I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Smash il Lun 2 Ott 2017 - 16:29

@Kramer76 ha scritto:
@Smash ha scritto:Toffanetti mi ha ricordato molto il peggior Di Vitto.

qualcosa dei di vitto io l'ho vista anche nei disegni di della monica Shocked

a me toffanetti ha ricordato anche prisco e barison

Della Monica di questa storia ha quello Zagor monoespressivo e con volto spigoloso ? beh, non mi pare proprio.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2433
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Smash il Lun 2 Ott 2017 - 16:30

@KLAIN ha scritto:

Memorie dal passato, sceneggiatura 7 disegni 7,5 omaggio a MisterBluff Gufotriste e Flok 10

in quale sequenza c'è l'omaggio ai comprimari del comandante Mark, Klain ?
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2433
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da KLAIN il Lun 2 Ott 2017 - 22:39

Pagina 106 prima vignetta lato dx

_________________________________________________
ZAGROSKY , altrove...


Rispetto per i Di Vitto e per Pini Segna, grazie!!!

Detrattore con la scure!!!
avatar
KLAIN
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : AVEZZANO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da contericci il Mar 3 Ott 2017 - 23:11

bisogna ammettere che la migliore storia è Memorie del passato quella in cui Zagor e Cico sono pressoché assenti. Il che costituisce un fatto molto inquietante per i nostri beniamini....
avatar
contericci
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 310
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Salgor il Mer 4 Ott 2017 - 16:42

Albo per me ottimo! Exclamation
esperimento riuscito!
Tutte belle le mini storie, la mia preferita quella di Toninelli del passato di Banack.
Belli anche i disegni, i migliori Sedioli e Della Monica.
voto complessivo all'albo 8.

_________________________________________________
VINCITORE DI FEBBRE A 90 (2009-10)


ZTN pagina facebook : https://www.facebook.com/ZagortenayForumZTN/
ZAGOR TV pagina facebook : https://www.facebook.com/ZAGOR-TV-THE-ORIGINAL-ONE-198129876892120/
avatar
Salgor
photoreporter del forum
photoreporter del forum

Messaggi : 5136
Data d'iscrizione : 04.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Claudio L. il Mer 4 Ott 2017 - 18:39

Leggendo i commenti in questa sede, su facebook e fra gli amici, mi sembra che questo Maxi sia uno dei più apprezzati.

_________________________________________________
Mi sono sempre immaginato il paradiso come una specie di biblioteca. - Jorge Luis Borges
avatar
Claudio L.
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5646
Data d'iscrizione : 08.02.15
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Devil Mask il Gio 5 Ott 2017 - 21:11

@Smash ha scritto:
@KLAIN ha scritto:

Memorie dal passato, sceneggiatura 7 disegni 7,5 omaggio a MisterBluff Gufotriste e Flok 10

in quale sequenza c'è l'omaggio ai comprimari del comandante Mark, Klain ?

Pag. 106, a destra del portone d'ingresso del forte i due che attendono sono la copia di Mister Bluff e Gufo Triste.
Bell'omaggio. Exclamation

_________________________________________________
Maurizio
avatar
Devil Mask
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2649
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Isola della Scala(VR)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Lapalette il Ven 6 Ott 2017 - 14:42

Anche per me un esperimento piacevole e riuscito.

La storia di raccordo l'ho trovata ben scritta al netto di qualche spiegazionismo e girarci troppo nei dialoghi, belli i disegni di Della Monica.

Bella la vicenda che vede Zagor prendere il posto di Banack e il combattimento finale emozionante.
Sette passi sembra una parodia western, in effetti suona strano che Zagor sia stato un gran pistolero di fama(ma quando mai se in alcune sparatorie gli capita di sbagliare bersagli non difficili vedi il primo albo Il ritorno del samurai).

Compressa, sconclusionata e assurda Voci sepolte di D'orazio, bella Brezza di luna. D'accordo che la scena è forte, ma preferisco una scena del genere piuttosto che vedere Zagor che si fa duemila scrupoli a uccidere un orso polare. Bello il tema di Burattini della vendetta femminile.
La storia della Contu è catartica ed emozionante, nonostante la cornice non sia per niente zagoriana.

Disegni ottime la mezzatinta di Mangiantini, belli, pieni di atmosfera e cupi quelli della Airaghi che spero di ritrovare, normale Sedioli.
Dei due disegnatori neveriani non mi è dispiaciuto Toffanetti, mentre Bastianoni troppo ingessato e non a suo agio con le atmosfere western.
avatar
Lapalette
ZTN BABY
ZTN BABY

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 05.10.16
Località : Busti Grandi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da capelli d'argento il Lun 9 Ott 2017 - 10:47

Letto questo Maxi "sperimentale"...

Dunque, la storia di raccordo di Burattini/Della Monica mi è piaciuta. Classica, c'è il ritorno di Banack, molta azione, un "colpo di scena" con un finale che avrei preferito più "distaccato", considerato il tutto, fra il figlio di Eddy Rufus e Zagor. Invece, todos amigos, olè ! *.*
Sceneggiatura: 6,5 Disegni: 7/8

La storia di Toninelli è discreta, pur nella sua "forzata" brevità.
Bello l' inizio con la visione di Banack, predestinato a liberare la giovane squaw rapita dagli Uroni, altrettanto il camuffamento di Zagor per quanto, secondo me, si debba attivare in maniera più decisa la "sospensione di incredulità": difficile, pur essendo buio, che manco uno degli Uroni e men che meno il suo avversario non si accorgano di avere un bianco di fronte dapprima nella scene della cattura e poi della sfida.
Sceneggiatura: 7 Disegni: 5/6 ( dinamici, quelli di Toffanetti, ma il volto di Zagor è assai poco azzeccato )

L' episodio raccontato dalla Contu l' ho trovato discreto nelle pagine dei combattimenti fra inglesi e patrioti, molto meno nei frequenti richiami "romantici" con il finale ad alto tasso "zuccherino": il fidanzato della bella è in realtà sopravvissuto alla guerra e al fuoco nemico come invece si poteva credere. Zagor semplice "spettatore".  Mad  
Sceneggiatura: 5,5 ( con il Nostro non c'entra un' emerita cippa! )  ^^77ò  
Disegni: 6/7
P.S.: ho gradito l' omaggio al Comandante Mark ma perché non raffigurarlo, anziché soltanto Mister Bluff con il suo Flok e Gufo Triste ? Mah....  flower  

La storia horror l' ho trovata sconclusionata, senza capo nè coda. E dire che le prime pagine mi avevano fatto sperare....
Si salvano i disegni, davvero d' atmosfera.
Sceneggiatura: 4/5     Disegni: 7/8

La storia di Mignacco rasenta, secondo la mia modesta opinione, il grottesco: Voluto o no, comunque insoddisfacente, per me.  pale  
a) Uno Zagor che manco Tex;
b) atmosfera da spaghetti western, che non mi hanno mai entusiasmato;
c) la scure lanciata da Zagor, nel duello con il cacciatore di taglie, che finisce per spappolare la mano ( !? Rolling Eyes ) a quest' ultimo, che così non potrà più nuocere;
d) finale penoso che, forse, voleva essere comico.  
Sceneggiatura: 4 Disegni: 6,5


La storia che ha come protagonista, suo malgrado, l' indiana Brezza di Luna è assai cruda, con la scena dello stupro ( ormai anche su Zagor si sente il bisogno di "modernizzarlo" attraverso certi passaggi e non è che ne sentivo proprio la necessità ) ma, forse, pure involontariamente "comica" soprattutto in certi specifici dialoghi come questi: "adesso recidi il cordone ombelicale ", "spero che perdonerai la mia inesperienza..." "Fiore della notte avrà un ombelico bellissimo" ( ma che è, la Carrà !?  Rolling Eyes  ). Mah.....
Per non parlare dello Zagor improvvisato "ostetrico", che proprio mi "mancava"..... pipeee
Comunque, anche questa, una storia che con Zagor c'entra poco. Mi è sembrata più stile Berardi & Co. ( vedasi Ken Parker ).
Sceneggiatura: 5/6 Disegni assai dinamici quelli della Airaghi ma un po' troppo "scuri": 6/7

In pratica mi è piaciuta di più la storia di Toninelli del quale certo il sottoscritto non è stato un estimatore, avendo anche mollato Zagor, per un po', durante il suo periodo come sceneggiatore dello SCLS.
Io continuo a preferire la formula "classica" perché, poi, alla fin fine, non è che ho trovato chissà che in questo Maxi ( come anche in alcuni "classici" eh... ), al di là della formula con il raccordo, tra l' altro introdotta sempre dal collaudato: "dai sediamoci, che ti racconto tutto".....  [,]
Hasta luègo! benvenuto


Ultima modifica di capelli d'argento il Lun 20 Nov 2017 - 22:38, modificato 1 volta

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
FORUMISTA IN CRESCITA
FORUMISTA IN CRESCITA

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da capelli d'argento il Lun 9 Ott 2017 - 12:34

P.S.: riguardo la storia della Contu mi sono scordato di citare il pistolotto finale sull' assurdità della guerra, che è dagli "albori dell' umanità" che si sente..... colaz
Hasta luègo!

_________________________________________________
“Il domani spera che noi si abbia imparato qualcosa dallo ieri.”
John Wayne
avatar
capelli d'argento
FORUMISTA IN CRESCITA
FORUMISTA IN CRESCITA

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 02.08.16
Località : canaveìs

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da osages il Mar 7 Nov 2017 - 9:38

ho trovato piacevoli tutte le storie contenute nell albo tranne il racconto horror di d'orazio che ho trovato eccessivamente assurdo,molto gradito il ritorno di toninelli, la cui storia trovo la migliore tra quelle proposte.
unico neo i disegni della airaghi piuttosto bruttini.
in sostanza un buon maxi e sono contento che questa formula innovativa verrà riproposta in futuro
avatar
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1125
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Fox-te-nay il Lun 20 Nov 2017 - 20:13

Nel complesso questo Maxi, dalla struttura narrativa inedita, è stato una piacevole sorpresa.
L'ho letto molto volentieri, tutto d'un fiato e senza pause di "stanchezza", anche per il fatto che le varie mini-storie erano ovviamente piuttosto brevi ma tutte assai godibili.
In generale mi sono piaciuti abbastanza anche i disegni dei diversi racconti, tranne forse quelli della Airaghi, troppo "cupi e spigolosi" rispetto ai classici canoni zagoriani.
Comunque, per quanto mi riguarda, esperimento riuscito e albo promosso a pieni voti! no-ta
avatar
Fox-te-nay
New Entry
New Entry

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: I racconti di Darkwood (Maxi n.31)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum