La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

+5
OLIMPIA
natural killer
Devil Mask
sam stone
claudio57
9 partecipanti

Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da claudio57 Gio 27 Feb 2020, 16:51

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) 15821221



Un’avventura con Gros-Jean sui vorticosi fiumi del Canada!

TEX  N° : 714

Periodicità: mensile

LA RUPE DEL DIAVOLO

uscita: 07/04/2020
Formato: 16x21 cm, b/n
Pagine: 112
Soggetto: Claudio Nizzi
Sceneggiatura: Claudio Nizzi
Disegni: Corrado Mastantuono
Copertina: Claudio Villa


Il giovane Pierre ha chiesto a Gros-Jean di partecipare al viaggio inaugurale del battello a pale “Belle Star”. Ma, sospettando che Jackson, un armatore rivale, voglia mettere i bastoni tra le ruote al suo pupillo, il simpatico meticcio chiama in aiuto Tex e i suoi pards. È una mossa saggia, perché, deviato con un colpo di mano verso le rapide della Rupe del Diavolo, il battello carico di passeggeri sta per finire nella trappola tesa dai bellicosi indiani Siksika…
claudio57
claudio57
ZAGORIANO INDISPENSABILE
ZAGORIANO INDISPENSABILE

Messaggi : 25010
Data d'iscrizione : 25.06.15
Località : broni PV

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da claudio57 Gio 27 Feb 2020, 16:53

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) 15821222

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) 15821223

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) 15821224
claudio57
claudio57
ZAGORIANO INDISPENSABILE
ZAGORIANO INDISPENSABILE

Messaggi : 25010
Data d'iscrizione : 25.06.15
Località : broni PV

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da sam stone Mar 07 Apr 2020, 13:10

Al momento direi che Nizzi ha fatto un gran bel lavoro.

Dai dialoghi e siparietti vari, si capisce che si è proprio divertito a scrivere questa storia.

Qualche dialogo allungato e con qualche spiegazione di troppo forse si poteva "asciugare" un pochino, ma direi che tutto fila liscio.

SPOILER

Molto divertente il siparietto all'interno del ristorante, nulla di eccezionale ma che abbiamo già visto diverse volte su Tex, ma a pensarci bene direi che nelle storie di Nizzi mancava un siparietto così divertente da diversi anni!

Ho apprezzato molto i rimandi alle storie precedenti (il rimando ad Athabaska Lake soltanto per la facciata del ristorante in cui erano già stati i pards) e il ritorno di Tenera Betulla (la fiamma di Gros Jean che in West Fork, la lasciò con un bell'occhio nero Very Happy )!

Mi son ripreso in mano quelle storie e devo dire che Mastantuono l'ha resa molto più magra e sexy di quanto aveva fatto Fusco, ora si capisce perchè il nostro meticcio sorride quando spiega che ogni tanto la va a trovare ! Very Happy



Per quanto mi riguarda  sono molto soddisfatto di questo albo, sperando che Nizzi non si perda nella seconda parte.

Attendiamo la seconda parte, se alla fine resterà su questo livello, sarà un vero ritorno di Nizzi in forma.



Molto buoni i disegni di Mastantuono, nulla da dire.

Sicuramente a qualcuno non piacerà il suo tratto, ma a volte mi ha quasi fatto rivivere le stesse emozioni che mi trasmettono le storie di Fusco. Infatti penso che se fosse stato ancora vivo, questa sarebbe   una storia fatta su misura per lui!
sam stone
sam stone
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1056
Data d'iscrizione : 12.07.19
Località : Ferrara

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da Devil Mask Gio 09 Apr 2020, 14:20

Albo che è filato via alla grande in mezz'ora segno che la lettura è stata godibile. Unico neo nell'assalto ai banditi ho trovato un Tex poco deciso e un po' malleabile, anche se resta un difetto marginale e non grosso come una casa. Positivo Mastantuono.

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4379
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da natural killer Gio 09 Apr 2020, 20:04

Nizzi confeziona fin qua una piacevole storia che tocca le corde della nostalgia di molti vecchi lettori.

Quartetto ben orchestrato e dialoghi frizzanti degni del periodo migliore.


Mastantuono accompagna con il suo tratto particolare che rende al meglio le espressioni dei personaggi.

Mirabile la rappresentazione di Carson al ristorante

Nizzi e Mastantuono ci fanno imbarcare sul viaggio inaugurale della Belle Star ma non ci consentono di metterci comodi, la traversata si fa subito movimentata e il bello deve ancora arrivare.

Prepariamoci ad affrontare le insidie che ci aspettano tra un mese con L'odissea della Belle Star.

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 21542
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da natural killer Dom 10 Mag 2020, 17:51

Ho letto una storia di Tex.


Frequento assiduamente il ranger da oltre mezzo secolo e ho attraversato con lui tutti i mutamenti legati alla diversa sensibilità artistica dei diversi autori che si sono avvicendati nel portare avanti una saga ormai settantennale. E così come è facile riconoscere i disegnatori dal tratto che li rende identificabili, con un po' di attenzione si riconosce anche lo stile narrativo dello sceneggiatore. Ognuno ha il suo modo di mettere in scena le vicende texiane e lo fa cercando ogni volta di dare il massimo per raccontare l'ennesimo tassello di una lunghissima serie.

Lasciando perdere la retorica dell'autore che per tanti anni ha tirato da solo carretta e che grazie alla sua opera ha consentito di salvare la baracca mantenendo in sella Tex anche nei periodi più bui, lasciando perdere anche la classificazione evolutiva della bibliografia texiana di Nizzi, due volte sull'altare, due volte nella polvere, non tenendo conto dei motivi che possano aver condotto agli alti e bassi determinati da presunte crisi creative o addirittura di rigetto, fino al punto di arrivare a una volontà denigratoria che rasenta l'autolesionismo e limitandomi alle sensazioni indotte dalla lettura di questi due albi cerco di trarre una mia personalissima considerazione: ho letto una storia di Tex.

Ho letto una storia di Tex nella quale non ho trovato nulla fuori posto.

I quattro pards abituali chiamati in soccorso da uno degli storici pards occasionali. Tema classico di incipit delle vicende texiane fin dai tempi del creatore GLBonelli.

Un lungo e faticoso viaggio affrontato dai nostri per raggiungere l'amico in difficoltà. Situazione altrettanto canonica e in questo contesto noi ci aspettiamo le lamentele del vecchio cammello, al punto che quando arrivano, inserite con millimetrica precisione dallo sceneggiatore esattamente  nel punto in cui il lettore se lo aspetta, determinando il feedback gratificante (e lo sapevo che si sarebbe lamentato) piuttosto che lasciare inappagata l'aspettativa (ma come non si lamenta?) ci coglie la consapevolezza di essere in compagnia degli amici di sempre, dai quali sai in anticipo cosa ti diranno e raramente ti sbagli in una situazione di tale confidenza.

E i dialoghi complici tra i pards con le schermaglie dialettiche che fanno parte della nostra conoscenza texiana, il nostro andare insieme a loro a consumare cos'altro se non la classica bistecca alta tre dita con relativa montagna di patatine, il consolidato gioco delle parti che vuole Carson sottostare alle prese in giro (che fanno tanto atmosfera rassicurante e familiarmente riconoscibilissima) rivestono la stessa funzione che i preliminari ricoprono in altre vicende.

Spiegoni. Un tempo c'erano le didascalie che introducevano all'azione, ora nel corso della narrazione ci viene mostrato, talora con il solo disegno, talaltra con i testi esplicati nei balloon in forma di discorso riferito o di pensiero del protagonista ciò che sta succedendo. Il ricorso a questa tecnica non è ovviamente uguale da parte di tutti gli autori, ma c'è chi ha nel proprio pacchetto stilistico questa caratteristica più accentuata e una volta che sappiamo che è così ritengo superfluo rimarcare ad ogni storia di Nizzi o di Burattini su Zagor che ci sono troppi spiegoni. Scrivono così, punto, prendiamone atto e andiamo oltre.

Quindi 50 tavole sprecate in spiegoni e siparietti? No piuttosto 50 tavole trascorse in piacevole compagnia, come quando vai con amici di una vita per il solo piacere di stare in compagnia, per discutere per l'ennesima volta dei soliti aspetti che fanno si che le ore trascorse con loro risultino appaganti.

Poi la storia parte insieme alla Belle Star. I pards dormono della grossa? Tex fa la figura dell'imbecille in mutande? i sabotatori danno inizio indisturbati alla loro missione?

Accidenti è un espediente per riempire le pagine! Si poteva risolvere tutto in poche tavole. Tex & co. scendevano dal treno, venivano informati del complotto ordito ai danni del giovane Pierre, andavano immediatamente da Jackson e lo costringevano a recedere dai suoi piani. Come dite? ah, le altre 200 tavole...

Il burrascoso viaggio attraverso le insidie del grande fiume, gli assalti degli indiani cattivi che non mollano la preda peggio dei mastini affamati, i sobillatori bianchi che fino all'ultimo hanno reso la vita difficile al battello, costringendolo a una vera e propria odissea e tutto perchè i pards si erano addormentati e Tex andava in giro in mutande completamente disarmato!

Gli indiani vengono decimati dal preciso tiro dei pards, in scene ripetitive e assillanti che Mastantuono ha reso magnificamente con il suo tratto nervoso ed estremamente preciso, regalandoci una vastissima gamma di espressioni e fisionomie oltre a scenari cinematografici degni di un movimento di camera da premio oscar, facendoci rivivere l'angoscia dei momenti in cui pare non riuscire a venir fuori dai peggiori incubi ricorrenti.

La conclusione. La Belle Star supera tutte le insidie del rocambolesco viaggio, Pierre porta a termine il suo viaggio inaugurale e il bieco affarista Jackson viene costretto da Tex a rinunciare definitivamente ai suoi ambiziosi progetti. Come ci aspettavamo dunque Tex risolve a modo suo ancora una volta la situazione nel migliore dei modi, con o senza mutande...

Signori, non so voi, ma io ho letto una storia di Tex.

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 21542
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da OLIMPIA Ven 15 Mag 2020, 08:42

natural killer ha scritto:
Signori, non so voi, ma io ho letto una storia di Tex.

Che sia una storia di Tex non c'è dubbio, precisando meglio la definirei una storia di Tex piuttosto scarsa... [,] *.*  Very Happy
Per me il soggetto di fondo non è male, è il modo in cui Nizzi lo mette in scena che fà acqua un pò dappertutto, con, nel primo albo, la vetta dei pard che si aspettano l'attacco e se ne vanno tranquillamente a dormire come se niente fosse, e anche nel secondo, sanno benissimo dove avverrà l'attacco finale, ma anche lì la svangano solo per il rotto della cuffia, poi tutta una serie di bang bang e siparietti vari, carino quello delle lumache al ristorante, che servono solo a riempire pagine. Continuo a pensare che Nizzi ha dato tanto a Tex, ma la sua epoca d'oro è finita da un quarto di secolo ormai, il posto giusto è la pensione, lasciamo campo a Boselli e Ruju, magari pubblicando qualche albo extra in meno. Buono il lavoro di Mastantuono.
OLIMPIA
OLIMPIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1063
Data d'iscrizione : 09.04.19
Località : Lombardia

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da biascid_70 Ven 15 Mag 2020, 10:19

Per me la storia è abbastanza noiosa.
Non che sia brutta, ma non c'è un minimo di originalità e questi continui battibecchi con il vecchio Carson hanno un po' stufato invece di far ridere.
La nascita della nuova serie Tex Willer ha purtroppo sottratto in parte Boselli dalla serie regolare,  e questo si sente inevitabilmente in modo negativo.
Probabilmente dopo il fallimento di Faraci, e non potendo Boselli dividersi in 3, hanno pensato che la cosa migliore fosse affidarsi a qualcuno di grande esperienza per completare le storie necessarie a coprire tutte le uscite in edicola.
Io però sono perplesso.... come anche su Zagor si dovrebbero fare meno pubblicazioni per mantenere alta la qualità; magari anche aumentando i prezzi

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
biascid_70
biascid_70
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1544
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da doctorZeta Ven 15 Mag 2020, 11:48

L'aumento dei prezzi non è contemplato alla Bonelli anche se nel corso degli anni è stato fisiologico l'aumento

_________________________________________________
SENZA ORSATO CHE JUVE SAREBBE?

E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
doctorZeta
doctorZeta
ZAGORIANO INDISPENSABILE
ZAGORIANO INDISPENSABILE

Messaggi : 23302
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da biascid_70 Ven 15 Mag 2020, 15:35

Però per fare cassa hanno tirato fuori gadget assurdi e pubblicazioni collaterali che hanno sottratto risorse alle serie regolari (sia sceneggiatori che disegnatori).
Per come la vedo io, preferirei meno uscite con più qualità, anche a costo di vedere aumentato il prezzo sensibilmente

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
biascid_70
biascid_70
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1544
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da Devil Mask Lun 18 Mag 2020, 12:28

A me la prima parte stava piacendo, questa seconda si risolve troppo frettolosamente con Tex che acciuffa il cattivo condita da due agguati. Un pim pum pam accettabile ma nulla di più.
Disegni che si mantengono su ottimi livelli.

STORIA: 6
DISEGNI: 8

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4379
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da natural killer Gio 21 Mag 2020, 22:08

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Screen91

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 21542
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da Andrea67 Mar 02 Giu 2020, 14:40

Solito onesto compitino di un Nizzi ormai non più ai livelli dei suoi fasti passati. Il soggetto è già visto e rivisto, ma sempre interessante, però lo svolgimento della trama è abbastanza elementare, senza mai un ostacolo o un serio pericolo per i nostri, che sbaragliano la sleale concorrenza senza mai rischiare seriamente, nonostante l’elevato numero degli avversari.
Neanche Mastantuono è in forma smagliante, e lo si vede soprattutto nei volti dei pards. Il resto, però, non è male e consente di innalzare il giudizio finale.
Voto alla storia: 6,2
Voto ai disegni: 7

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5000
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da Magico Vento Gio 09 Lug 2020, 14:28

Avevo trovato abbastanza interessante la prima parte di questa storia e mi auspicavo un bel finale nel secondo albo, invece quest'ultimo si è rivelato un insieme di tante lunghe e noiose sparatorie, senza che i nostri eroi si trovassero in seria difficoltà. Peccato, perchè l'inizio mi aveva intrigato. Nizzi dunque, al suo ritorno sulle pagine di Tex, non si dimostra ancora una volta all'altezza, anche se questo episodio è già molto più bello de "L'assedio di Mezcali". Il pregio di questa storia è che, grazie alle lunghe sparatorie e scene d'azione, si legge in pochissimo tempo.
Molto bravo Mastantuono, che forse ha come unico difetto la realizzazione dei volti dei Pards, che continuano a non convincermi.
Copertine eccelse di Villa!

Storia: 7
Disegni: 8,5
Magico Vento
Magico Vento
MASTER IN ZAGOR
MASTER IN ZAGOR

Messaggi : 7376
Data d'iscrizione : 03.12.19
Località : Blizzard

Torna in alto Andare in basso

La rupe del diavolo (Tex 714 - 715   ) Empty Re: La rupe del diavolo (Tex 714 - 715 )

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.