La belva umana (Maxi Tex n.14)

2 partecipanti

Andare in basso

La belva umana (Maxi Tex n.14) Empty La belva umana (Maxi Tex n.14)

Messaggio Da Admin Mar 10 Mar 2015, 17:19

La belva umana (Maxi Tex n.14) 2z827h0

Soggetto e sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Roberto Diso
Copertina: Claudio Villa


Un'isola dei Caraibi è governata nel terrore e nel sangue. Chi osa contrapporsi al crudele e folle Arthur Rucker rischia di finire in pasto agli squali o, peggio, vittima di una sadica caccia all'uomo. Non ci sono pietà né giustizia, fino al giorno in cui la strada di Rucker incrocia quella di Tex Willer. Portato sull'isola per diventare una preda, il Ranger si trasforma ben presto in un cacciatore. E la partita si fa ancora più dura e difficile, quando a essere messa in gioco è la vita di persone innocenti finite nel posto sbagliato.
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3443
Data d'iscrizione : 01.01.14

https://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

La belva umana (Maxi Tex n.14) Empty Re: La belva umana (Maxi Tex n.14)

Messaggio Da Admin Mar 10 Mar 2015, 17:19

Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3443
Data d'iscrizione : 01.01.14

https://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

La belva umana (Maxi Tex n.14) Empty Re: La belva umana (Maxi Tex n.14)

Messaggio Da Andrea67 Mar 10 Mar 2015, 21:17

Certo, a voler cercare i difetti, in qualunque storia se ne trovano, anche nelle storiche di GLB o di Boselli, ma io preferisco giudicare una storia dalle emozioni che mi dà e, soprattutto, da come viene rappresentato il personaggio principale, Tex, che qui é sicuramente lui. Ed anche i personaggi di contorno non sono male.
Anch'io non mi aspettavo, nelle ultime pagine, l'ingresso in campo di Montales che, secondo me, era pure superfluo, avendo preferito, invece, che Tex se la sbrigasse da solo come, tra l'altro, stava brillantemente facendo. Ma da questo a giudicare negativamente una storia ce ne vuole.
Condivido anche altre critiche (tipo quella sugli indios che sono a pochi passi da Rucker il quale se ne infischia di loro, e degli stessi che aspettano l'arrivo del "messia" per ribellarsi; o, ancora, l'eccessivo peso dato a Samuel che diventa quasi indisponente) e le faccio mie ma, nonostante non siano, all'apparenza, di poco peso, nel complesso non riescono ad inficiare il mio giudizio, che resta positivo.
Voto alla storia: 7,8
Voto ai disegni: 6,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5000
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

La belva umana (Maxi Tex n.14) Empty Re: La belva umana (Maxi Tex n.14)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.