: capolavoro.

Boselli l'ha mai letta? stella2

stella2

Magari...avremmo avuto ben altre letture sotto gli occhi!
avatar
gigi brivio
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5192
Data d'iscrizione : 28.01.15
Località : Biassono

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Smash il Mer 25 Nov 2015 - 17:03

Un capolavoro. Ottimi i personaggi di Manetola e del perfido Seabrook.
Una disperata battaglia all'ultima speranza e la morte inaspettata di un amico le danno quel tocco di drammaticità in più
ricordo la prima volta che la lessi che rimasi stupefatto e amareggiato quando Manetola morì
un luogo che per un popolo sembrava un'isola di felicità che si trasforma in un inferno, come al solito poi Nolitta era bravissimo a metterci l'umorismo di Cico in mezzo a momenti di pura epicità
Donatelli da 10 anche lui
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2333
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da toro seduto il Gio 21 Set 2017 - 10:27

una delle piu' belle storie di Sempre ...e non solo del nostro eroe ...la speranza di liberta' di un popolo , spezzata dalla crudelta' e fama di potere dell' uomo bianco verso i pellerossa ..come dite giustamente tutti voi ,in questo racconto c'e' tutta l' anima dello Zagor di Nolitta ...un finale triste e drammatico come pochi ..uno Zagor Mitico ma , alla fine impotente di fronte agli eventi drammatici di questa storia ....un Donatelli indimenticabile ci regala una delle sue migliori prove di sempre ...forse neanche il Maestro avrebbe potuto fare di Meglio ...il voto per questo grande Capolavoro non puo' essere che un 10 Pieno !!!! Exclamation Exclamation Exclamation no-ta
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3320
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Libertà o morte (n.89/90/91/92)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum