Il popolo della palude (n.7)

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Feb 2015 - 12:59

Storia molto piacevole con una prima parte che mi è molto piaciuta, soprattutto quando Zagor libera Moses prigioniero dei Sitka.
Ottima anche la seconda parte... un po meno il finale a lieto fine... flower
voto storia: 6.5

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Feb 2015 - 13:19

per Walter: a me le storie di Bonelli non sono dispiaciute, pur ricche di fantasia. Naturalmente gli preferisco quelle di Nolitta perché il personaggio era suo, gli ha dato un'anima, uno stile caratteristico, quindi di cosa si parla? Naturalmente andava a braccio nel scriverle perché doveva garantire l'uscita dell'albo. Se non l'avesse fatto magari Nolitta non avrebbe avuto il tempo di acquistare quella fiducia necessaria nel proseguire.

Poi se per te le storie di GLB hanno trame da ragazzini è una tua legittima opinione che non condivido assolutamente.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 14 Feb 2015 - 13:51

Guitarjim1982 ha scritto:per Walter: a me le storie di Bonelli non sono dispiaciute, pur ricche di fantasia. Naturalmente gli preferisco quelle di Nolitta perché il personaggio era suo, gli ha dato un'anima, uno stile caratteristico, quindi di cosa si parla? Naturalmente andava a braccio nel scriverle perché doveva garantire l'uscita dell'albo. Se non l'avesse fatto magari Nolitta non avrebbe avuto il tempo di acquistare quella fiducia necessaria nel proseguire.

Poi se per te le storie di GLB hanno trame da ragazzini è una tua legittima opinione che non condivido assolutamente.

Segno che programmava, e ci ha messo un po' per dare a Zagor una giusta inquadratura, ma già dagli albori il Nolitta immaturo come sceneggiatore già faceva intravedere qualcosa di buono a differenza di GL Bonelli,e segno che non è vero che quei tempi richiedevano anche narrazioni molto semplici e senza pretese( alla GL Bonelli appunto).

Io non so se Bonelli padre scriveva per fare prove di Tex esercitandosi con Zagor, o se per sopperire agli impegni del figlio o del maestro; sta di fatto che a me mi ha dato la sensazione di non essere portato per Zagor, nè di sentire il personaggio nelle sue corde.

Se poi a voi non vi dispiacciono storie con duelli improbabili dove Zagor in una paginetta mette KO 10 avversari di fila, dove Cico veniva trattato come il fratello scemo da Zagor o dove venivano accennati particolari fantastici/horror come i ragni giganti o i dinosauri senza approfondirli o senza dargli quel senso della meraviglia che avrebbero meritato, contenti voi Guitar, non so che altro dirvi.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11529
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Feb 2015 - 16:14

@Walter Dorian ha scritto:
Guitarjim1982 ha scritto:per Walter: a me le storie di Bonelli non sono dispiaciute, pur ricche di fantasia. Naturalmente gli preferisco quelle di Nolitta perché il personaggio era suo, gli ha dato un'anima, uno stile caratteristico, quindi di cosa si parla? Naturalmente andava a braccio nel scriverle perché doveva garantire l'uscita dell'albo. Se non l'avesse fatto magari Nolitta non avrebbe avuto il tempo di acquistare quella fiducia necessaria nel proseguire.

Poi se per te le storie di GLB hanno trame da ragazzini è una tua legittima opinione che non condivido assolutamente.

Segno che programmava, e ci ha messo un po' per dare a Zagor una giusta inquadratura, ma già dagli albori il Nolitta immaturo come sceneggiatore già faceva intravedere qualcosa di buono a differenza di GL Bonelli,e segno che non è vero che quei tempi richiedevano anche narrazioni molto semplici e senza pretese( alla GL Bonelli appunto).

Io non so se Bonelli padre scriveva per fare prove di Tex esercitandosi con Zagor, o se per sopperire agli impegni del figlio o del maestro; sta di fatto che a me mi ha dato la sensazione di non essere portato per Zagor, nè di sentire il personaggio nelle sue corde.

Se poi a voi non vi dispiacciono storie con duelli improbabili dove Zagor in una paginetta mette KO 10 avversari di fila, dove Cico veniva trattato come il fratello scemo da Zagor o dove venivano accennati particolari fantastici/horror come i ragni giganti o i dinosauri senza approfondirli o senza dargli quel senso della meraviglia che avrebbero meritato, contenti voi Guitar, non so che altro dirvi.

GLB scrisse Zagor per aiutare suo figlio che era in crisi e che non aveva fiducia dei suoi mezzi come ampiamente documentato dallo stesso Sergio più volte. E già una volta abbandonò Un ragazzo nel far west per gli stessi motivi lasciandolo nelle mani del genitore.

Un'altra cosa: Nolitta ha fatto la sua rivoluzione nel fumetto inventando Mister No e Zagor e uno gliene dà atto. Personaggi più umani e approfonditi psicologicamente, figli di quegli anni sessanta in cui il fumetto stava giustamente cambiando. Bonelli Padre però la sua rivoluzione l'ha fatta negli anni trenta, prima inventando i cineromanzi a fumetti che non avevano niente da invidiare a Phantom e Flash Gordon, e dopo soprattutto con le storie di Tex della maturità: Il figlio di Mefisto, Apache Kid, Diablero, San Francisco, Gilas, Massacri, Il Giuramento, La cella della morte e tante ma tante altre! Questo giusto per precisare che GLB non scriveva soltanto storie e narrazioni semplici e senza pretese come dici tu.

Infine non condivido il ragionamento di "accontentarsi" perché io non mi accontento affatto. Le storie zagoriane di GLB le prendo nel bene e nel male come quelle scritte da altri autori differenti da Nolitta, senza per questo farmele piacere per forza. E' indicativo, tra l'altro, che se dovessi dire a un neofita quali albi leggere non gli consiglierei quelle storie ma le avventure di Nolitta. Senza ombra di dubbio.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da lukas luke il Dom 15 Feb 2015 - 18:23

Con questa storia andiamo addirittura indietro nel tempo...tempo che si è fermato intorno al 1600 per gli abitanti di una cittadella fortificata protetta da dei gas naturali che ne occultano l'esistenza.
Nel complesso una buona storia, specialmente all'inizio, mentre il finale è fin troppo buonista

_________________________________________________
Il blog del gatto con la scure   hate-ok
http://ilgattoconlascure.blogspot.com/

50238 post nel vecchio forum
lukas luke
lukas luke
vincitore CHAMPIONS/EUROPEO-Febbre a 90

Messaggi : 15236
Data d'iscrizione : 03.01.14
Località : Last Chance Hotel

http://ilgattoconlascure.blogspot.it/

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Marco65 il Lun 6 Apr 2015 - 13:07

Una storia che dimostra tutti i suoi anni con personaggi appena abozzati,il tema cappa e spada in una città fuori dal tempo era molto in voga all'epoca ma poteva essere sfruttato meglio.Zagor in mano a Gianluigi Bonelli somiglia sempre più a Tex nel linguaggio e nel modo di trattare Cico.
VOTO 6-
Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da strepa il Mar 21 Apr 2015 - 11:12

La seconda storia di Bonelli padre per Zagor si può dividere in due parti distinte: il salvataggio di Moses e la vicenda dei Condè.
Abbastanza scialba la narrazione dello scontro con i Sitkha, con dialoghi ripetitivi e noiosi, molto meglio la seconda parte nella città perduta dei Condè, dove Zagor giganteggia sugli avversari durante la rivolta scatenata da lui e da Paul.
Cico, invece, fuori dall'azione, è protagonista di una buona gag che lo vede ingozzarsi incurante di quanto succede intorno a lui.
Buonista e fiacco il finale: come nell'avventura precedente il cattivo di turno, il tiranno, rimane impunito per le sue malefatte.
Anche in questa storia il linguaggio e l'atteggiamento di Zagor sono texiani e Cico è ridotto ad una macchietta.


Storia nel complesso: 5,25 (4 la prima parte ; 6,5 la seconda)
Disegni: 8

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
strepa
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Dies Irae il Mar 11 Giu 2019 - 18:13

Anche per me la prima parte è decisamente no; avvio privo di mordente e terribili siparietti fra Zagor e Cico (come da standard GLB relegato al ruolo di macchietta dalla grossolana comicità slapstick). Molto meglio la seconda parte! Devo dire che mi è sempre piaciuta l'idea di questo luogo cristallizzato nel tempo con gli abitanti che mantengono uno stile di vita seicentesco, inconsapevoli dei progressi esterni. Non è carente di fascino e la sortita cappa e spada ha un suo perchè, nonostante lo sviluppo sempliciotto e un forzatissimo lieto fine che coinvolge tutti i personaggi. Voto 6.

_________________________________________________
Il rifugio degli zagoriani (gruppo Telegram)
Dies Irae
Dies Irae
New Entry
New Entry

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 01.04.19

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Spirito errante il Mer 12 Giu 2019 - 1:13

Una brutta copia de La città d'oro su Tex con uno stile ricordo molto ridondante e zeppa di assurdità.

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
Spirito errante
Spirito errante
FORUMISTA D'ASSALTO
FORUMISTA D'ASSALTO

Messaggi : 777
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da wakopa il Mer 12 Giu 2019 - 9:53

siamo agli albori della collana , per di piu' quando GBonelli faceva da supplente stella2
ci sono tutti i profumi cinematografici del tempo, dal peplum rappresentato dalla forza erculea di zagor,il cappa e spada con le armature dei conquistadores francesi o le acconciature alla D'artagnan e moschettieri altra fissa del grande vecchio...
persino scene da "miseria e nobilta'" Basketball quando Cico si avventa sulla tavola imbandita cercando di arraffare il possibile stella2
l'esito della rivolta poi non e' drammatico come si conveniva ad una testata piu' per ragazzini come zagor,
ma si risolve pacificamente con la fine del dominio dei Conde' e la possibilita' per la popolazione di conoscere finalmente il mondo civilizzato oltre le savane controllate dagli indiani;
da notare tra il linguaggio proto-texiano messo in bocca ai nostri una battuta piuttosto inflazionata sulle pagine del ranger:quella della chiromante che prevedeva lunga vita fino a 90 anni *.*

per il mod le cover a striscia Very Happy

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 30 Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 31
Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Collana+Lampo+032 Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 33
Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 34
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6154
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Smash il Mer 12 Giu 2019 - 11:57

Inizio misterioso e inquietante, grazie anche alle ombrosità dei disegni di Ferri. Belli gli scambi di battute tra uno Zagor isterico e un Cico cazzone, bravo anche GLB a mettere in luce la caratterizzazione erculea di Zagor, poi effettivamente nel finale la storia svacca un po' come ingenuità.

Voto 6,5
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3133
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Il popolo della palude (n.7) - Pagina 2 Empty Re: Il popolo della palude (n.7)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum