La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Kramer76 il Mer 28 Nov 2018 - 18:16

la mia top 10 della migliore storia di zagor secondo il forum ztn
in ordine cronologico (impossibile scegliere)

1. Zagor nel totem

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 5yFondB

2. I bisonti

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 6i5Wuhk

3. Le formiche rosse

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 3Y8bT4J

4. Klain

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 KAUVg0e

5. Il dono di Winter Snake

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 4cqbu8r

6. La sabbia è rossa

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 TgqPNlO

7. Il sacrificio di Zagor

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 WD5DSlY

8. L'anatema di Zagor

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 JoNpbSM

9. Zagor vs Winter Snake

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Q7Nk7H3

10. La gag finale stella2 Exclamation

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 INCHHdc
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3860
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da wakopa il Gio 29 Nov 2018 - 9:59

@Kramer76 ha scritto:

1. Zagor nel totem

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 5yFondB

lancinante la nostalgia che provoca questa vignetta, al pensiero di cosa e' diventato oggi zagor con predestinazioni,kiki maniti,wendighi,dimensioni parallele... zzzz
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6154
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da toro seduto il Gio 29 Nov 2018 - 10:20

@wakopa ha scritto:
@Kramer76 ha scritto:

1. Zagor nel totem

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 5yFondB

lancinante la nostalgia che provoca questa vignetta, al pensiero di cosa e' diventato oggi zagor con predestinazioni,kiki maniti,wendighi,dimensioni parallele... zzzz
..dimentiche le trashate di team up e marvelizzazioni varie .. *.* Very Happy
toro seduto
toro seduto
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4578
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Preacher il Gio 29 Nov 2018 - 23:06

Le formiche rosse! Exclamation

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5275
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Liberty Secular Sam il Gio 20 Dic 2018 - 17:06

L'inizio è nel segno della continuity , Zagor e Cico sono ancora alle prese con la ricostruzione della capanna , il rimando al recente  ritorno di Hellingen ricorda al lettore una delle storie più drammatiche e sconcertanti dell'intera saga , quelle rare storie in cui l'esistenza stessa di Darkwood viene messa in discussione .
Si prosegue con il famosissimo Consiglio di Primavera , oggi poco sfruttato , qui la  superstizione e creduloneria dei pellerossa è  bilanciata dalla perspicacia e simpatia di MOLTI OCCHI .
L'attesa di Zagor nel totem e la sfilata dei vari capi indiani non è solo una occasione per ricordare molte figure ed avventure emblematiche di Darkwood ma anche un modo per mostrare un mondo vivo , un autentico universo Zagoriano . Se la tematica è quella di un Western puro, nella costruzione del racconto si intravede la trama  del B-Movie Nolittiano , con l'atmosfera idilliaca iniziale che viene via via turbata da un elemento esterno , una minaccia che incombe . In questo caso gli "Alieni" vengono semplicemente dall'Europa. Con l'arrivo di Zagor al forte e abbastanza chiaro che i problemi sono già ENORMI .


Da qui in poi la vicenda assume un ritmo e una suspense unica , assistiamo ad una sorta di assedio in movimento , ove l'azione e il  dramma si alternano a momenti di commozione, come la morte del violinista Klain , o a momenti inaspettatamente  romantici con la bella Frida.  Anche se Zagor, che  non disdegna affatto le attenzioni e l'affetto della bella ragazza … beh ,  diciamocela tutta , non da proprio l'idea di essere veramente innamorato. 
Grande anche la costruzione psicologica dei personaggi tipicamente Nolittiani . Gli europei agiscono in maniera scriteriata e si identificano  subito come una folle minaccia .


Nei loro carri i  cristalli di boemia e un retroterra culturale ostile di per se al viaggio , quello vero . Viaggiare significa anche tentare di capire, di sperimentare cose nuove , provare, fosse solo per un giorno , a fare il pioniere , l'indiano o quant'altro. Nolitta li dipinge inizialmente come lo stereotipo del peggior turista moderno e di un barbaro conquistatore . Inetti, anche imbelli nei momenti di difficoltà pronti a sbramarsi vigliaccamente come Lupi quando le cose si mettono al peggio,  eppure non son proprio tutti uguali e  anche una autentica canaglia come il Barone si redime in parte nel finale.


In contrapposizione agli Europei abbiamo un nemico super : Winter Snake ! Fiero e leale, talora crudele e spietato, ma fondamentalmente dalla parte della ragione. Da brividi quando il fiero capo dei Kiowa prende  a schiaffi uno dei suoi  per aver tentato di legare il suo stimato nemico.


Che dire poi della guida Menphis Joe , un gran bastardo , un duro della frontiera , eppure nel momento della tragica fine non si può non provare un minimo di  pietà. 


Una grande storia, grazie anche alla delineazione di personaggi che non sono soltanto delle pedine di un incastro, attori che recitano a soggetto in un mondo manicheo schiavo della trama, su di loro non incombe mai l'onere della spiegazione di se stessi e delle proprie azioni , sono  piuttosto personaggi vivi,  in quanto complessi e sfaccettati. 


Mitico poi l'albo finale con Zagor al palo della tortura che ammonisce i Kiowa  di non trasformarsi in una razza perseguitata per aver commesso  … lo "Spiriticidio"  . Duello finale altrettanto mitico con l'epica uscita di scena dell'eroe accompagnata dalle parole dello sciamano "stolti stolti illusi! Non avete capito? Zagor non può morire egli è come lo spirito della natura che ogni anno fa rinascere le piante dopo la loro morte invernale
L' urlo di Zagor lo interrompe   solo per un attimo, poi conclude:
Che vi dicevo? Zagor vive!.. e corre giù libero nella sua foresta, libero e invincibile come sempre!


Finale da commedia tipicamente Nolittiano che conferma però come Zagor non sia stato coinvolto più di tanto sentimentalmente.
Disegni di Ferri superlativi e anche Bignotti tiene botta . Da bambino mi ero accorto del cambio di disegnatore solo dopo il duello con Winter Snake , preso dalla tensione narrativa non mi ero reso conto che Bignotti interviene già molto prima sull'isola di sabbia . Ferri poi riprende in mano la storia solo al Campo dei Kiowa.


Di Western di questo tipo se ne sente la mancanza .


Mia seconda storia preferita di sempre voto 9,9. 
Liberty Secular Sam
Liberty Secular Sam
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 642
Data d'iscrizione : 28.01.15

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Smash il Ven 21 Dic 2018 - 14:05

E' un'odissea americana senza horror e fantastico.
Dramma, tensione, carica emotiva ben mixati.
Da menzionare su tutti il suicidio di Klain, le torture che patisce Zagor e alcuni dialoghi profondi da far venire i brividi concentrati soprattutto nelle parti finali.
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3136
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Spirito errante il Ven 21 Dic 2018 - 14:13

A me la cosa che ha più colpito è vedere come Nolitta partendo da una tematica minimale sia riuscito a costruire una storia dai contenuti struggenti, con scene altamente drammatiche, con dialoghi riflessivi e azione piena di adrenalina.

Nonostante infatti girare con dei cristalli di Boemia per le praterie selvagge americane sia una cosa molto azzardata e inusuale per un manipolo di nobili europei, ci passi sopra perché la vicenda riesce a catturare, a entusiasmare, a farti sorridere ma anche a crearti apprensione.

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
FORUMISTA D'ASSALTO
FORUMISTA D'ASSALTO

Messaggi : 779
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Il tessitore il Dom 23 Dic 2018 - 0:56

Un kolossal zagoriano come è stato definito da Kramer.
Quello che mi ha colpito di più a parte la sfida con Memphis Joe, l'attacco alla carovana, è stato vedere i superstiti che passano dal clima gioioso del viaggio intrapreso alla disperazione e paura più totale, da quel viaggio che da paradiso si trasforma in un inferno che gli logora.
Veramente stupendo Winter Snake come viene inquadrato come personaggio e soprattutto a me la scena top è stato Zagor impassibile alle fustigazioni delle Kiowa.
Da panico i disegni peccato per qualche intervento di Bignotti che però non inficia più di tanto (ce ne fossero come Franco oggi...).
Il tessitore
Il tessitore
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 447
Data d'iscrizione : 27.05.18
Località : Chiavari (GE)

Torna in alto Andare in basso

La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116) - Pagina 2 Empty Re: La marcia della disperazione (n.112/113/114/115/116)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum