I due sosia (n.4/5)

Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Admin il Mar 6 Gen 2015 - 17:41

I due sosia (n.4/5) VS8WXwYUfOFK1--


Soggetto, sceneggiatura, disegni e copertina: Gallieno Ferri

Olaf Botegosky è un forzuto manovale che assomiglia moltissimo a Zagor. Il malvagio Kleber si allea con lui: Botegosky si sostituisce a Zagor, ruba le paghe delle guarnigioni della regione e fa incolpare lo Spirito con la Scure. Sembra una situazione senza uscita, destinata invece a risolversi con un incredibile duello di Zagor contro Zagor!
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Admin il Mar 6 Gen 2015 - 17:41

qui per leggere il topic del vecchio forum : http://ramath.forumup.it/viewtopic.php?t=2483&mforum=ramath
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Admin il Mar 6 Gen 2015 - 17:43

@persivall ha scritto:Bella idea che ruota attorno ad un sosia di Zagor:
ci si serve di lui per scortare (e rubare) un carico d'oro e per un tentativo di rapina in una banca.

Storia piacevole tutta giocata sul fraintendimento per cui ci si fida del falso Zagor e incolpa quello vero.
Di breve durata ma appassionante, soprattutto le scene con Cico di fronte al sosia (prima stupito e poi credulone) e la caccia a Zagor ricercato dalla legge.

Voto storia: 8 :wink:
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Andrea67 il Sab 14 Feb 2015 - 8:44

Piacevole storia di Ferri nonostante le sue ingenuità quali la tempestività della soluzione pronta (il sosia) subito dopo aver avuto la notizia del carico d'oro, la fortuna della partenza di Zagor, la missione affidata dal Comandante a Zagor, neanche fosse un soldato.
Fumetto dell'epoca, ma godibilissimo.
Voto alla storia: 6,5
Voto ai disegni: 8


Ultima modifica di Andrea67 il Gio 30 Nov 2017 - 23:16, modificato 1 volta

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4541
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da lukas luke il Sab 14 Feb 2015 - 19:25

Storia un pò banale con lo sfruttatissimo espediente del sosia a farla da protagonista.
Fà un pò specie vedere la facilità con cui Kleber e soci trovino un sosia di Zagor e come Cico non riesca ad accorgersi dello scambio di persona.
Buono il finale con la lotta tra i due Zagor decisa dall'abilità di quello vero.

_________________________________________________
Il blog del gatto con la scure   hate-ok
http://ilgattoconlascure.blogspot.com/

50238 post nel vecchio forum
lukas luke
lukas luke
vincitore CHAMPIONS/EUROPEO-Febbre a 90

Messaggi : 15240
Data d'iscrizione : 03.01.14
Località : Last Chance Hotel

http://ilgattoconlascure.blogspot.it/

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Ospite il Sab 28 Feb 2015 - 22:50

Storia discreta ma che se nella sua ingenuità è comunque piacevole da leggere.
voto storia: 6
voto disegni: 7.5

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da strepa il Lun 2 Mar 2015 - 17:40

Quello del doppio è un tema classico della letteratura e si presta ad essere proficuamente utilizzato sia nelle trame comiche (come i sosia della tipica dalla commedia degli equivoci, ad esempio i “Menecmi” di Plauto) che in quelle avventurose fino a quelle horror (i famigerati doppelgänger, la parte oscura della personalità di tanti protagonisti di romanzi famosi, uno su tutti il celeberrimo “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde” di Stevenson, ma la lista sarebbe lunghissima).
La bellezza di questa storia sta nel fatto che Ferri e Nolitta sono riusciti a fare convivere le due anime.
Da un lato, infatti, assistiamo alle divertenti disavventure di Botegosky, che, assolutamente spaesato nel rifugio di Zagor, si rende ridicolo sotto gli occhi increduli e preoccupati di Cico.
Dall'altro lato Olaf rappresenta la metà cattiva di Zagor. Sembrano veramente due gemelli separati alla nascita, eppure caratterialmente sono lontanissimi l'uno dall'altro: estremamente irascibile e senza scrupoli Botegosky, profondamente onesto e leale Zagor.
Su queste contrapposizioni e sul disorientamento di chi conosce Zagor si basa la veloce trama de “I due sosia”. Il risultato è una storia piacevole, forse la migliore tra queste iniziali, con uno Zagor in gran spolvero e un Cico disorientato come non mai.
Unico rimpianto è che l'avventura è fin troppo breve e che una situazione potenzialmente devastante  viene bruciata in una manciata di tavole.
L'idea del sosia e quella del doppio cattivo sono però talmente intriganti che verranno riprese entrambe molti anni dopo dagli altri sceneggiatori di Zagor: Olaf Botegosky tornerà ad opera di Toninelli prima (il discreto "Zagor contro Zagor") e di Burattini (l'ottimo “L'uomo che sconfisse la morte”) ed il tema del doppelgänger è la base bel Zagor speciale “Anima Nera”.
Non vorrei sbilanciarmi ma credo che Olaf Botegosky sia l'avversario che, fin'ora, si è ripresentato nell'arco di tempo più lungo: da quei lontani n. 4 e 5 (parlo degli Zenith) datati ottobre 1965 allo zagorone del 2012, sono passati quasi 47 anni.
Questo record sarà battuto da Hellingen che tornerà quest'anno, ben oltre 49 anni dalla sua prima apparizione nei n. 11 e 12 del 1966!

Voto alla storia: 7+
Voto ai disegni: 8

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
strepa
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 3 Mar 2015 - 11:54

Il soggetto dei due Zagor è originale( ancor più per quell'epoca) e intriga molto.

Le lotte tra Zagor e Olaf,lo stesso Olaf che gabba Cico; ogni volta che appare "la figura" di Zagor quando lo leggi ti pervade una certa incertezza e senso di pathos,e questo è positivo.

Storia che,al di là della brevità eccessiva-con un albo in più si poteva sviluppare un bel soggetto- fa acqua in più punti.

Kleber e Simons,che sono due rubagalline, una volta messo a segno il primo colpo,non si accontentano e decidono di metterne a segno un altro,liberando Zagor pur sapendo della pericolisità e della fama di Zagor stesso per loro,così l'esercito avrebbe puntato tutte le attenzioni su Zagor e loro avrebbero agito indisturbati.

Fatto sta,che nelle pagine seguenti dell'esercito dietro a Zagor non si vede traccia,ma i due rubagalline cambiano piano con Simons che tenta di piazzare la dinamite per creare kaos e far sì che le attenzioni non siano rivolte su di loro;quindi ??? che cosa lo hanno programmato a fare il piano precedente senza neanche dire il perchè lo avrebbero cambiato ?
Proprio due geni questi due!

Botegoski si rivela un discreto villain anche coriaceo,ma le azioni si susseguono in modo troppo frenetico,e Zagor sgama il suo sosia troppo presto,senza neanche porsi dubbi,tentennamenti,sofferenze psicologiche per quello che stava succedendo.

STORIA: 4.5
DISEGNI: 7.5

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
I due sosia (n.4/5) 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11546
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Marco65 il Sab 28 Mar 2015 - 13:27

Con questo racconto c'e' un primo segnale di rialzo nel livello delle storie di questa collana.La variante del sosia e' un classico motivo d'avventura e qui si fa buon uso dell'espediente con colpi di scena ed equivoci in serie,soprattutto quando Olaf Botegoski si trova alle prese con Cico.
Ci sono delle ingenuità ma il nemico e' di quelli che si fanno ricordare.tanto e' vero che verra' ripescato da Toninelli prima,con l'interessante "Zagor contro Zagor" e da Burattini poi con l'ottima "L'uomo che sconfisse la morte".
Anche Kleber e' un classico cervello di capo banda.
Ferri continua col sovracarico di lavoro che oltre ai disegni lo vede impegnato nella sceneggiatura.
VOTO 6,5
Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da kit carson il Mar 31 Mar 2015 - 22:04

Tra i primi albi, è quello che mi è piaciuto di meno,  è una vicenda che ho trovato un po' improbabile, per lo più sviluppata in modo alquanto banale. Cico non è sicuramente un tipo sveglio ma come è possibile che abbia difficoltà a riconoscere il suo compagno di avventure? Zagor  ed suo sosia si assomigliano come due gocce d'acqua, ma come è possibile che abbiano anche lo stesso identico tono di voce?
kit carson
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 17 Lug 2017 - 13:28

I due sosia (n.4/5) 5jy2gy

i due sosia
ecco, questa è quella che mi piace di meno tra le ferriane, una storia quasi demenziale: chissà che confusione per i piccoli lettori dello zoccolo duro.. su questo genere (il sosia) burattini ha costruito una carriera ma quello che fa più sorridere è lo strambo corto circuito di olaf soprattutto nella scena in cui circuisce lo sprovveduto cico con una storiella sul suo passato travagliato, con questo non voglio assolutamente criticare "l'uomo che sconfisse la morte", in cui la conversione di olaf è ben spiegata, nè voglio criticare la saga di mortimer... piuttosto è discutibile la mania di scavare nel passato di personaggi e macchiette varie e soprattutto di trovarci per forza violenze sopite e altre tragedie

voto 5,5


Ultima modifica di Kramer76 il Dom 21 Gen 2018 - 12:53, modificato 3 volte
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3864
Data d'iscrizione : 19.01.15

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Ospite il Lun 17 Lug 2017 - 13:46

Kramer gli sceneggiatori sono alla frutta... per questo pescano nel passato. Tex e Zagor sono due fumetti che escono ininterrottamente da così tanto tempo e sono pieni di paletti narrativi che diventa difficile ideare storie nuove. Boselli sta chiedendo nel forum di Tex se i lettori sono favorevoli a storie ambientate nel passato di Tex e al ritorno di personaggi degli storici primi numeri... è inevitabile questa cosa. Sulla mania di trovare tragedie nel background dei personaggi mi trovi d'accordo, ma è un espediente letterario che fa tanto romanzo d'appendice e, a parte Hellingen, Burattini e soci stanno usando questa cosa solo nei Color. La serie inedita veleggia in buone acque tutto sommato, con personaggi nuovi e idee da sviluppare. Vedremo come va.




Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da wakopa il Lun 17 Lug 2017 - 15:49

@Kramer76 ha scritto:
la mania di scavare nel passato di personaggi e macchiette varie e soprattutto di trovarci per forza violenze sopite e altre tragedie scratch
l'Olaf di Ferri in fondo non era ben definito,ma la smacchiettizzazione di Laplume mi mando' al tappeto stella2
sorvoliamo su quello che il curatore ha permesso di fare a Batterton, speriamo che gli altri li lascino stare mad






admin,prego mettere in cima

I due sosia (n.4/5) 19 I due sosia (n.4/5) 20
I due sosia (n.4/5) 21
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6162
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Dies Irae il Ven 31 Mag 2019 - 16:34

Ricordavo "I due sosia" come la più riuscita tra le storie ferriane, invece rileggendola devo dire che mi è sembrata macchinosa e forzata, soprattutto nella parte centrale e in quella finale. L'avvio resta ottimo, così come alcune situazioni (il primo incontro fra Cico e Olaf, l'arresto di Zagor, il classico "Sono io!-No, sono io!"..) ma in generale l'ho ridimensionata, nulla più che un divertissement con esiti abbastanza puerili (incredibile come un tale trio di balordi sia potuto riuscire nel loro intento).

_________________________________________________
Il rifugio degli zagoriani (gruppo Telegram)
Dies Irae
Dies Irae
New Entry
New Entry

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 01.04.19

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Il tessitore il Ven 31 Mag 2019 - 19:07

Io la trovo una delle più avvincenti degli albori di Zagor. Ricordo che apprezzai molto il modo di come Zagor smaschera Botegosky. Una storia godibile come un ottimo Ferri.

Il tessitore
Il tessitore
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 447
Data d'iscrizione : 27.05.18
Località : Chiavari (GE)

Torna in alto Andare in basso

I due sosia (n.4/5) Empty Re: I due sosia (n.4/5)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum