''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da pegasus il Gio 10 Set 2015 - 10:22

@Walter Dorian ha scritto:
@pegasus ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:

A me interessa se una storia piace a me, non a Bonelli, sinceramente. flower Non è che se una storia abbia avuto il benestare di Bonelli è da rivalutare o viceversa se a Bonelli non andava genio bisogna sminuirla; conta quanto piace a me e a ognuno di noi come lettore. Bonelli da supervisore o da editore può anche aver fatto qualche errore di valutazione, non era infallibile. Wink

Riguardo allo spiegazionismo che deve per forza esserci col giallo non la vedo così: anche L'uomo venuto dall'Oriente o Il figlio perduto sono storie gialle, ma lì Burattini ha eliminato e limitato molto spiegazionismi e le parti dell'indagine, in Il libro del demonio ha ecceduto troppo. Surprised

per quanto riguarda bonelli io rispondevo a kramer,in ogni caso sono d'accordo con te ovviamente neanche bonelli era infallibile
sono meno d'accordo sullo spiegazionismo ,quest'ultimo stona in storie d'avventura in un giallo non stona sopratutto in un giallo claustrofobico come il libro del demonio che si svolge praticamente tutto al chiuso( anzi quasi tutto)
mentre ad es le storie che citi tu sono si ,dei gialli, ma a più ampio respiro, insomma sono gialli di azione ,mentre il libro del demonio è un giallo sopratutto d'investigazione
ad ogni buon conto alla fine ovviamente è una questione di gusti rolleyes rolleyes

Non ho capito il nesso tra un'ambientazione al chiuso che debba giustificare tutte quelle deduzioni, controdeduzioni, pensieri, flashback: si potevano limitare pure in un'ambientazione dentro un castello come è stato fatto in altre storie.
Poi Zagor che fa tutta quella ricostruzione di come erano andate le cose da una semplice intuizione quando avrebbe richiesto mesi di indagine è ridicolo e surreale.


beh è proprio la scelta del tipo di giallo che determina lo spiegazionismo,il giallo in questione è un giallo investigativo un po come se tu guardi alla tv un giallo di agata christie,dove avrai notato c'è poca azione
ma molto dialogo e controdialogo.il giallo in questione su zagor ricorda in alcuni tratti "10 piccoli indiani" dove l'assassino si trova tra i frequentatori del castello.


sulla ricostruzione di zagor da una semplice intuizione hai perfettamente ragione,.ed è probabilmente riconducibile al fatto che si doveva chiudere in due albi
attenzione però stiamo parlando di un fumetto di fantasia,
a volte noi discutiamo sulla storia ma dimentichiamo ( io compreso che si tratta di un fumetto)
se diamo del surreale ridicolo ad un intuizione ,allora dovremmo mettere in discussione mille cose del mondo di zagor
dalle liane negli stati uniti.ai vampiri,agli scienziati pazzi che costruiscono robot ai primi dell 800
il surreale esiste praticamente in ogni albo di zagor,non dimentichiamo mai che stiamo parlando di fumetti
quindi a volte un po di sana irrealtà va concessa Very Happy
pegasus
pegasus
New Entry
New Entry

Messaggi : 74
Data d'iscrizione : 04.02.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da wakopa il Gio 10 Set 2015 - 12:25

@pegasus ha scritto:


beh è proprio la scelta del tipo di giallo che determina lo spiegazionismo,




ma infatti il problema almeno per me' non e' lo spiegazionismo, ma il fatto che un tarzanide in smanicato rosso si metta a fare il commissario detective stella2
con la storia che su zagor dobbiamo accettare tutto, diamo la possibilita' agli autori di marciarci sopra e presentarci situazioni davvero grottesche tipo l'ultima del bimbominkia indiano che dottoreggia scratch
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6123
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da pegasus il Gio 10 Set 2015 - 14:05

@wakopa ha scritto:
@pegasus ha scritto:


beh è proprio la scelta del tipo di giallo che determina lo spiegazionismo,




ma infatti il problema almeno per me' non e' lo spiegazionismo, ma il fatto che un tarzanide in smanicato rosso si metta a fare il commissario detective stella2
con la storia che su zagor dobbiamo accettare tutto, diamo la possibilita' agli autori di marciarci sopra e presentarci situazioni davvero grottesche tipo l'ultima del bimbominkia indiano che dottoreggia scratch


ma è proprio per quello che molti me compreso hanno scelto e amano zagor,per la varietà di nemici e situazioni, se no non sarebbe zagor.Wink

pegasus
pegasus
New Entry
New Entry

Messaggi : 74
Data d'iscrizione : 04.02.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 11 Set 2015 - 0:35

@pegasus ha scritto:
beh è proprio la scelta del tipo di giallo che determina lo spiegazionismo,il giallo in questione è un giallo investigativo un po come se tu guardi alla tv un giallo di agata christie,dove avrai notato c'è poca azione
ma molto dialogo e controdialogo.il giallo in questione su zagor ricorda in alcuni tratti  "10 piccoli indiani" dove l'assassino si trova tra i frequentatori del castello.

Io infatti mi leggo Diabolik che a fumetti è il padre dei gialli, è tutta quella marea di dialoghi prolissi e spiegazioni non l'ho mai vista neanche su Diabolik. Molto dialogo va anche bene, ma per dire l'essenziale, Burattini l'ha usato per farci tanti giri di parole, se mi rileggessi la storia ti porterei anche esempi pratici, ma ricordo benissimo.

sulla ricostruzione di zagor  da una semplice intuizione hai perfettamente ragione,.ed è probabilmente riconducibile al fatto che si doveva chiudere in due albi
attenzione però stiamo parlando di un fumetto di fantasia,
a volte noi discutiamo sulla storia ma dimentichiamo ( io compreso che si tratta di un fumetto)
se diamo del surreale ridicolo ad un intuizione ,allora dovremmo mettere in discussione mille cose del mondo di zagor
dalle liane negli stati uniti.ai vampiri,agli scienziati pazzi che costruiscono robot ai primi dell 800
il surreale esiste praticamente in ogni albo di zagor,non dimentichiamo mai che stiamo parlando di fumetti
quindi a volte un po di sana irrealtà va concessa Very Happy

La fantasia, il surreale è una cosa però, l'incoerenza logica interna a una storia e a un personaggio è un'altra. Wink
Se tu Burattini mi presenti un giallo, io ti dico che nell'ottica di un genere giallo quella ricostruzione è troppo complessa e aveva troppi retroscena per essere chiarita e liquidata in pochi minuti finali.
Zagor poi avrà agito anche altre volte di intelletto, ma Zagor è quello che rimane sbigottito se un dotto acculturato gli parla in linguaggio forbito, non quello che parla "ne deduco che...", "ipotizzo che..." ecc. Un personaggio che in quel caso non segue una coerenza logica.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11461
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da pegasus il Ven 11 Set 2015 - 9:51

@Walter Dorian ha scritto:
@pegasus ha scritto:
beh è proprio la scelta del tipo di giallo che determina lo spiegazionismo,il giallo in questione è un giallo investigativo un po come se tu guardi alla tv un giallo di agata christie,dove avrai notato c'è poca azione
ma molto dialogo e controdialogo.il giallo in questione su zagor ricorda in alcuni tratti  "10 piccoli indiani" dove l'assassino si trova tra i frequentatori del castello.

Io infatti mi leggo Diabolik che a fumetti è il padre dei gialli, è tutta quella marea di dialoghi prolissi e spiegazioni non l'ho mai vista neanche su Diabolik. Molto dialogo va anche bene, ma per dire l'essenziale, Burattini l'ha usato per farci tanti giri di parole, se mi rileggessi la storia ti porterei anche esempi pratici, ma ricordo benissimo.

sulla ricostruzione di zagor  da una semplice intuizione hai perfettamente ragione,.ed è probabilmente riconducibile al fatto che si doveva chiudere in due albi
attenzione però stiamo parlando di un fumetto di fantasia,
a volte noi discutiamo sulla storia ma dimentichiamo ( io compreso che si tratta di un fumetto)
se diamo del surreale ridicolo ad un intuizione ,allora dovremmo mettere in discussione mille cose del mondo di zagor
dalle liane negli stati uniti.ai vampiri,agli scienziati pazzi che costruiscono robot ai primi dell 800
il surreale esiste praticamente in ogni albo di zagor,non dimentichiamo mai che stiamo parlando di fumetti
quindi a volte un po di sana irrealtà va concessa Very Happy

La fantasia, il surreale è una cosa però, l'incoerenza logica interna a una storia e a un personaggio è un'altra. Wink
Se tu Burattini mi presenti un giallo, io ti dico che nell'ottica di un genere giallo quella ricostruzione è troppo complessa e aveva troppi retroscena per essere chiarita e liquidata in pochi minuti finali.
Zagor poi avrà agito anche altre volte di intelletto, ma Zagor è quello che rimane sbigottito se un dotto acculturato gli parla in linguaggio forbito, non quello che parla "ne deduco che...", "ipotizzo che..." ecc. Un personaggio che in quel caso non segue una coerenza logica.

no dai non possiamo paragonare un giallo alla agata christie come nel caso del "libro del demonio",con diabolik.
diabolik è molto diverso,anche e sopratutto perchè è visto dalla parte del ladro,ma le sue trame sono molto più semplici perchè devono chiudersi in un solo albo

ho capito cosa vuoi dire per incoerenza logica ,ma ti potrei portare migliaia di esempi  di incoerenza logica nei fumetti di zagor di tex ma anche di altri, a volte queste sono dei portali per far dirigere la storia sulla strada voluta
poi mi dite zagor è un tarzanide non dovrebbe risolvere gialli, invece spesso zagor ha dimostrato una intelligenza
non comune in tante occasioni
che lui poi non riesca a capire certe cose dotte  o dette da scienziati credo sia un fatto normale ,
anche noi al giorno d'oggi mica possiamo sapere o conoscere tutto eppure non siamo tarzanidi Wink

ahahah mi sa che non ci metteremo d'accordo Very Happy
pegasus
pegasus
New Entry
New Entry

Messaggi : 74
Data d'iscrizione : 04.02.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Smash il Ven 11 Set 2015 - 11:11

@Kramer76 ha scritto:ho modificato sopra,
per me
hawak è una storia da 9 (disegni da 7, storia d'azione che mi soddisfa)
uomini senza legge è da 8 in sù (disegni da 9, personaggi da 10, alcune situazioni anche)
plenilunio è da 8/9 (disegni da 7, situazioni da 10, giallo tra i più scorrevoli)

difetti?
hawak ne ha uno solo: dura poco e non la disegna il ferri d'oro
uomini senza legge nel secondo albo è meno fantasiosa e c'è una botta,
ma la botta la dà un personaggio alla guitar jim
plenilunio doveva disegnarla il ferri d'oro e ha almeno due momenti spiegazionistici
-quando sono legati in cantina
-alla fine
però
-nel primo c'è tensione
-nel secondo c'è tawar

la prima volta che le ho lette ho dato più o meno i tuoi voti... anzi, 8, 7, 7

D'accordo che Hawak duri poco e che c'è uno Zagor toninelliano in Uomini senza legge che stona,non sono d'accordo sulla larghezza dei voti: sono storie avvincenti ma anche molto lineari che dovrebbero rappresentare la normalità di una serie come Zagor
Plenilunio ha alti momenti di sense of wonder con lo scontro col mostro ma ci sono anche circa 40 pag. di pipponi spiegazionistici Tawar compreso che ammosciano il climax finale,finale che invece avrebbe meritato più pimpumpam. Per questo non la ritengo una storia da 8/9.
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3109
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 11 Set 2015 - 12:05

@pegasus ha scritto:
no dai non possiamo paragonare un giallo alla agata christie come nel caso del "libro del demonio",con diabolik.
diabolik è molto diverso,anche e sopratutto perchè è visto dalla parte del ladro,ma le sue trame sono molto più semplici perchè devono chiudersi in un solo albo

Ci sono trame molto complesse anche su Diabolik. Comunque la questione non è tanto se c'è azione o meno, ma sul fatto dei dialoghi prolissi abbondanti di spiegazioni anche superflue, e un giallo investigativo-che sia sul modello di Diabolik o di Agata Cristhie-non impica che debbano esserci spiegazionismi o dialoghi pallosi o prolissi.

ho capito cosa vuoi dire per incoerenza logica ,ma ti potrei portare migliaia di esempi  di incoerenza logica nei fumetti di zagor
Di incoerenze ce ne saranno state anche su altre storie ma incoerenze restano, mica ho detto che questa è l'unica storia brutta in tutta la collana piena di incoerenze. flower

poi mi dite zagor è un tarzanide non dovrebbe risolvere gialli, invece spesso zagor ha dimostrato una intelligenza
non comune in tante occasioni

Però-e ti ho già accennato come la penso qualche post fa-un'intuizione dove venire a capo del mistero è un conto, ma ricostruire un mistero così complesso,che era un insieme di retroscena complicati di fatti accaduti tutto in pochi minuti quando avrebbe richiesto un mese d'indagine è una cosa che non sta in piedi.

che lui poi non riesca a capire certe cose dotte o dette da scienziati credo sia un fatto normale ,
anche noi al giorno d'oggi mica possiamo sapere o conoscere tutto eppure non siamo tarzanidi

Infatti, io che di fisica non capisco un tubo, se domani le persone a me più vicine mi sentissero parlare di argomenti legati alla fisica con una certa disinvoltura penso che ci rimarrebbero di sasso, non sarebbe naturale, la stessa cosa vale per Zagor.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11461
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da pegasus il Ven 11 Set 2015 - 13:50

@Walter Dorian ha scritto:
@pegasus ha scritto:
no dai non possiamo paragonare un giallo alla agata christie come nel caso del "libro del demonio",con diabolik.
diabolik è molto diverso,anche e sopratutto perchè è visto dalla parte del ladro,ma le sue trame sono molto più semplici perchè devono chiudersi in un solo albo

Ci sono trame molto complesse anche su Diabolik. Comunque la questione non è tanto se c'è azione o meno, ma sul fatto dei dialoghi prolissi abbondanti di spiegazioni anche superflue, e un giallo investigativo-che sia sul modello di Diabolik o di Agata Cristhie-non impica che debbano esserci spiegazionismi o dialoghi pallosi o prolissi.

ho capito cosa vuoi dire per incoerenza logica ,ma ti potrei portare migliaia di esempi  di incoerenza logica nei fumetti di zagor
Di incoerenze ce ne saranno state anche su altre storie ma incoerenze restano, mica ho detto che questa è l'unica storia brutta in tutta la collana piena di incoerenze. flower

poi mi dite zagor è un tarzanide non dovrebbe risolvere gialli, invece spesso zagor ha dimostrato una intelligenza
non comune in tante occasioni

Però-e ti ho già accennato come la penso qualche post fa-un'intuizione dove venire a capo del mistero è un conto, ma ricostruire un mistero così complesso,che era un insieme di retroscena complicati di fatti accaduti tutto in pochi minuti quando avrebbe richiesto un mese d'indagine è una cosa che non sta in piedi.

che lui poi non riesca a capire certe cose dotte  o dette da scienziati credo sia un fatto normale ,
anche noi al giorno d'oggi mica possiamo sapere o conoscere tutto eppure non siamo tarzanidi

Infatti, io che di fisica non capisco un tubo, se domani le persone a me più vicine mi sentissero parlare di argomenti legati alla fisica con una certa disinvoltura penso che ci rimarrebbero di sasso, non sarebbe naturale, la stessa cosa vale per Zagor.

no no non mi convinci Very Happy ahahah..io comunque intendevo dire che zagor è una persona intelligente come noi e forse anche di più per come è rappresentato nel fumetto e non un semplice tarzanide( a parte che tarzan è tutt'altro che stupido)

non ritengo questa storia il "libro del demonio" un capolavoro,credo sia una buona storia da 7 non di più

il fatto è che però vedere questa storia votata insufficiente,e poi ad es insetti assassini con la sufficenza
è qualcosa che sinceramente mi stupisce
li si che c'è incoerenza dove il casco prima lo può usare uno solo e solo se è in funzione la macchina di veryboad
poi invece si scopre che anche senza la macchina si può usare, poi si scopre che  il casco l'hanno già usato altri
poi è possibile che neanche una delle api,riesca a pungere zagor? in una storia anche abbastanza brutta dal punto di vista narrativo
comunque è questione di gusti  Wink


pegasus
pegasus
New Entry
New Entry

Messaggi : 74
Data d'iscrizione : 04.02.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Thunderman78 il Ven 11 Set 2015 - 14:58

Questo per me è stato il periodo in cui la serie è stata "burattinizzata".
Storie molte delle quali noiose,poche emozioni, Zagor diventato abbastanza freddo calcolatore, lo spiegazionismo all'eccesso, di umorismo e dramma non si vedeva traccia.
Burattini in fase calante,Boselli poco presente e preso più da altri impegni, e arrivò anche Mignacco( zzzz ).
Periodo molto simile a quello di Toninelli.

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
Thunderman78
Thunderman78
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1168
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da wakopa il Ven 11 Set 2015 - 15:34

@pegasus ha scritto:

che lui poi non riesca a capire certe cose dotte  o dette da scienziati credo sia un fatto normale ,
constato che non hai letto "il varco tra i millenni",oppure lo hai gia' dimenticato stella2
nel finale il nostro si esprime cosi':"siamo entrati in contatto con l'eco delle entita' psichiche" clap
wakopa
wakopa
Vincitore COPPA ITALIA
Vincitore COPPA ITALIA

Messaggi : 6123
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da pegasus il Ven 11 Set 2015 - 15:48

@wakopa ha scritto:
@pegasus ha scritto:

che lui poi non riesca a capire certe cose dotte  o dette da scienziati credo sia un fatto normale ,
constato che non hai letto "il varco tra i millenni",oppure lo hai gia' dimenticato stella2
nel finale il nostro si esprime cosi':"siamo entrati in contatto con l'eco delle entita' psichiche" clap

andrò a rileggermi quel maxizagor Very Happy
pegasus
pegasus
New Entry
New Entry

Messaggi : 74
Data d'iscrizione : 04.02.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 12 Set 2015 - 12:08

@pegasus ha scritto:

no no non mi convinci Very Happy ahahah..io comunque intendevo dire che zagor è una persona intelligente come noi e forse anche di più per come è rappresentato nel fumetto e non un semplice tarzanide( a parte che tarzan è tutt'altro che stupido)

non ritengo questa storia il "libro del demonio" un capolavoro,credo sia una buona storia da 7 non di più

il fatto è che però vedere questa storia votata insufficiente,e poi ad es insetti assassini con la sufficenza
è qualcosa che sinceramente mi stupisce
li si che c'è incoerenza dove il casco prima lo può usare uno solo e solo se è in funzione la macchina di veryboad
poi invece si scopre che anche senza la macchina si può usare, poi si scopre che  il casco l'hanno già usato altri
poi è possibile che neanche una delle api,riesca a pungere zagor? in una storia anche abbastanza brutta dal punto di vista narrativo
comunque è questione di gusti  Wink  

Nessuno ha detto che Zagor è uno stupido, di certo è una persona che non ha questa grande cultura e proprietà di linguaggio da potersi permettere di parlare con quel linguaggio come un investigatore: questo intendevo io e Wakopa.

Riguardo Insetti assassini, intanto è una storia dal buon ritmo che non ti annoia e non devi faticare le sette camicie per arrivare alla fine Very Happy. Non è vero che il casco per guidare gli insetti lo poteva usare uno solo, quando alla fine Truscott il colonnello lo indossa, dice che lui aveva già fatto diverse prove prima che usassero sempre il tenentino come cavia. Il casco poteva essere usato anche senza la macchina che si trovava dentro al carro, lo dice Verybad stesso a Zagor, magari sarebbe stato più rischioso, ma si poteva usare.
Zagor con il cavallo ha corso e mentre le api lo stavano per pungere Verybad con una leva fa tornare le api indietro appena in tempo: fa parte di quelle scene per aumentare un po' il pathos.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11461
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Marco65 il Gio 5 Nov 2015 - 12:38

Il LIBRO DEL DEMONIO per discrezione non la voto, voglio credere che il problema sia che non mi piacciono molto i gialli...
DELAWARE 7
Il SEME DELLA VIOLENZA 6+
I NAUFRAGATORI 6/7
TUGHS 5,5
LA SORGENTE MISTERIOSA 6
IL SUDARIO VERDE 6+
LA SCORTA MOHAWAK 7+
INSETTI ASSASSINI 6
L'AVAMPOSTO DEI TRAPPERS 6,5
MINACCIA ALIENA 6/7
LA TRAMA DEL RAGNO 7
GIUSTIZIA SOMMARIA 6/7
NEVE ROSSA 5,5
LA PALUDE DEI FORZATI 8/9
IL SEGRETO DEI SUMERI 4/5
IL VILLAGGIO DEL MISTERO 6,5
NELLA GIUNGLA DELLO YUCATAN 7,5
ULTIMA THULE 7
UN LORD A DARKWOOD 6-
L'UOMO VENUTO DALL'ORIENTE 7
LA' DOVE SCORRE IL FIUME 6
HURON 7,5
I RAPINATORI 6/7
IL RITORNO DEL MUTANTE 7,5
MAGIA INDIANA 6,5
LA VALLE MISTERIOSA 6
I GUERRIERI DELLA NOTTE 6/7
LA MORTE SOSPESA 8
I LUPI DEL FIUME 6+
L'ORDA INFERNALE 5/6
SENZA PIETA' 6,5
HAWAK IL CRUDELE 7/8
IL SEGNO DEL MALE 5+
ZAGOR CONTRO MORTIMER 6
LE NERE ALI DELLA NOTTE 7
UN CAPESTRO PER GAMBIT 6,5
DOVE VOLANO GLI AVVOLTOI 5
OMBRE NELLA FORESTA 7
PLENILUNIO 7/8
ALLA RICERCA DI ZAGOR 7
IL MORSO DEL SERPENTE 6+
LO SPECCHIO NERO 5/6
L'ORRORE SEPOLTO 6/7
IL VILLAGGIO DELLA FOLLIA 6,5
IL GRANDE TORNEO 5



Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11) - Pagina 2 Empty Re: ''IL DECENNIO BREVE'' (Zagor 2001/11)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum