Enciclopedia dei mostri di Zagor

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Admin il Mar 6 Gen 2015 - 13:17

Su DimeWeb ho trovato quest'interessante articolo.
Praticamente mettono tutti i mostri apparsi nella saga in ordine alfabetico,un'enciclopedia dei mostri di Zagor in pratica.

http://dimeweb.blogspot.it/2014/03/zagor-monsters-introduzione-da-afanc-ad.html

ZAGOR MONSTERS. INTRODUZIONE. "A": DA "AFANC" AD "ARMATURA ANIMATA".

di Massimo Capalbo

Quando Max Capalbo ha proposto a Dime Web questo suo nuovo, poderoso, incredibile e fantastico lavoro (ahem!) - l'enciclopedia dei mostri affrontati dallo Spirito con la Scure - non volevamo quasi crederci. L'Atlante di Mister No - l'altra sua erculea fatica - è infatti ancora in corso d'opera (nemmeno a metà) e non credevamo fosse possibile partire con questo ulteriore impegno prima del prossimo autunno. E invece eccoci già sulla linea di partenza, con la lettera "A".
I famous monsters dell'epica zagoriana si sono riuniti su Dime Web, tutti scatenati, con le fauci aperte e gli artigli sfoderati - pronti a farvi accapponare la pelle, a farvi rizzare i capelli in testa e a farvi gridare mammaiut...! (s.c. & f.m.)

LEGENDA

- I nomi in stampatello e grassetto rimandano a una voce dell’opera. Fanno eccezione i nomi dei protagonisti della serie, ZAGOR e CICO, che sono sempre scritti in questo modo, tranne quando sono inseriti nei crediti di una storia o fanno parte del titolo di un libro (ad esempio: Speciale Zagor; Speciale Cico; Zagor 1982-1993, un senese a Darkwood ecc.).

-Gli uomini-bestia di cui conosciamo anche nome e cognome o il nome soltanto, vengono indicati con la loro identità mostruosa e non con quella umana (ad esempio: ULTOR invece che NEZDA; UOMO TIGRE invece che KELLOG, WILFRED).

-Gli altri mostri di cui conosciamo nome e cognome vengono indicati per cognome (per esempio, RAKOSI, BELA), e, quando vengono citati in una voce diversa dalla loro, solo il cognome è scritto in stampatello e grassetto, in modo da rimandare immediatamente alla lettera sotto la quale sono stati inseriti (ad es.: nel testo della voce RAKOSI, BELA, il personaggio della contessa Varga è citato come Ylenia VARGA). In alcuni casi, però, abbiamo optato per il soprannome (ad es.: SKULL invece che RANDAL, COLIN).

-Per quanto riguarda la serie regolare, il titolo attribuito a ciascuna storia è tratto da uno degli albi che la compongono ed è quello, a nostro avviso, più rappresentativo, quello che meglio sintetizza la trama o che, rispetto ai titoli degli altri albi, richiama la storia alla memoria dei lettori in modo più efficace (anche se, in alcuni casi, il nostro titolo non coincide con quello usato abitualmente dai lettori). Ad esempio, la storia dei nn. 194-196 viene indicata con il titolo del n. 195, Il Signore Nero, perché esso è, per l’appunto, più rappresentativo rispetto a Il teschio di fuoco (n. 195) e L’orda del male (n. 196).

-Sempre riguardo alla serie regolare, nei crediti delle storie si fa riferimento al computo reale degli albi zagoriani e non alla numerazione della collana Zenith, ossia al numero stampato sulla costa di ciascun albo mensile. Com’è noto, la suddetta numerazione è sfasata di 51 numeri rispetto a quella effettiva (ad esempio, il Zenith n. 51 corrisponde al primo numero di Zagor, il Zenith n. 52 al secondo numero e così via).

Zagor Monsters (esattamente come L'Atlante di Mister No) è un "lavoro in corso" che si svilupperà nei prossimi mesi, abbracciando numerosi post - uno per ogni lettera dell'alfabeto - fino ad arrivare alla conclusione.
I collegamenti ipertestuali fra le varie voci non saranno dunque possibili tutti e subito... e vi spieghiamo subito perché!
Collegheremo con link diretti ogni riferimento ad altre voci dell'opera partendo necessariamente dalle voci già apparse.
Ci preme dunque ribadire e sottolineare che, non essendo possibile creare link a post futuri (per es. non troverete ancora alla voce AFANC il collegamento alle voci della lettera "F"), ricostruiremo tutti i link a ritroso solo quando sarà possibile. I link saranno però sempre e soltanto fra URL diverse e non all'interno di uno stesso post. Vorrete perdonarci (e segnalarci!) eventuali errori e omissioni! I link - essendo come abbiamo detto sopra fra URL diverse - porteranno sempre e comunque all'inizio di un altro post e non esattamente alla voce di riferimento: per es. se dalla voce AFANC volete andare a FOMHOIR seguendo il link verrete portati al post della lettera "F". Troverete la voce FOMHOIR in un attimo, scorrendo il post stesso.
Per facilitare fin dall'inizio l'uso dell'opera, abbiamo creato una pagina apposita di collegamenti alle varie voci (Zagor Monsters: La Mappa), alla quale potete accedere dovunque siate, andando sotto al logo Dime Web: anche in questo caso il link vi porterà al post giusto, scorrendo il quale troverete in un attimo la voce cercata!

http://dimeweb.blogspot.it/2014/03/zagor-monsters-introduzione-da-afanc-ad.html


Ultima modifica di Admin il Dom 11 Gen 2015 - 1:14, modificato 1 volta
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3427
Data d'iscrizione : 01.01.14

Vedi il profilo dell'utente http://zagortenay.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Admin il Mar 6 Gen 2015 - 13:18

Potete rileggervi gli interventi sul vecchio forum su questo topic al seguente link: http://ramath.forumup.it/viewtopic.php?t=9960&mforum=ramath
avatar
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3427
Data d'iscrizione : 01.01.14

Vedi il profilo dell'utente http://zagortenay.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 23 Gen 2015 - 13:36


_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Sab 7 Feb 2015 - 12:32

K
KOONTZ
KREEGAH
KUDAN



KOONTZ

Compare ne Il castello nel cielo (M. Burattini [sog.&scen.] – M. Torricelli [dis.], Zagor Gigante n. 1) ed è un potente stregone che vive nella terra di Wiklan, in una dimensione parallela alla nostra. Con il suo esercito di ORCHI, Koontz espugna il castello del mago buono Yord, il quale, per impedire al suo avversario di schiavizzare sua figlia Xenia e diventare il sovrano assoluto di Wiklan, si getta contro la sua spada. Così facendo, oltre ovviamente a morire, Yord fa precipitare Koontz nel vortice delle infinite realtà. Lo stregone finisce a Darkwood, proprio mentre CICO – che si trova nella foresta in compagnia del postino pellerossa Drunky Duck - sta leggendo, a voce alta, il racconto in cui il bostoniano Wilbur Macken – giovane e squattrinato scrittore di dime novels - ha narrato la vicenda sopracitata. Arrivato proprio al punto della storia dove Koontz si ritrova catapultato in un mondo a lui sconosciuto, CICO scopre che qualcuno ha strappato le pagine conclusive. A farlo è stato lo stesso Drunky Duck, che le ha usate per accendere il fuoco, cosa che scatena la rabbiosa reazione del messicano.

KREEGAH



La leonessa dai denti a sciabola che, ne La regina della città morta (M. Boselli [sog.&scen.] – M. Laurenti [dis.], nn. 422-424), diventa la fedele compagna di ZAGOR, identificatosi nel principe di Songhay, il semidio africano Damballah. All’inizio della storia, l’eroe sogna Kreegah e Marie Laveau: la prima gli balza addosso, ma senza azzannarlo; la seconda, che si crede la reincarnazione della sposa di Damballah, gli dice: Kreegah ti ha riconosciuto, mio principe!... In te scorre una scintilla dell’anima di Damballah!... E lei ha combattuto insieme al semidio Damballah… …nell’alba dei tempi… …quando la Terra era giovane…


[size=18]KUDAN




Il feroce demone che compare ne Il sepolcro dello stregone (D. Paolucci [sog.&scen.] - A. Chiarolla [dis.], Zagor Speciale n. 21). All’inizio dell’avventura, Artiglio Nero - malvagio stregone Shawnee - si accinge a sacrificare a Kudan, in una grotta sulla riva del lago Erie, una giovane squaw della sua tribù, ma l’intervento del sakem Orso Possente (che aveva scacciato dal villaggio lo stregone proprio perché questi aveva abbracciato il sanguinario culto di Kudan) e dello sciamano Volpe Grigia (ex allievo di Artiglio Nero, prima che costui si votasse al male) glielo impedisce. Per sbarazzarsi dei suoi avversari e dei due guerrieri che li accompagnano, Artiglio Nero getta una polvere magica in un braciere, facendo comparire i servi di Kudan, mostruosi spiriti che uccidono i sopradetti guerrieri e feriscono Orso Possente, che però riesce a pugnalare a morte lo stregone, il cui corpo viene poi seppellito sull’isola di Sha-Ka-Lah. Quindici anni dopo, un losco mercante di nome Friedman accompagna al villaggio Shawnee due antropologi di Detroit, James Cardigan e John Stockton. Costoro, interessati a studiare i costumi della tribù, fanno la conoscenza di ZAGOR e CICO, lì giunti in occasione dell’imminente matrimonio di Lontra Veloce, figlio di Orso Possente. Malgrado ciò, l’atmosfera nell’accampamento non è molto serena: il sakem è rimasto ferito durante una tempesta scoppiata all’improvviso, e Volpe Grigia ha scoperto, attraverso le ossa sacre, che a farla scoppiare è stato lo spirito di Artiglio Nero, la cui vendetta è solo all’inizio. Ignari di tutto ciò, Stockton e Cardigan chiedono agli Shawnee di poter visitare le tombe degli sciamani (che si trovano appunto a Sha-Ka-Lah), ma lo stregone dice loro che il suddetto luogo è proibito ai bianchi.

_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 9 Mar 2015 - 13:53


_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 10 Apr 2015 - 13:38


_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Mer 18 Nov 2015 - 12:02

Terza parte della lettera "M": http://dimeweb.blogspot.it/2015/11/zagor-monsters-m-iii-parte-da-molok.html

MORTI VIVENTI

Nella saga zagoriana i morti viventi si possono dividere in due categorie: quelli legati al vudu, ossia gli ZOMBI propriamente detti; quelli che invece con il vudu non hanno nulla a che fare. E’ proprio di questi ultimi che ci occupiamo nella presente voce, a cominciare dai morti viventi che compaiono nel finale de Il tesoro maledetto (T. Sclavi [sog.&scen.] – G. Ferri [dis.], n. 200). L'avventura è ambientata presso le sorgenti del fiume Susquehanna, dove, nel 1753, il comandante della nave inglese Discovery, James P. Holbuck, massacrò - con la complicità di altri ufficiali rinnegati - tutto il resto dell'equipaggio, per impadronirsi dei lingotti d'oro destinati al forte Giorgio II. I traditori non riuscirono però a portare a compimento il loro piano, perché il passaggio di una cometa – nota da allora come la cometa di Martenson - fece gonfiare a dismisura le acque del fiume, che sommersero la Discovery con il suo carico d'oro e di cadaveri.
A nulla portarono le ricerche compiute dai rinnegati, i quali furono poi arrestati e impiccati. Quasi un secolo dopo, Digging Bill viene a conoscenza della suddetta storia grazie a un documento conservato nella biblioteca di un'abbazia, nel quale si legge che la nave riemergerà solo dopo il nuovo passaggio della cometa. Il documento dice inoltre che, quando ciò accadrà, si scatenerà un orrore indicibile. Avendo calcolato che questo passaggio è ormai imminente e avendo scoperto che la Discovery si è inabissata nella sorgente principale del Susquehanna (mentre gli uomini di Holbuck si erano immersi in quella che in realtà è la sorgente secondaria), Digging coinvolge l'amico CICO nella caccia al tesoro, sulle cui tracce vi è anche il bieco professor Howard Flecker. A causa dell'inaspettato intervento di ZAGOR, Flecker – che aveva tentato di sbarazzarsi dei rivali - è costretto ad aggregarsi ai Nostri e, giunta la notte, si mette assieme a loro in attesa dell'arrivo della cometa. Tuttavia, il professore non ha ancora abbandonato l'idea d'impossessarsi del tesoro: pertanto, mette fuori causa i suoi compagni con del whisky drogato. Poco dopo, avviene l'evento tanto atteso: la cometa di Martenson solca il cielo e la Discovery riemerge dalle acque. Flecker si accinge a salire sulla nave, ma ZAGOR – che non ha ingerito il narcotico per puro caso - tenta di fermarlo. Flecker, però, riesce a tramortirlo con un bastone e, attraversata la sorgente, raggiunge la Discovery.

Ripresi i sensi, ZAGOR segue il professore ed entra nella stiva della nave, dove si trovano i lingotti d'oro. A questo punto, avviene qualcosa d'incredibile: i cadaveri dei marinai trucidati da Holbuck riprendono vita e uccidono Flecker, per poi attaccare l'eroe. I proiettili di ZAGOR non riescono a fermare i morti viventi, che stringono il Nostro in una morsa micidiale. L'eroe scopre però che il fuoco – originatosi dal petrolio fuoriuscito dal lume di Flecker – è in grado di distruggerli: pertanto, afferra una torcia improvvisata e si fa strada tra i suoi spaventosi avversari, riuscendo infine ad abbandonare la nave (che è in preda alle fiamme) ed a raggiungere la sponda della sorgente. Quando la cometa scompare, la Discovery s'inabissa, trascinando con sé, stavolta per sempre, il tesoro maledetto e i suoi mostruosi custodi.
Procedendo cronologicamente nella saga, troviamo i morti viventi (per la precisione, scheletri viventi; vedi ORDA DEL MALE) de Il Signore Nero (T. Sclavi [sog.&scen.] – F. Donatelli [dis.], nn. 194-196) e quelli de La foresta allagata (A. Capone [sog.&scen.] – M. Torricelli [dis.], nn. 308-310), storia che vede ZAGOR affrontare il malvagio stregone pellerossa Diablar. Costui, in una scena di grande impatto, riporta in vita i corpi degli indiani Tuscarora (annegati in seguito all’allagamento di Darkwood) i quali assalgono lo Spirito con la Scure nelle acque di quello che Diablar ha voluto chiamare il lago dei morti.
Dopo un'aspra lotta, i mostri stanno per avere la meglio su ZAGOR, quando, all'improvviso, il simbolo raffigurato sulla casacca dell'eroe – l'Uccello del Tuono – si materializza nell'aria, immobilizzando Diablar e i Tuscarora. Poco dopo, dal lago si solleva un vortice che avvolge i nemici di ZAGOR, e solo allora il simbolo scompare. Il Nostro scoprirà in seguito che a compiere questo prodigio è stato un altro stregone indiano, il simpatico Montag, il quale - dopo essersi inciso sul palmo della mano il simbolo zagoriano - ha formato un cerchio magico assieme a CICO ed a Gotam, figlio del sakem dei Delaware. I morti viventi ricompaiono poi in un'altra storia di Ade Capone, Oro maledetto (F. Gamba [dis.], nn. 326-327). Il compianto sceneggiatore emiliano fa scontrare ZAGOR con Sektar, un colossale indiano Mic Mac che adora i malvagi spiriti della foresta. Sektar ha zombificato i minatori di Pegleg (indeboliti e uccisi da una specie di morbo provocato dalle oscure entità), seppellendoli in un cimitero dove arde una misteriosa fiamma in grado di riportare in vita i morti. Alla fine, lo Spirito con la Scure sconfiggerà gli spiriti della foresta abbattendo il tumulo su cui arde la fiamma. Per effetto di ciò, Sektar impazzirà e i minatori torneranno alla morte.

MOSTRI DEI MONTI BLACKSTEEP

Compaiono ne L’orribile mutazione (M. Burattini [sog.&scen.] – G. Ferri [dis.], nn. 310-312) e sono il frutto imprevisto e terrificante di un esperimento scientifico effettuato sui membri di un corpo speciale dell'esercito americano, i Green Jackets. A costoro viene somministrata – all'interno di un avamposto costruito appositamente sui selvaggi monti Blacksteep – una speciale droga che dovrebbe trasformarli in combattenti invincibili, accrescendone la forza e l'aggressività. I Green Jackets si tramutano invece in mostri ferocissimi, dotati di zanne, artigli e muscoli d'acciaio: insomma, una sorta di uomini-belva. Oltre a massacrare gli scienziati e gli altri militari del forte, essi aggrediscono chiunque si avventuri sulle montagne, come il mercante Simon Just (che viene orribilmente mutilato), i componenti della spedizione scientifica del professor Grimm e i nostri ZAGOR e CICO. I due, assieme all'amico trapper Jeremy Milius e al vicesceriffo della vicina Kingston, si sono gettati all'inseguimento di tre spietati banditi: Colburn, Kehoe e Parrish. Quest'ultimo, entrato nell'avamposto con i suoi complici, viene ben presto ucciso da uno dei mostri, il quale gli spezza la schiena con una sola stretta. Colburn invece, per salvare la pelle, si vede costretto a fare fronte comune con ZAGOR e compagni, i quali - raggiunta un'altura e riparatisi dietro alcune rocce - riescono a respingere l'assalto delle creature ed a soccorrere Kehoe.


MOSTRI DI BABELIA

La variegata fauna extraterrestre che compare in FantaCico (G. Nolitta [sog.&scen.] – G. Ferri [dis.], Speciale Cico n. 5) e nel suo seguito Horror Cico (T. Sclavi [sog.&scen.] – F. Gamba [dis.], Speciale Cico n. 6). Pubblicate a distanza di ben sette anni l'una dall'altra, queste due storie vedono il pancione messicano alle prese con gli scienziati ribelli MEXON, GOWAN e XANOR e gli altri bizzarri abitanti di Babelia e dei pianeti vicini.


MOSTRI DI BASILEO

Le feroci creature affrontate da ZAGOR ne La montagna degli dei (T. Sclavi [sog.&scen.] – F. Donatelli [dis.], nn. 184-186), storia ispirata, come sappiamo, alle Dodici Fatiche di Ercole. Di tre dei suddetti mostri – CERBERO, l'IDRA e il LEONE DI BASILEO – abbiamo già parlato nelle rispettive voci, alle quali rimandiamo. Qui, invece, ci occupiamo delle altre creature che compaiono nell'avventura, a cominciare dal mastodontico alce della terza fatica, il cui corrispettivo mitologico è la Cerva di Cerinea. Dotato di corna affilate e zoccoli ferrati (mentre la Cerva aveva zoccoli di bronzo e corna d'oro), l'aggressivo ruminante carica ZAGOR, il quale, pur riuscendo a evitare il tremendo impatto, viene ferito al braccio sinistro. L'animale cerca allora di colpire il Nostro con gli zoccoli, ma l'eroe si scansa nel momento giusto e fugge via. L'alce, però, è più veloce di lui e lo carica nuovamente: anche stavolta ZAGOR riesce a evitare l'avversario, ma riceve tuttavia un colpo di zoccolo in testa e perde sensi. A questo punto, accade qualcosa d'inaspettato: l'alce, invece di uccidere lo Spirito con la Scure, si ferma all'improvviso. Forse nel cervello dell'animale – si legge nelle didascalie delle corrispondenti vignette – è scattato un meccanismo imprevisto da Basileo… …forse l'antica mansuetudine sta per prevalere sulla ferocia con cui l'alce è stato condizionato… . Sorpreso e irritato da questo comportamento, Basileo incita l'alce a uccidere ZAGOR, che proprio in quel momento riprende i sensi.

_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Smash il Mer 18 Nov 2015 - 13:34

Ottimo lavoro

anche se avrei evitato di metterci i mostri di Babelia che li trovo delle parodie
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2019
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Preacher il Mer 18 Nov 2015 - 22:29

Ha solo dimenticato dell'ispirazione di Ade a un bestseller di Stephen King per i morti viventi di Oro maledetto. Un lavoro encomiabile comunque.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3418
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 26 Lug 2016 - 12:28

I mostri della lettera "N".
https://dimeweb.blogspot.it/2016/07/zagor-monsters-n-da-nak-wi-tah.html

NAK-WI-TAH

Così, ne Il mondo perduto (M. Boselli [sog.&scen.] – M. Rubini [dis.], nn. 575-577), viene chiamato dai Detak (vedi LERK) il Quetzalcoatlus northropi, uno dei più grandi pterosauri comparsi sulla Terra. Vissuto nel Cretaceo Superiore (circa 70 milioni di anni fa), questo gigantesco rettile volante aveva un'apertura alare di 12 metri e un peso di 250 Kg.
All'inizio della succitata storia, due Nak-wi-tah attaccano e divorano il cacciatore brasiliano Gomes e l'americano Bartlett, i quali, ignorando gli avvertimenti delle loro guide Xavantes (tra cui il valoroso Akawe), si sono accampati alla base del Grande Tepui (Mato Grosso). Gomes e Bartlett erano sulle tracce del pittore Henry Summers alias Ladro-di-Ombre e di sua moglie Nadia, i quali, un anno prima, avevano vissuto un'esperienza simile a quella capitata ai due sfortunati cacciatori.
Nel finale della storia, sono proprio i Nak-wi-tah a consentire a ZAGOR e compagni di lasciare l'altopiano: infatti, pur trattandoli come semidei, i Detak non permettono né ai coniugi Summers né agli altri (tra cui, il già citato Akawe e la guida Rulfo) di abbandonare la loro cittadella. Dopo un fallito tentativo di fuga, i Nostri tornano al suddetto villaggio e vengono a sapere che un Nak-wi-tah ha catturato una giovane madre per darla in pasto ai suoi piccoli (che tanto piccoli non sono, essendo infatti delle dimensioni di un essere umano). ZAGOR corre subito in soccorso della donna - assieme a Henry, Akawe e alcuni abili guerrieri Detak – e, giunto nella tana del mostro, allontana i sopracitati piccoli dalla loro preda umana. Mentre quest'ultima viene portata in salvo, i Nostri affrontano lo pterosauro adulto che l'aveva rapita, più altri cinque. Vengono uccisi tutti: due dallo Spirito con la Scure, gli altri da Akawe, Ladro-di-Ombre e i Detak.

NEMAIN

Chiamata anche Neman o Nemon, Nemain è una dea guerriera della mitologia celtica. Ne Il ritorno di Kandrax (M. Boselli [sog.&scen.] – G. Ferri-M. Torricelli-C. Marcello [dis.], nn. 431-435), la malvagia Nemain, assieme a sua sorella Macha – moglie di DONN L'OSCURO – e ai mostruosi FOMHOIR, combatte la Guerra Eterna contro i guerrieri Fianna, i quali sono affiancati da ZAGOR e Tonka.
A Dun Scaith, essa scatena i suoi GUERRIERI-OMBRA contro ZAGOR e compagni, e, quando questi ultimi li sconfiggono, punisce con la morte - servendosi appunto dei suoi feroci corvi - il traditore Cael. Uno dei corvi, però, viene ucciso da ZAGOR, che in questo modo ferisce Nemain: ripreso, infatti, il suo aspetto, la malvagia dea si ritrova priva dell'occhio sinistro e con tutta la corrispondente parte del volto sfigurata. Desiderosa di vendetta, ma anche consapevole che i Fianna uniti sono invincibili, Nemain scatena gli elementi allo scopo di dividere i suoi nemici: Brume, foschie, caligini di queste terre nebbiose… radunate oblio e vertigini, cancellate uomini e cose… …così Finn, Oisin, Mac Lia e poi gli altri, resi ossessi, e smarriscano la via… e smarriscano se stessi!. La dea riesce nel suo intento: a causa della fittissima nebbia, buona parte dei Fianna finisce nelle grinfie di BALOR, il re dei FOMHOIR, il quale li pietrifica. I loro corpi vengono quindi portati nella Torre Nera. ZAGOR, Tonka e Oisin riescono invece a evitare la cattura e, decisi a liberare i loro compagni, raggiungono la dimora di DONN, dove è presente anche Nemain. A quest'ultima, pertanto, si presenta l'occasione per vendicarsi di ZAGOR: colpita con la scure dal Nostro, che così le impedisce di uccidere il druido Finegas, la dea si volge verso l'eroe, trasformandosi nei corvi. Di nuovo tu!... La tua anima sarà mia, Zagor!, esclama Nemain, ma Dermot O'Dyna salva il Nostro, scagliando contro di lei Grande Furia e Piccola Furia, le sue spade magiche.

NUBE DEL SONNO

La mostruosa nube – detta anche Nube Nera - che, ne Il Signore Nero (T. Sclavi [sog.&scen.] – F. Donatelli [dis.], nn. 194-196), lo stregone Mord invia contro il villaggio dei PICCOLI UOMINI, colpevoli di essersi alleati con Galad, ZAGOR e CICO.
Preceduta da una minacciosa apparizione dello stesso Mord (la cui magia non ha effetto su Galad e i Nostri), la Nube del Sonno avvolge nelle sue tenebrose spire prima Olom, il capo del villaggio, poi tutta la sua gente (con l'eccezione di PANKO) e, infine, il messaggero che Olom aveva inviato per mobilitare i popoli di Golnor contro il Signore Nero. I PICCOLI UOMINI non vengono uccisi dalla nube, ma sprofondano in un sonno senza fine: un destino simile alla morte, se non peggiore. Tuttavia, al termine della storia, con la morte del Signore Nero e di Mord per mano rispettivamente del mago Elchin e di Galad, le simpatiche creature si ridesteranno dal loro sonno.

NUCKELAVEE

Nella mitologia celtica, il Nuckelavee (o semplicemente Nuckelavee) è un demone che vive nel mare della Scozia (precisamente nelle acque che bagnano le isole Orcadi), una sorta di mostruoso ibrido uomo-cavallo. Quello che compare ne Il principe degli Elfi (M. Boselli [sog.&scen.] – M. Torricelli [dis.], Speciale n. 11) ha invece l'aspetto di un drago dotato di zampe simili a tentacoli. Con una di esse, Nuckelavee, emerso all'improvviso dal fiume che solca la Valle delle Voci (agli estremi confini di Darkwood), afferra ZAGOR e lo trascina sottacqua.
L'eroe cerca di liberarsi e colpisce il mostro con la sua scure, ma non ottiene alcun effetto. A salvare ZAGOR da una morte sicura è il prode Auberon, principe dei Tuatha De Danann, il quale si tuffa e trafigge Nuckelavee con la sua speciale spada, la spada di Lug. La creatura, per nulla insensibile all'arma del principe, lancia un terrificante urlo di dolore e scaraventa sia ZAGOR che Auberon sulla riva. Dov'è finito quel mostro? L'hai ucciso?..., chiede, poco dopo, un confuso ZAGOR al suo salvatore. Se l'è filata!... Non è semplice uccidere Nuckelavee!, risponde Auberon, riponendo la spada nel fodero. Nuck… che cosa?!..., gli domanda il Nostro, e il principe risponde: Nuckelavee… l'Elfo acquatico…uno dei peggiori elementi della Corte Maledetta! Solo le armi dei Tuatha De Danann lo possono ferire!.

_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Preacher il Mar 26 Lug 2016 - 22:15

Immagino @wakopa e @graziano in brodo di giuggiole a vedere i mostri di questa lettera. q*

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3418
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da wakopa il Mer 27 Lug 2016 - 10:47

Preacher ha scritto:Immagino @wakopa e @graziano in brodo di giuggiole a vedere i mostri di questa lettera. q*

ancor piu' a leggere la filastrocca di Nemain scratch
i boselliani mi devono spiegare come fanno a reggere ste cose ghigli
avatar
wakopa
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014

Messaggi : 4323
Data d'iscrizione : 20.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Smash il Mer 27 Lug 2016 - 16:36

Da boselliano ti dico che non mi è piaciuta la caratterizzazione poco marcata che ha avuto Nemain più altri personaggi
non le filastrocche e rituali magici in sé
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2019
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da strepa il Mer 27 Lug 2016 - 16:54

Non c'è niente da fare: i mostri di Gamba mi sono sempre sembrati più ridicoli che terrorizzanti...

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
avatar
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1542
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio (CO)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 2 Gen 2017 - 22:00

I mostri della lettera "P": https://dimeweb.blogspot.it/2016/12/zagor-monsters-p-ii-parte-da-piccoli.html

PICCOLI UOMINI
PIETRE VIVENTI
PINK RABBIT
PIOVRA GIGANTE
PIPISTRELLI GIGANTI
PISUM ALATUM

_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Preacher il Lun 2 Gen 2017 - 23:09

Pink rabbit non lo avrei messo flower , in fondo è un semplice personaggio messo lì per ricordare Dylan Dog in quella storia infausta. [,]

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3418
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Spirito senza scure il Gio 5 Gen 2017 - 20:19

Pink Rabbit...vabbè in Dylan Dog era effettivamente un mostro, ma...il Pisum Alatum??? Con l'espressione simpatica che si ritrova?...perchè inserirlo fra i Mostri? Rolling Eyes

_________________________________________________
avatar
Spirito senza scure
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1619
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Abruzzo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da natural killer il Gio 5 Gen 2017 - 22:18

E' comunque un mostro di natura....

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
FORUMISTA HONORIS CAUSA
FORUMISTA HONORIS CAUSA

Messaggi : 9699
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 6 Gen 2017 - 15:34

Concordo Spirito e Preacher, non ci avrei messo nessuno dei due: uno è un semplice inside jokes messo lì in una pagina per citare Sclavi, l'altro un insetto, insolito sì, ma sempre un insetto.

_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Smash il Ven 30 Giu 2017 - 10:20

La lettera "R":
http://dimeweb.blogspot.it/2017/06/zagor-monsters-r-v-parte-da-raven-rospi.html

Il re delle scimmie, Raven e i rospi giganti.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2019
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 9 Ott 2017 - 18:04

La lettera "S". Si parla di sanguisughe, sauri e scolopendre giganti.

http://dimeweb.blogspot.it/2017/07/zagor-monsters-s-i-parte-da-sanguisughe.html

_________________________________________________
(2011/12, Apertura 2016)
avatar
Walter Dorian
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA
DOBLETE SCUDETTO/SUPERCOPPA

Messaggi : 7975
Data d'iscrizione : 03.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Kramer76 il Lun 9 Ott 2017 - 19:59

le sanguisughe sono identiche ai simbionti
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2117
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Nel bunker

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da natural killer il Lun 9 Ott 2017 - 20:05

ma non hanno la madre...

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
FORUMISTA HONORIS CAUSA
FORUMISTA HONORIS CAUSA

Messaggi : 9699
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Preacher il Mar 10 Ott 2017 - 0:20

Beh, però quelle di Rauch non si infilavano in bocca alla gente per impossessarsene della mente.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
avatar
Preacher
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3418
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Enciclopedia dei mostri di Zagor

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum