I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da kit carson il Dom 10 Set 2017 - 9:57

Così come primo acchito questa formula non mi entusiama più di tanto. Per me il principale vantaggio dei maxi è proprio quello di consentire la stesura di storie ben articolate ed ad ampio respiro, che sono quelle che prediligo.
Comunque vediamo cosa ci riserverà questo sperimentale nr 31. Mi auguro comunque che, qualora non raccolga il successo sperato, la dirigenza della SBE decida di abbandonare questa struttura narrativa. In ogni caso per una volta può valere anche la pena di provare
avatar
kit carson
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3502
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : Lucca

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Andrea67 il Dom 10 Set 2017 - 10:26

Sono proprio curioso di capire il collegamento tra le storie.
Secondo me è una buona idea.

_________________________________________________
Hernan Cortes
avatar
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4094
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da doctorZeta il Lun 11 Set 2017 - 2:34

Alla base c'è una storia di 98 pagine e ogni protagonista racconta un aneddoto che può essere di 32, 36 o 40 pagine. Stanno già realizzando altri maxi simili

_________________________________________________
E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
avatar
doctorZeta
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 6174
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da biascid_70 il Mar 19 Set 2017 - 21:10

Stavolta forse sono il primo ad aver terminato la lettura dell'albo e allora commento.
Premetto che ero molto scettico riguardo a queste short stories su Zagor, ma deve dire invece che la lettura del maxi mi ha abbastanza divertito.

I RACCONTI DI DARKWOOD (Burattini – Della Monica)
Zagor deve salvare da dei predoni Cayuga un bianco in pericolo, che poi si rivela essere il figlio di Eddy Rufus: lo scrittore delle Zagor Story ormai morto in prigione. Il figlio voleva rintracciare Zagor per vendicarsi, ma capisce che lo spirito con la scure ha agito per il bene ed in torto era invece il padre. Ad aiutare Zagor e Cico interviene l'indiano Banack che è il protagonista della seconda storia.
La storia è piacevole e si sviluppa in più spezzoni, ad intervallare i racconti brevi, secondo questa formula nuova su Zagor. Della Monica ai disegni è una garanzia: per esempio basta vedere il primo piano di Zagor in basso a destra a pag 125 per notare l'abisso che c'è tra il suo Zagor e quello degli altri disegnatori.
Voto storia 6,5  -  Voto disegni 7,5

IL MIO NOME E' BANACK (Toninelli – Toffanetti)
L'indiano Banack deve vincere una sfida al campo degli Uroni per riconquistare la sua donna rapita dai nemici. Poco prima viene però ferito gravemente da un orso e salvato da Zagor, che prenderà il suo posto nel duello mascherandosi come lui in modo da non essere riconosciuto.
Bella storia che racconta l'inizio dell'amicizia con questo originale comprimario della serie.
Un Toninelli in forma che però ha avuto molto tempo per pensare alla trama; se scrivendo di continuo potesse mantenere questo livello sarebbe subito da reinserire nella squadra.
Invece lo Zagor di Toffanetti mi sembra abbastanza inguardabile, il peggiore su queste pagine.
Voto storia 7  -  Voto disegni 5

MEMORIE DAL PASSATO (Contu – Mangiantini)
Zagor e Cico trovano una bottiglia contente una lettera risalente ai tempi della guerra d'indipendenza: è stata scritta alla propria amata da un giovane soldato che ha combattuto contro gli inglesi. E' una buona storia che però con Zagor c'entra davvero poco. Belli i disegni a mezza tinta di Mangiantini che forse starebbe meglio su una serie d'ambientazione storica che non a disegnare Zagor (mi è sempre piaciuto poco come rappresenta la fisionomia dell'eroe di Darkwood).
Voto storia 6  -  Voto disegni 6

VOCI SEPOLTE (Di Orazio – Sedioli)
I nostri si ritrovano in un monastero dove un anziano abate sembra essere l'unico sopravvissuto.
La storia mi è sembrata alquanto surreale: un demone si è impossessato dei frati e li ha fatti ammalare, poi però è l'abate che dice di averli uccisi tutti e le loro voci escono da tutte le parti (teschi compresi) a chiedere che anche l'ultimo del loro gruppo venga ucciso per spezzare la maledizione. E' un horror che personalmente non mi ha coinvolto per niente.
Disegni di Sedioli belli e molto classici come al solito.
Voto storia 5  -  Voto disegni 7

SETTE PASSI (Mignacco – Bastianoni)
Classica storia western molto semplice in cui un pistolero vuole uccidere Zagor per dimostrare che è lui il più veloce nell'uso delle armi; sufficiente ma nulla più.
I disegni di Bastianoni non sono malvagi anche se il suo Zagor l'ho trovato non molto particolareggiato ed in alcune occasioni sembra abbia i capelli a spazzola.
Voto storia 6  -  Voto disegni 5,5

BREZZA DI LUNA (Burattini – Airaghi)
L'indiana Brezza di Luna è stata violentata dal trapper Calvin e rimane incinta. La ragazza vuole vendicarsi uccidendo l'uomo che le ha fatto violenza e verrà aiutata da Zagor: non solo contro il trapper e i suoi amici, ma anche a partorire.
Storia abbastanza inusuale per Zagor che mi è piaciuta e penso sia una delle migliori di questo maxi; tra l'altro non so se è la prima volta che l'argomento stupro viene trattato esplicitamente sulle pagine di Zagor.
Disegni della Airaghi con uno Zagor che nelle prime pagine è poco convincente, poi migliora.
Ottimo l'abbondante uso degli scuri secondo uno stile che mi piace molto (in questo senso mi ricorda un po' il modo di lavorare di Roi, Mari e Barison)
Voto storia 7  -  Voto disegni 6,5

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 882
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Fabri73 il Mar 19 Set 2017 - 21:26

E la storia "Eden Falls" , che è nell'elenco? Non l'hai letta?

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3422
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da doctorZeta il Mar 19 Set 2017 - 22:50

E questo rirorno di un villain nolittiano? Chi è?
(Sotto spoliler, please)

_________________________________________________
E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
avatar
doctorZeta
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 6174
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da biascid_70 il Mer 20 Set 2017 - 8:34

@doctorZeta ha scritto:E questo rirorno di un villain nolittiano? Chi è?
(Sotto spoliler, please)
S
P
O
I
L
E
R

Eddy Rufus, ma solo in flashback perchè è morto

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 882
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da biascid_70 il Mer 20 Set 2017 - 8:39

@Fabri73 ha scritto:E la storia "Eden Falls" , che è nell'elenco? Non l'hai letta?

Eden Falls in questo Maxi non c'è: sul sito della Bonelli infatti erano indicati 6 racconti (compreso il collant di Burattini) e questa storia di Eccher non era indicata. Lo terranno di scorta per i prossimi eventuali maxi con questa impostazione; del resto erano già arrivati a 290 pagine e con 6,90 euro era più che sufficiente..... non avesse a fallire la SBE

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 882
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da capelli d'argento il Mer 20 Set 2017 - 13:18

@biascid_70 ha scritto:Stavolta forse sono il primo ad aver terminato la lettura dell'albo e allora commento.
Premetto che ero molto scettico riguardo a queste short stories su Zagor, ma deve dire invece che la lettura del maxi mi ha abbastanza divertito.

I RACCONTI DI DARKWOOD (Burattini – Della Monica)
Voto storia 6,5  -  Voto disegni 7,5

IL MIO NOME E' BANACK (Toninelli – Toffanetti)
Voto storia 7  -  Voto disegni 5

MEMORIE DAL PASSATO (Contu – Mangiantini)
Voto storia 6  -  Voto disegni 6
E' una buona storia che però con Zagor c'entra davvero poco

VOCI SEPOLTE (Di Orazio – Sedioli)
Voto storia 5  -  Voto disegni 7

SETTE PASSI (Mignacco – Bastianoni)
Voto storia 6  -  Voto disegni 5,5

BREZZA DI LUNA (Burattini – Airaghi)
L'indiana Brezza di Luna è stata violentata..... e rimane incinta..... verrà aiutata da Zagor: .....anche a partorire.
Voto storia 7  -  Voto disegni 6,5

Media voto sceneggiatura : 6,25
Media voto disegni : 6,25

Mumble...mumble.....media "bassina" per 7,00 euro.... flower

Ci mancava lo Zagor "ostetrica".... Rolling Eyes
Poi, riguardo la storia della Contu, affermi che c' entra davvero poco con il Personaggio..... ^^77ò
Per adesso resta in edicola, poi si vedrà.....

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 590
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da biascid_70 il Mer 20 Set 2017 - 16:03

Io sono un po' basso con i voti in generale, sopratutto sui disegnatori se non sono per nulla "Ferriani" un po' mi indispongono anche se sono bravi, ma è una cosa mia personale. Come storie solo 1 non mi è piaciuta.
In generale io consiglierei di comprarlo perchè è sicuramente uscito di peggio

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 882
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da capelli d'argento il Mer 20 Set 2017 - 16:40

@biascid_70 ha scritto:
I RACCONTI DI DARKWOOD (Burattini – Della Monica)
La storia è piacevole

IL MIO NOME E' BANACK (Toninelli – Toffanetti)
Bella storia

MEMORIE DAL PASSATO (Contu – Mangiantini)
E' una buona storia che però con Zagor c'entra davvero poco.

VOCI SEPOLTE (Di Orazio – Sedioli)
La storia mi è sembrata alquanto surreale:  E' un horror che personalmente non mi ha coinvolto per niente.

SETTE PASSI (Mignacco – Bastianoni)
Classica storia western molto semplice ; sufficiente ma nulla più.

BREZZA DI LUNA (Burattini – Airaghi)
Storia abbastanza inusuale per Zagor che mi è piaciuta

Scusami, pard. Qual' è la storia che non ti è piaciuta ? Forse, "Voci sepolte" !?
Perché, a leggere le tue opinioni in merito, mi sembra che anche un altro paio di racconti non siano "fenomenali".....flower
Che poi sia meglio di altri Maxi, ad es. come quella fetecchia di Mignacco su Bat Batterton, eh non è che ci vuole molto.... *.*
Hasta luègo ! benvenuto
P.S.: sull' acquisto mediterò... [,] Wink

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 590
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da natural killer il Mer 20 Set 2017 - 17:16

Stamattina non l'ho visto in edicola.
Ipotesi più probabile: non arrivato
Ipotesi intermedia: esposto male
Ipotesi meno attendibile: esaurito

Ho chiesto all'amico edicolante che ha confermato la prima ipotesi Cool

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
FORUMISTA 10 E LODE
FORUMISTA 10 E LODE

Messaggi : 11325
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da biascid_70 il Mer 20 Set 2017 - 19:41

@capelli d'argento ha scritto:

Scusami, pard. Qual' è la storia che non ti è piaciuta ? Forse, "Voci sepolte" !?
Perché, a leggere le tue opinioni in merito, mi sembra che anche un altro paio di racconti non siano "fenomenali".....flower
Che poi sia meglio di altri Maxi, ad es. come quella fetecchia di Mignacco su Bat Batterton, eh non è che ci vuole molto.... *.*
Hasta luègo ! benvenuto
P.S.: sull' acquisto mediterò... [,] Wink

Si, per me l'unica insufficiente è quella horror (voci sepolte).
Tre storie sono buone (i racconti di darkwood, il mio nome è banack, brezza di luna); le altre due sono sufficienti (quelle di Mignacco e della Contu).
A proposito della storia della Contu sulla guerra d'indipendenza, ho detto che Zagor c'entra poco perchè si limita a raccogliere una lettera dentro una bottiglia e la recapita a chi era indirizzata... e non fa altro; però non per questo è una cattiva storia (mi ricorda un po' la Zona X di Martin Mystère).

In ogni caso una sola storia mediocre su 6 non mi sembra malaccio

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 882
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da capelli d'argento il Mer 20 Set 2017 - 23:26

@biascid_70 ha scritto:A proposito della storia della Contu sulla guerra d'indipendenza, ho detto che Zagor c'entra poco perchè si limita a raccogliere una lettera dentro una bottiglia e la recapita a chi era indirizzata... e non fa altro....
Me cojioni ! Like a Star @ heaven
Puro Zagor al 100%..... ^^77ò  [,]  benvenuto

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 590
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da L'uomo lupo il Gio 21 Set 2017 - 9:31

Ne ho letto solo una parte, fino alla storia ambientata durante la guerra d'Indipendenza , compresa. Questa seconda storia, dove Zagor non c'è in realtà, ma lui la vicenda la legge in un messaggio ritrovato da Cico in bottiglia, mi è piaciuta. Buoni i disegni di Mangiantini, Della Monica e Sedioli. Gli altri non sono "zagoriani" , ho visto che si eccede col nero nelle vignette, a me questo non piace proprio. La storia di Toninelli: niente di eccelso, ma gradevole . E' stata del resto molto ridotta per la pubblicazione. Il format di questo Maxi è particolare; si tratta comunque di un numero unico e come tale va interpretato.
avatar
L'uomo lupo
Oscar ZTN miglior forumista
Oscar ZTN miglior forumista

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 20.11.16

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da wakopa il Gio 21 Set 2017 - 15:32

@capelli d'argento ha scritto:
@biascid_70 ha scritto:A proposito della storia della Contu sulla guerra d'indipendenza, ho detto che Zagor c'entra poco perchè si limita a raccogliere una lettera dentro una bottiglia e la recapita a chi era indirizzata... e non fa altro....
Me cojioni !  Like a Star @ heaven  
Puro Zagor al 100%..... ^^77ò  [,]  benvenuto
ma pure qui devi cominciare ad entrare nei topic delle storie a dichiarare fino allo sfinimento i tuoi scarsi o nulli propositi di acquisto? l:o
Se l'acquisti,lo leggi e lo vieni a commentare,altrimenti che senso ha questo comportamento?
Mi scusino i moderatori se ho invaso il loro campo di competenza stella2

http://ioedante.blogspot.it/2017/09/il-ritorno-di-banack.html
Toninelli:"visto che ora la tecnologia lo consente, in una nuova pagina del mio blog pubblico la sceneggiatura originale. Se volete, potete divertirvi come su La Settimana Enigmistica a "trovare le differenze" con la versione pubblicata.
Buona (doppia) lettura."
avatar
wakopa
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014
campione Febbre 90 Mondiale Brasile 2014

Messaggi : 4745
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da L'uomo lupo il Gio 21 Set 2017 - 15:40

@biascid_70 ha scritto: Un Toninelli in forma che però ha avuto molto tempo per pensare alla trama; se scrivendo di continuo potesse mantenere questo livello sarebbe subito da reinserire nella squadra.

Magari. A me tante sue storie rilette sulla csac sono piaciute .
avatar
L'uomo lupo
Oscar ZTN miglior forumista
Oscar ZTN miglior forumista

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 20.11.16

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da natural killer il Gio 21 Set 2017 - 15:47

Un Maxi con una ricca componente femminile.
Da un lato le autrici Gabriella Contu, prima donna a scrivere Zagor e Lola Airaghi, prima donna a disegnarlo.
Dall'altro i personaggi da Minerva Mac-Mahoney e Shikan a Brezza di Luna tutte a loro modo protagoniste nel rude mondo della Frontiera.

I racconti di Darkwood, storia cornice nata per assolvere al ruolo di collante delle varie storie brevi contenute nel volume, nella quale Moreno Burattini alterna scene di azione a momenti di calma per consentire l'introduzione dei racconti, che si sviluppa mostrando Zagor e Cico agire separati, con i rispettivi comprimari fino alla conclusione, in verità non proprio imprevedibile. Ottima la prova grafica di Raffaele Della Monica.

Il mio nome è Banack, prima storia breve del volume nella quale Marcello Toninelli ci racconta come sia nata l'amicizia tra il giovane irochese e Zagor prima ancora che quest'ultimo incrociasse la sua strada con Cico. Ed è qui che risaltano la figura della trapper Minerva Mac-Mahoney e quella della giovane Shikan che si ritaglia un ruolo da assoluta protagonista. Romeo Toffanetti abbandona gli scenari futuristici nathanneveriani per tuffarsi nella ambientazioni darkwoodiane giocando a rompere la gabbia senza provocarne grossi stravolgimenti.
Il risultato è piacevole sia dal punto di vista narrativo che da quello grafico.

Memorie dal passato, dove Gabriella Contu sottolinea gli aspetti sporchi della guerra intrecciandoli con le speranze di un giovane patriota e ribaltando con un colpo di teatro il registro narrativo con un inatteso finale. Marcello Mangiantini sfrutta la libertà grafica concessa non solo forzando la rigidità dei margini della gabbia classica, ma anche realizzando a mezza tinta le tavole ambientate nel passato con un risultato decisamente apprezzabile.

Voci sepolte, la terza storia breve, risulta gotica per la particolare atmosfera horror suggerita da Paolo Di Orazio, come solito abile a gestire situazioni metafisiche e per la prova grafica di Gianni Sedioli, autore di una destrutturazione della gabbia bonelliana assai più marcata di quella degli altri disegnatori. E devo riconoscere che, a differenza delle impressioni che avevo ricevuto dalle tavole in anteprima, il risultato ottenuto è veramente d'effetto, con un disegno che accentua l'angoscia che si percepisce dall'inizio alla fine del racconto e che accompagna il lettore nei meandri dell'antico monastero.

Sette passi è la classica storia western che Luigi Mignacco costruisce intorno al classico Bounty Killer il cui mondo ruota intorno e in funzione della propria abilità con le pistole. Dante Bastianoni si mostra a suo agio con le ambientazioni western e ci propone una credibile rappresentazione di Zagor e Cico.

Brezza di Luna infine è la storia che Moreno Burattini ha scritto per Lola Airaghi con una sensibilità che definirei femminile, con tematiche come lo stupro, la gravidanza, il parto e la vendetta alla fine differente da quella a lungo covata. E Lola ci regala delle tavole bellissime e suggestive per una storia che presenta molte caratteristiche kenparkeriane.

Racconti quindi molto differenti l'uno dall'altro che però alla fine si compenetrano e rendono assai piacevole la lettura di questo Maxi. Se doveva essere un esperimento, da parte mia lo considero riuscito e, se come pare ci saranno altri volumi in futuro costruiti come questo, il risultato lascia ben sperare per il futuro dello Spirito con la Scure anche al di fuori della serie regolare.

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
FORUMISTA 10 E LODE
FORUMISTA 10 E LODE

Messaggi : 11325
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da capelli d'argento il Gio 21 Set 2017 - 17:06

@wakopa ha scritto:ma pure qui devi cominciare ad entrare nei topic delle storie a dichiarare fino allo sfinimento i tuoi scarsi o nulli propositi di acquisto? l:o
Se l'acquisti,lo leggi e lo vieni a commentare, altrimenti che senso ha questo comportamento?
Mi scusino i moderatori se ho invaso il loro campo di competenza stella2

Nel regolamento non mi pare vi sia qualche articolo che lo proibisca. Magari mi sbaglio.
Ad ogni buon conto, rileggendomi, è' vero che, in questo thread, ho scritto un paio di post di troppo sul proposito cui fai cenno.
Ma non mi sembra di essere l' unico nell' intero Forum....
Qualche volta esagero. Ma non esagerare pure tu. old  
Nella tuo post dove mi citi non credo sia un' eresia affermare ironicamente ( anche senza aver letto ancora nulla ) che, per me, uno Zagor che non fa altro che " raccogliere e recapitare" una lettera in bottiglia, non è propriamente ciò che mi aspetto dal Personaggio che leggo da decenni ( anche se si tratta di una "sperimentazione" e lo era pure il n. 666 ). flower
Per il resto, che vuoi fare, sono un poco "anticonformista". *.*  [,]
Hasta luègo.

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 590
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da L'uomo lupo il Gio 21 Set 2017 - 21:49

Beh, un Maxi insolito ma carino. Avevo immaginato già prima della conclusione chi fosse Bruce Outcault , comunque la conclusione della storia chiude il cerchio. La storia disegnata da Lola Airaghi vede uno Zagor ostetrico che mi ha ricordato magari Ken Parker , vista l'assoluta particolarità della storia per la saga zagoriana . I disegni di Bastianoni in "i sette passi" mi hanno fatto pensare a quelli di Pini Segna . Insomma tutto sommato un albo gradevole .
avatar
L'uomo lupo
Oscar ZTN miglior forumista
Oscar ZTN miglior forumista

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 20.11.16

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Fabri73 il Gio 21 Set 2017 - 23:11

Troppi errori nel lettering.
Siamo alle solite.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3422
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Fabri73 il Ven 22 Set 2017 - 0:10

MEMORIE DAL PASSATO
Sembra di leggere un racconto di Ambrose Bierce.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3422
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Ramath il Ven 22 Set 2017 - 12:23

Sono a circa metà della lettura del nuovo Maxi.
Un Maxi capolavoro, innovativo, incredibile per storie raccontate e per qualità di disegni.
Un Maxi esperimento che NON deve restare una cattedrale nel deserto, ma che rappresenta un punto di svolta nella saga zagoriana: la rottura degli ormai vetusti schemi grafici bonelliani e l'utilizzo di nuove tecniche di disegno a piu' ampio respiro e meno punitive per lo Spirito con lo Scure.
L'utilizzo poi di nuove firme autoriali e di disegnatori definiti "non-zagoriani", ne denota la bellezza e la novità intrinseca della pubblicazione.
Nella prima parte, mi stupisco ancora per l'estrema gradevole del tratto di Raffaele Della Monica.
Per me che sono un dellamonichiano convinto, è un'assoluta goduria visiva.
Toffanetti si affaccia per la prima volta in Zagor ed un è un buon esordio tenuto conto della difficoltà di disegnare Zagor , come tante volte dichiarato da tantissimi disegnatori.
Ottimo, elogiativo ed un po' commovente anche l'apporto del nostro Marcello Toninelli, a lungo curatore della testata e MAI dimenticato dai cuori nobili zagoriani .
Ma quello che hanno combinato la Gabriella Contu e soprattutto quel bischeraccio di Marcello Mangiantini, ha dell' incredibile.
Storia bellissima, con ricco apparato storico, iconica, commovente a tratti.
E la mezzatinta, che gran trovata.
Mangiantini SUPER.
La sua crescita in Zagor è iperbolica.
Bravissimo.
Vado a leggere la seconda parte e poi vi racconto altre sensazioni.
Compratelo e regalatelo a chi vuole avvicinarsi a Zagor.
E trattatelo come una Bibbia, perchè è davvero un testo "sacro".
E nella seconda parte, c'è ancora Sedioli, Bastianoni e la Lola Airaghi "Loluzza".
Troppo bello.

_________________________________________________
SOLO NOI ! SOLO ZAGOR TV !
avatar
Ramath
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2408
Data d'iscrizione : 02.01.14
Località : Mascalucia (CT),ad un passo da Darkwood

Visualizza il profilo dell'utente http://zagortenay.forumattivo.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da bru il Ven 22 Set 2017 - 12:42

preso ieri (assieme al tex d autore Very Happy)
data una sfogliata molto veloce ed ho notato e purtroppo ho notato alti e bassi nei disegni ..

bru
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 18.12.16
Località : Trentino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Fabri73 il Ven 22 Set 2017 - 19:50

---- -----


Ultima modifica di Fabri73 il Ven 22 Set 2017 - 20:25, modificato 1 volta

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
avatar
Fabri73
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3422
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum