Piccoli assassini (n.172/173/174)

Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Admin il Gio 15 Gen 2015 - 18:37

Piccoli assassini (n.172/173/174) SIk+uYXy53yGm4yQ8QObWwoFM4n0V+QGWXh916oaTyXVxMk2djlMMKzQE4ouSZL0-- Piccoli assassini (n.172/173/174) JPBP2PIC9TT+hVFEzXAkK9TcOUAxQAJTufcBCGxDQaVDwSGraQoXNtCUY09U43Ez--

Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri

La foresta di Zagor è in pericolo. Il fiume principale che la attraversa, il Darkwood River, è stato invaso da pesci-cannibale, voraci come piranha. Gli indiani interpretano la sciagura come un castigo degli dèi, e vogliono rivoltarsi contro i bianchi. Non riconoscono più l'autorità di Za-gor-te-nay!
I pesci-cannibale sono stati geneticamente mutati in laboratorio da uno scienziato di nome Rogers. I suoi finanziatori sono due loschi individui, Kramer e Adams, che vogliono spopolare la regione e impadronirsi di ricchi giacimenti d'oro. La morte regna sul Darkwood River!
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Admin il Gio 15 Gen 2015 - 18:37

Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Andrea67 il Lun 23 Feb 2015 - 21:10

Altra insignificante storia scritta da Castelli, nella quale lo sceneggiatore continua a stravolgere e "violentare" tutti quelli che sono i punti fermi della filosofia zagoriana.
L'unica scena interessante - e che le vale qualche punticino al di sopra della sufficienza - è quella del raduno dei capi, nella quale assistiamo ad un simpatico ed efficace espediente ideato da Molti occhi e, successivamente, ad un'astuzia di Zagor durante il duello con un capo ribelle.
Anche i disegni di Donatelli sono meno precisi ed incisivi rispetto al passato.

Voto alla storia: 6,2
Voto ai disegni: 7,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4541
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Marco65 il Gio 23 Apr 2015 - 18:45

Questa storia, sul tema dei pesci cannibali molto in voga in quegli anni, non convince. Il metodo con cui Kelly(nome già usato per un altro cattivo solo pochi numeri precedenti) viene fatto evadere dai suoi complici senza che vengano visti da nessuno lascia sbalorditi, altrettanto la facilità con cui dopo un mese i criminali riescono a raggiungere Zagor e Cico.
Castelli manifesta ancora una volta la sua antipatia verso Zagor facendogli rimediare le solte brutte figure, qui lo vediamo ingegnarsi a far boccacce a due ragazzi appena salvati dai pesci cannibali. Di positivo c'è il raduno annuale d'autunno(ma non era di primavera? :-D ) dei capi indiani, l'umorismo di Cico, molto più congeniale a questo autore rispetto allo spirito con la scure e le drammatiche aggressioni dei pesci, anche se non convince nemmeno il tardivo salvataggio di Cico da parte di Zagor che si fa largo tra i pesci gettandone alcuni fuori dalla vasca e giustificando il tutto più tardi con un improbabile disorientamento di questi causato da movimenti improvvisi.
VOTO 6


Ultima modifica di Marco65 il Lun 8 Feb 2016 - 15:20, modificato 1 volta
Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Ospite il Gio 23 Apr 2015 - 21:45

A mio parere è una bella idea... In origine non volevo leggerla, perché non mi ispirava... però è un soggetto che si sposa bene con Zagor (sicuramente meglio dei western di Toninelli, dai) e il tema meriterebbe un'altra storia, più sviluppata.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da kit carson il Sab 25 Apr 2015 - 0:03

quantunque il tema trattato poteva destare interesse, la storia non riesce a decollare e non è riuscita a trasmetermi nessuna emozione. Fa parte di quelle storie che ho archiviate nel "dimenticatoio" (purtroppo in quel periodo ce ne archiviai parecchie). 
Ottimi invece i disegni di donatelli. 
kit carson
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 2 Mag 2015 - 12:33

Piccoli assassini (n.172/173/174) Piccol10

Come al solito un Cico Castelliano molto spassoso, anche se Castelli esagera a volte nelle battute e siparietti del messicano che tendono a dissacrare troppo l'atmosfera di paura e soggezione che cala su Darkwood, ovvero quello dei pesci assassini: un bel soggetto comunque indubbiamente, con contorno anche un discreto nemico come Kramer infido e brutto d'aspetto, nonché il divertentissimo professor Varmin stella2 , una figura molto azzeccata nei suoi divertentissimi siparietti con Cico e decisivo nella risoluzione finale. A tal proposito, ho trovato molto ingegnoso tutto il piano di Zagor per far morire i pesci.

Andando ai difetti(e ce ne sono diversi) l'evasione di Kelly dove i suoi complici fanno tutto con estrema facilità senza nemmeno preoccuparsi di essere visti, legando un cavallo alle grate delle sbarre e distruggendole facendo correre il cavallo è degna di una comica. Shocked
Cico che viene messo come un fenomeno da circo dentro l'acquario dal negoziante e Zagor non fa nulla, quando due sganassoni al negoziante ci sarebbero stati bene nonostante il messicano fosse in torto. Rolling Eyes
Anche quando Zagor e Cico sono dentro la vasca, i piranhas ci mettono una vita prima di morderli mentre invece Adams era stato sbranato in un secondo. E a tal proposito, non convince nemmeno il fatto che i movimenti di Zagor repentini e bruschi distraggano i pesci rallentandone la velocità.
L'incoerenza più grande è quella del movimento complessivo che compiono i branchi di pesci: una volta infestano tutto il Darkwood river, quindi Castelli ci fa capire che sono sparsi a più gruppi su diverse zone del fiume, mentre nel finale quando Zagor ha l'idea di convogliarli tutti nel laghetto artificiale avanzano tutti uniti Shocked ^^77ò

Fantastici i disegni di Donatelli, anche se non era al massimo. Exclamation


STORIA: 5
DISEGNI: 9

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Piccoli assassini (n.172/173/174) 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11538
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da osages il Sab 2 Mag 2015 - 16:36

Questa storia non la ricordo alla perfezione,non mi e` mai piaciuta particolarmente,l ho sempre trovata mediocre seppur il soggetto non fosse malaccio.
osages
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 17 Lug 2017 - 20:05

Piccoli assassini (n.172/173/174) 2a82hzm

piccoli assassini
è la versione zagoriana del peggior cinema-Z di provenienza americana (oggi rappresentato dalla asylum di "sharknado") ma non lo sono anche "la minaccia verde" e "fantasmi" che io adoro? la merda è la stessa, e qui ce la mostrano e ce la mettono sotto al naso proprio, piccoli assassini, come "il cavaliere misterioso", ha il problema di essere troppo lunga e, quindi, di soffrire qualche colpo a vuoto: in questa occasione non pare proprio esente da colpe donatelli, che in questo periodo era un pò troppo sbrigativo (si vede che a quei tempi si correva parecchio in redazione) i salmoni assassini sono disegnati troppo male, è difficile comunque volere male a una folle storia di castelli, questa poi prova a smentire chi lo accusa di mettere troppo in secondo piano zagor: la scena clou della storia è naturalmente quella del raduno indiano con uno dei più bei trucchi della ditta zagor/molti occhi: ridateci quelle scene!

voto 6
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3864
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

Piccoli assassini (n.172/173/174) Empty Re: Piccoli assassini (n.172/173/174)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum