La città della speranza (n.657/658/659)

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Walter Dorian il Dom 07 Giu 2020, 14:41

Letto questo finale, mi è piaciuto moderatamente, certo, non è una storia che sarà ricordata, ma non è affatto scontata o banale.
In questo terzo e ultimo albo Altariva mantiene alta la tensione grazie al diabolico e ingegnoso piano di Boyd di organizzare l'evasione di Jerome per accollargli la colpa.

C'è un buon intreccio fatto di tradimenti (la figlia che tradisce l'ideologia del padre, gli sgherri di Boyd che tradiscono il loro padrone e anche i neri al servizio di Boyd che tradiscono un po' la loro comunità afroamericana) e anche una sottotrama gialla da sfondo niente male. Inaspettata la morte dello sceriffo, così come amara era stata la morte della figlia di Boyd nella seconda parte. Bella anche la corsa contro il tempo di Zagor nel finale.
Insomma, pure io temevo un po' la deriva zagoriana col Nostro nei panni di un investigatore calato nel western, invece devo dire che Altariva ha variato molto bene il registro narrativo.

L'unica cosa che non mi è piaciuta questo rifarsi troppo a un periodo storico che ha contrassegnato l'America dell'800 con tanto di inserto culturale nel primo albo che caratterizza un po' tutto il prosieguo la storia. Vero che anche Nolitta ha trattato certi temi scottanti come quello della schiavitù o del colonialismo inglese ma lo ha fatto in poche pagine e il resto si concentrava sull'avventura.
Comunque una discreta storia.

Disegni di Russo, a tratti troppo spigolosi, il difetto che ha sono i movimenti soprattutto quando Zagor sferra i pugni vedo poco dinamismo. In compenso però con quel tratto dark riesce ad ammantare di tensione la vicenda e poi a differenza di più di qualcuno ha un tratto omogeneo.


Storia: 7-
Disegni: 6

_________________________________________________
ZAGORIANITA' SITO UFFICIALE
ZAGORIANITA' PAGINA FACEBOOK
Walter Dorian
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 12203
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Kramer76 il Dom 07 Giu 2020, 16:44

@Smash ha scritto:in certi frangenti si fa la contrapposizione bianchi---tutti cattivi da una parte e neri tutti bravi dall'altra.

però ci sono i banditi neri a bilanciare

_________________________________________________
La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 7bmdqOt
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Lapalette il Dom 07 Giu 2020, 19:07

A me è piaciuta, con qualche richiamo seppur indiretto a temi trattati su Tragico carnevale o Addio fratello rosso. L'ebano e l'avorio si pone proprio a metà tra un discreto giallo e una storia a sfondo drammatico/culturale.
Ho apprezzato molto l'uso di Altariva di raccontare tutto in presa diretta e di come si possa ancora tirare fuori una storia decente e godibile senza raccontarci il passato di questo o di quell'altro personaggio e in barba a tutti coloro che dicono che dopo 600/700 numeri è difficile fare nuove buone storie.
Lo sviluppo è una sorta di giallo dove il colpevole già si sa chi è ma dove deve indagare Zagor, e lo Spirito con la scure lo fa con arguzia e rendendo anche l'indagine appassionante anche se da lettore conoscevo come erano andati i fatti, senza perdersi in baloon autospiegazionisti.
Nel finale c'è qualche guizzo, qualche attimo di tensione e un buon climax. Buona anche la gestione del messicano anche se la gag l'ho trovata un po' incompiuta.
Anche io nelle scene di scazzottate di Russo vedo un tratto appesantito, anche se si sa far valere nei chiaroscuri e nell'espressività dei personaggi.

_________________________________________________
Chi ha paura del lupo non entri nel bosco
Lapalette
Lapalette
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1113
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Spirito errante il Dom 07 Giu 2020, 20:14

Non mi aspettavo sin dall'inizio chissà quale scena epica o colpo eclatante, ma devo dire che è una storia che scorre bene senza incongruenze colossali , una vicenda chiara, atmosfere tipiche texiane, comunque solida e convincente nei cattivi, nella trama e nel finale.

Mi è piaciuta molto la gag di Cico, che più che una gag definirei un vero e proprio ritaglio di una sottotrama comica all'interno della storia alla Nolitta e devo dire che mi sono divertito molto. Non era facile giocarsi una gag mentre ci si stava avviando verso il climax finale, complimenti ad Altariva per aver osato. Exclamation

Disegni di Russo, discreti. Ottimi chiaroscuri, belle le sue tavole notturne, anche se vedo troppa discrepanza tra alcuni primi piani buoni e qualche figura intera dello Spirito con la scure sgraziata.

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1016
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Preacher il Lun 08 Giu 2020, 00:37

@wakopa ha scritto:
Confermo il gradimento per i disegni di Russo (in un primo piano ci ho visto la citazione della cover "addio fratello rosso")

In quale Wako? Così a memoria mi è sfuggito.
Poi a giorni commento.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5689
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da wakopa il Lun 08 Giu 2020, 09:24

@Preacher ha scritto:

In quale ?
terza vignetta pag.50 Very Happy
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6547
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da capelli d'argento il Lun 08 Giu 2020, 16:33

Giudizio positivo, alla fine, su questa storia. Che non è niente di che ma, di questi tempi su Zagor si è visto e si vede di peggio.
Chissà tra un mese.....Incrociamo le dita e speriamo./incazzato/
Tornando a bomba, ultimo albo con parecchia azione di stampo simil texiano, Zagor abbastanza in linea con se stesso, Cico più attivo del solito. La gag, passabile; se non altro per averla inserita, come ha già fatto rilevare qualcuno prima di me, in un contesto drammatico, un po' "alla Nolitta..."
Finale così, così, con alcune assurde telecronache mentali, tipicamente burattiniane, da parte del fidanzatino Jerome ( costui abbastanza "anonimo" nell' arco della storia ) e con il sottoposto che fa fuori il suo losco grande capo così, in un amen..... Mah...!!? flower
Comunque, anche questa ennesima storia senza l' "A" maiuscola di Avventura di nolittiana memoria...
Disegni che si confermano, specie nelle scene d' azione, troppo "legnosi".
Storia: 6/7
Disegni: 6,5

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
capelli d'argento
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1873
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Devil Mask il Lun 08 Giu 2020, 20:34

Gran bella storia, con un bel soggetto western decisamente più da Tex ma che Altariva sviluppa molto bene con un buon intreccio e uno Zagor combattivo e deduttivo senza sfociare in inutili radiocronache mentali. Il villain principale viene caratterizzato molto bene nella sua lucida follia e odio ossessivo. Bene anche l'uso di Cico che è partecipe della vicenda e con una gag ben inserita nel contesto della storia.
Ho visto anche io qualche discrepanza tra primi piani e campi lunghi di Russo ma per il resto ha fatto un grande lavoro. Ha uno stile dinamico e alcuni pirmi piani di Zagor sono molto validi.

STORIA: 8
DISEGNI: 7,5

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Smash il Mar 09 Giu 2020, 01:06

@Kramer76 ha scritto:
@Smash ha scritto:in certi frangenti si fa la contrapposizione bianchi---tutti cattivi da una parte e neri tutti bravi dall'altra.

però ci sono i banditi neri a bilanciare

Sì Kramer però sempre dalla parte di Boyd stavano, quindi facevano parte anche loro della contrapposizione bianchi cattivi e neri bravi seppur dalla parte di quelli del colore diverso dalla loro pelle. Contrapposizione che trovo un po' stereotipata.
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3370
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da rob.seven il Mar 09 Giu 2020, 02:00

@Smash ha scritto:
@Kramer76 ha scritto:
@Smash ha scritto:in certi frangenti si fa la contrapposizione bianchi---tutti cattivi da una parte e neri tutti bravi dall'altra.

però ci sono i banditi neri a bilanciare

Sì Kramer però sempre dalla parte di Boyd stavano, quindi facevano parte anche loro della contrapposizione bianchi cattivi e neri bravi seppur dalla parte di quelli del colore diverso dalla loro pelle. Contrapposizione che trovo un po' stereotipata.

In che senso?
Il motivo che a suo tempo mi ha spinto a ideare questa storia fu proprio il fatto che ero stanco di vedere tante storie in cui i neri erano mostrati tutti buoni buonini. Uguaglianza vuol dire proprio che in tutte le razze (se si vuole usare il concetto di razze) ci sono le persone per bene e gli stronzi, quindi ho voluto scrivere una storia in cui ci fossero sia neri come personaggi positivi che negativi.
E oltre ai tre che per i soldi se ne fregano di alimentare l'odio contro altri della loro razza, c'è anche il breve flashback in cui i genitori di Boyd vengono massacrati dagli schiavi in rivolta. Che avranno avuto i loro motivi per ciò che fanno (possiamo immaginare che abbiano subito trattamenti ben poco benevoli), ma proprio "buoni" non li definirei   *.*  

E nemmeno i bianchi sono tutti personaggi negativi. Non lo sono, ovviamente, Waters e gli altri i bianchi di Nova Spes, non lo sono lo sceriffo e il vice-sceriffo di Green Corner, ma in realtà non lo sono nemmeno tutti gli abitanti di Green Corner o tutti gli uomini che lavorano per Boyd, che seguono Boyd e si accaniscono contro la comunità di Waters perché attraverso le sue macchinazioni li ha convinti che siano i responsabili dei crimini commessi dai neri "cattivi" pagati da lui.

rob.seven
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 30.01.15

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 09 Giu 2020, 14:48

Io sono d'accordo con Altariva, mi sembra che su quell'ambito tanto criticato da Smash invece ci sia un buon bilanciamento.

_________________________________________________
ZAGORIANITA' SITO UFFICIALE
ZAGORIANITA' PAGINA FACEBOOK
Walter Dorian
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 12203
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da capelli d'argento il Mar 09 Giu 2020, 15:03

Ritengo anch'io che, stavolta, il deleterio ed ammorbante "politicamente corretto" sia rimasto sull' uscio.....

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
capelli d'argento
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1873
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Spirito errante il Mar 09 Giu 2020, 15:26

@rob.seven ha scritto:

c'è anche il breve flashback in cui i genitori di Boyd vengono massacrati dagli schiavi in rivolta. Che avranno avuto i loro motivi per ciò che fanno (possiamo immaginare che abbiano subito trattamenti ben poco benevoli), ma proprio "buoni" non li definirei   *.*  

Concordo assolutamente, quello è il più indicativo di tutti. L'odio che genera odio.

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1016
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Sam Fletcher il Mar 09 Giu 2020, 19:11

@wakopa ha scritto:
@Preacher ha scritto:

In quale ?
terza vignetta pag.50 Very Happy
Hai ragione, Wakò. Il bello è che l'avevo notata subito pure io quella vignetta, mi ricordava qualcosa, ma non avevo collegato alla copertina di Addio fratello rosso.
Non vedo invece tutta questa somiglianza tra Boyd e Salvini… almeno non nell'aspetto. *.*
Invece pensavo che il nome della cittadina, Green Corner, potesse essere un omaggio al Green Spot del Signore dei serpenti, che toccava tematiche simili. Magari questo potrà confermarcelo o smentirlo l'autore, visto che ci legge.

Comunque confermo il mio giudizio positivo sulla storia, a dimostrazione che l'alternativa ai mostri assurdi non è il western monocorde dove il nostro sgomina da solo il tiranno con tutti i suoi sgherri.
Mi è piaciuta perché Zagor fa lo Zagor, ossia lotta contro i brutti ceffi ma anche contro i pregiudizi, all'occorrenza sa menar le mani ma sa anche essere riflessivo, non fa l'ammazzatutti alla Tex. cheers
E anche Cico fa il Cico, ossia la spalla comica del protagonista, fifone e maldestro, ma all'occorrenza sa rivelarsi anche utile, generoso e coraggioso. La sua gag non sarà delle migliori, ma sicuramente nemmeno delle peggiori e concordo con chi ha detto che è stata piazzata al momento giusto.
Ribadisco l'apprezzamento per il soggetto coraggioso, che tocca tematiche molto attuali. Per altro la parte cosiddetta storico-documentaristica non mi è parsa così invadente, perché alla fine non mancano nemmeno le giuste dosi di intrigo e azione.
Ho apprezzato anche il finale in cui Zagor convince gli uomini di Boyd ad abbandonarlo, mentre ultimamente in situazioni simili lo abbiamo visto troppo spesso fare il terminator. Questo smentisce ulteriormente la tesi dello stereotipo bianchi cattivi, neri buoni.
Anzi alla fine gli unici bianchi veramente cattivi si rivelano Boyd e i suoi luogotenenti Trevor e Cole.
Però è anche vero che il pregiudizio è duro a morire e anche di fronte all'evidenza c'è chi rimane ancora diffidente verso diversi e minoranze, aspetto anche questo di assoluta attualità.
Ritorno al parallelo con le odierne fake news che rimbalzano oggi sui social: anche di fronte allo smascheramento più evidente di una bufala, ci fosse almeno uno tra chi l'aveva sostenuta che abbia l'onestà non dico di chiedere scusa, ma almeno di ammettere di essersi sbagliato. azzzz

I disegni di Russo non mi sono sembrati così male. Sono chiari e ben decifrabili ed i protagonisti sono sempre riconoscibili. Non mi permetto di dare un voto ai disegni perché sono un asino, sia come disegnatore che come critico d'arte, ma la storia un 7,5 se lo merita tutto, forse anche qualcosa di più.

_________________________________________________
...e probabilmente Zagor è già morto!
Che gli dei ti perdonino, pazzo! Lo spirito con la scure non può morire!
Sam Fletcher
Sam Fletcher
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 446
Data d'iscrizione : 29.08.18
Località : Jesi

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Lapalette il Mar 09 Giu 2020, 23:43

@Sam Fletcher ha scritto:
Per altro la parte cosiddetta storico-documentaristica non mi è parsa così invadente, perché alla fine non mancano nemmeno le giuste dosi di intrigo e azione.

Sono d'accordo Sam.
Da Mysteriano se accompagnate da una giusta dose di mistero e se si limitano a una parte introduttiva - Zagor è ben altro fumetto rispetto a Martin Mystere - a me non danno fastidio.

_________________________________________________
Chi ha paura del lupo non entri nel bosco
Lapalette
Lapalette
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1113
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Preacher il Mer 10 Giu 2020, 01:40

Beh sì concordo anche io Lapalette, alla fine poi quelli di Owen o della Wright sono dei semplici camei.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5689
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Devil Mask il Gio 11 Giu 2020, 14:40

@capelli d'argento ha scritto:Ritengo anch'io che, stavolta, il deleterio ed ammorbante "politicamente corretto" sia rimasto sull' uscio.....

Concordo anche io e rincaro la dose di complimenti all'autore che ha dimostrato che mettere della sana Nolittianità è possibile ancora oggi nel 2020 e con un personaggio che va verso i 60 anni di storia editoriale, altro che "Zagor si deve adattare ai tempi moderni...". [,]

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Andrea67 il Gio 11 Giu 2020, 16:52

Altariva, alla sua prima prova sulla serie regolare, si mantiene sempre su una piena sufficienza, ma non riesce ancora a mettere a segno il suo primo punto importante, nonostante il soggetto impegnativo. Zagor è ben tratteggiato, ma gli manca qualcosa, forse un po’ di carisma. Si ha l’impresisione che, se non ci fosse lo sceriffo, non ce la farebbe da solo a sostenere il peso della vicenda. L’autore, a mio parere, non riesce a trasmettere il pathos necessario ad una vicenda di tal sorta, ed inserisce addirittura una gag di Cico, ad inizio terzo albo, che io ho trovato fuori luogo.
Russo ha un tratto classico che si lascia leggere facilmente, ma non riesce a prendermi come invece altri disegnatori.
Voto alla storia: 6,7
Voto ai disegni: 7,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4607
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Spirito errante il Gio 11 Giu 2020, 19:35

@Andrea67 ha scritto: inserisce addirittura una gag di Cico, ad inizio terzo albo, che io ho trovato fuori luogo.

E perché Andrea? Nolitta amava mettere questi siparietti comici nel bel mezzo della vicenda... Wink

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1016
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Preacher il Ven 12 Giu 2020, 23:49

Finita di leggere da qualche giorno e trovo il tempo di commentarla adesso.
Nonostante qualche autospiegazionismo nella parte finale, nonostante poteva esserci una morte tipo quella di Jerome a far vibrare ancora più le corde della drammaticità l'impressione è assolutamente positiva. C'è molta azione, inseguimenti, sparatorie, scazzottate, un ritmo serrato che non ti lascia un attimo di tregua nella lettura.
Altariva brilla moltissimo per la gestione del messicano con la gag nel pieno dell'evolversi della vicenda verso il finale. Il dramma che ha vissuto Boyd da bambino con i genitori trucidati dai neri sembra un po' un accostamento a Zagor racconta.
Disegni di Russo discreti, ha un tratto molto dark che apprezzo, peccato per qualche viso e mento troppo allungato di Zagor.

Voto 7+

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5689
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da zannabianca^ il Sab 13 Giu 2020, 00:17

Bella storia dimostrazione di come da un soggetto western si possa trarne qualcosa di buono e non bisogna per forza scomodare soltanto streghe, maghi, vampiri e demoni per osare molto.

C'è molta Nolitianità (il tema della schiavitù era stato trattato anche in Tragico Carnevale), un finale dove a parte Zagor sembrano quasi tutti colpevoli compresi i neri al servizio di Boyd e dove un finale amaro ci sarebbe stato benissimo.
zannabianca^
zannabianca^
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 07.03.18

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da OLIMPIA il Lun 15 Giu 2020, 09:19

@zannabianca^ ha scritto:Bella storia dimostrazione di come da un soggetto western si possa trarne qualcosa di buono e non bisogna per forza scomodare soltanto streghe, maghi, vampiri e demoni per osare molto.

C'è molta Nolitianità (il tema della schiavitù era stato trattato anche in Tragico Carnevale), un finale dove a parte Zagor sembrano quasi tutti colpevoli compresi i neri al servizio di Boyd e dove un finale amaro ci sarebbe stato benissimo.

Quoto. Comunque anche per me giudizio finale moderatamente positivo, intendiamoci, niente per cui entusiasmarsi troppo, ma sicuramente è una storia solida e ben costruita, che si lascia leggere con piacere. Buoni anche i disegni di Russo
OLIMPIA
OLIMPIA
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 354
Data d'iscrizione : 09.04.19
Località : Lombardia

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Preacher il Lun 15 Giu 2020, 23:56

@Andrea67 ha scritto:Zagor è ben tratteggiato, ma gli manca qualcosa, forse un po’ di carisma. Si ha l’impresisione che, se non ci fosse lo sceriffo, non ce la farebbe da solo a sostenere il peso della vicenda.

Andrea, ma se è anche morto lo sceriffo...
A me sembra ce l'abbia fatta da solo contro un paese intero e con l'unico appiglio della legge dello sceriffo che era saltato perché l'avevano ucciso.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5689
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Lapalette il Mar 16 Giu 2020, 14:20

@Andrea67: anche Nolitta era solito mettere le gag nel vivo della vicenda, io non l'ho trovato un difetto, semmai il difetto è che non fa ridere.

_________________________________________________
Chi ha paura del lupo non entri nel bosco
Lapalette
Lapalette
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1113
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Il tessitore il Mer 17 Giu 2020, 00:26

Storia che mi è piaciuta. Fino al secondo albo avevo qualche dubbio perché qualche passaggio l'avevo trovato prolisso, non per il soggetto che ho trovato all'altezza, mentre invece questa parte finale ha cancellato questa mia sensazione.
Storia matura, senza tanti buonismi, bravo l'autore a non schierarsi né totalmente con i bianchi né totalmente con i neri e mostrando un finale drammatico dove non ci sono effettivi vincitori e vinti. C'è anche qualche scena cruda come la morte della figlia di Boyd o quella dello sceriffo o il villaggio incendiato.
In tutto questo Altariva mostra uno Zagor molto nolittiano che sa sempre da che parte stare: quella delle giustizia e della verità.

_________________________________________________
Forse un mattino andando in un’aria di vetro,
arida, rivolgendomi, vedrò compirsi il miracolo:
il nulla alle mie spalle, il vuoto dietro
di me, con un terrore di ubriaco.
Il tessitore
Il tessitore
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 565
Data d'iscrizione : 27.05.18
Località : Chiavari (GE)

Torna in alto Andare in basso

La città della speranza (n.657/658/659) - Pagina 4 Empty Re: La città della speranza (n.657/658/659)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum