I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da toro seduto il Lun 4 Giu 2018 - 0:38

@Capitan Kidd ha scritto:
@Wolfenstein1976 ha scritto:Ma poi in "Agli ordini dello zar, Zagor si butta a testa china contro i cosacchi, si fa infinocchiare da una vecchietta di 368 anni, eccettera.Ah gia', pero' era Nolitta.

Vedi Wolfenstein, durante l'irruzione alla fortezza nella storia di Nolitta, Zagor si scaglia contro i cosacchi una volta in compagnia del Principe Alexis, una volta insieme ad altri indiani in gruppo. C'è una bella differenza rispetto a scagliarsi da solo in una piazza con tutti i cosacchi a controllarla dove ha avuto il tempo di sbarazzarsene di tutti, salire sul patibolo e liberare Alexis senza che nessuno provasse almeno a farlo fuori. C'è una bella differenza...
... Smile no-ta
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Kramer76 il Lun 4 Giu 2018 - 10:26

Il Kidd ha ragione. Quella parte è troppo sbrigativa e invece doveva essere il cuore della vicenda.

Come peraltro ribadito dalla sinossi..
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Wolfenstein1976 il Lun 4 Giu 2018 - 12:13

La parte e' sbrigativa, ma Zagor e' aiutato dall' uomo on i baffi che spara da una finestra, e la comparsa a sorpresa dello SLCS lascia sconcertati tutti inizialmente, poi il popolo si ribella,a me sembra una scena logica.Poi che sia tutto velocizzato a parere mio non inficia il racconto che tra l'altro gode di una prima parte molto Nolittiana e un finale non prevedibile.Ribadisco, un buon lavoro da parte di Perniola, anche se non il suo episodio meglio riuscito della collana.
avatar
Wolfenstein1976
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 26.07.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Capitan Kidd il Lun 4 Giu 2018 - 18:43

@Wolfenstein1976 ha scritto:La parte e' sbrigativa, ma Zagor e' aiutato dall' uomo on i baffi che spara da una finestra, e la comparsa a sorpresa dello SLCS lascia sconcertati tutti inizialmente, poi il popolo si ribella,a me sembra una scena logica.

Zagor però ha tutto il tempo di correre lungo tutto il piazzale fino al patibolo, sbaragliare i pochi cosacchi e in un nanosecondo liberare Alexis senza che nessuno se ne sia accorto, senza che nessuno gli opponga resistenza.
L'uomo con i baffi e la gente, spara e si ribellano dopo l'incursione di Zagor.
Scena che oltre a peccare di sbrigatività, pecca anche di logica.

_________________________________________________
Undici uomini sulla cassa del morto, e una bottiglia di rhum!
avatar
Capitan Kidd
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 05.09.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Smash il Lun 4 Giu 2018 - 19:08

Molto sbrigativa quella scena, ma Perniola di Nolitta si è dimenticato di riprodurre lo stesso pathos che latita un po'.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Vuoi mettere in difficoltà Zagor? Semplice, minaccia di uccidergli un nemico e potrai fare di lui ciò che vuoi ...

Messaggio Da Spirito senza scure il Mer 6 Giu 2018 - 14:01

Non è semplice commentare questo Maxi.
Impossibile dare un giudizio complessivo che sia o positivo o negativo. Alcune cose sono buone o da salvare, altre proprio no.
Diciamo che i disegni sono discreti, ma, come già scritto da altri, discontinui, inutile aggiungere altro.
Il soggetto, sebbene apprezzabile, fa davvero troppa fatica a reggere l'impalcatura di un Maxi. Ci sono dei passaggi che si seguono con troppa difficoltà e a volte ci si annoia anche. Alcuni dialoghi sembrano inseriti più per tirarla lunga, piuttosto che per reale e concreta necessità.
Ne sarebbe uscita comunque una buona storia, per quanto non memorabile, senonchè il vero punto debole, ovvero lo scarso peso significativo dei protagonisti (quasi tutti insulsi e scontati in tutto ciò che fanno), l'ha penalizzata oltre modo.
Sottolineo anch'io, come già scritto da altri, l'ormai penosa questione del buonismo di Zagor, che a volte, come in questa occasione, rasenta il ridicolo. Strano che Burattini, spesso in contrapposizione (giustamente) con chi rinvanga sempre il periodo nolittiano, accetti che Zagor faccia la figura del fesso ...
Ai tempi di Nolitta, come Moreno ama ribadire a più riprese, i lettori, molto più ingenui di quelli odierni, accettavano ogni forma di discrasia. Ecco perchè, nei limiti del possibile, da curatore della testata, ha sempre cercato di riportare il tutto in un contesto più reale e consono ai tempi in cui operava Zagor. Obiettivamente non puoi fargli fare la figura del frate francescano in un West spietato e dove la vita delle persone spesso valeva meno di un dollaro, salvo poi fargli evitare le pallottole da un metro di distanza per salvargli la vita!

Un voto? Beh, comunque 6,5 di stima e fiducia Wink

_________________________________________________
avatar
Spirito senza scure
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2208
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Abruzzo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Walter Dorian il Mer 6 Giu 2018 - 16:14

@Spirito senza scure ha scritto: Strano che Burattini, spesso in contrapposizione (giustamente) con chi rinvanga sempre il periodo nolittiano, accetti che Zagor faccia la figura del fesso ...
)

No, anzi, certe scene le accetta e la fa passare, così può dire "lo faceva anche Nolitta...".
Anche se lo Zagor di Nolitta non è che perdonava o risparmiava nemici ogni storia.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Devil Mask il Mar 12 Giu 2018 - 9:37

Letto. Mah, oltre la sufficienza abbondante, ma non di più.
Mi sono piaciute molto le parti riflessive (dialoghie riflessioni tra Zagor e Alexis, o tra l'ex principe e la sua bella, così come le riflessioni iniziali di Kozlov), mentre invece l'azione l'ho trovata un pim pum pam allungato di troppo.
Proprio Kozlov è la delusione più totale, presentato come lo gelido e marziale tiranno, finito come un banale rubagalline che fugge con un sacchetto d'oro. Disegni discreti di Mangiantini, eccezion fatta per qualche parte con profili e anatomie un po' sballate.

Storia: 6,5
Disegni: 7

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2749
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da capelli d'argento il Ven 6 Lug 2018 - 10:41

Terminato il Maxi.
Che dire ?
Un balenottero simile per una storia, non certo indimenticabile, da 50 pagine in meno......
Qualche sbadiglio, qualche scena d' azione discreta, qualcun' altra meno ( l' assalto di Zagor per liberare Alexis in mezzo ai cosacchi che fanno la figura dei nazisti nei film ( cioè dei fessi totali ), il solito presunto spietato tiranno che opprime il popolo e che poi si rivela essere un mezzo ladro da quattro soldi con le sue truppe che si squagliano come neve al sole...... pale
Disegni altalenanti, con il solito problema di Mangiantini nel far "quadrare" il volto di Zagor. ^^77ò
Concordo anche con chi, in questa storia e non solo, ritiene stucchevole il ripetersi dello Zagor "francescano": una tantum ci può stare. Non sovente. pale
In definitiva una storia da 6+  e disegni da 6-

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da toro seduto il Sab 11 Ago 2018 - 22:38

@capelli d'argento ha scritto:Terminato il Maxi.
Che dire ?
Un balenottero simile per una storia, non certo indimenticabile, da 50 pagine in meno......
Qualche sbadiglio, qualche scena d' azione discreta, qualcun' altra meno ( l' assalto di Zagor per liberare Alexis in mezzo ai cosacchi che fanno la figura dei nazisti nei film ( cioè dei fessi totali ), il solito presunto spietato tiranno che opprime il popolo e che poi si rivela essere un mezzo ladro da quattro soldi con le sue truppe che si squagliano come neve al sole...... pale
Disegni altalenanti, con il solito problema di Mangiantini nel far "quadrare" il volto di Zagor. ^^77ò
Concordo anche con chi, in questa storia e non solo, ritiene stucchevole il ripetersi dello Zagor "francescano": una tantum ci può stare. Non sovente. pale
In definitiva una storia da 6+  e disegni da 6-
...condivido in toto il tuo giudizio ....mi aspettavo molto di piu' da questo maxi ...impietoso poi il confronto con il capolavoro di Nolitta ....altra storia e altri Disegni !!!!!! Cool Wink
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da doctorZeta il Dom 12 Ago 2018 - 1:48

Non tutto è da buttare, magari con un altro disegnatore, sarebbe stato meglio, chissà? Domanda: solo io vedo un Mangiantini in fase calante?

_________________________________________________
E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
avatar
doctorZeta
MASTER IN ZAGOR
MASTER IN ZAGOR

Messaggi : 7537
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Wolfenstein1976 il Dom 12 Ago 2018 - 12:10

Io invece l'ho trovato un buon Maxi, certo nulla di eccezionale, ma una storia con tanta sana avventura classica, un finale non scontato e delle belle ambientazioni.Alexis non e' stato stravolto ma conserva le caratteristiche del personaggio creato da Nolitta.I disegni nella prima parte li ho trovati buoni, nella seconda parte un po affrettati.
avatar
Wolfenstein1976
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 26.07.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 13 Ago 2018 - 18:34

@doctorZeta ha scritto:Domanda: solo io vedo un Mangiantini in fase calante?

No, anche io.
Spero siano solo incidenti di percorso legati alle ultime due storie.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Andrea67 il Dom 30 Set 2018 - 22:31

Bravo Perniola, storia brillante e che non annoia nonostante la lunghezza. Ottima la caratterizzazione dei vari personaggi, da Alexis ai nuovi Koslov e Stryker, mentre ho trovato deboluccio il capo degli indiani nemici.
Peccato per la scena del cinturone slacciato, per la quale sono completamente d'accordo con Wakopa. Sta diventando, in effetti, una barzelletta.
Zagor, comunque, è una roccia, riconosciuto tale anche dai nemici e Cico è ben sfruttato.
Di Mangiantini bisognerebbe distinguere le scene senza Zagor da quelle con Zagor e, stranamente, queste ultime sono le più deboli. Sono magnifici, infatti, i suoi paesaggi, i suoi indiani, gli interni e le scene sotto la pioggia. Zagor è invece altalenante, sicuramente migliorabile.
In conclusione, continua la serie positiva di questa collana, che prova che Zagor è una saga che ha bisogno di storie a lungo respiro.
Voto alla storia: 7,3
Voto ai disegni: 8

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4309
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I cosacchi dello Yukon (Maxi n.33)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum