Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Pagina 1 di 16 1, 2, 3 ... 8 ... 16  Seguente

Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Admin il Dom 11 Gen 2015 - 12:22

Topic per parlare un pò dello Zagor attuale: commenti,suggerimenti,cosa non va ma anche cosa va di Zagor secondo voi.
Un esempio dell'oggetto di discussione questo post del vecchio forum:
Ciao a tutti.
Leggo Zagor dal 1969.
Possiedo ovviamente tutti gli albi di ogni genere usciti negli ultimi trentanni e tutto quello che è stato scritto su di lui.
Zagor è il mio personaggio preferito per due motivi :
01 . Anche se vi sembrerò strano io e Zagor siamo molto simili. Forse è stato lui a condizionarmi da quando avevo sette anni. Forse c'era in me qualcosa di buono che lui mi ha aiutato a sviluppare;
02 . Mi piace l'America primordiale in cui si svolgono le sue storie; mi piace l'innesto, creato col tempo, di questo mondo storico e selvaggio nella fantasia.
Però, ed ecco l'argomento che propongo, da troppo tempo, e in procinto di partire per il Sudamerica, le storie di Zagor hanno perso il contatto con la Storia e con quello spirito avventuroso legato al nord-America dei trapper e degli indiani ancora presenti nei territori occidentali che è stato fatto precipitare troppo nella fantasy (e quando dico troppo non intendo dire che non ci doveva essere questa componente, sia chiaro) e affidata alle cure di autori e disegnatori non adatti al personaggio.
In particolare sottolineo che, secondo me, Moreno Burattini ha lo spirito del fanzinaro ma non quello di chi cura una pubblicazione che ha la sua importanza anche nell'educazione e nella formazione delle persone.
Perchè Zagor c'è chi se lo compra da solo ma chi lo fa leggere ai propri figli e ai propri fratelli minori come ho fatto io.
Le sceneggiature spesso sembrano tirate via e i disegnatori, anche se bravi, continuano a vestire i personaggi di contorno come se fossimo nel west di Tex Willer.
Il motivo potrebbe essere che Burattini, visto l'immarcescibile successo di Tex che si è riverberato con decina di migliaia di copie in più con l'edizione a colori, abbia pensato di seguire una linea come già aveva pensato, nel passato non remoto, di andar dietro al trend della fantasy completa come in quel tremendo ritorno di Kandrax dove si è superato quel confine di buon senso che deve guidare la libertà di espressione di un mondo e di un personaggio.
Appunto, non è curato l'abbigliamento delle figure non periodiche, non è curato il magnifico paesaggio quasi incontaminato dove sono state ambientate le migliori storie, non è curata la "continuity" con molte vicende importanti del passato.
Ricordiamoci che Zagor nasce in un errore geografico e cronologico. La Pennsilvania dei suoi tempi era già completamente "civilizzata" e "ripulita" dai pellerossa; negli anni Cinquanta dell'Ottocento non esisteva più, da quelle parti, la frontiera ma il "middle west" - tanto middle e poco west - di una società contadina con cui, per fortuna, il nostro eroe non ha nulla a che vedere.
Col tempo, anche se non dichiaratamente (le divise dei soldati sono rimaste quelle di post-guerra civile anche se il nostro grandissimo Ferri le disegnava in un modo da farle sembrare diverse e originali di per se) siamo andati indietro nella Storia - con la libertà che è giusto prendersi è stato collocato tra gli anni dieci e gli anni trenta - e ci siamo spostati a nord-ovest (come dimostrano, per controeffetto, le storie ambientate in tutta l'America, in Africa e in Irlanda nel periodo del grande viaggio iniziato nel 1996) almeno come sede di Darkwood.
Ora tutto questo, e non posso non attribuire questa responsabilità a Burattini, ci siamo allontanati sempre più da questo mondo e abbiamo iniziato come se lui e gli autori e i disegnatori lo guardassero da un'astronave forse troppo in alto, forse non abbastanza vicina per sentire il profumo dell'avventura odorosa di erba alta, montagne innevate, fiumi d'argento e via dicendo.
Inoltre, evidentemente credendo che i lettori siano più infantili di quanto sono, si è abbandonata la Storia (ma pensate a "La marcia delle lacrime" o alle avventure tra i métis del Canada o alla trasferta irlandese) per andare in uno spazio trattato un pò come l'impreciso mondo atemporale di Conan (che va bene per Conan ma non per altri) e il west modernizzato alla Sergio Leone.
Quindi, a mio parere e vorrei sentire il vostro, bisognerebbe cambiare curatore (qui ci vuole Mario Boselli che conosce la Storia come le sue tasche, è un autore magnifico, e sa bene miscelare verità e fantasia) e impiegare disegnatori dal tratto meno evanescente (ripeto : sono bravi ma non adatti a Zagor) che basterebbe prendere dal defunto Magico Vento, antitesi intellettualoide e orrorifico-furbastra che a me non è mai piaciuta se non, appunto, per l'incanto dei disegni e la puntualità storico-ambientale imposta dall'autore ai disegnatori.
E poi, diciamolo chiaramente, una volta tanto con spirito critico e non semplicemente adorativo ed esegetico come quello dei fanzinari estremi, le sceneggiature sono stracche, mancano di uno studio accurato e di uno sviluppo curato.
E qui mi viene in mente una delle storie più brutte, quella del 1°ritorno di Mortimer, dove la sciattezza e la prevedibilità dell'assunto si mescolavano alla mancanza di sfondi (e quando un curatore non si accorge che gli sfondi mancano o fanno pena deve cambiare mestiere) e i disegni erano di una povertà creativa che non addosso all'autore al quale invece che dare stimoli hanno dato troppo pochi elementi e pochi libri, poche raffigurazioni d'epoca, per capire dove ci troviamo quando siamo nell'America di Darkwood.
Chi scrive, ve lo preciso così evitiamo fraintendimenti, non si occupa di fumetti per lavoro. Ma si occupa di cinema. Ed è fermamente convinto che i migliori registi e sceneggiatori sono quelli che hanno letto tanti fumetti.
Ora ditemi voi. Sono pronto a subire anche la crocifissione e il linciaggio ma, vi prego, prima di contestarmi o di approvarmi, riflettete e non scrivete sotto il solo effetto del sentimento di amore e passione che abbiamo per il nostro grandissimo Zagor !!!!!!!!!
Link del medesimo topic al vecchio forum: http://ramath.forumup.it/viewtopic.php?t=7233&start=0&mforum=ramath
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Admin il Lun 12 Gen 2015 - 11:44

Ramath ha scritto:Traggo dal blog di Moreno,un'interessante argomento di discussione!!

Premessa ramatthiana: Per luddismo si intende un movimento popolare sviluppatosi in Inghilterra all'inizio del XIX secolo caratterizzato dalla lotta all'introduzione delle macchine. Il movimento prende il nome da Ned Ludd, la cui esistenza è incerta, che nel 1779 spezzò un telaio in segno di protesta.
Le macchine erano considerate la causa della disoccupazione e dei bassi salari già da fine Settecento e la legge ne puniva duramente la distruzione o il danneggiamento.
Solo verso il 1811-1812 la protesta sfociò in un movimento che vide protagonisti operai e lavoratori a domicilio. Questi, impoveriti dallo sviluppo industriale, decisero di colpire impianti, macchine e prodotti.


"E’ in edicola “Le donne guerriere”, il 568° albo gigante di Zagor (Zenith 619), datato novembre 2012. I testi sono miei, i disegni di Mauro Laurenti: si è dunque ricreata la coppia di autori che, nel 2004, realizzò la storia in quattro puntate “La palude dei forzati”, considerata da molti la mia migliore. Anche l’avventura attualmente in corso, che fa parte del ciclo della trasferta sudamericana, occuperà un poker di uscite, anche se non saranno tutti albi completi. Le 94 pagine di cui ci occuperemo adesso sono la seconda parte del racconto, dopo un prologo narrato nella seconda metà del volumetto precedente. Seguiranno altre 94 pagine previste per dicembre (titolo: “Piranhas!”), e quindi la conclusione nella prima metà del numero datato gennaio 2013, che sarà intitolato “Sangue su Bahia”.


Già dalla copertina risulta evidente un motivo di interesse, destinato (almeno nelle mie intenzioni) a suscitare attesa curiosità nei lettori: la ragazza accanto a Zagor è infatti Marie Laveau. Che ci fa in Amazzonia la mambo di “Vendetta Vudu” (un classico boselliano risalente al 1996), che poi abbiamo ritrovato nella trasferta africana (“La regina della città morta", ottobre 2000)? Per saperlo dovrete leggere tutta la storia, fin quasi all’ultima pagina, dove vi aspetta un colpo di scena. Confesso di essere stato molto in apprensione nel cucire una storia addosso alla sacerdotessa dei Vlandingue creata da Mauro Boselli (e sempre, finora, disegnata da Laurenti), nel timore di maltrattare una figura così ben riuscita e tanto amata dai lettori. Così, ho atteso con il batticuore che Mauro leggesse l’albo prima della stampa, e sono stato contento di vederlo soddisfatto al termine della lettura.

Prima ancora dell’uscita ufficiale in edicola, a Lucca Comics già c’era chi si è presentato con “Le donne guerriere” in mano per farsi autografare la copia, e tutti parevano entusiasti. Poi, subito dopo, sono arrivati i primi commenti su Facebook. Alberto Nicolella mi scrive: “Stupendo, leggendario, mitico! Era dai tempi di Zagor contro il Signore Nero che non si leggeva un racconto così!”. Fabio Milan aggiunge: “Sono contento di essere tornato in edicola per comprare Zagor e leggere una bella storia!”. Su Twitter si sono rincorsi un po’ di pareri analoghi.


Tuttavia, già sapevo che ci sarebbero stati i soli membri della fazione luddista tra gli zagoriani pronti a indignarsi per la presenza di alcuni elementi fantascientifici in una pur piccola parte della storia. Ovviamente, li attendevo al varco. C’è infatti un gruppo di lettori che, non so sulla base di quali presupposti, considera Zagor un personaggio western, ritiene che non dobbano trovare posto nelle sue storie elementi magici e che non bisogni contaminare le storie con la fantascienza o il fantasy. Questi amici hanno travasi di bile se vedono da lontano una vecchia curandera, non sopportano la parola “Atlantide”, e via di questo passo. Ora, io non so quante e quali storie di Zagor abbiano letto costoro, ma posso assicurare, certo di aver ragione come sono sicuro di poche altre cose al mondo, che lo Spirito con la Scure è il fumetto della contaminazione per eccellenza, e che il presupposto stesso della sua creazione fu quello di collocarlo sulle frontiere della fantasia, della citazione multimediale, della trasversalità fra i generi.


Un fumetto western già c’era, quando Guido Nolitta creò Zagor, e si chiamava Tex. Sergio Bonelli tutto voleva fuorché farsi concorrenza da solo, e men che mai far concorrenza a suo padre. Perciò, cercò di diversificare il più possibile il suo personaggio da Aquila della Notte. Chiunque abbia un minino di lucidità è in grado di valutare da solo: se Tex era ambientato nel Sud-Ovest, Zagor è ambientato nel Nord-Est; se Tex vive le sue avventure dopo la Guerra di Secessione, Zagor prima; se Tex è rivolto a un pubblico adulto, Zagor ad acquirenti più giovani; se Tex è un western puro (o quasi), Zagor è avventura contaminata; se Bonelli padre cita i registi dell’epopea del West, Bonelli figlio attinge dal calderone dei B-Movies orrorifici. Ancora oggi, se uno vuole storie western fa bene a leggere Tex, se vuole storie fantastico-avventurose fa bene a leggere Zagor (personalmente, leggo tutti e due).

E’ stato Nolitta a inventare la formula “cowboys & aliens” molto tempo prima del film con Daniel Craig ed Harrison Ford, Nolitta a far mordere sul collo da un vampiro una ragazza pellerossa, cortocircuitando i generi letterari. Se io, come autore, vengo chiamato a scrivere Zagor, ho il dovere di rispettare queste caratteristiche basilari del personaggio. Per cui alternerò tutti i generi, talvolta contaminandoli fra loro. Citerò film e romanzi non western, come faceva Nolitta. Questo E’ quello che si deve fare. Qualunque polemica su QUESTO non ha ragione di essere. Capisco che uno possa dire: “io preferisco le storie con gli indiani a quelle con i mostri”. Perfetto, basterà aspettare l’avventura successiva. Ma non capisco uno che dice: “Zagor non deve raccontare storie di magia”. Perché chi lo dice è evidente che non conosce l'eroe di Darkwood e la sua cinquantennale tradizione, che peraltro è andata sedimentando non soltanto grazie a Nolitta, autore attivo per venti anni, ma anche grazie a tanti altri sceneggiatori (tra cui Castelli, Sclavi, Boselli), attivi per trenta.




Tuttavia, il dato di fatto è che la fazione luddista non sopporta i macchinari fantascientifici (neppure quelli alla Jules Verne), che vorrebbe bandire dalla serie, al pari delle magie, stregonerie e alchimie, in favore, dicono loro, di una “umanizzazione” del personaggio. Dunque lo Zagor di Nolitta che lotta contro l’Uomo Tigre, frutto della magia di Dharma la Strega, non è “umanizzato”? L’umanità di un eroe (o sofferenza attraverso la quale si superano le prove rovesciando tutti i pronostici) non ha nessun rapporto con il livello di fantasy contenuto in un racconto. L’astronauta Ripley di “Alien” è umanissima anche se lotta un una astronave contro un mostro alieno. Dunque, che ci azzecca l’umanizzazione? Per quanto mi riguarda, il mio Zagor che quasi muore e viene salvato dalle Amazzoni (occhio allo spoiler d’ora in poi) è umanizzato al massimo grado.



Anzi, vien quasi da sorridere pensando che in alcuni classici nolittiani (come “L’inferno dei vivi”, “Guerra” e “Magia senza tempo”) Zagor viene ferito quasi mortalmente e sopravvive grazie alle cure (più o meno magiche) di tre stregoni diversi. Questo è accettato. Se la tecnologia atlantidea, e dunque un macchinario, cura Zagor, questo non va bene. Perché? Se poi si spiega che anche la guarigione di Zagor operata da Shyer (contestata) non è frutto di magia ma di antiche conoscenze risalenti a civiltà precedenti la nostra, ugualmente la si ritiene magica: ma non ho appena spiegato il contrario? Comunque sia, ero pronto a tutto nel leggere qualche commento della setta luddista. Mai avrei pensato, però, di potermi divertire così tanto nel leggere il primo. Un lettore, scandalizzato, scrive su un forum: "Armi laser e telecomandi???? Ma stiamo scherzando?". Il fatto davvero esilarante è stato che mi è capitato d leggere questo commento proprio mentre stavo lavorando agli articoli di corredo alla storia, in via di pubblicazione su Zagor Collezione Storica di Repubblica, "Minaccia dallo Spazio", di Guido Nolitta, piena di missili telecomandati!


Caro amico scandalizzato dai laser e dai telecomandi (diavolerie che nella storia mia e di Laurenti si fa fatica a rintracciare, tanto è poco invasiva la loro presenza), ti sei mai accorto che in quel racconto nolittiano Zagor uccide i soldati agli ordini di Hellingen premendo dei tasti che scaricano automaticamente dei raggi mortali dalle cinture che hanno in vita? Sì? No? Mi piacerebbe saperlo.

E delle apparecchiature atlantidee, che dire? Ne “Le donne guerriere” si vede soltanto una base in rovina, tanto in rovina che persino una specie di monorotaia su cui lo Spirito con la Scure prova a viaggiare deraglia a causa di una frana che ingombra il percorso. Nolitta, invece, mostra missili teleguidati che bombardano Washington, televisori da cui Zagor parla con il Presidente, microfoni, luci elettriche, computer. In precedenza avevamo visto raggi paralizzanti, robot giganti, sommergibili. Davvero i macchinari di Hellingen sarebbero realistici e quelli (assai più sobri) atlantidei sarebbero eccessivi, improponibili, troppo sopra le righe? Mah.

Link del medesimo topic al vecchio forum: http://ramath.forumup.it/viewtopic.php?t=9386&start=0&mforum=ramath
Admin
Admin
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 3440
Data d'iscrizione : 01.01.14

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Jeremiah Johnson il Lun 8 Giu 2015 - 22:55

@MASSIMO ha scritto:Una storia discreta, che sicuramente i posteri non ricorderanno.
Giusto per capire...
Quali sono le storie degli ultimi anni che i posteri sicuramente ricorderanno?

_________________________________________________
Sky his is ceiling,
grass his is bed,
a saddle is the pillow
for a cowboy's head.
Where the eagles scream
and the catamounts squall,
the cowboy's home
is the best of all.
Jeremiah Johnson
Jeremiah Johnson
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da chinaski89 il Lun 8 Giu 2015 - 23:55

Senza tornare ai tanti capolavori del rinascimento e della trasferta africana (comunque non così datati se si considera da quanto dura la saga), delle ultime sicuramente Vendetta trasversale e della trasferta sudamericana perlomeno la Boselliana Il mondo perduto, andando più indietro ce ne sono molte di ottime storie che ricorderò in futuro, poi ai posteri ma se Zagor fosse diventato lo schifo che sottintendi tu personalmente lo lascerei in edicola come ho fatto per un periodo con Tex.
Chiedo venia per l'OT
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da MASSIMO il Mar 9 Giu 2015 - 12:46

Redford ha scritto:
@MASSIMO ha scritto:Una storia discreta, che sicuramente i posteri non ricorderanno.
Giusto per capire...
Quali sono le storie degli ultimi anni che i posteri sicuramente ricorderanno?
Per me quella dell'ultimo ritorno di Mortimer e la sua morte non è passata inosservata e verrà ricordata, annoverata tra le più belle, le migliori degli ultimi anni.
MASSIMO
MASSIMO
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3149
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Sant'Eufemia D'Aspromonte (RC)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Jeremiah Johnson il Mar 9 Giu 2015 - 21:26

@chinaski89 ha scritto:Senza tornare ai tanti capolavori del rinascimento e della trasferta africana (comunque non così datati se si considera da quanto dura la saga), delle ultime sicuramente Vendetta trasversale e della trasferta sudamericana perlomeno la Boselliana Il mondo perduto, andando più indietro ce ne sono molte di ottime storie che ricorderò in futuro, poi ai posteri ma se Zagor fosse diventato lo schifo che sottintendi tu personalmente lo lascerei in edicola come ho fatto per un periodo con Tex.
Chiedo venia per l'OT
Apro OT.
Io, fossi in voi grandi fans dello Zagor attuale, ci andrei cauto con l'invitare (lo fate spesso) a lasciare in edicola un prodotto che non ci piace.
A parte il fatto che lo decido io quello che devo o non devo fare, ti ricordo che se il famoso "zoccolo duro" seguisse in toto il tuo invito, faresti ciao ciao con la manina a Zagor anche tu perché non lo troveresti più in edicola...
Chiudo OT.
benvenuto

_________________________________________________
Sky his is ceiling,
grass his is bed,
a saddle is the pillow
for a cowboy's head.
Where the eagles scream
and the catamounts squall,
the cowboy's home
is the best of all.
Jeremiah Johnson
Jeremiah Johnson
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty zagor attuale

Messaggio Da Andrea67 il Mer 10 Giu 2015 - 9:43

Ma infatti!
Zagor si compra a prescindere. Poi ci può essere la storia più bella e quella meno bella, ma la qualità, a mio parere, resta sempre alta, quindi non ci possiamo lamentare.

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4534
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Walter Dorian il Mer 10 Giu 2015 - 13:20

Redford ha scritto:
@chinaski89 ha scritto:Senza tornare ai tanti capolavori del rinascimento e della trasferta africana (comunque non così datati se si considera da quanto dura la saga), delle ultime sicuramente Vendetta trasversale e della trasferta sudamericana perlomeno la Boselliana Il mondo perduto, andando più indietro ce ne sono molte di ottime storie che ricorderò in futuro, poi ai posteri ma se Zagor fosse diventato lo schifo che sottintendi tu personalmente lo lascerei in edicola come ho fatto per un periodo con Tex.
Chiedo venia per l'OT
Apro OT.
Io, fossi in voi grandi fans dello Zagor attuale, ci andrei cauto con l'invitare (lo fate spesso) a lasciare in edicola un prodotto che non ci piace.
A parte il fatto che lo decido io quello che devo o non devo fare, ti ricordo che se il famoso "zoccolo duro" seguisse in toto il tuo invito, faresti ciao ciao con la manina a Zagor anche tu perché non lo troveresti più in edicola...
Chiudo OT.
benvenuto

Non penso proprio che 25.000 persone(ipotizzando il numero di questo zoccolo duro), la pensino tutti come te. Wink stella2
Neanche condivido il ragionamento "se non ti piace non lo comprare", per molti Zagor è più che un semplice albo da collezione, è affetto per un personaggio, Chinasky.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11461
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Kramer76 il Mer 10 Giu 2015 - 13:35

ve ne dovete annare!
VE NE DOVETE ANNA'!!!!
Kramer76
Kramer76
Vincitore EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA
Vincitore  EUROPA LEAGUE/SUPERCOPPA

Messaggi : 3806
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da chinaski89 il Mer 10 Giu 2015 - 14:04

@Walter Dorian ha scritto:
Redford ha scritto:
@chinaski89 ha scritto:Senza tornare ai tanti capolavori del rinascimento e della trasferta africana (comunque non così datati se si considera da quanto dura la saga), delle ultime sicuramente Vendetta trasversale e della trasferta sudamericana perlomeno la Boselliana Il mondo perduto, andando più indietro ce ne sono molte di ottime storie che ricorderò in futuro, poi ai posteri ma se Zagor fosse diventato lo schifo che sottintendi tu personalmente lo lascerei in edicola come ho fatto per un periodo con Tex.
Chiedo venia per l'OT
Apro OT.
Io, fossi in voi grandi fans dello Zagor attuale, ci andrei cauto con l'invitare (lo fate spesso) a lasciare in edicola un prodotto che non ci piace.
A parte il fatto che lo decido io quello che devo o non devo fare, ti ricordo che se il famoso "zoccolo duro" seguisse in toto il tuo invito, faresti ciao ciao con la manina a Zagor anche tu perché non lo troveresti più in edicola...
Chiudo OT.
benvenuto

Non penso proprio che 25.000 persone(ipotizzando il numero di questo zoccolo duro), la pensino tutti come te. Wink stella2
Neanche condivido il ragionamento "se non ti piace non lo comprare", per molti Zagor è più che un semplice albo da collezione, è affetto per un personaggio, Chinasky.

Hai ragione infatti e capisco benissimo il punto di vista, ma io non ho mai detto "se non vi piace non lo comprate" ho solo detto quello che farei io se non mi piacesse più. Nella fascia 500-600 Tex mi aveva abbastanza nauseato, non reggevo più le sceneggiature di Nizzi e per un bel periodo l'ho lasciato in edicola. La mia collezione è completa lo stesso grazie alla buon anima di mio zio che mi ha lasciato tutti i suoi Tex (compresa la fascia incriminata) e leggendo alcune belle storie di Boselli dal numero 600 ho ricominciato a comprarlo e non ho più perso un numero. Questo non toglie che io rispetti chi compra a prescindere per affetto (il sopra citato zio faceva appunto così con Tex anche se non sopportava Nizzi ed anche se su Boselli aveva mille riserve per quanto trovasse le sue storie le uniche leggibili) dicevo solo che io non ce la farei a comprare ogni mese una cosa che mi disgusta, ma è un'opinione personale
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Thunderman78 il Mer 10 Giu 2015 - 14:31

Mah, secondo me è proprio per il discorso di questi molti che comprano a prescindere che ci hanno appioppato i Gramaccioni, i Di Vitto e tengono ancora i Cassaro. flower

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
Thunderman78
Thunderman78
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1168
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Smash il Mer 10 Giu 2015 - 15:06

Redford ha scritto:
Quali sono le storie degli ultimi anni che i posteri sicuramente ricorderanno?

Il trittico fine di Mortimer-marolliano-Zagor contro varani & gorilla.
Smash
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3109
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Ospite il Mer 10 Giu 2015 - 16:36

Ricordo che Zagor ha vissuto un periodo davvero buio, parlo ai primi anni ottanta quando, nonostante a scriverlo fossero autori bravi come Sclavi e Castelli il confronto con le storie nolittiane era impari.

Eppure Zagor ha continuato.

Ricordo che a inizio anni novanta si vendevano 90.000 copie (oggi faremmo un pellegrinaggio a piedi nudi fino a Milano se una cifra del genere si potesse ripetere) quando uscirono le ultime storie del mai compianto (almeno per me) Toninelli e l'ingresso di Burattini e Boselli proprio quando Sergio Bonelli parlava di sospendere per sempre la serie.

Eppure Zagor ha continuato.

Ricordo che poi c'è stato il cosiddetto "rinascimento" che ha prodotto bellissime storie, tra viaggi e avventure che ne hanno recuperato quell'anima che si era andata persa per sempre. Poi l'appannaggio, forse inevitabile, delle storie degli ultimi anni unitosi alla purtroppo sempre più inesorabile crisi editoriale dei fumetti hanno completato il quadro.

Eppure Zagor ha continuato.

Ricordo infine che nella serie c'è stato un viaggio seppur non appassionante come i precedenti, che a me ha soddisfatto: per la serie "almeno ci proviamo"; un color, i maxi trimestrali, il numero 600, un team-up con Dragonero e, last but last, il ritorno di Hellingen ma soprattutto storie come Vendetta Trasversale che, a dispetto dei soliti criticoni stitici che trovo nei forum, è una bellissima storia. Un segno di vitalità che c'è intorno a questo fumetto. Intorno al NOSTRO Zagor che non sarà mai quello di Nolitta, così come Tex non sarà mai quello di Giovanni Luigi Bonelli, il più grande sceneggiatore di storie avventurose, così come Dylan Dog non sarà purtroppo più quello di Tiziano Sclavi.

Eppure... eppure nonostante tutto Zagor ha continuato. Sì ha continuato e spero che continui ancora a lungo.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Jeremiah Johnson il Mer 10 Giu 2015 - 20:14

Poe78 ha scritto:Mah, secondo me è proprio per il discorso di questi molti che comprano a prescindere che ci hanno appioppato i Gramaccioni, i Di Vitto e tengono ancora i Cassaro. flower
Bravo Poe!
E' proprio questo che intendo dire quando affermo che la causa principale della deriva di Zagor, siamo noi lettori!...

_________________________________________________
Sky his is ceiling,
grass his is bed,
a saddle is the pillow
for a cowboy's head.
Where the eagles scream
and the catamounts squall,
the cowboy's home
is the best of all.
Jeremiah Johnson
Jeremiah Johnson
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da osages il Mer 10 Giu 2015 - 21:33

Poe78 ha scritto:Mah, secondo me è proprio per il discorso di questi molti che comprano a prescindere che ci hanno appioppato i Gramaccioni, i Di Vitto e tengono ancora i Cassaro. flower

Puo` essere,pero` probabilmente grazie a questi zagor esce ancora in edicola.......
osages
osages
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Jeremiah Johnson il Mer 10 Giu 2015 - 21:41

@osages ha scritto:
Puo` essere,pero` probabilmente grazie a questi  zagor esce ancora in edicola.......
Domandina:
quanti di voi hanno abbandonato Zagor nel corso della sua storia editoriale?

_________________________________________________
Sky his is ceiling,
grass his is bed,
a saddle is the pillow
for a cowboy's head.
Where the eagles scream
and the catamounts squall,
the cowboy's home
is the best of all.
Jeremiah Johnson
Jeremiah Johnson
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Preacher il Mer 10 Giu 2015 - 21:51

@chinaski89 ha scritto:Senza tornare ai tanti capolavori del rinascimento e della trasferta africana (comunque non così datati se si considera da quanto dura la saga)
Beh, insomma...sono passati quasi 20 anni. Per Zagor attuale troverei corretto riferirci agli ultimi 7 anni(da Magia indiana a oggi).

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5240
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da toro seduto il Mer 10 Giu 2015 - 23:29

Redford ha scritto:
@osages ha scritto:
Puo` essere,pero` probabilmente grazie a questi  zagor esce ancora in edicola.......
Domandina:
quanti di voi hanno abbandonato Zagor nel corso della sua storia editoriale?
.... sicuramente parecchi ( lo sono uno di quelli ) pero' poi e' piu' importante ritornare all' ovile .... stella2 stella2 no-ta
toro seduto
toro seduto
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4566
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Jeremiah Johnson il Gio 11 Giu 2015 - 8:05

Intanto segno Toro Seduto!
Su su avanti, fate outing!
Non vi vergognate...

_________________________________________________
Sky his is ceiling,
grass his is bed,
a saddle is the pillow
for a cowboy's head.
Where the eagles scream
and the catamounts squall,
the cowboy's home
is the best of all.
Jeremiah Johnson
Jeremiah Johnson
Novellino del forum
Novellino del forum

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Ospite il Gio 11 Giu 2015 - 10:38

mai abbandonato Zagor. Mai abbandonato Tex anche quando le storie non erano un granché. Poi io sono relativamente giovane cioè lo compro regolarmente dal '94.

Ma poi vorrei dire: ma nel periodo d'oro quanti disegnatori c'erano degni? Cioè Gamba è meglio di Cassaro e Gramaccioni? Torricelli che scimmiotta Ferri? Pini Segna meglio di Chiarolla? (Chiarolla è bravo per me). Naturalmente io auspico che per Zagor ci siano disegnatori all'altezza. Scriviamo alla SBE? Gli diciamo che rivogliamo Andreucci, Piccinelli e Dotti? Possiamo anche farlo.

Ma sta deriva di cui parli Redford dove sta? Spiegati. Perché dal dopo Nolitta è tutto una deriva. Se il problema siamo noi lettori come spesso hai scritto in passato TU cosa proponi? Non comprarlo più non penso risolva il "problema".


Ultima modifica di Guitarjim1982 il Gio 11 Giu 2015 - 10:41, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da graziano il Gio 11 Giu 2015 - 10:39

mai e poi mai,non scherziamo grazie
graziano
graziano
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2861
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : falconara marittima

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Ospite il Gio 11 Giu 2015 - 10:40

@graziano ha scritto:mai e poi mai,non scherziamo grazie

bravo Graziano. no-ta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Walter Dorian il Gio 11 Giu 2015 - 12:24

@chinaski89 ha scritto:

Hai ragione infatti e capisco benissimo il punto di vista, ma io non ho mai detto "se non vi piace non lo comprate" ho solo detto quello che farei io se non mi piacesse più.

Ho capito. Io la stessa cosa la feci per Dampyr, nell'ultimo anno e mezzo non mi piaceva più e lo abbandonai. Per Zagor ho assistito a tre anni di storie deludenti o semplici riempitivi(trasferta sudamericana), ma non mi sono mai sognato di abbandonarlo. È per dirti che ci sono personaggi che hanno segnato in parte la tua vita, e altri che li leggi come se stessi leggendo un bel romanzo, ma non ti ci leghi a livello affettivo. Wink
Con questo comunque, non intendo dire che tutti quelli che lo comprano per un discorso affettivo sono tutti stanchi di come vanno le storie e lo comprano solo per inerzia. Wink

P.S.@Redford: No, mai lasciato.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11461
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da chinaski89 il Gio 11 Giu 2015 - 13:03

@Preacher ha scritto:
@chinaski89 ha scritto:Senza tornare ai tanti capolavori del rinascimento e della trasferta africana (comunque non così datati se si considera da quanto dura la saga)
Beh, insomma...sono passati quasi 20 anni. Per Zagor attuale troverei corretto riferirci agli ultimi 7 anni(da Magia indiana a oggi).

Si hai ragione, beh allora sicuramente l'ultima di Mortimer e lo zoo di Kaufmann sono storie che verranno ricordate
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da chinaski89 il Gio 11 Giu 2015 - 13:07

Redford ha scritto:Intanto segno Toro Seduto!
Su su avanti, fate outing!
Non vi vergognate...

Io come detto ho abbandonato Tex per un periodo, Zagor lo acquisto con regolarità da poco prima della trasferta africana e non ho mai saltato un mese dell'inedito ed ho anche recuperato quasi tutti gli arretrati che non avevo già per vie traverse. Ho saltato molti maxi almanacchi &C in periodi di stanca, quello si.
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale Empty Re: Critiche (o anche elogi) allo Zagor attuale

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 16 1, 2, 3 ... 8 ... 16  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum