Tex - edizione americana della Epicenter Comics

+4
Claudio L.
natural killer
chinaski89
JhonSavor
8 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da JhonSavor Mar 07 Mar 2017, 19:04

Dato che in questo forum ci sono molti Texiani mi pare giusto fare un topic a parte per la versione americana di Aquila della notte, peste!

Al contrario del vecchio Zagor, Tex ha avuto già una prima pubblicazione negli States ad opera della Dark Horse nel 2015. La storia in questione era Tex - Il cavaliere solitario di Nizzi e Kubert .

Ora la Epicenter si prepara a pubblicare una grande storia di Tex, Patagonia, di Boselli e Frisenda, sfruttando il Free Comic Book Day 2017.
Riuscirà quel satanasso di Willer a spuntarla anche questa volta?

Tex - edizione americana della Epicenter Comics STL036384?type=1
JhonSavor
JhonSavor
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 30.11.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da JhonSavor Mar 07 Mar 2017, 19:05

Tra voi lettori di Tex cosa suggerireste come storia per un secondo volume, se ce ne sarà uno?
JhonSavor
JhonSavor
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 30.11.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da chinaski89 Mar 07 Mar 2017, 19:09

Suggerirei di virare sul classico con una tra La cella della morte e Sulle piste del nord. Volendo invece strizzare l'occhio al pubblico americano vedrei bene anche Tra due bandiere. Resterei su storie di GLB perchè anche in usa devono conoscerle
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da natural killer Mar 07 Mar 2017, 19:57

Patagonia, oltre a essere un sicuro capolavoro, trova anche nell'ambientazione un punto di forza per la pubblicazione negli Stati Uniti, dal momento che la vicenda narrata si svolge lontano dal territorio USA e non tocca la suscettibilità dei potenziali lettori.

Un fumetto straniero che affronta il tema dolente della Guerra Civile, ferita ancora aperta in grandi strati di popolazione americana sarebbe accolto assai criticamente.
Consideriamo che il west di Tex non corrisponde a quello iconografico americano nè soprattutto al sentimento attuale che ha già prodotto in passato risentite rimostranze dalla comunità Nativa Americana sia di diverse minoranze che nella epopea del ranger hanno colto soprattutto gli stereotipi riferiti alle diverse etnie.

Aggiungiamo che gli americani, a contrario di noi, non sono abituati a leggere storie a fumetti che si sviluppano in un gran numero di pagine.

Per questi motivi se dovessi indicare delle storie di Tex da pubblicare negli States mi orienterei sui nuovi cartonati alla francese o alternativamente sul filone fantastico di El Morisco, tenendomi lontano da temi che tocchino la giustizia (La cella della morte) le tematiche Canadesi (Sulle piste del Nord) la guerra civile (Tra due bandiere) o gli Indiani.

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 21505
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da chinaski89 Mar 07 Mar 2017, 20:23

Sinceramente della suscettibilità degli americani non mi preoccuperei molto, in fondo Tra due bandiere è un manifesto contro la guerra in primis. In ogni caso mi pare che le critiche artistiche alla società USA non manchino neppure da loro, ma capisco il punto di vista. Ribadisco però che per me il Tex originario potrebbe piacere anche li e andrebbe fatto conoscere. Magari un Vendetta indiana. O se proprio questi americani sono troppo suscettibili va bene Il signore dell'abisso
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Claudio L. Mar 07 Mar 2017, 23:41

natural killer ha scritto:Patagonia, oltre a essere un sicuro capolavoro, trova anche nell'ambientazione un punto di forza per la pubblicazione negli Stati Uniti, dal momento che la vicenda narrata si svolge lontano dal territorio USA e non tocca la suscettibilità dei potenziali lettori.

Un fumetto straniero che affronta il tema dolente della Guerra Civile, ferita ancora aperta in grandi strati di popolazione americana sarebbe accolto assai criticamente.
Consideriamo che il west di Tex non corrisponde a quello iconografico americano nè soprattutto al sentimento attuale che ha già prodotto in passato risentite rimostranze dalla comunità Nativa Americana sia di diverse minoranze che nella epopea del ranger hanno colto soprattutto gli stereotipi riferiti alle diverse etnie.

Aggiungiamo che gli americani, a contrario di noi, non sono abituati a leggere storie a fumetti che si sviluppano in un gran numero di pagine.

Per questi motivi se dovessi indicare delle storie di Tex da pubblicare negli States mi orienterei sui nuovi cartonati alla francese o alternativamente sul filone fantastico di El Morisco, tenendomi lontano da temi che tocchino la giustizia (La cella della morte) le tematiche Canadesi (Sulle piste del Nord) la guerra civile (Tra due bandiere) o gli Indiani.

Dopo oltre 150 anni gli Stati Uniti sono ancora tutto fuorché uniti! Il New England, il sudovest e soprattutto il Sud dal Texas alla Florida, dall’Alabama alla Virginia si sentono ancora imprigionati in una entità che ritengono estranea, per un certo periodo avevano raggiunto una certa sopportazione, fino a che a metà degli anni 2000 è cominciato nel Paese una spinta ad eliminare la bandiera confederata dagli edifici pubblici, dal 2014 alcuni Stati hanno votato e approvato la rimozione della bandiera e di alcuni monumenti del vecchio Sud. A questo punto la Confederazione che sembrava sopita, si è ricompattata, da quasi due anni ogni weekend si riuniscono nelle principali piazze da alcune decine fino a migliaia di meridionali con le loro bandiere al vento per manifestare la loro identità al grido di “retaggio, non odio”. Quel Nordista furbacchione di Trump nei suoi comizi elettorali ha promesso di salvaguardare la bandiera del Sud. Con un vessillo si è guadagnato i voti di un quarto degli elettori statunitensi e vincendo probabilmente le elezioni.
Tex - edizione americana della Epicenter Comics 34954x4

_________________________________________________
Mi sono sempre immaginato il paradiso come una specie di biblioteca. - Jorge Luis Borges
Claudio L.
Claudio L.
MASTER IN ZAGOR
MASTER IN ZAGOR

Messaggi : 8144
Data d'iscrizione : 08.02.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da wakopa Mer 08 Mar 2017, 09:56

Claudio L. ha scritto:
natural killer ha scritto:

Un fumetto straniero che affronta il tema dolente della Guerra Civile, ferita ancora aperta in grandi strati di popolazione americana sarebbe accolto assai criticamente.

Dopo oltre 150 anni gli Stati Uniti sono ancora tutto fuorché uniti! Il New England, il sudovest e soprattutto il Sud dal Texas alla Florida, dall’Alabama alla Virginia si sentono ancora imprigionati in una entità che ritengono estranea, per un certo periodo avevano raggiunto una certa sopportazione, fino a che a metà degli anni 2000 è cominciato nel Paese una spinta ad eliminare la bandiera confederata dagli edifici pubblici, dal 2014 alcuni Stati hanno votato e approvato la rimozione della bandiera e di alcuni monumenti del vecchio Sud.  A questo punto la Confederazione che sembrava sopita, si è ricompattata, da quasi due anni ogni weekend si riuniscono nelle principali piazze da alcune decine fino a migliaia di meridionali con le loro bandiere al vento per manifestare la loro identità al grido di “retaggio, non odio”. Quel Nordista furbacchione di Trump nei suoi comizi elettorali ha promesso di salvaguardare la bandiera del Sud. Con un vessillo si è guadagnato i voti di un quarto degli elettori  statunitensi e vincendo probabilmente le elezioni.
Tex - edizione americana della Epicenter Comics 34954x4

io invece proverei proprio a scalfire talune convinzioni dei cazzoni americani Very Happy

Tex - edizione americana della Epicenter Comics 0Ejc0fj--[/quote]
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 7314
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Ospite Mer 08 Mar 2017, 13:27

anche se alcune storie con mefisto sono bellissime, per approcciare il mercato americano mi terrei sul classico, evitando anche la guerra di secessione. Proverei con :
Le piste del nord
La cella della morte
Vendetta indiana
Il passato di carson
La grande rapina (texone)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da JhonSavor Mer 08 Mar 2017, 13:46

E Oklahoma?
JhonSavor
JhonSavor
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 30.11.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da chinaski89 Mer 08 Mar 2017, 14:13

Io concordo con wakopa, in più magari scatenando una polemica vende il quadruplo si sa mai..
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Daimon Mer 08 Mar 2017, 14:49

Per quel poco che conosco del Ranger, il Tex 600 potrebbe non essere malaccio come pubblicazione: numero di pagine contenuto; nessuna tematica "spinosa"; diverso dal classico western; ambientato in una frontiera inusuale dove i nostri pards vivono un'avventura dalle tinte (anche) fantastiche.

Poi, beh, come dice Chinaski, se si sollevasse un polverone, sarebbe solo un bene per le vendite. Very Happy
Daimon
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 24.08.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Devil Mask Mer 08 Mar 2017, 14:55

Il figlio di Mefisto
La cella della morte
Fuga da Anderville(perché tocca la guerra di secessione)
El Muerto
Una campana per Lucero

_________________________________________________
Maurizio
Devil Mask
Devil Mask
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4329
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da natural killer Mer 08 Mar 2017, 15:49

...It appears not much has changed, even across the Atlantic. The same myths, stereotypes and misconceptions about Indians and the old American West are still being disseminated, but this time through comic book folly, and for some, holds greater weight then knowing the actual truth itself. Where is Tex Willer when you need him?...

http://indiancountrytodaymedianetwork.com/2012/08/17/how-i-came-know-tex-willer-italian-comic-book-hero-old-american-west

Per dare il senso di come ci vedono gli americani cito Julianne Jennings, un'antropologa Nativa, su Tex e, di conseguenza, sulla visione generale del West e degli Indiani fuori d'America.
Direi che l'autrice non abbia gradito le tematiche di Tex, visto come l'importazione in Italia di quelli che lei considera i pregiudizi americani verso la sua gente.
E lo dimostra con la sua frase conclusiva che definisce quella descritta nel fumetto una sciocchezza che per alcuni avrebbe un peso maggiore a quello di conoscere la verità stessa.

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 21505
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da chinaski89 Mer 08 Mar 2017, 16:24

Ricordo quella ridicola polemica, ma non credo che sia un'opinione poi così comune. In tutta franchezza sti cazzi dell'antropologa sarebbe tutta pubblicità. Se si guardano a tutte queste cose non si può pubblicare nemmeno Zagor
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da JhonSavor Mer 08 Mar 2017, 19:18

Allora in quanto studiosa dovrebbe capire che Tex trae ispirazione da un determinato gruppo di fonti artistiche (da quel che ricordo) non per questo attinenti alla realtà, è stato inventato una settantina di anni fa, Tex non è un eroe bianco che lotta con i bianchi e per i bianchi. tutt'altro.
JhonSavor
JhonSavor
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 30.11.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Daimon Gio 09 Mar 2017, 01:31

Voglio porre l'attenzione sul seguente passaggio.

"Tex had a son, named Kit Willer (who would become a ranger too), by a woman, named Lilith, the daughter of a Navajo Chief (she would later die of smallpox). Later, Tex himself went on to become the Chief of the Navajo tribe, known as Eagle of the Night. By using the character name Lilith the author is perpetuating an unproven Christian myth of Adam’s first wife (also named Lilith), who was put away for flagrant adultery, thus implying the Chief’s daughter was also an adulteress, and by extension, all Indian women. From this, the word Squaw comes to mind. This term and act eventually was carried westward in America’s transcontinental parade of Manifest Destiny".

"Tex ha avuto un figlio, chiamato Kit Willer (che diverrà ranger a sua volta), da una donna, chiamata Lilith, la figlia di un capo Navajo (la quale, successivamente, morirà di vaiolo). In seguito, Tex stesso diverrà capò della tribù Navajo col nome di Aquila della Notte. Usando per il personaggio il nome Lilith, l'autore perpetua un non provato mito cristiano relativo alla prima moglie di Adamo (chiamata anch'ella Lilith), la quale sarebbe stata cacciata per adulterio colto in flagranza, quindi suggerendo che la figlia del capo fosse anch'ella un'adultera, e per estensione, lo fossero tutte le donne indiane. Da ciò, la parola squaw* torna alla mente. Questo termine e questo atteggiamento infine furono portati verso ovest nella transcontinentale parata del Destino Manifesto dell'America".

Sperando di non incappare in querele, una cosa la devo dire: essere un'antropologa (nativa o non nativa) non dispensa questa tizia dall'essere un'imbecille.

Mi sembra un articolo di Comix Archive buttato lì giusto per fare un po' di polemica gratuita.

In primo luogo, non mi risulta che la Lilith del mito cristiano sia stata cacciata perché macchiatasi di adulterio. Anzi, tutt'altro. Secondo wikipedia (ma anche altri siti riportano lo stesso): "Per gli antichi ebrei Lilith era la prima moglie di Adamo, quindi precedente ad Eva, che fu ripudiata e cacciata via perché si rifiutò di obbedire al marito che pretendeva di sottometterla specie sessualmente". Mi sembra quindi, al contrario, un personaggio di tutto rispetto.

In secondo luogo, se anche fosse così, cioè che la Lilith del mito fosse un'adultera (e, come detto, le cose non stanno in questo modo), la conclusione che in Tex si voglia quindi suggerire che tutte le donne native siano adultere è veramente una sciocchezza bella e buona che non ammette alcuna giustificazione, se non la mera volontà di fare polemica e vittimismo gratuiti.
Lo trovo, oltre che sciocco, veramente ingeneroso nei confronti di un fumetto che è stato precursore di una rappresentazione rispettosa dei nativi, a differenza dei cliché western del tempo che tendevano a vederli solo come dei selvaggi in contrapposizione ai cowboy, cioè i "buoni".

*Riguardo al termine "squaw", riporto questo stralcio di articolo di wikipedia:

"Negli anni settanta, alcuni attivisti amerindiani sostennero che la parola derivava da una lingua Mohawk (del gruppo delle lingue irochesi) e che si trattava in effetti di un termine volgare per riferirsi all'apparato sessuale femminile. Quest'ultima tesi, tuttavia, viene oggi considerata scorretta; fra i primi studiosi a confutarla ci sono Thomas E. Sanders e Walter W. Peek (in Literature of the American Indian, Glencoe Press, 1973, p. 184). Ciononostante, molte fonti continuano a citare per vera questa paretimologia (ipotetica etimologia), che ha anche ispirato molte iniziative volte a chiedere la modifica di toponimi che includono la parola "squaw", come Squaw Peak a Phoenix, in Arizona".

Credo che siano superflui ulteriori commenti.
Fra le "molti fonti" che continuano a citare questa "paretimologia", abbiamo quindi anche la nostra brillante antropologa, la quale non può certo farsi sfuggire l'occasione di fare un po' di querelle (sempre rigorosamente infondata e gratuita) tirando in ballo questo presunto termine ingiurioso/irrispettoso usato da quei cattivoni dei bianchi nei confronti dei nativi americani.

Le cose sono due: o questa ha preso la laurea in antropologia tramite un corso per corrispondenza in stile Paperoga; oppure ha proprio il pallino di fare vittimismo e polemica anche a costo di propalare falsità senza ritegno.
Daimon
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 24.08.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da wakopa Gio 09 Mar 2017, 10:13

Daimon ha scritto:



Mi sembra un articolo di Comix Archive buttato lì giusto per fare un po' di polemica gratuita.


direi che loro si documentano un pelino meglio stella2 e ho detto tutto clap
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 7314
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da JhonSavor Gio 09 Mar 2017, 13:02

Dai dai torniamo OT
Tra due bandiere perché dovrebbe generare polemiche?
JhonSavor
JhonSavor
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 30.11.16

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da natural killer Gio 09 Mar 2017, 13:11

forse perchè gli stati del sud lo vedrebbero troppo filounionista...

forse perchè le gerarchie militari non si vedrebbero ben rappresentate...

forse perchè la Storia interpretata da stranieri non piace da nessuna parte...

forse perchè un Texano che sta dall'altra parte verrebbe visto come un traditore...




_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 21505
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Ospite Gio 09 Mar 2017, 13:23

JhonSavor ha scritto:Tra voi lettori di Tex cosa suggerireste come storia per un secondo volume, se ce ne sarà uno?

Monteczuma
I fratelli Donovan

Dato che in America ci sono sicuramente molti rincotti (altrimenti Tramp non avrebbe vinto), magari gli albi di cui sopra avrebbero successo stella2

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da chinaski89 Gio 09 Mar 2017, 13:39

natural killer ha scritto:
forse perchè la Storia interpretata da stranieri non piace da nessuna parte...




È stato fatto un sacco di volte dappertutto però
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da chinaski89 Gio 09 Mar 2017, 13:40

kit carson ha scritto:
JhonSavor ha scritto:Tra voi lettori di Tex cosa suggerireste come storia per un secondo volume, se ce ne sarà uno?

Monteczuma
I fratelli Donovan

Dato che in America ci sono sicuramente molti rincotti (altrimenti Tramp non avrebbe vinto), magari gli albi di cui sopra avrebbero successo stella2

clap clap clap clap winki winki
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da wakopa Gio 09 Mar 2017, 15:33

e poi Gbonelli pur nelle sue licenze storiche reinterpretative,non sarebbe mai arrivato ai livelli di Trump che vede accadere in Svezia cose mai successe scratch clap



JhonSavor ha scritto:Dai dai torniamo OT
clap
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 7314
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Ospite Ven 10 Mar 2017, 12:53

wakopa ha scritto:e
JhonSavor ha scritto:Dai dai torniamo OT
clap


clap clap

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Ospite Ven 10 Mar 2017, 14:47

L'antropologa cerca significati nascosti laddove non ci sono, interpretazioni SUE di cose che secondo me il buon GLB all'epoca manco aveva pensato. Perciò alla suddetta studiosa gli farei leggere Sangue Navajo, ossia Tex che fa il culo a strisce all'esercito americano e a favore degli indiani nella maniera più totale.

Chissà che cosa poi è capace di "interpretare" l'antropologa.


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Tex - edizione americana della Epicenter Comics Empty Re: Tex - edizione americana della Epicenter Comics

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.