L'assassino di Darkwood (n.215/216/217)

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: L'assassino di Darkwood (n.215/216/217)

Messaggio Da Liberty Secular Sam il Gio 25 Ott 2018 - 9:39

Credo che Internet abbia avuto un ruolo molto importante nel recuperare vecchi lettori . Avevo lasciato più o meno per gli stessi motivi di tutti , ma anche perché avvertivo che  al timone qualcosa era cambiato ( su Zagor non c'era più Nolitta e Su Tex Bonelli senior cominciava a perdere colpi , vedi la Strega )  passavano gli anni e non lo trovavo più in edicola ( per un periodo le copie erano sempre contate e gli affezionati le facevano sparire in un baleno ) pensavo ormai che avesse chiuso anche perché avevo letto su un giornale alla fine dei 90 che Bonelli intendeva chiudere la collana di un personaggio che a suo dire aveva dato tutto . Poi  nel 98 mi collego ad internet e scopro che non solo Zagor esisteva ancora ma notavo cover e titoli intriganti , ho quindi scoperto  che la serie aveva attraversato da poco una seconda giovinezza e dal 2001 ( c'ho messo un po per vari motivi ) anche se il ritorno  fu poco piacevole , sono tornato a riacquistarlo recuperando l'intera collana . Quasi stessa cosa con Tex , senza però recuperare tutti gli albi perduti .

In merito alla storia in oggetto è più che discreta , direi buona : 
All'inizio sembra un giallo  e i sospetti si addensano intorno al  futuro sakem del Tunican ...del resto unico personaggio ben caratterizzato .  Il mistero si infittisce e l'autore riesce a portare in giro il lettore ( in senso buono ) per più di un albo , poi alla vista del sottomarino si è autorizzati a pensare anche ad un ritorno di  Hellingen . Poi comincia a pensare invece al Tessitore ... e  forse Toninelli ci gioca sopra con la morte del "capo" . L'infarto somiglia tanto alla "morte del palmo vibrante" ...chissà , l'autore richiamava spesso alla memoria comprimari e storie secondarie , ma è come se avesse avuto il timore di cimentarsi con i mostri sacri della serie o molto più probabilmente c'erano dei diktat dalla redazione . Comunque bella storia forse un po macchinosa e inverosimile la trama ordita dai misteriosi personaggi ma l'avventura prende e questo fa dimenticare il resto !
avatar
Liberty Secular Sam
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 241
Data d'iscrizione : 28.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'assassino di Darkwood (n.215/216/217)

Messaggio Da newprincevaliant il Gio 25 Ott 2018 - 20:18

@biascid_70 ha scritto:E' un po' la storia di tanti se non di tutti.
Io quando iniziai ad andare in discoteca non avevo comunque lasciato Zagor; lo abbandonai più tardi a 26 anni quando morì mio padre, ed io poco dopo dovevo partire militare e trovare il primo lavoro.
Ci sono sempre dei periodi delicati in cui devi pensare ad altro, poi quando le cose si stabilizzano riprendi la vecchia passione e recuperi gli arretrati che hai perso.
Viva Zagor sempre

Esattamente..avviene proprio così. Quoto in pieno

_________________________________________________
Pensa in grande e manda tutti al diavolo (tutti i mediocri)
avatar
newprincevaliant
FORUMISTA D'ASSALTO
FORUMISTA D'ASSALTO

Messaggi : 733
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum