L'invulnerabile (n.224/225/226)

Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Admin il Ven 16 Gen 2015 - 15:11

L'invulnerabile (n.224/225/226) L0E0g3Nfzgfh3tEPmS6cibdo66MHMUr3mc7791B1Btuk9XFfDIYG6Ew7nbmYD62O-- L'invulnerabile (n.224/225/226) --

Soggetto e sceneggiatura: Marcello Toninelli
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri

Canada. Zagor e Cico sono catturati dalla tribù schiavista dei Kutchin, che li fa prigionieri. I Kutchin accettano di unirsi ad altre tribù in una grande rivolta contro i bianchi, guidata dal misterioso "Colui-che-non-muore", dietro il quale si cela un vecchio nemico di Zagor!
Eskimo, il capo dei Falchi delle Nevi, è sopravvissuto alle gelide acque del fiume dove era finito ed è diventato invulnerabile: nessuna arma lo può ferire! Zagor, però, riesce a fuggire dagli indiani Kutchin, e si dirige verso Fort Resolution, l'obiettivo dei ribelli. Riuscirà a evitare che lo distruggano?
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Admin il Ven 16 Gen 2015 - 15:11

Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Andrea67 il Ven 27 Feb 2015 - 11:34

Iniziamo col dire che non sono d’accordo con chi ha definito questa storia il primo passo falso dell’Autore senese e quindi neanche con Angelo Palumbo che, nell’Index, ha definito questa storia insufficiente.
Toninelli dà molto spazio ai nemici di Zagor e al suo compagno Carcassonne relegando il nostro eroe in un cantuccio per buona parte della storia però, quando decide di farlo agire, lo rende protagonista.
Smontiamo le critiche:
Zagor se ne sta buono per alcuni giorni, lavorando come uno schiavo? E’ vero, ma è spiegato che lo fa, convincendo a tenere lo stesso comportamento anche i suoi compagni di prigionia, per far allentare la sorveglianza su di loro da parte dei carcerieri.
Zagor rimane svenuto per quasi due giorni per una botta in testa? Abbastanza realistico! C’è gente che muore per una botta in testa, compreso l’indiano che affronta Zagor nel fiume.
Zagor che viene salvato da Carcassonne dopo essere caduto dall’alto? Chi non perderebbe i sensi dopo una caduta del genere!
Eskimo viene stravolto, come nemico? Prima era un rubagalline, adesso ha accresciuto il proprio carisma grazie alle sue mutate condizioni fisiche. Niente di male!
Il pregio di questa storia è quello di aver introdotto, come la precedente, nuove tribù indiane – tra l’altro, ben illustrate da Donatelli - in nuove zone geografiche, aver creato un comprimario interessante in Carcassonne e, dopo un lungo prologo con la prigionia dei Nostri, averci regalato una bella battaglia all’interno del Forte ed il duello finale tra Zagor ed Eskimo.
Promossa con una piena sufficienza.

Voto alla storia: 6,4
Voto ai disegni: 8


_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4541
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Ospite il Mar 1 Set 2015 - 19:12

Inizio pessimo con uno Zagor che viene subito messo k.o. da quattro indiani di basso spessore... e per di più rimane "stordito" per metà albo...  cosa davvero irritante. pale
Il personaggio di Carcassone mi è piaciuto, l'ho trovato simpatico.
Finale un pò migliore con il ritorno di Eskimo e il racconto di come diventa invulnerabile..
Belli i disegni di Donatelli.
voto storia: 6
voto disegni: 8.5

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Marco65 il Gio 10 Set 2015 - 22:33

Uno dei peggiori ritorni di Villan. Il nemico viene subito identificato ma non si avvede e non incontra e non si scontra con l'eroe se non nel finale. L'invulnerabilità di Eskimo mi sembra messa su alla bene e meglio stile Thunderman . Inoltre il cattivo inuit rimane sullo sfondo per quasi tutto il tempo dell'avventura che si trascina stancamente tra un esile rivolta indiana e il tentativo di espugnare il forte.
Viene anche a mancare la componente umoristica e Cico viene sostituito da Carcassone un personaggio di cui si ricorda poco o nulla.
Pure Zagor è in netto ribasso di forma. Una storia che rischia di entrare nalla mia flop 20
VOTO 5,5
Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da wakopa il Ven 11 Set 2015 - 9:45

@Andrea67 ha scritto:
Zagor rimane svenuto per quasi due giorni per una botta in testa? Abbastanza realistico! C’è gente che muore per una botta in testa, compreso l’indiano che affronta Zagor nel fiume.


Very Happy

L'invulnerabile (n.224/225/226) 1381245490955
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6162
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da wakopa il Ven 11 Set 2015 - 9:48

L'invulnerabile (n.224/225/226) 1381245492859
L'invulnerabile (n.224/225/226) 1381245491604
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6162
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Ospite il Ven 11 Set 2015 - 13:15

L'idea di potenziare un vecchio nemico non è male, ma si dorme per quasi tutta la storia. Ci si risveglia, infatti, nello scontro finale... che è un bel combattimento.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Kramer76 il Gio 20 Lug 2017 - 10:28

L'invulnerabile (n.224/225/226) Nl92yt

l'invulnerabile
una storia che ha del potenziale sia dal punto di vista trash (l'idea di recuperare eskimo, personaggio estremamente minore, è già delirante, poi in quel modo), sia da quello epico: questa storia andava benissimo se si fosse intitolata "gli eroi di fort resolution" (è uno dei titoletti interni) e se il personaggio titolare della testata fosse stato CARCASSONNE (un nome, un perchè) sfortunatamente il fumetto si chiama ZAGOR quindi prendere o lasciare: l'idea della resa in schiavitù di zagor e della sua deportazione al nord è molto bella, ma se l'autore si chiama TONINELLI essa non può che avvenire con uno degli incipit più devastanti della serie, il protagonista che cade subito in coma per una botta a tradimento che dà anche il titolo al primo albo, per non farci mancare niente... la sensazione di stare leggendo qualcosa di diverso da ZAGOR è troppo forte

voto 5,5
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3864
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'invulnerabile (n.224/225/226) Empty Re: L'invulnerabile (n.224/225/226)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum