Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Admin il Gio 15 Gen 2015, 18:39

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) 2j1q0hwIl ritorno di Guitar Jim (n.177/178) 2pzmu5t

Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri

Guitar Jim va a Darkwood a trovare Zagor e Cico. Nella notte, alcuni uomini armati lo aggrediscono nella capanna degli amici; il baldanzoso chitarrista li uccide, ma è evidente che c'è sotto qualcosa. Si tratta di una donna, Rowena Bloom, di cui Guitar Jim si è innamorato mesi prima, a Charleston. Una donna che nasconde un mistero...
A Charleston, Zagor, Cico e Guitar Jim incontrano il potente uomo politico Louis Dorn, che svela loro che la bella Rowena è, in realtà, una spia al soldo di una potenza straniera. Rowena ha fatto rubare a Guitar Jim dei progetti segreti. Ma Cico ha una clamorosa intuizione...


Ultima modifica di Walter Dorian il Ven 29 Lug 2016, 12:59, modificato 2 volte (Motivazione : Le immagini delle copertine si erano cancellate-WALTER DORIAN)
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

https://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Admin il Gio 15 Gen 2015, 18:39

Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

https://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Andrea67 il Lun 23 Feb 2015, 21:13

E invece, in questo caso, devo andare controcorrente rispetto alla maggioranza dei giudizi e a quello dello stesso Autore, sostenendo che questa storia, pur non essendo indimenticabile, è certamente superiore ad altre prove dello stesso sceneggiatore. Ma non ci voleva molto.
La struttura gialla la rende leggermente intrigante ed il colpo di scena finale è ben congegnato. Il buon Cico fa la parte del leone, facendo fare la figura degli allocchi a Zagor e Guitar Jim.
Resta però inspiegato il gesto delle braccia protese di Rowena verso il suo amato.

Voto alla storia: 6
Voto ai disegni: 7,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4624
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Marco65 il Sab 25 Apr 2015, 17:23

Un'avventura che lascia molto a desiderare: non era facile il recupero di Guitar Jim dopo essere passato definitivamente dalla parte del bene ma lo stesso autore, magari esagerando, definisce questa storia come la più brutta della serie.
Questa volta l'autore non si limita come sempre a manifestare la sua antipatia verso Zagor(che fine ha fatto il suo sesto senso?), ma lo massacra in toto, facendo risolvere il caso all'intuito di Cico e uccidere il nemico( un opaco politicante)al biondo chitarrista. Il nostro eroe  si lascia invece facilmente sorprendere( per carità a volte gli succede) ma soprattutto non fa nulla per rimediare. Persino i disegni di Donatelli non sono all'altezza di altre volte e la sua Rowena è scarsamente attraente, soprattutto se paragonata alle altre donne della serie.
Poche le note liete, le belle copertine di Ferri ed una simpatica anticipazione dell'imminente ritorno del vampiro in un sogno di Cico.
Fino a pochi anni fa regalavo la sufficienza a questa avventura ma dopo un'analisi più obbiettiva faccio molta fatica
VOTO 6-_
Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 17 Lug 2017, 20:31

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) 35n229x

l'orchidea rossa
alla fine guitar jim batte supermike nel revival castelliano, qui almeno non suscita reazioni di rabbia, è una storia con un certo fascino, sia per rowena, sia per cico ormai protagonista assoluto delle storie di castelli, sia per l'ambigua amicizia "virile" tra zagor e jim.. ma la sensazione che la golden age sia finita è ormai fortissima e la secondarietà di zagor sta lì a dimostrarlo: questa non è vulnerabilità di stampo nolittiano, ma sono zone tettoniche in movimento, un personaggio che stava cambiando gestione, del resto il personaggio del cattivo è veramente laido, uno stupratore in pratica: è forse la prima volta che compare qualcosa del genere su zagor (poi con burattini abbonderanno), e anche questo è un segno del cambiamento.. in questo momento donatelli non in formissima

voto 6


Ultima modifica di Kramer76 il Gio 14 Mar 2019, 11:26, modificato 2 volte
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 4738
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da doctorZeta il Lun 17 Lug 2017, 22:53

Beh, questa storia per me è già fuori dalla golden age...

_________________________________________________
E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
doctorZeta
doctorZeta
FORUMISTA DA LAUREA
FORUMISTA DA LAUREA

Messaggi : 12550
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Capitan Kidd il Lun 10 Feb 2020, 00:45

Sicuramente una storia non all'altezza delle altre apparizioni del Guitar Jim nolittiano ma anche troppo bistrattata, lo stesso Castelli più volte e anche in un'intervista su Zagorianità l'ha definita tra le sue peggiori storie! Per me soffre il paragone con il numero centenario con protagonista il biondo canterino e paga il fatto di venire prima Magia senza tempo. A dire il vero c'è anche lo zampino di Nolitta che scrisse il soggetto e le prime tavole lasciando poi tutto in mano a Casteli. Ma vado con ordine.

TRA I PRO

- E' una storia alla Castelli: scanzonata, divertente, con un leggero intreccio da genere spionaggio che non annoia mai.

- Il Guitar Jim Nolittiano non viene snaturato ma arricchito ulteriormente dall'elemento delle donne rappresentato dalla fascinosa Rowena. Il personaggio non rinuncia alla sete di denaro, ma matura, e non viene snaturato. Bella la chiosa finale "< è maledettamente incorreggibile...>".

- Cico assoluto mattatore, spassoso e risolutivo. Memorabile e spassosa la gag dei sanguinacci quando sogna Rakosi, stella2 e soprattutto e grazie a una sua intuizione nel ristorante Savoy se l'intrigo delle orchidee rosse viene risolto.

TRA I CONTRO

- Castelli fa muovere Zagor come un pivello goffo e impacciato. Si lascia sorprendere due volte come un allocco e se non fosse stato per Guitar Jim sarebbe andato a far visita al cimitero da defunto.

DISEGNI

Un Donatelli molto maturo e che è riuscito a rappresentare una Rowena veramente affascianante, visto che le donne non sono mai state il pezzo forte di Frank Donat.

Storia: 7
Disegni: 9



_________________________________________________
Undici uomini sulla cassa del morto, e una bottiglia di rhum!
Capitan Kidd
Capitan Kidd
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 455
Data d'iscrizione : 05.09.16

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 10 Feb 2020, 15:15

Ma infatti non ho mai capito perché Castelli la detesti così tanto.
Io ritengo che abbia scritto di peggio, poi Guitar non è che sia stato snaturato, ma con Alfredo è rimasto sempre quel furfantello goliardico di Nolitta.

_________________________________________________
ZAGORIANITA' SITO UFFICIALE
ZAGORIANITA' PAGINA FACEBOOK
Walter Dorian
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 12282
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Devil Mask il Lun 10 Feb 2020, 15:56

Mi trovo d'accordo grosso modo con Capitan Kidd. Storia divertente dai toni leggeri con Cico protagonista e risolutore. Zagor troppo ingenuo e boccalone, anche se parzialmente si riscatta nel finale.

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Smash il Lun 10 Feb 2020, 16:32

Io il giallo di fondo l'ho trovato veramente palloso. Da annotare solo qualche simpatico litigio tra Zagor e Guitar Jim. Il personaggio di Rowena l'ho trovato monocorde. Le preferisco 10 volte le altre Castellata della fortezza di Smirnoff o La minaccia verde.
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Spirito errante il Mar 11 Feb 2020, 15:54

Mi è piaciuto il finale spiazzante e l'ambiguità di certi personaggi, chiaramente come già sottolineato da chi mi ha preceduto, ciò che manca è la verve, la filosofia e la carica di Zagor.
Alla fine della fiera è una storia incolore e senza sussulti, perlomeno però Castelli si risparmia certe bizzarrie tipiche di altre sue storie.

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1048
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Capitan Kidd il Mar 11 Feb 2020, 23:53

@Smash ha scritto: Le preferisco 10 volte le altre Castellata della fortezza di Smirnoff o La minaccia verde.

Ehm...ehm...ehm...caro Smash, dissento totalmente. Magari le storie da te citate hanno tra i pochi pregi quello di tenere vivo l'interesse del lettore con un ritmo incalzante - una delle peculiarità del Castelli zagoriano - ma se una storia tiene vivo l'interesse ma poi ha delle scene assurde che prendono a cazzotti qualsiasi logica la lettura viene rovinata e la storia diventa pessima.

_________________________________________________
Undici uomini sulla cassa del morto, e una bottiglia di rhum!
Capitan Kidd
Capitan Kidd
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 455
Data d'iscrizione : 05.09.16

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Sam Fletcher il Mer 12 Feb 2020, 17:01

Mi unisco alla schiera di quelli che rivalutano questo ritorno (forse) eccessivamente bistrattato.
All'epoca della prima lettura, avendo 8 o 9 anni, non avevo grandi pretese, per cui avevo trovato l'intreccio giallo abbastanza avvincente.
Rileggendola successivamente la vicenda gialla si è ridimensionata, ma ho potuto apprezzare la caratterizzazione azzeccata dei personaggi, con un Cico in gran spolvero.

_________________________________________________
...e probabilmente Zagor è già morto!
Che gli dei ti perdonino, pazzo! Lo spirito con la scure non può morire!
Sam Fletcher
Sam Fletcher
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 29.08.18
Località : Jesi

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da newprincevaliant il Lun 02 Mar 2020, 00:29

@Sam Fletcher ha scritto:Mi unisco alla schiera di quelli che rivalutano questo ritorno (forse) eccessivamente bistrattato.
All'epoca della prima lettura, avendo 8 o 9 anni, non avevo grandi pretese, per cui avevo trovato l'intreccio giallo abbastanza avvincente.
Rileggendola successivamente la vicenda gialla si è ridimensionata, ma ho potuto apprezzare la caratterizzazione azzeccata dei personaggi, con un Cico in gran spolvero.
Concordo. A mio giudizio poi il vero protagonista sembra essere Cico.....

_________________________________________________
Pensa in grande e manda tutti al diavolo (tutti i mediocri)
newprincevaliant
newprincevaliant
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1014
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178) Empty Re: Il ritorno di Guitar Jim (n.177/178)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum