La roccia che brucia (n.634/635/636)

Pagina 2 di 19 Precedente  1, 2, 3 ... 10 ... 19  Seguente

Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Preacher il Ven 4 Mag 2018 - 22:58

Non ne ho idea, Natural.
A me sfugge come abbia fatto uno che è stato morto e sepolto a tornare Shocked flower, stando a questo criterio, potrebbero tornare tutti. Shocked

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4310
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 5 Mag 2018 - 10:33

@Preacher ha scritto:Non ne ho idea, Natural.
A me sfugge come abbia fatto uno che è stato morto e sepolto a tornare Shocked flower, stando a questo criterio, potrebbero tornare tutti. Shocked

Ma, io da come ho capito lui quando ha preso quella scarica di corrente e fulmini non era morto su colpo.
Può far discutere che sia riuscito a uscire da una tomba dove era sepolto, ma clinicamente non era morto.


@Preacher ha scritto:
Credo che la cecità di Thunderman, sia motivata dal fatto che siccome Marcus ha poteri ipnotici, potrebbe soggiogarlo con lo sguardo, e siccome sono alleati, Burattini si è inventato questa cosa per escludere la possibilità di un tradimento dell'uomo volante. flower

La penso anche io così.

Speriamo ora di non doverci sorbire un flashback lungo 30 pagine sul perché Thunderman abbia deciso di allearsi con Marcus.
Shocked stella2

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Winter Snake il Sab 5 Mag 2018 - 11:03

A me piace il re-interpretare le vecchie storie ed i vecchi nemici. È un attualizzare storie scritte 60 anni fa.

_________________________________________________
NON DIRE GATTO SE NON CE L'HAI NEL SACCO.
second Coppa America del Centenario

Twisted Evil Supercoppa 2016
avatar
Winter Snake
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 889
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : MANFREDONIA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 5 Mag 2018 - 11:27

@Winter Snake ha scritto:A me piace il re-interpretare le vecchie storie ed i vecchi nemici. È un attualizzare storie scritte 60 anni fa.

A me sembra un voler colmare soltanto una mancanza di idee.
Se una storia è stata scritta ed è stata brutta e discutibile su alcuni punti tale rimane.
Non è che interpretando dei punti che a un autore non piacciono si cambia giudizio su quella storia, ma si annoia soltanto il lettore che vuole leggere qualcosa di nuovo.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da MASSIMO il Sab 5 Mag 2018 - 12:11

A me il flashback su Thunderman stavolta è servito per rinfrescare la memoria su quella brutta storia che avevo in gran parte rimosso dai miei ricordi zagoriani.
avatar
MASSIMO
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2746
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Sant'Eufemia D'Aspromonte (RC)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Preacher il Sab 5 Mag 2018 - 14:55

@Walter Dorian ha scritto:
@Preacher ha scritto:Non ne ho idea, Natural.
A me sfugge come abbia fatto uno che è stato morto e sepolto a tornare Shocked flower, stando a questo criterio, potrebbero tornare tutti. Shocked

Ma, io da come ho capito lui quando ha preso quella scarica di corrente e fulmini non era morto su colpo.
Può far discutere che sia riuscito a uscire da una tomba dove era sepolto, ma clinicamente non era morto.


Capisco Walt...condivisibile.
Però seppellito per ore sotto terra, anche se clinicamente sei vivo il respiro ti manca...
Se poi dovevamo arricchire Thunderman di altri poteri o convertirlo in non vedente, forse Moreno poteva anche inventarne uno ex novo di personaggio. flower Comunque, vedremo il seguito... flower

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4310
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da toro seduto il Sab 5 Mag 2018 - 17:32

@MASSIMO ha scritto:A me il flashback su Thunderman stavolta è servito per rinfrescare la memoria su quella brutta storia che avevo in gran parte rimosso dai miei ricordi zagoriani.
...identica cosa per me .. no-ta Wink
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Lapalette il Sab 5 Mag 2018 - 18:36

Trovo accettabile la soluzione di Moreno di aver motivato il ritorno di Thunderman risorto da sotto terra e non morto; dopotutto qualche potere soprannaturale lo aveva e questo gli ha permesso di non perire a seguito di una scarica di corrente.
Un po' pacchiana come Thunderman78 trovo l'idea di nutrirsi dell'energia vitale altrui.
Non è una storia tipicamente zagoriana, ma la trovo più fantastica e a tratti da cinema trash, ma che si legge finora con un certo interesse.
Sono contento che Burattini abbia ripreso Marcus, si intravedeva un certo potenziale in L'uomo volante, spero non venga attualizzato o aggiustato a discrezione di Moreno, ma caratterizzato come il puro e semplice pazzoide che fu e basta.
avatar
Lapalette
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da MASSIMO il Sab 5 Mag 2018 - 20:14

Pazzoide Markus continua a sembrarlo ancora.
avatar
MASSIMO
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2746
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Sant'Eufemia D'Aspromonte (RC)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Lapalette il Sab 5 Mag 2018 - 20:53

@MASSIMO ha scritto:Pazzoide Markus continua a sembrarlo ancora.

No infatti Massimo, a me come è parso in questo primo albo va bene sembra il pazzoide della storia L'uomo volante.
Spero che Burattini non lo attualizzi o normalizzi in seguito facendolo diventare serio, questo dicevo.
avatar
Lapalette
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da MASSIMO il Sab 5 Mag 2018 - 21:09

@Lapalette ha scritto:
@MASSIMO ha scritto:Pazzoide Markus continua a sembrarlo ancora.

No infatti Massimo, a me come è parso in questo primo albo va bene sembra il pazzoide della storia L'uomo volante.
Spero che Burattini non lo attualizzi o normalizzi in seguito facendolo diventare serio, questo dicevo.
no-ta benvenuto
avatar
MASSIMO
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2746
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Sant'Eufemia D'Aspromonte (RC)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Wolfenstein1976 il Dom 6 Mag 2018 - 1:40

Ciao a tutti, e' il mio primo commento a un albo di Zagor,sul forum ZTN.Ho trovato il numero di maggio ben fatto, anche se ancora introduttivo.Molto buoni i disegni degli Esposito Bros.
avatar
Wolfenstein1976
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 26.07.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da toro seduto il Dom 6 Mag 2018 - 5:05

@Wolfenstein1976 ha scritto:Ciao a tutti, e' il mio primo commento a un albo di Zagor,sul forum ZTN.Ho trovato il numero di maggio ben fatto, anche se ancora introduttivo.Molto buoni i disegni degli Esposito Bros.
....Ciao Mirko !!! felice di trovarti anche qua ..vedrai che ti divertirai ....ancora benvenuto !!! no-ta benvenuto
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da osages il Dom 6 Mag 2018 - 9:54

io sono abbastanza sconcertato;a memoria penso di non aver mai letto un albo di 98 pagine dove 38!!!! delle quali sono dedicate a flashback scratch
tra l altro l inizio della storia neppure mi sarebbe dispiaciuto grazie anche ai bellissimi disegni dei bros.
avatar
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1180
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Liberty Secular Sam il Dom 6 Mag 2018 - 10:38

RIDONDANZA CIECA

Burattini si va a cacciare giocosamente ( gli piace moltissimo  il suo lavoro ) in una operazione rischiosa riesumando due vecchi nemici  abbastanza particolari .

La comparsa del primo risale agli albori della serie , un personaggio abbastanza fantasioso che sembra uscito da un fumetto degli anni 30 ,   pieno di fascino e atmosfera che sembra riferirsi all'Uomo mascherato o a vecchi film di Tarzan  con Johnny Weissmüller . Se le tute alari alla "no limits " sono oggi una realtà ,  serve una buona sospensione di incredulità per accettare come credibili le piroette e i voli acrobatici di Marcus  in spazi tanto ristretti come quelli di una foresta. Nella realtà, il volo  planato necessita di grandi altezze e spazi e di velocità, per tacere poi dell'atterraggio  dove negli sport estremi è d'uso un  pragmatico   paracadute .  

La prima apparizione del secondo nemico è legata ad una avventura che viene ricordata da molti come una delle peggiori storie della serie, se la sospensione di incredulità è sorretta da un soggetto fantascientifico permane il ricordo di una storia   elementare, banale nella narrazione , con dialoghi sciatti  .

I due nemici sembrano avere ben poco in comune , il primo è un folle dominatore che si crea un regno    alquanto stravagante per raggiungere i suoi scopi . Il secondo è uno spietato rubagalline a cui il potere da alla testa e  non accetta di tornare poi ad essere l'oscuro Alfred Bannister.

Con queste premesse si profila una bella sfida per Burattini .

L'inizio è tuttavia suggestivo , Burattini dona a Thunderman nuovi poteri che sono comunque in linea con la storia precedente , rende tutto molto più plausibile andando a precisare anche alcuni dettagli nelle storie precedenti e aggiustando, per quanto possibile,  il tiro della plausibilità . Il tutto viene fatto con una certa ridondanza nei testi che sembrano non fidarsi delle immagini , certi concetti sono ripetuti più volte , per rendere tutto bene chiaro ( anche le cose non spiegate nelle precedenti avventure ) , ma il rischio è quello dell'effetto documentaristico a cui forse non giovano troppo nemmeno i lunghi flashback. In fondo , la forza di storie come l'Uomo Volante era proprio quella di presentare un mondo fantasioso sorvolando su tanti particolari . Stride il ricordo di un Alfred Bannister ladruncolo da quattro soldi che si esprime in modo semplice  con la versione Burattiniana cosi forbita e ridondante .

Disegni eccellenti degli Esposito con vignette veramente evocative, qualche volto di Zagor con bocca tirata ( difetto storico ) .

Ovviamente è presto per un giudizio definitivo , sin qui  solo un albo introduttivo , con premesse divertenti ma un po farraginoso, vedremo il seguito ...
avatar
Liberty Secular Sam
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 241
Data d'iscrizione : 28.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Walter Dorian il Dom 6 Mag 2018 - 11:58

@Liberty Secular Sam, mi trovo d'accordissimo su tutto quanto esposto, in particolare su questo passaggio.

@Liberty Secular Sam ha scritto: In fondo , la forza di storie come l'Uomo Volante era proprio quella di presentare un mondo fantasioso sorvolando su tanti particolari . Stride il ricordo di un Alfred Bannister ladruncolo da quattro soldi che si esprime in modo semplice  con la versione Burattiniana cosi forbita e ridondante .
[/size]

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da toro seduto il Dom 6 Mag 2018 - 12:10

@Walter Dorian ha scritto:@Liberty Secular Sam, mi trovo d'accordissimo su tutto quanto esposto, in particolare su questo passaggio.

@Liberty Secular Sam ha scritto: In fondo , la forza di storie come l'Uomo Volante era proprio quella di presentare un mondo fantasioso sorvolando su tanti particolari . Stride il ricordo di un Alfred Bannister ladruncolo da quattro soldi che si esprime in modo semplice  con la versione Burattiniana cosi forbita e ridondante .
[/size]
....pero' una caratterizzazione piu' moderna ...con la genialata della cecita' ... Wink Very Happy
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Walter Dorian il Dom 6 Mag 2018 - 12:30

@toro seduto ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:@Liberty Secular Sam, mi trovo d'accordissimo su tutto quanto esposto, in particolare su questo passaggio.

@Liberty Secular Sam ha scritto: In fondo , la forza di storie come l'Uomo Volante era proprio quella di presentare un mondo fantasioso sorvolando su tanti particolari . Stride il ricordo di un Alfred Bannister ladruncolo da quattro soldi che si esprime in modo semplice  con la versione Burattiniana cosi forbita e ridondante .
[/size]
....pero' una caratterizzazione piu' moderna ...con la genialata della cecita' ... Wink Very Happy

Secondo me non è che il personaggio deve stare al passo coi tempi nostri, siamo noi e gli autori che dovremmo stare al passo coi tempi del personaggio.
Prendi la Blondie di Zamberletti: piace perché non l'ha modernizzata, ma l'ha presa e l'ha arricchita soltanto.
Far tornare un personaggio che capiva soltanto di rapine e farlo parlare come un medico, stride.
Comunque a me il fatto di avergli dato poteri come prendersi l'energia degli altri o aver sviluppato i sensi piace. Meno la cecità che secondo me ne riduce i poteri e l'azione.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Liberty Secular Sam il Dom 6 Mag 2018 - 13:10

@Walter Dorian ha scritto: Prendi la Blondie di Zamberletti: piace perché non l'ha modernizzata, ma l'ha presa e l'ha arricchita soltanto.Far tornare un personaggio che capiva soltanto di rapine e farlo parlare come un medico, stride..


Esatto . Ci sono poi modernità apprezzabili come il taglio cinematografico di alcune sequenze specie il prologo.
avatar
Liberty Secular Sam
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 241
Data d'iscrizione : 28.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da toro seduto il Dom 6 Mag 2018 - 13:12

@Walter Dorian ha scritto:
@toro seduto ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:@Liberty Secular Sam, mi trovo d'accordissimo su tutto quanto esposto, in particolare su questo passaggio.


....pero' una caratterizzazione piu' moderna ...con la genialata della cecita' ... Wink Very Happy

Secondo me non è che il personaggio deve stare al passo coi tempi nostri, siamo noi e gli autori che dovremmo stare al passo coi tempi del personaggio.
Prendi la Blondie di Zamberletti: piace perché non l'ha modernizzata, ma l'ha presa e l'ha arricchita soltanto.
Far tornare un personaggio che capiva soltanto di rapine e farlo parlare come un medico, stride.
Comunque a me il fatto di avergli dato poteri come prendersi l'energia degli altri o aver sviluppato i sensi piace. Meno la cecità che secondo me ne riduce i poteri e l'azione.
...ma dato i poteri ipnotici di Markus , ci puo' stare benissimo ... Cool
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da capelli d'argento il Dom 6 Mag 2018 - 22:33

@osages ha scritto:io sono abbastanza sconcertato;a memoria penso di non aver mai letto un albo di 98 pagine dove 38!!!! delle quali sono dedicate a flashback
Smile
Prima parte, per me, ingiudicabile proprio per il motivo di cui sopra. Non ho niente da commentare. Vediamo il proseguio, magari sarà una "super" storia.
Comunque, lo ribadisco per l' ultima volta, continuo a ritenere veramente assurdi tutti questi ritorni, perdipiù ormai quasi consecutivi l' uno dall' altro.^^77ò
Sempre meno ottimista sul futuro. Arrow

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Lapalette il Dom 6 Mag 2018 - 23:58

@Liberty Secular Sam ha scritto:

I due nemici sembrano avere ben poco in comune , il primo è un folle dominatore che si crea un regno    alquanto stravagante per raggiungere i suoi scopi . Il secondo è uno spietato rubagalline a cui il potere da alla testa e  non accetta di tornare poi ad essere l'oscuro Alfred Bannister.

Con queste premesse

Io la butto lì. Thunderman cieco sa che pur essendo forte ha questo handicap, e durante questi anni si sarà informato su chi fosse Markus e quindi ha cercato un alleato per compiere la sua vendetta su Zagor.
Altrimenti non riesco proprio a capire cosa possano avere entrambi in comune.
Un megalomane che sogna di fare il re di un gruppo di pigmei e uno che sogna di fare il supereroe marveliano. Shocked Shocked Shocked
avatar
Lapalette
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da zannabianca^ il Lun 7 Mag 2018 - 0:32

Storia forse un po' troppo cervellotica.
Questo primo albo sembra voler più attualizzare due personaggi vecchi e datati(che poi ma che bisogno c'è ? no parliamone...) che far calare il lettore nella tensione e mistero giusto.
Scene dove Zagor prima picchia dei nani, poi un po' troppo arrendevolmente si fa battere e stordire al campo.
Mezzo racconto a dire cose che già sapevamo...
Cose di questo tipo a parte, la storia non stanca, si fa leggere, acchiappa l'attenzione. Burattini lascia intendere che i nani siano stati soggiogati ancora una volta da Marcus. Mi è anche piaciuto Cico, nonché i disegni dei Bros che per certi versi ricordano il grande Franco Donatelli.
avatar
zannabianca^
New Entry
New Entry

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 07.03.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Devil Mask il Lun 7 Mag 2018 - 8:42

@Preacher ha scritto:Non ne ho idea, Natural.
A me sfugge come abbia fatto uno che è stato morto e sepolto a tornare Shocked flower, stando a questo criterio, potrebbero tornare tutti. Shocked

Lo stesso stratagemma per cui è tornato Ben Stevens oppure Hellingen.
Comunque bravo Burattini a giustificarne la plausibilità del ritorno.

Sulla storia non mi pronuncio, ancora abbiamo letto troppo poco.
Non posso però non sottolineare anche io una certa ridondanza da documentario sui due nemici...

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2749
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da wakopa il Lun 7 Mag 2018 - 11:25

@Walter Dorian ha scritto:
Far tornare un personaggio che capiva soltanto di rapine e farlo parlare come un medico, stride.
mutley1

infatti a me non convince l'operazione prima che la storia :

questo andare a ripescare nemici sgangherati comparsi in storie altrettanto sgangherate ad opera di autori improvvisati(Ferri) o svogliati nella circostanza(Castelli,Sclavi),
per poi smacchiettizzarli inevitabilmente a meno di non proseguire ai giorni nostri col filone trash...
e' come se qualcuno si mettesse a realizzare dei sequel seriosi per i b-movie degli anni 60 e 70  Rolling Eyes

e la tendenza e' sempre quella:
il bifolco Botegosky che diventa un patriota polacco con tanto di ardore...
l'abisso verde col dinosauro (questo si' cieco) di GBonelli che diventa una base atlantidea...
il rubagalline fulminato Bannister alias Thunderman che in questa storia parla come un medico con velleita' Marveliane...
Marcus e Smirnoff che arrivano addirittura a mettere in pericolo il mondo con le loro organizzazioni alla Tessitore Suspect

con l'aggiunta di flashback torrenziali del gia' saputo, a meno di non volere andare incontro a problemi ortopedici (cercare gli arretrati negli scaffali e negli scatoloni)o di memoria dei lettori piu' anziani  l:o

Resta la curiosita' di capire i motivi di questa strana alleanza, alimentata dall'abile interruzione a fine albo del racconto di Thunderman;

dagli Esposito Bros mi aspettavo di piu' zzzz
parecchie campi lunghi approssimativi, diversi sfondi bianchi e quella tendenza spesso troppo marcata nell' "orientalizzare" il volto di zagor . benvenuto
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La roccia che brucia (n.634/635/636)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 19 Precedente  1, 2, 3 ... 10 ... 19  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum