Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Andare in basso

Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Admin il Lun 19 Gen 2015 - 15:46




Soggetto: Diego Paolucci
Sceneggiatura:Mirko Perniola
Disegni: Marcello Mangiantini
Copertina: Gallieno Ferri

L’eroe di Darkwood giunge a New Orleans, sulle tracce di un traditore deciso a imbarcarsi verso Sud. Intanto, sul delta del Mississippi, una banda di cajun rapisce la baronessa Moreau, una nobildonna francese da poco giunta in Louisiana, mentre nel centro della città qualcuno prova a togliere di mezzo Marcel Dutronc, una vecchia conoscenza di Zagor e Cico, incendiandogli l’abitazione...

Zagor è sbarcato a New Orleans sulle tracce di due traditori che si sono imbarcati alla volta di Panama. In attesa di una nave che gli permetta di proseguire l’inseguimento, lo Spirito con la Scure salva dal fuoco Marcel Dutronc, che ignoti sicari hanno cercato di togliere di torno, e subito dopo viene coinvolto da un altro vecchio amico, il maggiore Ellis, nella caccia ai rapitori della baronessa Moreau, vittima di un complotto politico internazionale e trascinata nelle paludi. Nel bayou si è nascosto anche un antico nemico dell’eroe di Darkwood, Alphonse de Martigny, evaso al penitenziario e in cerca di rivalsa...

L’aristocratico Alphonse de Marigny, evaso dal bagno penale di Alligator Bayou, deciso a riportare la Louisiana sotto il controllo della Francia, ha riorganizzato la congrega dei “Fratelli del fiume”. Assoldata una banda, capitanata dal sanguinario Varant, vuole rapire la baronessa Moreau, una nobile francese, con lo scopo di creare un incidente diplomatico. Zagor e i soldati del maggiore Ellis, guidati dall'ex capo cajun Badeaux, si inoltrano nel bayou, dove Marigny scatena contro di loro gli uomini di Varant...

_________________________________________________
il nuovo forum di ZTN http://zagortenay.forumattivo.it

ZTN pagina facebook


ZAGOR TV pagina facebook


Sleep
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3433
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Admin il Lun 19 Gen 2015 - 15:46


_________________________________________________
il nuovo forum di ZTN http://zagortenay.forumattivo.it

ZTN pagina facebook


ZAGOR TV pagina facebook


Sleep
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3433
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Kramer76 il Mar 21 Apr 2015 - 13:14



notte senza fine
storia strana (manca qualcosa) comunque piacevole. non centrano niente i confronti con "tragico carnevale", probabilmente c'è il fatto che la storia è stata "interpolata" per poter essere inserita nella continuity. perniola è perniola! c'è pure lo zampino di paolucci, l'ed wood zagoriano. i personaggi (la baronessa, i due rivali cajun) e le situazioni molto curati: in particolare il finale, con l'alternanza tra combattimenti e la fine beffarda di de marigny, che richiama un pò matusalemme un pò capitan uncino! storia sia intellettuale che fisica. i cajun sono perniolani cento per cento. l'abbraccio tra badeaux e il ragazzo ricorda quello tra cico e il quaccherino in "la danza degli spiriti". dopo l'inarrivabile rubini, mangiantini sforna il "suo" capolavoro e lascia intendere che la trasferta, quantomeno a disegni, sarà un portento.

voto 8


Ultima modifica di Kramer76 il Sab 20 Gen 2018 - 16:48, modificato 8 volte
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2900
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da kit carson il Mer 22 Apr 2015 - 13:04

Non e' possibile esprimere un guidizio obiettivo su questa avventura leggendo solamente queste poche pagine di prologo, comunque sono abbastanza ottimista per le seguenti ragioni:
- Finalmente si tratta di una storia "reale", ossia non vi sono fantasmi, zombie etc, e questo e' gia' sufficiente a riaccendere il mio ottimismo. Dopo una serie di avventure fantasiose sentivo la necessita' di leggere una storia di tale fatta
- L'ambientazione mi piace molto, le paludi della Luisiana mi intrigano e penso possano dare adito ad interessanti spunti narrativi
- Marcel Dutronc e ' legato ad un capolavoro quale "tragico carnevale" , uno dei capisaldi della testata, quindi il suo inaspettato ritorno mi riporta immediatamente alla mente tale avventura , e se questa nuova storia solo vi si avvicinasse, sarebbe sicuramente positiva.
- Mi e' piaciuto molto l'atteggiamento risoluto di zagor di fronte all'incendio : sebbene i pompieri avessero desistito ad intervenire in quanto ritenevano Marcel oramai spacciato e l'edificio pericolante, il nostro eroe non esita a buttarsi a capofitto in questa impresa, dimostrando caparbieta' e riuscendo a trovare un'entrata nell'edificio che i pompieri, ossia dei professionisti degli incendi, non avevano neppure preso in considerazione. Questa sequenza evidenzia quindi l'acume e la capacita' , del nostro eroe, di trovare una rapida soluzione ai vari problemi. Questa caratteristica e' parte intrinseca di zagor, ma mi fa piacere quando viene sottolineata.
Questa sequenza mi ha rammentato l'incendio occorso durante l'avventura "l'idolo cinese". Anche in tale avventura il nostro eroe entro' in un edificio definito inagibile dai pompieri e presto' soccorso ad un cinese.
- L'evaso (adesso non rammento il nome , ma non posso prendere in mano l'albo perche' sono all'estero per lavoro) mi sembra molto interessante e carismatico, il che fa supporre che si rivelera' un antagonista molto ostico.

Mangiantini e' un ottimo artista e le sue rappresentazioni palustri sono da applauso. Mi piace molto il suo tratto pulito e la maniera in cui dettaglia le tavole quindi, dal punto di vista dei disegni, ritengo questo albo molto soddisfacente.
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da kit carson il Mer 22 Apr 2015 - 13:06

Anche questa seconda parte è ben sceneggiata, mi ha veramente divertito, quindi un plauso alla coppia Paolucci-Perniola, che sta svolgendo un buon lavoro. Dopo le precedenti storie a tema surreale, sentivo la necessità di una storia di tale fatta.
La trama è complessa, in quanto popolata da molti personaggi, però è molto scorrevole e mi ha preso sin dalla prima pagina.

Zagor è l’autentico protagonista e sfodera delle performance che stupiscono gli spettatori, quali il salvataggio di Marcel (in questo caso è addirittura un pompiere, ossia un professionista degli incendi, a rimanerne esterrefatto) ed i suoi volteggi tra gli alberi, che suscitano l’ammirazione del colonnello. Ottimo anche il suo colpo d’occhio ed il suo intuito, che evitano una strage durante l’esplosione ed il suo altruistico comportamento suscita l’ammirazione di Badeaux, che rimane sbalordito dall’atto di generosità del nostro eroe, che non esita a mettere a repentaglio la propria vita per avvertirlo dell’incombente pericolo. Per me è sempre un piacere vedere esaltate le doti acrobatiche del nostro eroe e gli sceneggiatori sono stati bravi a rappresentare anche quest’atto di altruismo, che fa parte del suo DNA.

Molto piacevoli i ritorni di Marcel e di Freddie Ellis, protagonisti di una tra le più belle avventure della testata, ossia “tragico carnevale”. Perniola e Paolucci dimostrano un grande coraggio a riesumare i personaggi di una storia così titolata, in quanto il paragone con il capolavoro nolittiano è d’uopo, però i due sopraccitati sceneggiatori non sfigurano assolutamente, in quanto stanno imbastendo un’ottimo racconto.

Anche la location in cui si svolge l’avventura mi intriga molto, in quanto sono sempre stato attirato dagli acquitrini e dalle paludi, tra l’altro ottimamente dipinte dal bravo Mangiantini.
Tutti i vari protagonisti sono interessanti, a partire dalle due riesumazioni sopra menzionate, alla baronessa Moreau, che denota un’inaspettata personalità ed una notevole iniziativa, ed ai cajun, popolazione che, in ogni storia in cui sono stati presenti, sono sempre stati di mio interesse. Mi sono piaciute molto le figure di Badeaux, che presumo diventerà un amico di Zagor, e Varant, un’autentica carogna che darà sicuramente del filo da torcere al nostro beniamino, in quanto mi sembra un avversario molto ostico.

I disegni di Mangiantini sono molto belli e dettagliati, specialmente per quanto riguarda i paesaggi palustri. Il suo Cico è eccellente, l’unico viso a non convincermi appieno è quello di zagor, anche se, rispetto alle sue prime prove, ha migliorato anche questo particolare. Se migliorerà ulteriormente il volto di zagor i suoi già ottimi disegni diventeranno sublimi.
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da kit carson il Mer 22 Apr 2015 - 13:08



Racconto molto avvincente, che mi sta divertendo. La trama e' fluida ed anche per merito dell'ambientazione palustre a me molto cara, resa ottimamente dai disegni del bravissimo Mangiantini, mi sono letteralmente divorato l'albo.

Zagor e' carismatico e sempre leader del gruppo : notevole l'escamotage con cui riesce a sottrarsi, assieme ai soldati, dall'assediamento dei Cajun, dimostrando arguzia ed esperienza. Apprezzabile come tutti i suoi antagonisti si rendano conto di trovarsi di fronte ad un uomo temibile e decisamente superiore alla media : anche se questa sua qualita' e' implicita, mi fa piacere che i suoi avversari la menzionino, quindi un plauso ai due sceneggiatori per avere evidenziato questo aspetto.
Anche nel momento della sua cattura il nostro eroe si rivela temerario ed abile, in quanto riesce a penetrare, da solo , nel campo nemico ed i suoi avversari ne hanno la meglio solo grazie al tradimento di Lawren, quindi anche in questo frangente zagor ne esce a testa alta. Anche se il comportamento falso di Lawren era ben intuibile da parte di noi lettori, nell'ergonomia del racconto e' stato plausibile che zagor sia stato tratto in inganno.

Badeaux e' un personaggio molto interessante, sicuramente quello caratterizzato in maniera migliore : da applauso la scena con il giovane Cajun. Dal mio punto di vista queste sequenze, in cui si "scava" il lato umano del co-protagonista, sono molto difficili da scrivere, in quanto si rischia di cadere nel banale. Quindi il redigere una scena cosi' toccante e' stata una evidente dimostrazione di bravura da parte dei due sceneggiatori in questione.

Volendo trovare un difetto a questa storia, menzionerei il tradimento di Lawren : si era capito sin dall'inizio che faceva il doppio gioco, in questa circostanza gli sceneggiatori non sono stati sufficientemente abili a celarlo, comunque , considerando la buona qualita' della storia, e' un difetto che si fa perdonare.

Alcuni forumisti non hanno gradito che Cico non sia stato troppo partecipe, mentre, personalmente, dato che non sono un fan del messicano, questo non mi ha affatto disturbato. Anzi, penso che ogni tanto sia opportuno scrivere delle storie in cui Cico sia defilato, in modo da accontentare anche quei lettori che prediligono storie piu' "seriose". Questo chiaramente e' la mia personalissima opinione, che suppongo non sara' condivisa da molti, ma sinceramente il Cico versione Fantozzi (tipico negli speciali cico) non riesco proprio a sopportarlo. Personalmente prediligo le situazioni ironiche (ad esempio adoro l'ironia ed il sarcasmo di tex e carson) a quelle forzatamente comiche in cui il messicano ha un comportamento surreale, tanto da sembrare Paperino.

Mangiantini e' una garanzia, i suoi disegni sono bellissimi, le tavole che rappresentano gli acquitrini sono da incorniciare, attualmente e' sicuramente tra i migliori disegnatori della testata. Il suo Cico e' praticamente perfetto, mentre, a mio avviso, deve ancora perfezionare il volto di zagor.
Visto che sono un autentico profano nel disegno artistico, mi scuso in anticipo per la mia impudenza, ma azzardando un suggerimento, gli consiglierei di disegnare il viso di zagor come se lo "sente", senza prendere a riferimento nessun modello canonico. Tenendo conto del grandissimo talento dell'artista in oggetto, sono sicuro che se riuscisse a "liberarsi" psicologicamente dal modello ferriano e creasse un suo personalissimo volto, il risultato sarebbe eccellente.
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da kit carson il Mer 22 Apr 2015 - 13:12

Albo finale Bellissimo e scoppiettente, tutto di pura azione senza un attimo di pausa, un grandissimo plauso a paolucci e perniola per questa splendida avventura!!
Alcune volte, nei racconti in cui eccede l'azione, c'e il rischio che si perda l'armonia, in altre parole si rischia "l'entropia narrativa", ma questo non e' assolutamente il caso : sebbene le scene si susseguano freneticamente, il tutto si svolge ordinatamente.
Vorrei segnalare l'ottima gestione dei due duelli paralleli tra zagor e il cajun e varant e badeaux : sono molto suggestivi, con continui cambi di scena tra uno scontro e l'altro.

Zagor in ottima forma e mai domo che, anche da legato, giustifica ampiamente la sua nomea di Re di Darkwood, dimostrando la stessa agilita' e letalita' dei Re dei felini, infatti grazie ad un formidabile guizzo riesce ad avere la meglio sul gigantesco uomo di colore.
L'unica cosa che non ho troppo apprezzato e' che , durante il duello, il nostro eroe e' messo troppo in difficoltà dal Cajun ed addirittura deve intervenire un ragazzo per toglierlo dai guai. Da uno zagor in ottima forma come quello descritto in questo albo avrei preferito si fosse sbarazzato da solo del suo antagonista, e possibilmente senza troppa difficoltà, con uno dei suoi proverbiali gesti atletici, comunque non e' stata certamente questa scena a privarmi della piacevolezza della lettura.

Spettacolare e drammatica la fine di marigny mangiato dal gigantesco alligatore, resa perfettamente dagli ottimi disegni di Mangiantini.
Apprezzabilissimo l'epilogo in cui ci viene celato perché badeaux non raggiunga il forte assieme a zagor. Infatti sono pienamente convinto che , essendo il fumetto fantasia ed immaginazione, non ci debba essere spiegato tutto per filo e per segno, ma in alcuni casi e' più intrigante lasciare galoppare la nostra immaginazione.
Badeaux si e' rivelato un ottimo comprotagonista, carismatico e psicologicamente ben definito, chissa' che non si incontri nuovamente in alcune future avventure.

I disegni di Mangiantini sono fantastici, i paesaggi palustri sono rappresentati magnificamente e , grazie alle sue matite, le scene sotto l'acquazzone assumono una notevole drammaticita'.
La quinta vignetta a pag. 7 mostrante i due uomini alla finestra e' da incorniciare, mi sono soffermato quasi un minuto ad ammirarla.
L'unico piccolo neo di questi disegni e' la figura di zagor che non riesce sempre a convincermi. Intendiamoci, non e' disegnato male, pero' a me piacerebbe più "fico", ossia che fosse rappresentato come un bellissimo ragazzo. Dal mio personalissimo punto di vista, se lo zagor di chiarolla fosse trasportato nei disegni di Mangiantini, si raggiungerebbe l'eccellenza.
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Salgor il Mar 11 Ago 2015 - 22:41

Nel complesso storia che non mi ha mai preso...
Finale molto affrettato (a che serve a sto punto chiudere la storia a mezzo albo).
Lo scontro tra Zagor e Chadron non mi è piaciuto... ho trovato uno Zagor in difficoltà, che ne viene fuori grazie all'aiuto del ragazzo Cayun... pale
In conclusione "I congiurati" era di un altro pianeta!
Altro ennesimo ritorno che si rivela una storiellina così...
Belli i disegni di Mangiantini. no-ta
voto storia: 6
voto disegni: 7.5

_________________________________________________
VINCITORE DI FEBBRE A 90 (2009-10)


ZAGOR TV pagina facebook : https://www.facebook.com/Zagortvandfriends/
avatar
Salgor
photoreporter del forum
photoreporter del forum

Messaggi : 5190
Data d'iscrizione : 04.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Kramer76 il Mer 12 Ago 2015 - 11:34

@Salgor ha scritto:
In conclusione "I congiurati" era di un altro pianeta!

scherziamo? quella è una PIETRA MILIARE, questa andrebbe (ri)valutata nel contesto...

a molti non è piaciuto il finale, ma secondo me è molto bello
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2900
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Andrea67 il Mer 20 Gen 2016 - 14:54

Storia avvincente e spettacolare, dalla prima all'ultima pagina.
Bravissimo Perniola, che si sta rivelando lo sceneggiatore più "caldo" in casa Zagor.
Questo é lo Zagor che preferisco e - per chi volesse alimentare la polemica dello Zagor western, fantasy, horror o altro, di cui al profilo fb di Burattini - é la risposta migliore. Zagor é questo! Nessuno dei generi di cui sopra, ma avventura allo stato puro. Mirko ha capito come si deve scrivere Zagor e lo sta facendo nel migliore dei modi in tutte le sue storie, che sono una più bella dell'altra.
Una piccola pecca nella parte finale (mi riferisco al ritorno di Zagor al forte), troppo affrettata (due sole tavole), nella quale mi sarei aspettato qualcosa in più del "e vissero felici e contenti", tipo:
- riconoscenza del barone a Zagor e, di conseguenza, della bella moglie, magari condita da qualche effusione;
- spiegazione di Zagor circa il tradimento del colonnello e la relativa
liberazione di Badeaux;
- saluti di commiato di Zagor e Cico ad Ellis e Dutronc (ridotto, purtroppo a una macchietta sia per l'aspetto fisico sia per il ruolo marginale avuto nella vicenda).
Ma due pagine non possono inficiare una storia. Complimenti di nuovo a Perniola.
I disegni di Mangiantini molto migliorati!
Voto alla storia: 8,2
Voto ai disegni: 8

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4281
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da wakopa il Gio 5 Ott 2017 - 10:28

@Admin ha scritto: In attesa di una nave che gli permetta di proseguire l’inseguimento, lo Spirito con la Scure salva dal fuoco Marcel Dutronc,
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5255
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da wakopa il Gio 12 Ott 2017 - 9:56

avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5255
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da kit carson il Mar 17 Ott 2017 - 17:57

L’ho riletto a colori, ed ho avuto la stessa ottima impressione della prima volta, trovandola molto divertente. I disegni a colori mi sono piaciuti molto ed hanno contribuito a rendere più piacevole la lettura
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Alligator Bayou (n.556/557/558/559)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum