I giorni del terrore (n.260/261)

+2
Andrea67
Admin
6 partecipanti

Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Admin Sab 17 Gen 2015, 15:13

I giorni del terrore (n.260/261) 3wA0oIJAmGkT6bS8SI7vtv5AzjZoSwI9HAWfGX-- I giorni del terrore (n.260/261) A1NU5LQabDlfUSFZWUCQHEhFggyOtipyI7A7sNRVwOujipSJKCd+bDDerSTCaIQ3--

Soggetto e sceneggiatura: Marcello Toninelli
Disegni: Michele Pepe
Copertina: Gallieno Ferri

Un losco mercante detto Muso di Rospo insieme all'indiano Shangar vende ai Mandan un carico di merci infettate dal vaiolo. Zagor attraversa mezza America per aiutare gli amici Kee-Noah, Beau e Piotr Bezukoff, ma forse è troppo tardi: al villaggio Mandan ormai regna la morte!
Attento, Muso di Rospo! Hai sterminato i Mandan con l'epidemia di vaiolo, ma adesso hai un implacabile avversario sulla tua pista: Za-gor-te-nay! Puoi scappare, ma non sfuggirai alla sua giusta ira!


Ultima modifica di Admin il Ven 17 Giu 2016, 21:35 - modificato 1 volta.
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3341
Data d'iscrizione : 01.01.14

https://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Admin Sab 17 Gen 2015, 15:14

Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3341
Data d'iscrizione : 01.01.14

https://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Andrea67 Sab 28 Feb 2015, 08:34

Discreta storia nella quale Toninelli inserisce suoi vecchi personaggi unitamente ad altri nuovi di zecca, uno dei quali, in particolare, ritornerà.
Positiva questa caratteristica dell'Autore di far tornare sempre vecchi personaggi, che fossero suoi o di Nolitta. La continuity di una saga, infatti, fa sempre piacere al lettore attento, il quale può gustarsi i collegamenti tra i vari albi.
Particolarmente riuscito il personaggio di Jampot, che infatti è stato scelto dall'Autore per un ritorno, a dir la verità , non troppo glorioso.
La vicenda trae origine da un fatto realmente accaduto, e proprio ai Mandan, i quali vennero sterminati dalla stessa malattia di cui si racconta.
Zagor dimostra, in un paio di occasioni, di non conoscere bene il territorio ed i suoi abitanti, ma bisogna dare atto che i ltutto si svolge a molta distanza dai luoghi da lui abitualmente frequentati.
I disegni di Pepe molto belli. Lo Zagor capellone non spettinato (quello spettinato è di Laurenti) gli riesce piuttosto bene.

Voto alla storia: 7,3
Voto ai disegni: 8


Ultima modifica di Andrea67 il Lun 31 Dic 2018, 19:33 - modificato 2 volte.

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5019
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Ospite Mar 25 Ago 2015, 15:44

Discreta storia che vede il ritorno di Ke-Noha e Beau Whindam.
Un ottimo soggetto, che vede una tribù di Mandan infettata dal vaiolo. Visto il tema trattato mi sarei aspettato più drammaticità nella storia, invece la sceneggiatura è molto leggera. Discreti anche gli antagonisti, Muso di Rospo, Shangar, e anche Jampot!
Molto belli i disegni di Pepe.
voto storia: 6
voto disegni: 8

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da wakopa Mer 26 Ago 2015, 10:34

I giorni del terrore (n.260/261) 2mrzjhf I giorni del terrore (n.260/261) 160simc
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 7448
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Ospite Mar 22 Set 2015, 18:38

Continua il felice momento di Toninelli che anche se non ripete la strepitosa prova di "Mercanti d'armi" confeziona un'altra avventura a buon livello.
Tornano Beau, Kee-Noah , Bazukoff e gli indiani Mandan in un contesto molto drammatico che li vede alle prese con la malattia del vaiolo causata da un carico di merce infettata che gli hanno vigliaccamente venduto. I cattivi sono ben caratterizzati : il nano Jampot che godrà di un ritorno e soprattutto "Muso di rospo" un mercante tanto infame quanto brutto efficacemente disegnato da Pepe. La scena finale in cui contrae la stessa malattia che aveva sparso tra gli indiani e che lo vede vagare senza meta, in preda ai suoi incubi, dopo essere stato abbandonato dal suo stesso complice, vale da sola il prezzo del racconto.
VOTO 7

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Ospite Sab 24 Dic 2016, 13:29

Buon riallaccio di Toninelli a Viaggio nella paura. Bello l'incipit con la cattura di Beau che resta ben celato, Muso di rospo è un nemico caratterizzato molto bene: infido, senza scrupoli, istrionico. Notevole il duello tra Beau e il capo dei Pawnee. Interessante e con una discreta tensione anche l'irruzione al trading post di Jampot, con conseguente distruzione di tutto l'avamposto e la lotta tra Zagor e il felino.
Qualche scena tirata per i capelli o assurda: Zagor che arrivando in soccorso di Bezukoff preferisce prestare soccorso al russo rinunciando a insseguire Muso di Rospo che era quello l'obiettivo prioritario, davvero assurdo quando Shangar esplode dei colpi di fucile a distanza ravvicinata e non riesce a centrare in pieno Bezukoff ferendolo solo alle spalle. Shocked scratch
In generale, il grosso difetto è che la vicenda manca di drammaticità: Zagor arriva al campo dei Mandan in fiamme e con un'epidemia già bella che diffusa e si limita a dire due parole di circostanza, e il discorso dell'epidemia del vaiolo e della tribù sterminata avrebbe meritato un risalto maggiore, invece viene circoscritto solo all'inizio e poi tutto si riduce a un banale inseguimento tra Zagor, Bezukoff e trafficanti d'armi(tanto per cambiare).
Anche in Bezukoff non traspare il suo dramma per la perdita della moglie, ma viene caratterizzato come un isterico scemo che durante tutta la storia vuole solo torcere il collo a Shangar prendendolo e sbattendolo come un tappeto.


Storia: 6
Disegni: 8,5

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da doctorZeta Sab 24 Dic 2016, 18:22

Perché farsi del male a Natale rileggendo questa storia? Ahahah

_________________________________________________
SENZA ORSATO CHE JUVE SAREBBE?

E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
doctorZeta
doctorZeta
ZAGORIANO INDISPENSABILE
ZAGORIANO INDISPENSABILE

Messaggi : 23587
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Ospite Dom 25 Dic 2016, 18:15

doctorZeta ha scritto:Perché farsi del male a Natale rileggendo questa storia? Ahahah

Per rinfrescare ancor più la memoria in vista del torneo "La migliore di Toninelli", non perché io sia masochista.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Ospite Lun 26 Dic 2016, 11:18

Quoto Walter sull'inesistenza della drammaticità che una storia del genere richiedeva, visto che il vaiolo aveva fatto tabula rasa di una tribù quasi

per il resto, i soliti nemici ordinari e mediocri(addirittura il gatto gattone jampottiano ahhaha) e Toninelli che a inizio storia si inventa il dottore che insieme a Cico dovrà prendersi cura dei superstiti per mettere come suo solito il messicano da parte.

Bezukoff è veramente antipatico.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Kramer76 Gio 20 Lug 2017, 11:53

I giorni del terrore (n.260/261) N5Hp1qv

zagor l'implacabile
numeri 260 e 261, testi toninelli, disegni pepe
episodio troppo minimalista, i fatti narrati sarebbero drammatici, tex insegna... ma dal punto di vista "zagoriano" accade pochissimo...
risulta stonata la microgag cichiana, con il povero cico costretto a improvvisarsi infermiere durante un'epidemia di vaiolo...
zagor stavolta non si fa uccellare, ma la parte dell'eroe la fa beau, uno "zagorino", che sfida addirittura in duello il sakem nemico
naturalmente un sakem menomato, tre dita... tutti i personaggi hanno un handicap, come da tradizione toninelliana
muso di rospo con il contrappasso, shangar con il volto butterato, il nano jampot con il puma da compagnia...
qui lo zagor pepiano ha ancora quella zazzera alla little tony, ma la grinta arriverà nelle prove successive
la prima copertina non mi è mai piaciuta

voto 5


Ultima modifica di Kramer76 il Lun 14 Dic 2020, 22:15 - modificato 2 volte.
Kramer76
Kramer76
Vincitore Champions league/Europa league/Supercoppa/Europeo
Vincitore Champions league/Europa league/Supercoppa/Europeo

Messaggi : 6180
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da wakopa Gio 20 Lug 2017, 15:20

Kramer76 ha scritto:

capitolo "freaks"

soprattutto jampot scratch insinna uno di noi
I giorni del terrore (n.260/261) 2r29cgj
clap
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 7448
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Magico Vento Gio 27 Gen 2022, 07:27

Discreta storia di Toninelli in cui ritornano Beau, Kee-Noah , Bazukoff e i Mandan di "Viaggio nella paura".
Davvero drammatica la scena dell'arrivo di Zagor e Cico al campo dei Mandan, devastato dal vaiolo. 
Molto bello il personaggio dell'avversario "Muso di Rospo", spietato, privo di scrupoli ma anche piuttosto astuto. Splendido il beffardo colpo di scena verso la fine della storia che lo riguarda. Mi è piaciuto anche il particolare personaggio di Jampot, che tiene un puma come animale domestico (bello il dinamico scontro di Zagor con questo gattone). Beau è grande protagonista, insieme a Zagor e Bazukoff, di questa storia: ottima e ricca di tensione la scena del duello col capo pawnee. 
Ottima la dinamica parte conclusiva: bella la trovata di Zagor per distruggere il carico di fucili. Memorabile, invece, la vignetta finale, che non può che avermi ricordato una vignetta del finale della storia di Tex "Una campana per Lucero".
Nel complesso, dunque, l'ho trovato un episodio dal giusto ritmo che non mi è dispiaciuto.
Sempre molto belli i disegni di Pepe, sicuramente uno dei migliori disegnatori del momento.
La prima copertina non mi ha mai convinto del tutto (non so, ho sempre trovato le braccia sproporzionate), mentre la seconda è ottima. 

Storia: 7,2 
Disegni: 8,5
Magico Vento
Magico Vento
MASTER IN ZAGOR
MASTER IN ZAGOR

Messaggi : 7423
Data d'iscrizione : 03.12.19
Località : Blizzard

Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Ospite Gio 27 Gen 2022, 14:38

I nemici sono tutti delle mezze tacche, però c'è una bella dose di pathos e drammaticità.
Qualche ingenuità che però non dà molto fastidio alla fine.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I giorni del terrore (n.260/261) Empty Re: I giorni del terrore (n.260/261)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.