Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 20 Set 2016 - 12:35

Eddai Gray, massima stima per te sia chiaro, ma cacciali sti soldi una buona volta e compratene uno invece di sfogliarlo!!
avatar
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3222
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 20 Set 2016 - 15:36

@toro seduto ha scritto:
@Walter Dorian ha scritto:
@toro seduto ha scritto:Letto il Maxi ...per non spoilerare non diro' niente ...

Toro seduto, ti e vi ricordo che appena uscita la storia, avete tutto il sacrosanto diritto di commentare apertamente rivelando anche dei passaggi spoileranti.
Se un utente che la storia non l'ha letta ed entra nel topic, il problema è suo, perché sa che troverà commenti spoileranti alla storia, non è il tuo/vostro.
Wink  
..vero Walter .. in verita' sono un po imbranato e non riesco a inserire lo spoiler nelle frasi study

Quando la storia è uscita in edicola si può commentare apertamente, non c'è l'obbligo di mettere sotto spoiler come altri forum su forumfree.
Vai tranquillo. Wink

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Winter Snake il Mar 20 Set 2016 - 20:52

Bella storia. Si legge che è un piacere: hai voglia di vedere come va a finire.
Dialoghi che non appesantiscono la storia.
Zagor in gran forma.

_________________________________________________
NON DIRE GATTO SE NON CE L'HAI NEL SACCO.
second Coppa America del Centenario

Twisted Evil Supercoppa 2016
avatar
Winter Snake
SAPIENTONE DI ZAGOR
SAPIENTONE DI ZAGOR

Messaggi : 889
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : MANFREDONIA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Laaya il Mer 21 Set 2016 - 0:06

Veramente una bella storia, di quelle che ti fanno desiderare che finiscano piú tardi possibile. Burattini tira fuori un bel coniglio dal cilindro congegnando un ottimo intreccio pieno d'azione in cui assoluto protagonista é uno Zagor particolarmente duro e risoluto nell'affrontare i diversi avversari che hanno la sventura di incrociarlo.
I disegni di Prisco sono, a mio avviso, ottimi.
avatar
Laaya
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2116
Data d'iscrizione : 05.11.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Ramath il Mer 21 Set 2016 - 9:12

Ancora NON l'ho comprato, ma su FB si commenta a scatola chiusa deicendo che è pessima ed i disegni sono orribili. Che gente...! ^^77ò ^^77ò ^^77ò ^^77ò ^^77ò

_________________________________________________
IL FONDATORE DI ZTN SONO IO!
E' BENE CHE LO RICORDIATE SEMPRE! no-ta  Cool
avatar
Ramath
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2415
Data d'iscrizione : 02.01.14
Località : Mascalucia (CT),ad un passo da Darkwood

Visualizza il profilo http://zagortenay.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da wakopa il Mer 21 Set 2016 - 11:14

e che vi aspettavate da faccialibro? clap
E' il regno della superficialita',almeno sui forum qualcosina di piu' approfondito si puo' leggere;
adesso l'ondata si ritorce contro Burattini che i forum non li frequenta piu' perche' covi di detrattori,mentre si beava degli apprezzamenti facebookkari e tweettaroli stella2
Se Prisco si mantiene sui livelli di "la mummia delle ande",il maxi e' da acquistare a scatola chiusa almeno per i disegni,che ne possono capire quelli di facebook scratch
avatar
wakopa
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5349
Data d'iscrizione : 20.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Kramer76 il Mer 21 Set 2016 - 13:40



gli uccisori di indiani
COSI' FACEVA NOLITTA ovvero abbinare il divertimento alla riflessione e all'apprendimento, la saga dei cherokee non texianizza zagor, piuttosto è tex che zagoreggia, lo dimostrano alcune scene meravigliosamente grottesche: la barberia, l'asta degli schiavi (con l'indignatissimo zagor trattenuto a fatica, sembra lino banfi o abatantuono) ma soprattutto la casa chiusa che da sola vale il prezzo dell'albo! certo, il grottesco burattiniano è anche spiegazioni (passata la metà dell'albo), è anche il personaggio di turner che ormai è diventato un alter ego di lapalette, dell'autore, di zagor? nella barberia:"non avrei voluto farvi male ecc ecc" e alla ragazza salvata dal pappone:"se non c'era zagor, ci pensavo io" "ti salviamo perchè..ma anche perchè..ti stiamo salvando perchè.." ad ogni modo, una storia riuscita, riconciliante quindi consigliatissima ai veri zagoriani che di sicuro l'apprezzeranno (di modesto solo il titolo), disegnata da un talento sfuggito per miracolo alle grinfie di boselli, ultima copertina del Maestro che Dio lo abbia in Gloria

voto 8,5


Ultima modifica di Kramer76 il Gio 11 Ott 2018 - 11:14, modificato 7 volte
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Smash il Mer 21 Set 2016 - 14:23

Ottima.
Burattini raccoglie l'eredità di una delle sue migliori storie, tirando fuori un sequel che è un dramma di frontiera dai connotati tragici, arricchito da personaggi granitici, sfaccettati e molto umani che si muovono chi per interessi egoistici(Quebert e soci), chi per vendetta e proteggere il territorio(gli Cherokee superstiti).

C'è spazio anche per le riflessioni e i siparietti che mostrano diversi spaccati delle città di quel periodo con diverse riflessioni di Zagor: il barbiere, la prostituta(finalmente uno Zagor piacione era ora), il barbone ricompensato della giacca da Zagor.
Con uno Zagor essenziale, irascibile e molto granitico nelle sparatorie e Turner che non viene usato solo come riempitivo.

A trovare qualche piccolo difetto forse qualche pagina di flashback di troppo.

Molto essenziale ma allo stesso tempo molto dinamico Prisco. perfette le sue anatomie.

Voto complessivo un 8 alla storia e ai disegni.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da natural killer il Mer 21 Set 2016 - 17:35

La storia migliore di quest'anno.
Ottimo soggetto che Burattini sviluppa in una sceneggiatura fluida e avvincente senza eccessivo ricorso al pur presente spiegazionismo, che personalmente non ho trovato appesantire la lettura.
Piacevolmente sorpreso dalla sequenza iniziale della barberia dove sembrava che la storia dovesse incanalarsi su altri binari che conducevano al problema dello schiavismo per poi spostarsi sul vero nocciolo del racconto. Mi sarei aspettato che il borioso Stevens ricomparisse e potesse in qualche modo essere coinvolto anche nello sviluppo della storia.
Notevole anche la scena del bordello che Moreno ha saputo introdurre senza forzature e che come l'incanto per gli schiavi ci offre uno spaccato di quello che poteva essere una città del Sud come Richmond.
Ma è nella costruzione delle vicende che porteranno Zagor a incrociare la pista dei Cherokee che Burattini dimostra di saper ancora costruire storie che ti incollano alla lettura.

I disegni poi sono magistrali, sia gli scorci cittadini (grandiosa la sequenza sui tetti) che gli spazi aperti sugli Appalachi sono resi con grande maestria e ottima anche la caratterizzazione dei vari personaggi a partire dalla interpretazione di Zagor e Cico che ai miei occhi appare più che credibile.
Verrebbe da dire che Prisco è pronto per Tex.....

La storia migliore di quest'anno.

_________________________________________________
the haematologist
avatar
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 13157
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Daimon il Mer 21 Set 2016 - 22:18

@Kramer76 ha scritto:
nella barberia:"non avrei voluto farvi male ecc ecc" e alla ragazza salvata dal pappone:"se non c'era zagor, ci pensavo io" "ti salviamo perchè..ma anche perchè..ti stiamo salvando perchè.."

Sottoscrivo una certa perplessità in merito all'eccesso di spiegazioni.
Spiegare perché il personaggio X fa quello che fa o perché l'accadimento Y avviene in determinate modalità è una priorità assoluta per ogni autore degno di questo nome... certo, però il caro Moreno, spesso, è fin troppo zelante nell'adempiere a questo dovere. Very Happy
In ogni caso, sorvolando su questo aspetto, l'albo non mi è dispiaciuto e la scena con la donnina allegra mi ha veramente divertito... ma vi confesso, rimanendo in ambito di Maxi, di aver gradito maggiormente "L'uomo che vedeva il futuro"... questione di gusti, ovviamente; non voglio fare valutazioni di tipo qualitativo fra le due storie.
avatar
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 421
Data d'iscrizione : 24.08.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Kramer76 il Mer 21 Set 2016 - 22:25

Daimon, ma come vedi altri lettori non hanno notato tutte queste spiegazioni (mi fa piacere)
a dimostrazione che anche lo spiegazionismo rientra a pieno titolo nella soggettività
e che va a farsi benedire la pura accademia "cosa scrivere/come scriverlo": se piace la storia le spiegazioni vanno bene
confused
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Daimon il Mer 21 Set 2016 - 22:41

In effetti, mentre leggevo l'albo, immaginavo che si sarebbe levato un coro di critiche in merito a queste spiegazioni un po' eccessive (quantomeno a mio avviso), ma evidentemente mi sbagliavo...
Come hai ben detto, la questione rientra, evidentemente, nella soggettività. Wink
avatar
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 421
Data d'iscrizione : 24.08.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da toro seduto il Mer 21 Set 2016 - 23:08

@wakopa ha scritto:e che vi aspettavate da faccialibro? clap
E' il regno della superficialita',almeno sui forum qualcosina di piu' approfondito si puo' leggere;
adesso l'ondata si ritorce contro Burattini che i forum non li frequenta piu' perche' covi di detrattori,mentre si beava degli apprezzamenti facebookkari e tweettaroli stella2
Se Prisco si mantiene sui livelli di "la mummia delle ande",il maxi e' da acquistare a scatola chiusa almeno per i disegni,che ne possono capire quelli di facebook scratch
...ma infatti ...i Migliori commenti su FB sono sempre di noi iscritti a Ztn indubbiamente ... q* Very Happy


Ultima modifica di toro seduto il Mer 21 Set 2016 - 23:12, modificato 1 volta
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da toro seduto il Mer 21 Set 2016 - 23:10

@natural killer ha scritto:La storia migliore di quest'anno.
Ottimo soggetto che Burattini sviluppa in una sceneggiatura fluida e avvincente senza eccessivo ricorso al pur presente spiegazionismo, che personalmente non ho trovato appesantire la lettura.
Piacevolmente sorpreso dalla sequenza iniziale della barberia dove sembrava che la storia dovesse incanalarsi su altri binari che conducevano al problema dello schiavismo per poi spostarsi sul vero nocciolo del racconto. Mi sarei aspettato che il borioso Stevens ricomparisse e potesse in qualche modo essere coinvolto anche nello sviluppo della storia.
Notevole anche la scena del bordello che Moreno ha saputo introdurre senza forzature e che come l'incanto per gli schiavi ci offre uno spaccato di quello che poteva essere una città del Sud come Richmond.
Ma è nella costruzione delle vicende che porteranno Zagor a incrociare la pista dei Cherokee che Burattini dimostra di saper ancora costruire storie che ti incollano alla lettura.

I disegni poi sono magistrali, sia gli scorci cittadini (grandiosa la sequenza sui tetti) che gli spazi aperti sugli Appalachi sono resi con grande maestria e ottima anche la caratterizzazione dei vari personaggi a partire dalla interpretazione di Zagor e Cico che ai miei occhi appare più che credibile.
Verrebbe da dire che Prisco è pronto per Tex.....

La storia migliore di quest'anno.
.... Smile no-ta
avatar
toro seduto
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3847
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : parma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Kramer76 il Gio 22 Set 2016 - 8:38

una storia "importante" per il genere e perchè arriva dopo un breve e obiettivamente strano periodo

ieri ero indeciso tra 7 e 8, oggi meno di 8 non darei
tra l'8 e il 9 Cool
ACCATTATEVILLO
avatar
Kramer76
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 19.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da biascid_70 il Gio 22 Set 2016 - 9:02

Anche per me è una buona storia, anche se inferiore rispetto alla precedente "La lunga marcia" che era ottima. Sembra la dimostrazione che Burattini rende di più sulle storie senza elementi soprannaturali (eccezioni a parte: vedi Plenilunio).

Partendo dai disegni devo dire che Prisco è un po' migliorato.
E' sempre stato bravo per le ambientazioni, ma il suo Zagor aveva un volto che sembrava un bambino. Ora è un po' meno bambinesco ma sicuramente è molto alterno: in alcune tavole la fisionomia è buona, mentre in altre lascia a desiderare tanto che il nostro può essere riconosciuto solo dalla casacca con l'aquila. Secondo me è ancora in evoluzione e deve sempre trovare il "suo Zagor": se sarà quello delle tavole migliori allora potrà essere un disegnatore importante per la serie.

La storia è impostata sull'alternanza di scene (tecnica già usata in precedenza con successo): gli avvenimenti a Richmond con Zagor/Satko e quelli sui monti con i Cherokee in lotta con i bianchi che gli vogliono grattare l'oro consegnatogli a suo tempo dagli alleati inglesi.
Belli e divertenti i siparietti con Zagor che prende in affitto la giacca del barbone e l'ingresso al bordello abbarbicato alla signorina per seguire il cattivone non visto. Io non l'avrei baciata in bocca per ovvi motivi, comunque mi ha fatto ridere quando la ragazza dice a Zagor che bacia bene e lui gli risponde "me  lo dicono tutte" (poverello! 4-5 figliole in quasi 60 anni non sono proprio numeri da playboy). Le parti in flashback sono sapientemente dosate al punto giusto nella storia e non disturbano affatto.
Caso mai è un po' affrettato il finale con Zagor che fa fuori "gli uccisori di indiani" con due pistolettate e tre paginette, senza dover faticare più di tanto (pensavo che Keith Richards fosse più duro a morire)

Per la storia avrei dato 7, ma con i disegni che ancora non mi convincono appieno il mio voto complessivo è 6,5. Praticamente la stessa votazione che avevo dato a "L'uomo che vede il futuro", dove anche lì i disegni erano appena sufficienti ma la storia era buona sopratutto per originalità.
Queste due uscite sul maxi sono per adesso le migliori del 2016... adesso mi aspetto il peggio con la prossima (Zenith 666), ed il meglio con quella di Rauch sui vampiri

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
avatar
biascid_70
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Smash il Gio 22 Set 2016 - 9:27

@Daimon ha scritto:
Sottoscrivo una certa perplessità in merito all'eccesso di spiegazioni.

@natural killer ha scritto:senza eccessivo ricorso al pur presente spiegazionismo, che personalmente non ho trovato appesantire la lettura.

Lo spiegazionismo è assente, quelle non sono telecronache mentali o passaggi forzati dove Zagor spiega l'ovvio
quello è andirivieni tra passato e presente, serviva(soprattutto per raccontare la vicenda del tesoro inglese lasciato in custodia ai Cherokee), poteva essere diluito in meno pagine.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Daimon il Gio 22 Set 2016 - 10:03

@Smash ha scritto:Lo spiegazionismo è assente, quelle non sono telecronache mentali o passaggi forzati dove Zagor spiega l'ovvio
quello è andirivieni tra passato e presente, serviva(soprattutto per raccontare la vicenda del tesoro inglese lasciato in custodia ai Cherokee), poteva essere diluito in meno pagine.

No, non mi riferivo all'andirivieni fra passato e presente in merito al tesoro inglese eccetera.
Intendevo quei dialoghi sommariamente riportati da Kramer... per esempio, quelli da pagina 173 a pagina 177 (il salvataggio della signorina aggredita dal brutto ceffo).
Mentre li leggevo, avvertivo una certa ansia dell'autore di spiegare ogni minima sfumatura logico-mentale che avesse portato i nostri eroi a trovarsi lì, a salvare la signorina e a fornirgli la possibilità di farsi una nuova vita... insomma, li ho trovati un po' eccessivi, ridondanti. Tale sensazione l'ho avuta anche per altri dialoghi.
In ogni caso, non sto qui a fare il puntiglioso su questo aspetto, che, a quanto pare, al momento abbiamo notato solo io e Kramer... quindi, come detto, la questione è puramente soggettiva. Anzi, sono lieto di questo entusiasmo dei lettori per la storia, che, in generale, ho gradito anch'io.
avatar
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 421
Data d'iscrizione : 24.08.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Walter Dorian il Gio 22 Set 2016 - 13:08

Ecco, quando poi ci si chiede "cosa vi aspettate da Moreno?", questo tipo di storie qui.

Ritmo molto serrato e senza ridondanti spiegazioni. Tra sparatorie, interrogatori con metodi poco ortodossi di Zagor, a ogni pagina pare succedere qualcosa. Anche nelle scene coi flashback i rimandi sono a fatti storici romanzati molto interessanti che parlano di tesori e cospirazioni: argomenti vivi, suggestivi insomma.

Una grande umanizzazione di Zagor molto irascibile, vendicativo. E anche di tutti i comprimari: i sentimenti di vendetta da una parte e di difesa della propria terra dall'altra.

L'alternanza tra scene d'azione(sparatorie e interrogatori), di riflessione(la giacca presa in prestito e restituita al mendicante) e anche di ironia dentro al bordello.

Molto funzionali i comprimari a determinare certi eventi come Satko e l'indiano in carne Cherokee. Anche l'antagonista principale Quebert ben reso, sempre carico d'odio e con la faccia da bandito vero. Forse solo Turner sembra non avere un ruolo preciso nella vicenda.

Bello il tratto sporco di Prisco che si addice a un tipo di storia di frontiera del genere. Molto più slanciato e proporzionato il suo Zagor, è migliorato notevolmente.


Storia: 8
Disegni: 8

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.10 - LA RIVISTA
avatar
Walter Dorian
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 9842
Data d'iscrizione : 03.01.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da filippogiulio il Gio 22 Set 2016 - 18:09

L'idea di nascondersi al cimitero di Richmond, nella cappella della famiglia Turner mi è piaciuta molto.
Simpatica la battuta tra Cico "ci spediranno al cimitero" e Turner "tranquillo ci andremo da soli (con le nostre gambe)".
A mio avviso il miglior albo di questo anno, ex aequo con "L'uomo che vedeva il futuro".
avatar
filippogiulio
New Entry
New Entry

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da chinaski89 il Gio 22 Set 2016 - 18:10

Finalmente!! Deo gratias ci voleva proprio

Certo i difetti burattiniani ci sono tutti, per farci sapere cos è successo se lo raccontano i partecipanti al fatto (come alla fine), ed in generale Zagor pensa decisamente troppo, MA la vicenda è interessante e ben raccontata, lo svolgimento non annoia e tra sparatorie e flashback c'è il tempo per parti più divertenti come la scena del bordello. Nemici azzeccatissimi, soprattutto Keef che col suo ceffo da galera è sempre un buono spunto.  Prisco è davvero molto bravo mi è piaciuto.

Io sono sempre più convinto che Burattini coi temi fantastici spinti non dia il meglio di sè, ed è anche (non solo sia chiaro) questo un dei motivi del suo recente calo vertiginoso, in ogni caso questa è una bella storia ed anche i suoi difetti (che abbassano un pochino il voto) danno molto meno fastidio inseriti in storie riuscite così bene. Bravo, bravissimo Burattini no-ta

Voto storia: 7.5
Voto disegni: 8
avatar
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3222
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Smash il Gio 22 Set 2016 - 19:05

@Daimon ha scritto:
@Smash ha scritto:Lo spiegazionismo è assente, quelle non sono telecronache mentali o passaggi forzati dove Zagor spiega l'ovvio
quello è andirivieni tra passato e presente, serviva(soprattutto per raccontare la vicenda del tesoro inglese lasciato in custodia ai Cherokee), poteva essere diluito in meno pagine.

No, non mi riferivo all'andirivieni fra passato e presente in merito al tesoro inglese eccetera.
Intendevo quei dialoghi sommariamente riportati da Kramer... per esempio, quelli da pagina 173 a pagina 177 (il salvataggio della signorina aggredita dal brutto ceffo).
Mentre li leggevo, avvertivo una certa ansia dell'autore di spiegare ogni minima sfumatura logico-mentale che avesse portato i nostri eroi a trovarsi lì, a salvare la signorina e a fornirgli la possibilità di farsi una nuova vita... insomma, li ho trovati un po' eccessivi, ridondanti. Tale sensazione l'ho avuta anche per altri dialoghi.

Che le abbiano detto che potevano darle una mano e aiutarla a cambiare vita mi è sembrato d'uopo, forse si poteva evitare di mettere a Zagor in bocca il voler precisare che passavano di lì per altre cose, su questo posso convenire.
In ogni caso la trovo un'inezia, e te lo dico da antispiegazionista convinto che a Burattini non lesina e non ha mai lesinato contestazioni su ciò, Daimon.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Claudio L. il Gio 22 Set 2016 - 19:11

Finito di leggere oggi.
Finalmente una storia che, dopo tanto tempo, posso dire bella! una boccata d'ossigeno in questo brutto periodo, una storia ad ampio respiro con una bella trama e bei personaggi. I disegni altrettanto belli e aggiungo che Prisco ha margini di miglioramento, o forse disegnerebbe ancora meglio se avesse più tempo per rifinire le tavole.
Storia 8
Disegni 8
Un piccolo particolare che mi ha fatto ridere mentre leggevo, la risposta di Zagor alla prostituta che decanta le sue lodi dopo il bacio, e lui risponde:" grazie..me lo dicono tutte".

_________________________________________________
Mi sono sempre immaginato il paradiso come una specie di biblioteca. - Jorge Luis Borges
avatar
Claudio L.
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5783
Data d'iscrizione : 08.02.15
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Daimon il Gio 22 Set 2016 - 20:01

@Smash ha scritto:In ogni caso la trovo un'inezia, e te lo dico da antispiegazionista convinto che a Burattini non lesina e non ha mai lesinato contestazioni su ciò, Daimon.

Ok, ne prendo atto e rispetto il tuo parere di antispiegazionista convinto. Poi, beh, converrai che siamo qui per esprimere commenti di carattere soggettivo sulle storie e che nessuno possiede verità assolute (almeno credo/spero); quindi, all'interno del mio giudizio puramente soggettivo, certi passaggi mi sono balzati prepotentemente all'occhio come un po' strani/forzati/innaturali e ho condiviso la mia sensazione (fermo restando che trattasi di un aspetto marginale di una storia di ben 288 pagine); facendo ciò, non pretendo certo di avere ragione né aspiro a convincere il prossimo. Wink

Poi non sono certo il tipo che fa le pulci a Burattini... anzi, al contrario, sono un lettore di manica larga nei confronti suoi come di ogni altro autore: giusto per intenderci, sono fra i pochissimi (e timidi) difensori de "gli assassini venuti dallo spazio". Very Happy
E, ripeto, l'albo l'ho gradito, pur non gridando al miracolo.

Passando ad altro, mentre leggevo, notavo con piacere che la "copertina riciclata/riadattata" non si è rivelata fuori luogo o messa a casaccio rispetto alla storia: basti pensare al parapiglia presso l'albergo e le strade della città.
avatar
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 421
Data d'iscrizione : 24.08.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Smash il Gio 22 Set 2016 - 20:28

Certe precisazioni sono riferite a cose talmente scontate che un forum è fatto per discutere e confrontarsi, che nemmeno dovresti/e stare a dare giustificazioni.
avatar
Smash
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2545
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli uccisori di indiani (Maxi n.28)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum