Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Walter Dorian il Ven 22 Dic 2017 - 15:55

@Kramer76 ha scritto:
@Samuel M ha scritto:
Un inseguimento (Clarice che vuole acciuffare Bill per pregressi "fraintendimenti" reciproci), i due finiscono bloccati da qualche parte, in attesa di venire recuperati possono solo bersi un barilotto di whisky, e, ubriachi fradici, chiacchierando e farneticando sulla comune passione (la caccia ai tesori)... succede l'imponderabile...

flashback!

Utile e ben inserito, però. Very Happy
Non il flashback "da taglia e cuci", superfluo e inserito per forza.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9650
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Thunderman78 il Dom 24 Dic 2017 - 1:55

Storia godibile, l'atmosfera c'è, ma sono un po' più freddo nei giudizi.
Ottimo l'uso di Zagor, dei personaggi nelle loro sfaccettature (Clarice soprattutto).
La suspence legata al soprannaturale e onirico/horror si avverte, e l'atmosfera inquietante idem, quella legata al giallo meno. Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.
Carino il finale, anche se vedere Zagor impassibile e accomodante a far sommergere Weir, senza neanche provare a convincerlo e arrabbiarsi (in fondo sempre di suicidio si tratta), mi ha fatto un po' strano nella filosofia del personaggio.
Perfetti i disegni di Bisi che bucano molto le pagine. Meglio anche la colorazione rispetto a quel piattume dei precedenti Color.

Storia: 6,5
Disegni: 8

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
avatar
Thunderman78
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Walter Dorian il Dom 24 Dic 2017 - 11:19

@Thunderman78 ha scritto:Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.

Lo sceriffo però, dice che è scomparso, quindi poteva essere anche finito disperso in mezzo le acque. Non fa capire che potesse essere vivo.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9650
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Samuel M il Dom 24 Dic 2017 - 11:29

@Thunderman78 ha scritto:Storia godibile, l'atmosfera c'è, ma sono un po' più freddo nei giudizi.
Ottimo l'uso di Zagor, dei personaggi nelle loro sfaccettature (Clarice soprattutto).
La suspence legata al soprannaturale e onirico/horror si avverte, e l'atmosfera inquietante idem, quella legata al giallo meno. Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.
Carino il finale, anche se vedere Zagor impassibile e accomodante a far sommergere Weir, senza neanche provare a convincerlo e arrabbiarsi (in fondo sempre di suicidio si tratta), mi ha fatto un po' strano nella filosofia del personaggio.
Perfetti i disegni di Bisi che bucano molto le pagine. Meglio anche la colorazione rispetto a quel piattume dei precedenti Color.

Storia: 6,5
Disegni: 8

Tanto per chiacchierare: "Spettri", come dice già il titolo, è però un horror, non un giallo. Quindi la storia crea (o tenta di creare, insomma) un'atmosfera o inquietare, non far individuare "il colpevole" al lettore. Le dinamiche sono sovrannaturali, non logiche, e come tali hanno un ampio margine di imponderabilità.
SPOILER SPOILER SPOILER
Ad esempio, da un certo punto di vista, l'assassino non è Weir, bensì le sorelle fantasma che lo influenzano (a livello soprannaturale, appunto). Per restare in ambito kinghiano, un po' come il Jack Torrance di Shining, influenzato dall'Overlook Hotel. E comunque, anche se ragionassimo come giallo classico, c'è l'esempio del Norton di "Sipario" di Agatha Christie: gli assassini non sono i meri esecutori, ma il loro manovratore.
ciao! Wink

Samuel M
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 30.06.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da strepa il Dom 24 Dic 2017 - 13:25

Bello questo interloquire di Marolla. Mi piace, bravo!

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
avatar
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1718
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio (CO)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Thunderman78 il Dom 24 Dic 2017 - 13:26

@Samuel M ha scritto:
@Thunderman78 ha scritto:Storia godibile, l'atmosfera c'è, ma sono un po' più freddo nei giudizi.
Ottimo l'uso di Zagor, dei personaggi nelle loro sfaccettature (Clarice soprattutto).
La suspence legata al soprannaturale e onirico/horror si avverte, e l'atmosfera inquietante idem, quella legata al giallo meno. Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.
Carino il finale, anche se vedere Zagor impassibile e accomodante a far sommergere Weir, senza neanche provare a convincerlo e arrabbiarsi (in fondo sempre di suicidio si tratta), mi ha fatto un po' strano nella filosofia del personaggio.
Perfetti i disegni di Bisi che bucano molto le pagine. Meglio anche la colorazione rispetto a quel piattume dei precedenti Color.

Storia: 6,5
Disegni: 8

Tanto per chiacchierare: "Spettri", come dice già il titolo, è però un horror, non un giallo. Quindi la storia crea (o tenta di creare, insomma) un'atmosfera o inquietare, non far individuare "il colpevole" al lettore. Le dinamiche sono sovrannaturali, non logiche, e come tali hanno un ampio margine di imponderabilità.
SPOILER SPOILER SPOILER
Ad esempio, da un certo punto di vista, l'assassino non è Weir, bensì le sorelle fantasma che lo influenzano (a livello soprannaturale, appunto). Per restare in ambito kinghiano, un po' come il Jack Torrance di Shining, influenzato dall'Overlook Hotel. E comunque, anche se ragionassimo come giallo classico, c'è l'esempio del Norton di "Sipario" di Agatha Christie: gli assassini non sono i meri esecutori, ma il loro manovratore.
ciao! Wink

Anche film come Psycho partono con l'intenzione di essere dei trhiller e poi finiscono con l'essere degli horror veri, ma non è tanto questo il problema.
Samuel, non ho detto che era scontato che ci fosse Weir dietro gli omicidi, ma che avevo intuito una sua ricomparsa finale, se lo sceriffo sostiene che non era morto come a pag. 44. L'atmosfera inquietante, tetra, quella non manca figurati.

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
avatar
Thunderman78
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Thunderman78 il Dom 24 Dic 2017 - 13:32

@Walter Dorian ha scritto:
@Thunderman78 ha scritto:Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.

Lo sceriffo però, dice che è scomparso, quindi poteva essere anche finito disperso in mezzo le acque. Non fa capire che potesse essere vivo.

Che dirti, Walter, io a intuito e per esclusione (se le 3 sorelline sono morte e Weir non è stato ritrovato), ho pensato che Weir forse poteva essere vivo.

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
avatar
Thunderman78
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Samuel M il Dom 24 Dic 2017 - 14:16

@Thunderman78 ha scritto:
@Samuel M ha scritto:
@Thunderman78 ha scritto:Storia godibile, l'atmosfera c'è, ma sono un po' più freddo nei giudizi.
Ottimo l'uso di Zagor, dei personaggi nelle loro sfaccettature (Clarice soprattutto).
La suspence legata al soprannaturale e onirico/horror si avverte, e l'atmosfera inquietante idem, quella legata al giallo meno. Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.
Carino il finale, anche se vedere Zagor impassibile e accomodante a far sommergere Weir, senza neanche provare a convincerlo e arrabbiarsi (in fondo sempre di suicidio si tratta), mi ha fatto un po' strano nella filosofia del personaggio.
Perfetti i disegni di Bisi che bucano molto le pagine. Meglio anche la colorazione rispetto a quel piattume dei precedenti Color.

Storia: 6,5
Disegni: 8

Tanto per chiacchierare: "Spettri", come dice già il titolo, è però un horror, non un giallo. Quindi la storia crea (o tenta di creare, insomma) un'atmosfera o inquietare, non far individuare "il colpevole" al lettore. Le dinamiche sono sovrannaturali, non logiche, e come tali hanno un ampio margine di imponderabilità.
SPOILER SPOILER SPOILER
Ad esempio, da un certo punto di vista, l'assassino non è Weir, bensì le sorelle fantasma che lo influenzano (a livello soprannaturale, appunto). Per restare in ambito kinghiano, un po' come il Jack Torrance di Shining, influenzato dall'Overlook Hotel. E comunque, anche se ragionassimo come giallo classico, c'è l'esempio del Norton di "Sipario" di Agatha Christie: gli assassini non sono i meri esecutori, ma il loro manovratore.
ciao! Wink

Anche film come Psycho partono con l'intenzione di essere dei trhiller e poi finiscono con l'essere degli horror veri, ma non è tanto questo il problema.
Samuel, non ho detto che era scontato che ci fosse Weir dietro gli omicidi, ma che avevo intuito una sua ricomparsa finale, se lo sceriffo sostiene che non era morto come a pag. 44. L'atmosfera inquietante, tetra, quella non manca figurati.

sì sì ma figurati, ho risposto semplicemente perché mi piace chiacchierare di queste cose e di Zagor! Ben vengano commenti positivi, negativi, neutri, a me piace poi chiacchierare nel merito! Very Happy

Samuel M
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 30.06.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Daimon il Dom 24 Dic 2017 - 14:18

Il lettore di fumetti, quando non spunta fuori il cadavere, pensa immediatamente che il soggetto in questione sia ancora vivo*. E come dargli torto? È un topos sempreverde che abbiamo incontrato e incontreremo tante altre volte. Very Happy

*E anche se spuntasse fuori il corpo, sarebbe opportuna un'accurata perizia medicolegale per accertare l'identità del defunto: ché 'sti autori sono mefistofelici tanto quanto i villain che escono dalle loro penne. stella2
avatar
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 413
Data d'iscrizione : 24.08.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 25 Dic 2017 - 12:17

@Thunderman78 ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:
@Thunderman78 ha scritto:Che Weir fosse vivo lo si capisce dalle parole dello sceriffo quando parla di un corpo che non fu ritrovato.

Lo sceriffo però, dice che è scomparso, quindi poteva essere anche finito disperso in mezzo le acque. Non fa capire che potesse essere vivo.

Che dirti, Walter, io a intuito e per esclusione (se le 3 sorelline sono morte e Weir non è stato ritrovato), ho pensato che Weir forse poteva essere vivo.

Che l'avrai intuito tu non lo nego, ma non è che fosse così scontato.
Poi la vicenda non era costruita per individuare il colpevole, ma per inquietare, creare la giusta atmosfera, cosa che è riuscita.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9650
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da wakopa il Mar 26 Dic 2017 - 10:03

@Walter Dorian ha scritto:Che l'avrai intuito tu non lo nego, ma non è che fosse così scontato.
Poi la vicenda non era costruita per individuare il colpevole, ma per inquietare, creare la giusta atmosfera, cosa che è riuscita.

anni e anni di gialli hanno inquinato il modus leggendi mutley1
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5255
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Smash il Mar 26 Dic 2017 - 14:32

@Kramer76 ha scritto:
@Samuel M ha scritto:
Un inseguimento (Clarice che vuole acciuffare Bill per pregressi "fraintendimenti" reciproci), i due finiscono bloccati da qualche parte, in attesa di venire recuperati possono solo bersi un barilotto di whisky, e, ubriachi fradici, chiacchierando e farneticando sulla comune passione (la caccia ai tesori)... succede l'imponderabile...

flashback!

se di poche vignette e non superfluo non vedo il problema
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2481
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Thunderman78 il Mar 26 Dic 2017 - 19:44

@wakopa ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:Che l'avrai intuito tu non lo nego, ma non è che fosse così scontato.
Poi la vicenda non era costruita per individuare il colpevole, ma per inquietare, creare la giusta atmosfera, cosa che è riuscita.

anni e anni di gialli hanno inquinato il modus leggendi mutley1

Guarda che a me i gialli scritti bene piacciono anche. E' il modus spiegazionista/ridondante del dottor Burattini che aborro. [,]

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
avatar
Thunderman78
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Andrea67 il Mer 27 Dic 2017 - 0:18

Passo indietro di Marolla rispetto alla sua precedente ed unica storia, ma non era facile ripetersi.
Non mi ha entusiasmato probabilmente perché i miei gusti non si sposano con storie che fanno del soprannaturale il punto cardine. E qui ce n'è con troppo.
Però devo ammettere che Marolla, come sceneggiatore, continua a piacermi, e non è una contraddizione. Infatti, nonostante una trama a me non congeniale, riesce a non farmi annoiare.
Inoltre, gestisce al meglio Cico e Digging Bill.
Non tanto, invece, riesce con Zagor. Mi ha dato l'impressione di aver letto i primissimi albi e di aver preso da quelli lo Zagor scorbutico (ma era GLB), quello erculeo che solleva avversari come fuscelli (ma era Ferri) e lo Zagor con premonizioni (questo era Nolitta, ma la scena è, a mio parere, forzata.
Soltanto due le scene d'azione con Zagor: la prima con gli indiani e lo scontro con il gigante.
Infine, un errore: dopo il primo omicidio, la didascalia fa trascorrere due mesi. Lo sceriffo, invece, parla di pochi giorni.
Bisi bravissimo, ma migliorabile nelle scene d'azione.
Voto alla storia: 6,5
Voto ai disegni: 8,5

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4281
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Devil Mask il Mer 27 Dic 2017 - 10:23

Ottimo Color e ottimo (e anche bentornato) Marolla.
Una storia che si legge con scorrevolezza, leggerezza ma con molta tensione.
Dialoghi coloriti, e mai banali, personaggi molto sfaccettati (Clarice, ma lo stesso Digging e il rapporto tra i due).
Ben inserite e senza nessuna forzatura o citazionismo da copia e incolla le citazioni a Shining.
Colorazione e disegni da applausi.

Storia: 8,5
Disegni: 8,5

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2691
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Samuel M il Mer 27 Dic 2017 - 11:49

@Andrea67 ha scritto:Passo indietro di Marolla rispetto alla sua precedente ed unica storia, ma non era facile ripetersi.
Non mi ha entusiasmato probabilmente perché i miei gusti non si sposano con storie che fanno del soprannaturale il punto cardine. E qui ce n'è con troppo.
Però devo ammettere che Marolla, come sceneggiatore, continua a piacermi, e non è una contraddizione. Infatti, nonostante una trama a me non congeniale, riesce a non farmi annoiare.
Inoltre, gestisce al meglio Cico e Digging Bill.
Non tanto, invece, riesce con Zagor. Mi ha dato l'impressione di aver letto i primissimi albi e di aver preso da quelli lo Zagor scorbutico (ma era GLB), quello erculeo che solleva avversari come fuscelli (ma era Ferri) e lo Zagor con premonizioni (questo era Nolitta, ma la scena è, a mio parere, forzata.
Soltanto due le scene d'azione con Zagor: la prima con gli indiani e lo scontro con il gigante.
Infine, un errore: dopo il primo omicidio, la didascalia fa trascorrere due mesi. Lo sceriffo, invece, parla di pochi giorni.
Bisi bravissimo, ma migliorabile nelle scene d'azione.
Voto alla storia: 6,5
Voto ai disegni: 8,5

Ciao Andrea!
Da lettore e zagoriano, il "mio" primo Zagor è quello di Nolitta, scoperto da ragazzino sulle bancarelle. Poi per motivi anagrafici quando passai alla serie regolare si era nel pieno dell' "Epoca Toninelli". Seguii Zagor per qualche anno e poi la lasciai, insoddisfatto da storie molto diverse da quelle mitiche di Nolitta - e all'epoca non guardavo minimamente chi fosse lo sceneggiatore né mi era chiarissimo come ruolo. Troppo poche le storie che apprezzavo realmente. Le poche che mi piacevano scoprii, dopo, essere quasi tutte di Sclavi, Castelli o, nel "tardo Toninelliano", di Capone e Burattini. Solo dopo molto tempo recuperai i primissimi Zagor, quelli con le storie di GLB, che peraltro non amo particolarmente perché le trovo fuori fuoco rispetto al personaggio (spero di non fare lesa maestà: viceversa, sono un grande appassionato del Tex di GLB). Successivamente ho letto, amato e studiato per molti anni comics e manga, per poi ritornare a Darkwood una decina di anni fa, recuperando tutto il pregresso. Tutto questo "spiegone"  stella2  stella2  solo per dire che conosco molto molto bene Zagor, e che, più di qualsiasi altro fumetto, l'ho vissuto in modo estremamente passionale, sbattendo le porte quando mi sentii tradito (il periodo più basso toninelliano, quando persino mia nonna poteva stendere lo Spirito con la Scure con uno sgambetto, e le storie riguardavano assalti alla diligenza e poco più), e ritornando successivamente, da adulto, sentendomi io in colpa per averlo a mia volta tradito.
Pertanto sono Zagoriano da sempre e ne conosco bene le non banali sfumature. Credo quindi di essere molto lontano dallo Zagor di GLB proprio per filosofia di fondo. Il mio è (o vorrebbe essere, insomma) uno Zagor istintivo e selvatico, non scorbutico: si incazza facilmente, proprio come lo Zagor Nolittiano entrava di prepotenza in un forte e prendeva a pugni un ufficiale prima ancora di aver sentito le sue spiegazioni, o, nella mia storia, si infuria con Cico per il suo ennesimo guaio. Lo Zagor di GLB è invece burbero tout court. Quando Hodge chiede a Zagor perché si porta sempre dietro Cico, Zagor risponde in modo affettuoso, e cioé che Cico è il suo grande amico (cosa che probabilmente de visu non gli direbbe mai). Perché l'incazzatura gli è già passata con la velocità con cui gli è salita. Questo è lo Zagor che intendo io, e che ritengo, personalmente, Nolittiano al 100%: istintivo e umorale (in poche parole, molto umano).
Sullo Zagor erculeo: per me Zagor è sempre erculeo e tarzaniano insieme, è quasi imbattibile fisicamente, è velocissimo come l'Achille del film Troy (come una volta ha spiegato benissimo Moreno). Un uomo che salta da liana a liana (sfido chiunque a provarci!) deve per forza di cose essere dotato di una forza fisica enormemente superiore alla media.
Sullo Zagor col "sesto senso": anche in questo personalmente lo trovo perfettamente dentro la filosofia del personaggio e il suo passato nolittiano (e per nulla GLbonelliano).
Tutto questo, quindi, è per me un'alchimia il più rispettosa possibile dello spirito nolittiano-ferriano, ma inevitabilmente c'è dentro anche qualcosa di personale, della mia personale visione di Zagor e Cico. E credo sia giusto così, altrimenti avremmo solo un robot che ogni sceneggiatore dovrebbe utilizzare seguendo un "decalogo" di regole scritte nella pietra e inalterabile. Quello spirito - secondo me, naturalmente - va protetto e tutelato, ma è anche necessario che uno sceneggiatore metta qualcosa di suo, per non produrre un mero esercizio tecnico (che, in ogni caso, non accontenterebbe ugualmente il 100% dei lettori).
Perdona la prolissità, era solo per dirti la mia opinione, e cioé che il mio Zagor nelle intenzioni è lontanissimo da quello di GLB.

Ci ho pensato ancora e aggiungo una cosa. Mi rendo conto che dalle mie due storie appare uno Zagor "duro", ma sono anche convinto che le storie in sé richiedevano una certa rigidità di comportamento per mantenere la giusta tensione: la prima storia, perché ha un plot molto drammatico che ben poco lasciava alla leggerezza (che pure c'è stata, grazie a Cico); la seconda, perché essendo un horror d'atmosfera, gli intermezzi comici o comunque leggeri vanno dosati col contagocce. Però, da qui un mio dubbio: ma al di là delle sfaccettature caratteriali, e al di là dei siparietti di (o con) Cico, come comportamento abituale, lo Zagor di Nolitta è più leggero, oppure più duro e "serioso"? A me pare sinceramente la seconda delle due. Mi pare di contro che alcuni atteggiamenti più leggeri del personaggio si siano visti maggiormente con altri autori, soprattutto Castelli. O sbaglio?

Samuel M
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 30.06.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da wakopa il Mer 27 Dic 2017 - 12:31

Guarda Samuel che con Andrea la tua e' fatica sprecata mutley1
non sono quelli che hai citato i punti tanto controversi stella2
la fissa di Andrea e' questa
@Andrea67 ha scritto:
i miei gusti non si sposano con storie che fanno del soprannaturale il punto cardine.
sembra  a volte che non abbia mai letto "l'uomo lupo","zagor contro il vampiro","odissea americana","vudu","acque misteriose","kandrax il mago","tigre" silent
(si scherza Andre' Wink )
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5255
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Samuel M il Mer 27 Dic 2017 - 13:10

@wakopa ha scritto:Guarda Samuel che con Andrea la tua e' fatica sprecata mutley1
non sono quelli che hai citato i punti tanto controversi stella2
la fissa di Andrea e' questa
@Andrea67 ha scritto:
i miei gusti non si sposano con storie che fanno del soprannaturale il punto cardine.
sembra  a volte che non abbia mai letto "l'uomo lupo","zagor contro il vampiro","odissea americana","vudu","acque misteriose","kandrax il mago","tigre" silent
(si scherza Andre' Wink )

io amo molto il sovrannaturale, e su questo punto temo che in futuro potrò deludere ancora Andrea67 !! Embarassed
Ma non disdegno - anzi! - avventure action, di pura avventura e/o "western" (anzi, Eastern). Il bello di Zagor per me è che ci può essere tutto questo! Sia separato che insieme!
Mi piacerebbe affrontare in Zagor tutti i grandi generi: dopo l'action e l'horror, mi piacerebbe enormemente l'Avventura classica bonelliana e nolittiana, con tanta natura, e qualche mostro! E, tornando alle interessanti osservazioni di Andrea67, mi stimolerebbe non poco una storia di Zagor e Cico più "leggera" e scanzonata. Ma su questo ribadisco i miei dubbi: quanto sarebbe in "canone" nolittiano?

Samuel M
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 30.06.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Andrea67 il Mer 27 Dic 2017 - 13:29

@wakopa ha scritto:Guarda Samuel che con Andrea la tua e' fatica sprecata mutley1
non sono quelli che hai citato i punti tanto controversi stella2
la fissa di Andrea e' questa
@Andrea67 ha scritto:
i miei gusti non si sposano con storie che fanno del soprannaturale il punto cardine.
sembra  a volte che non abbia mai letto "l'uomo lupo","zagor contro il vampiro","odissea americana","vudu","acque misteriose","kandrax il mago","tigre" silent
(si scherza Andre' Wink )
E ci mancherebbe che non puoi scherzare, ma non è proprio così. Il soprannaturale è una cosa, l'horror puro (tipo vampiro o uomo lupo) un'altra.
E ammetto che non lo preferisco.
Però le contestazioni mosse, e a cui Marolla ha gentilmente controbattuto, sono di altro genere.
Nolitta descriveva uno Zagor arrabbiato nei momenti drammatici, ma con Cico era spesso dolce. E sorrideva quasi sempre.
Lo Zagor forte piace anche a me, ma quel tipo di esibizioni erculee (alla Blek Macigno) sono più Ferriane che Nolittiane. Comunque preferisco così piuttosto che quello bolso Toninelliano.
Infine, le premonizioni: bentornate! Però mi sono sembrate un po' forzate.
Detto questo, mi piace il tuo modo di sceneggiare, Samuel, nonostante, come dice Wakopa, questa sia una trama non nelle mie corde. Soltanto, non vorrei che ci fosse sempre, in ogni storia, uno sfoggio dei vari topoi zagoriani, anche quando non sono richiesti dalla sceneggiatura.

Sulla mia obiezione temporale, invece?
E ne aggiungo un'altra: ma i tre soci abitavano ognuno in una casa uguale all'altra, da soli, senza famiglia o servitù? O era sempre la stessa casa che si scambiavano? È una mezza battuta, ma anche mezza verità. Come è possibile?

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4281
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Samuel M il Mer 27 Dic 2017 - 13:52

@Andrea67 ha scritto:
@wakopa ha scritto:Guarda Samuel che con Andrea la tua e' fatica sprecata mutley1
non sono quelli che hai citato i punti tanto controversi stella2
la fissa di Andrea e' questa
@Andrea67 ha scritto:
i miei gusti non si sposano con storie che fanno del soprannaturale il punto cardine.
sembra  a volte che non abbia mai letto "l'uomo lupo","zagor contro il vampiro","odissea americana","vudu","acque misteriose","kandrax il mago","tigre" silent
(si scherza Andre' Wink )
E ci mancherebbe che non puoi scherzare, ma non è proprio così. Il soprannaturale è una cosa, l'horror puro (tipo vampiro o uomo lupo) un'altra.
E ammetto che non lo preferisco.
Però le contestazioni mosse, e a cui Marolla ha gentilmente controbattuto, sono di altro genere.
Nolitta descriveva uno Zagor arrabbiato nei momenti drammatici, ma con Cico era spesso dolce. E sorrideva quasi sempre.
Lo Zagor forte piace anche a me, ma quel tipo di esibizioni erculee (alla Blek Macigno) sono più Ferriane che Nolittiane. Comunque preferisco così piuttosto che quello bolso Toninelliano.
Infine, le premonizioni: bentornate! Però mi sono sembrate un po' forzate.
Detto questo, mi piace il tuo modo di sceneggiare, Samuel, nonostante, come dice Wakopa, questa sia una trama non nelle mie corde. Soltanto, non vorrei che ci fosse sempre, in ogni storia, uno sfoggio dei vari topoi zagoriani, anche quando non sono richiesti dalla sceneggiatura.

Sulla mia obiezione temporale, invece?
E ne aggiungo un'altra: ma i tre soci abitavano ognuno in una casa uguale all'altra, da soli, senza famiglia o servitù? O era sempre la stessa casa che si scambiavano? È una mezza battuta, ma anche mezza verità. Come è possibile?

Sull'obiezione temporale ho taciuto perché non c'è nulla da aggiungere: è una banale (e spero innocua) svista! [,]
SPOILER
L'omicidio è accaduto pochi giorni prima (altrimenti non vedrei sensato che Weir si aggirasse per due mesi infrattato nei boschi ad attendere proprio l'arrivo di Zagor per ricominciare gli omicidi!!). Non ricordo sinceramente perché poi sia diventato due mesi, magari c'era un motivo tecnico ma poi passato in secondo piano (e non più rettificato).

Seconda osservazione: hai ragione, e ci ha pensato pure Zagor, che a Hodge chiede conto della bizzarria. Ma la reputo, appunto, una semplice (e giustificata, o giustificabile) bizzarria. In realtà solo Hodge vive solo. Gli altri due avevano della servitù che viveva separatamente, in una depandance o al piano terra. Nella serie tv Downton Abbey (che però è ambientata qualche decennio dopo, e in Inghilterra) si vede bene come la servitù di notte si "rinchiuda" in una zona separata della villa proprio per non turbare la privacy dei "padroni". Inoltre è capitato spesso nel fumetto anche bonelliano che vi fossero personalità che vivono in enormi case da soli o quasi, ed è peraltro elemento necessario per una corretta creazione di suspance (se vi sono camerieri che girano, è chiaro che ogni rumore è riconducibile a loro). A memoria mi viene in mente la casa-museo di "Intrighi e Veleni" di Zagor, o la villa di El Morisco dove ci sono solo lui e Eusebio.

Samuel M
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 30.06.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Andrea67 il Mer 27 Dic 2017 - 14:19

Ti ringrazio per le precisazioni e ti auguro di continuare su questa linea, visti i riscontri positivi.
Dal mio canto, se fossi amico di uno sceneggiatore di Zagor, gli consiglierei di non avventurarsi in storie horror/soprannaturale. Lo stesso Moreno, dopo la splendida Plenilunio, ha toppato alla grande con Mastrolindo, Tentacoli, Rambo ecc. Perché c'è sempre il desiderio di stupire e si finisce per esagerare. Le storie citate più su da Wakopa sono irraggiungibili e non conviene portarle a termine di paragone.
Gli consiglierei di mantenere un profilo relativamente più basso e rifarsi a nuovi classici come Huron o Hawak il crudele, con gli indiani di frontiera del periodo di Zagor. Augurandogli di raggiungere gli stessi standard.
È vero che su Zagor può entrare di tutto, ma ultimamente c'è troppa poca frontiera.

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4281
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da KLAIN il Mer 27 Dic 2017 - 14:35

Io invece aspetto l' Avventura pura che invece latita da tempo sulla serie regolare.

_________________________________________________
ZAGROSKY , altrove...


Rispetto per i Di Vitto e per Pini Segna, grazie!!!

Detrattore con la scure!!!
avatar
KLAIN
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2210
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : AVEZZANO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Walter Dorian il Mer 27 Dic 2017 - 14:35

@Andrea67 ha scritto:se fossi amico di uno sceneggiatore di Zagor, gli consiglierei di non avventurarsi in storie horror/soprannaturale. Lo stesso Moreno, dopo la splendida Plenilunio, ha toppato alla grande con Mastrolindo, Tentacoli, Rambo ecc. Perché c'è sempre il desiderio di stupire e si finisce per esagerare.

Se ci si mantiene sui giusti binari senza fare trashate(Mastrolindi ed evocazioni), si può fare anche un horror fatto bene(e i fatti lo hanno dimostrato).
Scrivere horror/soprannaturale, non vuol dire "scrivere quello che ti pare".
Poi quelle storie che ha toppato Burattini che hai nominato, sono più fantasy e fantascienza che horror. Forse solo Tentacoli si può considerare Horror, anche se più fantascientifico.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9650
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Andrea67 il Mer 27 Dic 2017 - 14:38

@KLAIN ha scritto:Io invece aspetto l' Avventura pura che invece latita da tempo sulla serie regolare.
Quindi sei con me?

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4281
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Lapalette il Mer 27 Dic 2017 - 14:41

@KLAIN ha scritto:Io invece aspetto l' Avventura pura che invece latita da tempo sulla serie regolare.

Sì e Terranova o parte de I racconti di Darkwood, allora cosa sono Klain ? Shocked

Io penso che dire di limitare un genere piuttosto che un altro, vuol dire soltanto limitare le risorse che dispone Zagor.
Ogni autore deve esplorare, fantasticare, essere visionario.
Nell'horror, come nell'avventura stile Indiana Jones come nel western da scazzottate nei saloon.
avatar
Lapalette
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Spettri per Digging Bill (Color n.6)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum