Aquila nera (Maxi n.34)

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da capelli d'argento il Dom 23 Set 2018 - 0:44

Storia parecchio verbosa, con non molta azione ( considerate le quasi 300 pagine di questo Maxi ), un po' confusionaria in certi passaggi ( compreso il finale, che si risolve tra l' altro in maniera pure troppo frettolosa ), il "finto" Zagor raffigurato, illusoriamente, in copertina come un audace "raddrizzatorti", poi  rivelatosi invece un giovane "boccalone" ( come già fatto notare dai pards Kramer76 e Sam Fletcher  old  ), e dal curatore addirittura accostato, seppur di rimando ( Aquila Nera ), alla figura di Zorro, ma che a me più che un omaggio mi è sembrato un affronto al vero Zorro, il redivivo Don Lope che misteriosamente se la cava da un pauroso incendio e sparisce per un anno ( sic ! ) per poi tornare nelle ultime battute, un vecchio nemico di nuovo sgusciato via e, per ultimo ma non per ultimo, uno Zagor poco protagonista, sballottato dagli eventi e che piglia, in puro stile "toninelliano" una caterva di botte in testa ! pale
Forse sarà per le piallate sulla testa che il Nostro non arriva nemmeno a capire chi possa celarsi dietro la maschera e la casacca nera….. ^^77ò
Insomma, un Maxi ( da 7 euro ) così così, scritto da un Rauch che mi è piaciuto meno del solito.
Disegni discreti, primi piani di Zagor in special modo, meno le scene in campo lungo.
Albo da 6+
Disegni da 7-

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Kramer76 il Dom 23 Set 2018 - 7:49

@Spirito errante ha scritto:
@Kramer76 ha scritto:
@Sam Fletcher ha scritto:
Tra l'altro il Nostro ultimamente si sta rivelando un po'imbolsito negli inseguimenti finali: di recente si è fatto scappare Rakosi, Blondie, Smirnoff, l'ufficiale corrotto del precedente maxi ed ora ...

E' la continuity, bellezza...

Nulla contro la continuity ma ogni tanto qualche punto e accapo con certi personaggi per quanto possano essere interessanti potrebbero anche metterlo. benvenuto

ma in realtà rauch è famoso per liquidare i suoi cattivi nell'arco di una sola apparizione
giustamente, dopo tanti anni su zagor, vuole provare a scrivere storie diverse
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da capelli d'argento il Dom 23 Set 2018 - 10:09

Io credo piuttosto siano le "direttive" improntate sui ritorni e la continuity…... rolleyes §'§
P.S.: e le poche idee rimaste, anche se non so quanto possa valere per Rauch. flower

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da biascid_70 il Dom 23 Set 2018 - 13:16

Storia sufficiente ma nulla più.
La figura di aquila nera poteva essere sfruttata meglio, invece del ragazzotto raggirato.
Troppi ribaltamenti tra ribelli, eserciti, e personaggi che fanno il doppio gioco.
Come detto da altri, uno Zagor sopreso e bastonato più volte come nemmeno ai tempi di Toninelli.
Buoni i disegni anche se alcune tavole sono meno curate di altre

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Sam Fletcher il Dom 23 Set 2018 - 16:27

Concordo sostanzialmente con gli ultimi interventi, però devo dire che quanto meno le botte in testa in questa storia risultano molto più digeribili rispetto a quelle del periodo d'oro toninelliano.
Non è la botta in testa in sé ad essere insopportabile, ma il fatto che Zagor faccia la figura del fesso e non è questo il caso: una volta il numero degli avversari è soverchiante, un'altra è già legato, un'altra ancora viene colpito a tradimento... insomma ci può stare...
Semmai la figura del fesso la fa dopo, come dice giustamente il pard Capelli d'argento  (mi piace il titolo "pard" no-ta ), quando non intuisce l'identità di Aquila nera, ma qui è giustificato proprio dalle botte in testa ricevute: povero uomo, almeno un attimo di rincitrullimento dopo tutte ste mazzolate glielo vogliamo concedere? stella2

_________________________________________________
...e probabilmente Zagor è già morto!
Che gli dei ti perdonino, pazzo! Lo spirito con la scure non può morire!
avatar
Sam Fletcher
New Entry
New Entry

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 29.08.18
Località : Jesi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da capelli d'argento il Dom 23 Set 2018 - 18:53

@Sam Fletcher ha scritto: devo dire che quanto meno le botte in testa in questa storia risultano molto più digeribili rispetto a quelle del periodo d'oro toninelliano.
Non è la botta in testa in sé ad essere insopportabile, ma il fatto che Zagor faccia la figura del fesso e non è questo il caso

Vero.


@Sam Fletcher ha scritto: una volta il numero degli avversari è soverchiante, un'altra è già legato, un'altra ancora viene colpito a tradimento... insomma ci può stare...

Ci può stare ma son sempre troppe, però ! old  Wink

@Sam Fletcher ha scritto:(mi piace il titolo "pard" no-ta )

old benvenuto

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Lapalette il Dom 23 Set 2018 - 20:23

La storia mi è piaciuta, il mio voto è un 8 pieno nonostante per buona parte Zagor sia un po' in balia di tutti gli eventi, ecco magari avrei preferito uno Zagor più protagonista.
Quello che mi ha lasciato un po' freddo è proprio il coprotagonista della vicenda, vale a dire Aquila Nera. Presentato addirittura come colui che stava facendo "concorrenza" a Zagor, via via il personaggio diventa troppo vittima di Goldberg e perde un po' di spessore. Non porterà neanche più quel costume con passamontagna che lo rendeva suggestiva.
Le sottotrame sono tutte bilanciate bene, gli intrighi sono interessanti e tengono l'attenzione sempre alta, e le ultime 60 pagine dal tentato assalto degli uomini di Goldberg e i ribelli e Ines che doveva essere impiccata in poi, sono un insieme di colpi di scena che fanno grande impatto.
Molto buoni i disegni di Sedioli.
avatar
Lapalette
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Fabri73 il Dom 23 Set 2018 - 20:47

Non ho capito chi è questo
antico nemico che scappa via

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3734
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Spirito errante il Dom 23 Set 2018 - 21:20

@Fabri73 ha scritto:Non ho capito chi è questo
antico nemico che scappa via

Deduco che la storia non l'hai letta, se te lo dicessi ti rovinerei la sorpresa.

Quindi che te lo dico a fare? stella2 Wink

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
avatar
Spirito errante
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da toro seduto il Dom 23 Set 2018 - 21:22

@Fabri73 ha scritto:Non ho capito chi è questo
antico nemico che scappa via
...Goldberg ...il cappellone mercenario gia' apparso ne il vagone blindato ...storia sempre di Rauch - Sedioli .. Wink
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Devil Mask il Lun 24 Set 2018 - 12:33

Letta. Non mi ha entusiasmato particolarmente, l'ho trovata in certi punti abbastanza farraginosa.
Mi è piaciuto il rapporto di Zagor con Rolando quasi da fratello maggiore, la rottura momentanea tra i due, anche se mi sarei aspettato un ruolo non da semplice pedina per Rolando.
Ben rimesso in scena il personaggio di Goldberg e sono curioso di vedere dove andrà a parare questa continuity. Bella la menzione speciale per Zorro di tutta la vicenda.
Disegni molto buoni di Sedioli.

STORIA 6,5
DISEGNI 7,5

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2749
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 24 Set 2018 - 13:20

più che zorro (che non mi è mai piaciuto), mi ricordavano batman e robin

ma la cosa non è stata sfruttata...
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Devil Mask il Lun 24 Set 2018 - 15:32

@Kramer76 ha scritto:più che zorro (che non mi è mai piaciuto), mi ricordavano batman e robin

ma la cosa non è stata sfruttata...

Io dicevo tutta la vicenda in sé è ispirata a Zorro, non tanto il rapporto ZAGOR-Rolando.
Comunque sì, mi aspettavo un Rolando protagonista e anche mascherato fino alla fine...invece diventa una pedina e la scena se la prende Goldberg.

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2749
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da wakopa il Lun 24 Set 2018 - 15:47

@Kramer76 ha scritto:... ma è soprattutto una storia tutta impostata sul doppio, triplo, quadruplo gioco, da cui viene fuori quello che può essere considerato a tutti gli effetti il piccolo "mortimer" di rauch...

mi son venuti in mente certi baloons pieni come uova del terzo Mortimer Shocked Very Happy
S
P
O
I
L
E
R
se ci aggiungiamo il lieto finale con tutti i nostri sani e salvi , e' saldato anche il debito a Boselli...
e pensare che il Rauch di una volta era piuttosto sintetico e non si faceva problemi ad accoppare nessuno   Rolling Eyes

L'inizio mi aveva piacevolmente illuso con i superbimbiminkia finalmente cresciuti e la drammatica morte di Don Lope(nel finale scopriremo che non e' cosi'),poi la storia si dipana in una sequela di doppi giochi col ripescato Mr Steele del vagone blindato aspirante presidente della California indipendente;
Rolando aquila nera un filino piu' credibile di quello boselliano anche per via dell'eta', seppur esagerata la supervendetta da solo contro i bandidos,
persino zagor si fece aiutare da Fitzy   stella2
Pero' dai come omaggio al centennale di Zorro, una storia di questo tenore col protagonista mascherato e talune ambientazioni ,ci puo' stare ,la sufficienza e lo scampato rischio abbiocco sono cio' che contano.

Sui disegni ,non me ne voglia Sedioli,  ma quando vedo i volti di zagor per esempio a pag.63,83,142 o 220, devo concludere che quando ha fretta e non ha tempo di imitare Ferri, si produce in qualcosa di assai discutibile zzzz
per non parlare di certe sproporzioni e dinamismi nulli quando ad esempio Zagor fugge dal carcere in cui era rinchiuso con Sanchez  Shocked
parecchi campi lunghi tirati via, insomma disegni che a differenza della storia ,non raggiungono la sufficienza per quanto mi riguarda. benvenuto



avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Smash il Lun 24 Set 2018 - 16:19

La storia non mi ha fatto impazzire. Il coprotagonista Aquila Nera che è il bimbominkia cresciuto è molto azzeccato, ma relegarlo a un ruolo secondario dopo le tante belle premesse del leggendario Aquila Nera che aveva fatto ingabbiare inconsapevolmente Zagor e che faceva tremare Monterey è stata un po' una pugnalata al cuore.
Rolandone aveva tutte le carte in regole per giocare come dice Kramer un ruolo alla Robin coi fiocchi in alleanza con Batman Zagor. Invece il suggestivo Aquila nera resta solo di sfondo con la sua maschera della giustizia e con addosso gli abiti di un poveraccio manovrato da qualcuno più potente di lui, in una storia dove emerge Goldberg.
Storia comunque solida e ben realizzata con alcune parti spettacolari (l'incendio nel presidio militare, la fuga di Zagor) e aspetti dello Zagor di Nolitta pienamente rispettati (i sospetti fondati dell'eroe dalla parte del giusto, i travestimenti di Zagor prima da peone e poi da Soldato della milizia dell'esercito).
Disegni di Sedioli promossi anche se non sempre precisi.

Voto 6,5 alla storia e 7+ ai disegni
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 24 Set 2018 - 16:33

rolando ha capito che quella casacca attira le botte in testa e ha lasciato subito perdere..

chiamalo boccalone
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Smash il Lun 24 Set 2018 - 16:43

@Kramer76 ha scritto:rolando ha capito che quella casacca attira le botte in testa e ha lasciato subito perdere..

chiamalo boccalone

No perché tanto se la metteva solo per fare le sue azioni da ribelle da quel che ho capito.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da natural killer il Lun 24 Set 2018 - 17:14

Si conclude con questo albo la trilogia della trasferta Maxi che vede Zagor impegnato sulle coste del Pacifico


Il primo e il terzo atto portano la firma di Jacopo Rauch e dopo che nel primo volume abbiamo assistito al ritorno di un vecchio nemico, Eskimo che ora si fa chiamare "Carcajou", in questo ritorna Mister Steel che gira con il nome di El Hierro. In entrambi non mancano vecchie conoscenze, il capitano Honest Joe e l'equipaggio della Dragoon in Terre fredde e don Lope de La Sierra, Ines e Rolando, con il primo apparentemente defunto e i ragazzi cresciuti al punto di maritarsi lei e di assumere il ruolo di Alter Zagor come Aquila nera lui.
E se dalle foreste del Nord Ovest, passando per l'Alaska dell'albo di Perniola, si arriva alla calda California messicana di Monterey cambiano naturalmente gli avversari da affrontare
Ed è qui che Jacopo Rauch costruisce con grande abilità un intreccio nel quale si muovono personaggi ambigui che il lettore, a differenza di Zagor, ha difficoltà a inquadrare tra amici e avversari in un clima di diffuso sospetto e come in ogni cospirazione degna di questo nome non tutto è come appare. Lettura certamente non immediata, ma proprio per questo ancor più avvincente, quella di questo maxi durante il quale Zagor, per arrivare allo scontato successo, deve passare attraverso dure prove e dovrà alla fine vedersi sgusciare sotto il naso il grande manovratore Goldberg, alias Mister Steel, alias El Hierro. E proprio Goldberg si ripresenta come un cattivo di tutto rispetto, pronto a un futuro ritorno, che non merita a mio vedere il giovane Rolando, che pur avendo raggiunto un buon livello di "preparazione Zagoriana" non raggiungerà mai lo spessore del nostro e dopo questa seconda apparizione può ritirarsi a vita privata con la bella Sarita e dimenticare finalmente Ines de La Sierra oramai Señora Carrizo.
Dichiarato l'omaggio a Zorro, per l'atmosfera, la maschera nera di Rolando e la guarnigione nella quale avrei visto volentieri, al posto del solito sergente sadico, il buon vecchio Garcia con le fattezze del pacioso Henry Calvin a fare da spalla in una gag di Cico.


Buon Maxi dunque reso ancor più piacevole dai rassicuranti disegni di Gianni Sedioli, che sia da solo che in coppia Verni si conferma come uno dei migliori interpreti di Zagor.

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 13157
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da capelli d'argento il Lun 24 Set 2018 - 18:43

@Kramer76 ha scritto:rolando ha capito che quella casacca attira le botte in testa e ha lasciato subito perdere..

chiamalo boccalone
*.* mutley1

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 25 Set 2018 - 15:46

A me la storia è piaciuta e anche molto, Exclamation  peccato per un finale un po' all'acqua di rose altrimenti ci sarebbe scappata una storia memorabile. Ma vado con ordine.  Wink

Bello l'inizio drammatico con la morte di Don Lope, e l'imprevisto che capita a Zagor di restare incastrato e beffato a causa di suo quasi omonimo che si scoprirà essere Rolando. Il tutto contribuisce a creare una notevole suspense. Exclamation
Bella anche la struttura a incastro di una vicenda di spionaggio western, con una serie di doppi giochi, tradimenti, rotture impreviste e agguati che si lasciano leggere molto volentieri.  Exclamation Non sono un patito dei ritorni ma il ripescaggio di Jacopo del suo Goldberg l'ho trovato molto piacevole,  Exclamation un personaggio che ha ancora molto da dire se inserito in storie del genere di guerre, spionaggio e servizi segreti ci calza a pennello. Exclamation Poi già di per sé mi stava simpatico. Exclamation Anche se non ho mai creduto neanche per una vignetta che stesse dalla parte di Rolando in quanto nella scena dell'incendio iniziale anche se in penombra si capisce subito che era lui.
Si arriva fino alla fine tra tanta azione e capovolgimenti di fronte con tanto interesse.
Azzeccato da parte di Rauch lo Zagor sempre sospettoso dei piani di Rolando e che vuole condurre il ragazzo a seguire i suoi consigli. Ben caratterizzati anche i personaggi secondari: il cellante di Zagor, Perez il tenente il missione per conto del governo messicano, Kaiba che rappresenta l'anello debole dei ribelli e questo per Zagor per venire a capo di tutto risulterà decisivo.
La storia raggiunge un bel climax, poi con l'apparizione di Don Lope mi è un po' calata. flower La sua morte iniziale era sembrata drammatica, una sua riapparizione ha causato un lieto fine da "tutti sani e salvi" zuccheroso. flower Mi sembra come se negli autori ci sia una certa paura a eliminare dei personaggi ricorrenti e non, ultimamente. flower
Comunque al netto di un happy ending zuccheroso, una bella storia, appassionante, intrigante, piena di sottotrame e mai pesante, con la finestra aperta per un altro ritorno di Goldberg che non mi dispiacerebbe.  
Disegni di Sedioli molto buoni eccezion fatta per qualche campo lungo con Zagor molto tirato via.


Storia: 7,5
Disegni: 7,5

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da osages il Mar 25 Set 2018 - 16:42

maxi che ho trovato noiosetto.
dialoghi un po pesanti a causa dei vari doppi e tripli giochi che hanno reso la lettura farraginosa.
molto deluso dalla figura di aquila nera presentato come uno zagor novello viene via via ridimensionato fino a scomparire completamente.
finale altrettanto deludente alla "tarallucci e vino",ben altro spessore avrebbe avuto la storia se ad esempio rolando fosse rimasto ucciso in qualche gesto eroico magari per salvare la vita proprio a zagor o al redivivo don lope.
buoni i disegni di sedioli;peccato per qualche campo lungo non proprio azzeccato.

cover 5
storia 6
disegni 7


avatar
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1180
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Spirito errante il Mar 25 Set 2018 - 18:56

Storia carina, senza particolari picchi narrativi.

Avvincenti tutti gli intrecci, ben presentato Goldberg che sembra acquistare anche spessore.

La cosa bella sono le tante sottotrame aperte che Rauch amalgama alla perfezione nella storia. Nulla è lasciato al caso e le soluzioni e i colpi di scena per ogni intreccio non sono mai banali.

Interessante la contrapposizione maestro-allievo tra Zagor e Rolando, con quest'ultimo che ora spero di non rivedere più perché è un personaggio che ha poco e nulla da dire.

_________________________________________________
La scienza non ci ha ancora insegnato se la pazzia sia o no più sublime dell'intelligenza.
(Edgar Allan Poe)
avatar
Spirito errante
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.05.18
Località : Abbottabad

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da natural killer il Mar 25 Set 2018 - 19:26

Di Zagor ce n'è uno
tutti gli altri son nessuno

Un emulo del nostro ci può stare per una storia, ma non oltre

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 13157
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Liberty Secular Sam il Mar 25 Set 2018 - 21:22

WOW !!!

Mi unisco con piacere ai complimenti per questa storia . Potrei argomentare ma preferisco tagliare corto , mi è piaciuta , mi ha letteralmente inchiodato alla lettura, mi ha divertito , incuriosito , insomma sono soddisfatto . Un situazione complicata , un bell'intrigo gestito nel migliore dei modi . Uno Zagor tosto ma Zagor, nell'anima e nella ragione . Un nemico secondario che sale di rango e questo è estremamente positivo , perché una serie in salute ha bisogno di nuovi intriganti nemici non può contare solo sul passato , di rendita,  con il rischio poi della inevitabile delusione . Disegni buoni , Sedioli è sempre molto dinamico e tridimensionale , sono convinto però che a volte vada un po’ di fretta e curi poco le sue tavole , lo si capisce quando alcuni primi piani sono più dettagliati ed altri meno , potrebbe far meglio e anche questo è positivo perché c'è margine di miglioramento .
avatar
Liberty Secular Sam
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 241
Data d'iscrizione : 28.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da capelli d'argento il Mar 25 Set 2018 - 22:44

@Spirito errante ha scritto: Rolando, .....che ora spero di non rivedere più perché è un personaggio che ha poco e nulla da dire.
Smile /incazzato/ drunken

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Aquila nera (Maxi n.34)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum