Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Pagina 9 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10, 11, 12  Seguente

Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 11:20

@Devil Mask ha scritto:
@Spirito senza scure ha scritto:
Troppi, davvero in troppi ormai disegnano su questa collana, non è giusto! Sopratutto non trovo corretto che possano esprimere la propria "arte" in totale libertà e senza alcun rispetto dei canoni classici. A me non sembra che su Tex si permettano simili "violenze".

Se per violenze artistiche intendi i disegnatori che si discostano totalmente da Galep e Ticci, allora Font, Cossu e Diso ci rientrano in questo tuo discorso.
A me interessa che un artista sia bravo, non che faccia il volto di Zagor come Ferri...
Lo Zagor di Barison è sempre arrabbiato, cupo, ma con un fisico esplosivo, a me piace. Il problema trovo che sia adatto solo a questo tipo di storie a tematica orrore e fantascienza/horror per i suoi disegni cupi. In una storia di indiani e avventura lo troverei non adatto.

Beh basta usarlo solo per questo tipo d'avventure, comunque sono d'accordo l'importante è che un artista sia bravo poi chissenefrega se non disegna come Ferri, non si diceva anzi che uno dei punti di forza del Rinascimento fu avere molti disegnatori NUOVI con stili molto diversi tra loro? Avere oggi due-tre disegnatori vorrebbe dire un'uscita di Zagor all'anno! Ma non è solo questo Andreucci, Chiarolla e Dotti hanno stili diversissimi da Ferri e per nulla simili tra loro, ma erano una RICCHEZZA per la collana non diciamo corbellerie, semmai il problema è che qui ci sono troppi disegnatori scarsi o in calo vertiginoso, non guardiamo a Tex che è il Real Madrid (e Zagor il Siviglia forse) ma se Dragonero e quella ciofeca stella2 *.* (scusate parere mio) di Morgan Lost hanno un parco disegnatori migliore di quello di Zagor è questo semmai il problema non certo la varietà grafica di cui chi si lamenta vive sulla luna
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Spirito senza scure il Mar 13 Set 2016 - 11:34

@chinaski89 ha scritto:

Beh basta usarlo solo per questo tipo d'avventure, comunque sono d'accordo l'importante è che un artista sia bravo poi chissenefrega se non disegna come Ferri, non si diceva anzi che uno dei punti di forza del Rinascimento fu avere molti disegnatori NUOVI con stili molto diversi tra loro? Avere oggi due-tre disegnatori vorrebbe dire un'uscita di Zagor all'anno! Ma non è solo questo Andreucci, Chiarolla e Dotti hanno stili diversissimi da Ferri e per nulla simili tra loro, ma erano una RICCHEZZA per la collana non diciamo corbellerie, semmai il problema è che qui ci sono troppi disegnatori scarsi o in calo vertiginoso, non guardiamo a Tex che è il Real Madrid (e Zagor il Siviglia forse) ma se Dragonero e quella ciofeca stella2 *.* (scusate parere mio) di Morgan Lost hanno un parco disegnatori migliore di quello di Zagor è questo semmai il problema non certo la varietà grafica di cui chi si lamenta vive sulla luna

Scusa ma non capisco perchè la "varietà grafica" debba essere considerata un fattore oggettivamente positivo?!?
Su una Serie come Le Storie, ad esempio, certamente lo è, ma Zagor è il fumetto più classico dopo Tex, quindi "un po'" di varietà ci può stare, come quella che appunto rilanciò il personaggio nel Rinascimento, ma qui si sta esagerando e, pur non essendo io nessuno, se non uno dei 26000 acquirenti, non credo di scrivere "corbellerie" per questo!
Poi non ho mai minimamente pensato a un parco disegnatori ristretto a due o tre, ma credo che cinque o sei, almeno per la serie regoalre, siano sufficienti, per gli extra facessero un po' come vogliono...il problema è che, come ha scritto qualcun altro, pare che quasi nessuno si voglia legare al personaggio, ecco perchè ne girano a decine, ognuno con il suo personalissimo Zagor, per non parlare dei personalissimissimi Cico e, come scritto prima, Tonka & co.
Wink

_________________________________________________
Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 AAD22eAzDkdil2mHOCFAMUgDa
Spirito senza scure
Spirito senza scure
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2864
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Abruzzo

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Ospite il Mar 13 Set 2016 - 11:53

però bisogna dividere i due argomenti: un conto è il parco disegnatori, cioè la sua quantità, un altro è lo stile grafico se debba essere omogeneo o meno nella realizzazione del personaggio e dei comprimari.

Faccio un esempio: Julia. Julia è una serie connotata graficamente. Una scelta voluta da Berardi che ha concepito così il suo fumetto. I disegnatori si sono uniformizzati come stile, fateci caso, mostrando tutti un tratto quasi "simile". E ai lettori piace. Anche Diabolik può essere inteso in questo senso come stile grafico.

Per Zagor ci può essere l'alternanza grafica, anzi, in realtà c'è SEMPRE stata perché io credo che Ferri e Donatelli siano stati disegnatori, come stile, molto distanti tra loro. Lo stesso per Tex: quando si decise che al fianco di Galleppini, dopo che questi aveva avuto vari collaboratori saltuari, ci volevano altri autori per garantire l'uscita di dodici albi all'anno e 110 tavole mensili, Sergio puntò proprio sulla diversità grafica. Letteri, Nicolò, Ticci e soprattutto Fusco erano e sono diversi da Galep. Niente di nuovo quindi.

Il problema è se nella serie Zagor (tema già affrontato in altri topic) non si possa ambire ad avere un parco disegnatori valido. Ma lo stabiliamo noi cos'è valido? Questo è il punto. E poi ci sono i tempi editoriali, le esigenze della redazione, quindi di avere disegnatori pronti, veloci, che consegnino le storie in tempo, che non siano esordienti eccettera... per questo ridurre la produzione zagoriana potrebbe (e dico POTREBBE) lasciar spazio solo a disegnatori utili alla causa e a tempi di consegna rilassati. Ma la filosofia bonelliana è che se una testata extra vende la si lascia continuare nelle edicole. Anche se PER ME è la serie inedita che dovrebbe avere tutte le priorità.


Ultima modifica di Guitarjim1982 il Mar 13 Set 2016 - 11:55, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 11:54

Ma in pratica chi sono questo disegnatori inadatti perchè fanno personalismi? A me se proprio pare che ci siano alcuni disegnatori scarsi, questo si, ma non direi che fanno chissà che personalismi; anzi mo sembra che i migliori che ora abbiamo purtroppo perso (Andreucci, Dotti, Rubini e lo stesso Piccinelli) avessero versioni molto personali di Zagor.

Edit: io sono d'accordo con Guitar, viva la varietà ma speriamo in un parco disegnatori più valido. Non concordo invece sul ridurre le uscite o meglio io concordo anche dato che non prendo più i color e seleziono i maxi, ma so benissimo che se la SBE fosse nostra li manderemmo in edicola anche noi
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da doctorZeta il Mar 13 Set 2016 - 12:01

Il discorso disegnatori è partito da u a riflessione sulle storie di Nolitta, che non tutte erano eccelse, ma grazie ai disegno godibili. Ecco, io faccio un passo indietro: tutti vogliamo lo Zagor di Nolitta, ma al giorno d'oggi, quante di quelle storie verranno bocciate con commenti alle stregua antiburattiniana?

_________________________________________________
E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
doctorZeta
doctorZeta
FORUMISTA HONORIS CAUSA
FORUMISTA HONORIS CAUSA

Messaggi : 9557
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 12:05

Moltissime credo
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Ospite il Mar 13 Set 2016 - 12:06

@chinaski89 ha scritto:Ma in pratica chi sono questo disegnatori inadatti perchè fanno personalismi? A me se proprio pare che ci siano alcuni disegnatori scarsi, questo si, ma non direi che fanno chissà che personalismi; anzi mo sembra che i migliori che ora abbiamo purtroppo perso (Andreucci, Dotti, Rubini e lo stesso Piccinelli) avessero versioni molto personali di Zagor.

Edit: io sono d'accordo con Guitar, viva la varietà ma speriamo in un parco disegnatori più valido. Non concordo invece sul ridurre le uscite o meglio io concordo anche dato che non prendo più i color e seleziono i maxi, ma so benissimo che se la SBE fosse nostra li manderemmo in edicola anche noi

in effetti non è il problema della diversità di stile (che a me fastidio non dà), anche se su Zagor la maggioranza dei lettori vorrebbe vedere solo Ferri. Verni piace a tanti chiediti il perché... per questo alle volte siamo visti come "talebani" cioè degli integralisti puri del ferrianesimo...

"Inadatti" sono quelli aspramente criticati. A te piace Cassaro? O Gramaccioni? Potrai dire che non sanno disegnare? No. Ma magari che non sono "adatti". Ma sempre secondo le nostre idea. Per la quantità di materiale prodotto e per filosofia editoriale Zagor non si uniformizzerà in stile Julia, ma proprorrà sempre tanti autori. Alcuni piaceranno sicuramente, altri no.

Sulle uscite extra hai ragione, la filosofia di Bonelli è giusta... ma più "produci" (termine brutto quando si indica un prodotto artistico, lo ammetto) più rischi in termini di qualità. Ma si sa.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Ospite il Mar 13 Set 2016 - 12:10

@doctorZeta ha scritto:Il discorso disegnatori è partito da u a riflessione sulle storie di Nolitta, che non tutte erano eccelse, ma grazie ai disegno godibili. Ecco, io faccio un passo indietro: tutti vogliamo lo Zagor di Nolitta, ma al giorno d'oggi, quante di quelle storie verranno bocciate con commenti alle stregua antiburattiniana?

beh qua si ALLARGA tantissimo il discorso... diciamo che vale sempre l'affetto nostalgico quando si leggono certe storie. Ah, ma i capolavori restano, sia chiaro. Ora Zero, Oceano, Odissea, La Marcia, Zagor contro il Vampiro, restano tali seppur gli anni passano. E' come per il cinema, no... su Tex tutti (o quasi) vorrebbero rivedere e "risentire" lo stile di GLB, non che gli autori odierni siano GLB... ma è un argomento davvero vasto.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 13 Set 2016 - 12:12

@chinaski89 ha scritto:Moltissime credo

Ma quante ? Forse qualcuna di quelle del primo Nolitta dei primi 30 numeri e Natale calibro 45, ma le altre proprio no.
Uscisse oggi una Zagor Story o L'avvoltoio verrebbero accolte altro che con giubilo!!!

Quanto al discorso di Spirito senza scure, io pure prediligo i disegnatori ferriani, ma se un disegnatore stravolge di volto Zagor, e però mi rispetta le anatomie dei personaggi, sa rappresentare bene le atmosfere, le ambientazioni, inchiostra bene, a me sta bene.
Barison di diverso da Piccatto? Che Barison come ha detto Devil Mask, ti fa uno Zagor cupo, massiccio, è adatto anche a questo tipo di storie(senza di lui questa storia avrebbe perso molto), quello di Piccatto è uno Zagor che di viso sembra rovinato dalla stanchezza, e oggettivamente è brutto.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11531
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Ospite il Mar 13 Set 2016 - 12:21

a proposito: prendete una storia come I cacciatori di uomini e rileggetela. E' talmente fruibile che sembra scritta oggi! Goduria pura.

Qualche mese fa per scrivere un post nel topic di Mark mi ero riletto L'Avvoltoio. Si tratta della mia prima storia zagoriana. Sono passati tanti anni, posso dire di aver letto migliaia di fumetti rispetto al ragazzino che lesse a suo tempo questa storia... però, l'aspetto nostalgico a parte, L'Avvoltoio resta un'avventura davvero affascinante. Spesso incompresa, ecco, ma davvero bella. E "umana". E in questo ha aiutato, e TANTO, lo stile di Ferri. Anche il disegnatore contribuisce, diciamocelo.

La critica che si può muovere al Burattini attuale non è tanto la gestione dei soggetti più o meno originali (anzi l'originalità non è proprio il problema principale), ma alle volte non ti fa appassionare, non "entri" nella storia, si perde tempo a mettere in scena dialoghi ridondanti invece di andare al succo della narrazione che è creare empatia. Succede. Alle volte altri come Boselli riescono a sopperire con il talento. Quando ci è riuscito Burattini a convincere tutti? Con l'ultima su Mortimer. Perché? Perché ci ha fatto commuovere. Le storie di Nolitta spesso, anzi quasi tutte, suscitavano emozioni di ogni tipo. Rabbia, gioia, dolore, divertimento... le riprovate leggendo gli albi attuali?

Ma comunque è difficile sostituire i creatori originali di una serie ammettiamolo.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 12:56

Guitarjim1982 ha scritto:
@doctorZeta ha scritto:Il discorso disegnatori è partito da u a riflessione sulle storie di Nolitta, che non tutte erano eccelse, ma grazie ai disegno godibili. Ecco, io faccio un passo indietro: tutti vogliamo lo Zagor di Nolitta, ma al giorno d'oggi, quante di quelle storie verranno bocciate con commenti alle stregua antiburattiniana?

beh qua si ALLARGA tantissimo il discorso... diciamo che vale sempre l'affetto nostalgico quando si leggono certe storie. Ah, ma i capolavori restano, sia chiaro. Ora Zero, Oceano, Odissea, La Marcia, Zagor contro il Vampiro, restano tali seppur gli anni passano. E' come per il cinema, no... su Tex tutti (o quasi) vorrebbero rivedere e "risentire" lo stile di GLB, non che gli autori odierni siano GLB... ma è un argomento davvero vasto.

Certo i capolavori restano, ma è vero che le storie passate non vengono vivisezionate come quelle degli autori successivi, altrimenti difetti ne trovi molti anche li se non vai a prendere i supercapolavori, per esempio GLB su Tex nella fascia 200-300 secondo me ha scritto un sacco di storie noiose, senza capo ne coda e ripetitive e giusto 2 o 3 belle, ma nessuno lo critica come si fa con autore più recente
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 13 Set 2016 - 13:03

@chinaski89 ha scritto:

Certo i capolavori restano, ma è vero che le storie passate non vengono vivisezionate come quelle degli autori successivi, altrimenti difetti ne trovi molti anche li se non vai a prendere i supercapolavori, per esempio GLB su Tex nella fascia 200-300 secondo me ha scritto un sacco di storie noiose, senza capo ne coda e ripetitive e giusto 2 o 3 belle, ma nessuno lo critica come si fa con autore più recente

Invece su alcune storie come L'arciere rosso, Lo strano Mr smith, ho letto le stesse critiche che sottolineavano certe ingenuità, lo stesso tipo di critiche analizzando bene le storie che oggi si fanno a Burattini e agli autori di oggi.
Quindi non è una questione di tempo.
Che Nolitta abbia scritto qualche storia ingenua è vero, ma che voi mi dite che oggi moltissime verrebbero bocciate non sta scritto da nessuna parte.


Ultima modifica di Walter Dorian il Mar 13 Set 2016 - 13:11, modificato 1 volta

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11531
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 13:09

No io dico che se Nolitta non si firmasse Nolitta molti critici a prescindere lo massacrerebbero appigliandosi anche a minimi difetti come fanno con gli autori successivi. Non mi riferisco certo a te o alla maggioranza ovvio
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Daimon il Mar 13 Set 2016 - 13:16

@doctorZeta ha scritto:Il discorso disegnatori è partito da u a riflessione sulle storie di Nolitta, che non tutte erano eccelse, ma grazie ai disegno godibili. Ecco, io faccio un passo indietro: tutti vogliamo lo Zagor di Nolitta, ma al giorno d'oggi, quante di quelle storie verranno bocciate con commenti alle stregua antiburattiniana?

Anch'io ritengo che sarebbero diverse le storie bocciate o quantomeno criticate (più o meno aspramente) per alcune caratteristiche.
Le storie degli anni '60-'70 erano in linea, stilisticamente e qualititavamente, con l'epoca. Oggi l'autore ha al proprio arco diverse frecce (vari trucchi del mestiere per sceneggiare in maniera accattivante), frutto di studio ed esperienza, che chi, quasi pionieristicamente, faceva fumetti quaranta-cinquant'anni fa non aveva. Nolitta stesso, ho letto nelle schede di non ricordo quale numero della Collezione Storica, si inventò autore di fumetti quasi da un giorno all'altro, spinto anche dalla curiosità, dal desiderio di capire se fosse così difficile fare questo mestiere, per il quale i professionisti scucivano non pochi danari dalle casse della casa editrice (pensiero riportato, se la memoria non mi inganna, più o meno testualmente).
Insomma, le vecchie storie, di Zagor come di qualunque altro fumetto, possono apparire un po' ingenue (sia per certi passaggi narrativi che in termini di sceneggiatura) rispetto a quelle odierne... e quindi, pubblicate oggi, sarebbero criticate di certo... soprattutto, mi si permetta la battuta, su queste pagine. Wink
Sta al lettore, secondo me, analizzare tutto con la dovuta calma e attenzione e, ben conscio del contesto storico d'origine, apprezzarle lo stesso... riconoscendo le ottime storie così come gli episodi più discutibili.

Oggi, facendo un paragone sportivo, l'asticella è posizionata più in alto e tutti si aspettano sempre di più... giustamente, dato che il mestiere è ormai ampiamente codificato, insegnato in corsi, libri e quant'altro.
Ma qui si apre un altro discorso, potenzialmente inesauribile, che non c'entra col topic.
Daimon
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 24.08.16

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Daimon il Mar 13 Set 2016 - 13:17

@chinaski89 ha scritto:No io dico che se Nolitta non si firmasse Nolitta molti critici a prescindere lo massacrerebbero appigliandosi anche a minimi difetti come fanno con gli autori successivi. Non mi riferisco certo a te o alla maggioranza ovvio

Sottoscrivo.
Daimon
Daimon
MATRICOLA DEL FORUM
MATRICOLA DEL FORUM

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 24.08.16

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Walter Dorian il Mar 13 Set 2016 - 13:22

@chinaski89 ha scritto:No io dico che se Nolitta non si firmasse Nolitta molti critici a prescindere lo massacrerebbero appigliandosi anche a minimi difetti come fanno con gli autori successivi. Non mi riferisco certo a te o alla maggioranza ovvio

Che si chiami Nolitta, Tizio o Caio è inattacabile. A parte 5/6 storie(le primissime dove stava studiando il personaggio, e un paio con qualche nemico/situazione strampalata), nelle altre io non vedo nessuna ingenuità dove nemmeno il più feroce dei critici potrebbe attaccarsi.
Uno stile di scrittura di come sapeva emozionare, descrivere le ambientazioni, far arrabbiare e riflettere Zagor, i nemici di spessore ecc. tutte cose che andavano a cancellare anche la piccola ingenuità.
Poi se voi siete tanto convinti del contrario, andate a riprendere qualche topic vecchio delle sue storie e se ne parla.
Nessuno pretende che Burattini eguagli Nolitta come saper emozionare, ma che partendo da bei soggetti(che come soggettista ci indovina), poi sappia emozionare, dare profondità ai personaggi, mollare gli spiegoni. Questo si chiede.
Non ficchiamo sempre Nolitta in mezzo a tutto.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11531
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 13:52

Beh io ingenuità ne vedo invece ed anche alcuni difetti come i dialoghi-fiume a volte davvero troppo ridondanti. Ciò detto le sue storie mi piacciono moltissimo, i difetti erano surclassati dai pregi che dici e magari ci fosse ora.
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Thunderman78 il Mar 13 Set 2016 - 15:43

@doctorZeta ha scritto:Il discorso disegnatori è partito da u a riflessione sulle storie di Nolitta, che non tutte erano eccelse, ma grazie ai disegno godibili. Ecco, io faccio un passo indietro: tutti vogliamo lo Zagor di Nolitta, ma al giorno d'oggi, quante di quelle storie verranno bocciate con commenti alle stregua antiburattiniana?

Tirare continuamente in ballo Nolitta in maniera forzata(cosa che fa anche lui ogni volta sul suo blog), sostenendo che le critiche al giorno d'oggi se le sarebbe prese anche lui, mi sembra un arrampicarsi sugli specchi per difendere l'operato di un Burattini in affanno come idee e ispirazione.
Anche nella storia meno riuscita di Nolitta, emergono tratti di sceneggiatura frizzante e notevoli che Burattini si sogna in cartolina.

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
Thunderman78
Thunderman78
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1178
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da chinaski89 il Mar 13 Set 2016 - 16:07

Ah su questo concordo, Burattini Nolitta non lo vede manco col binocolo e dire sempre "anche Nolitta" non è un buon modo di giustificarsi
chinaski89
chinaski89
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 3242
Data d'iscrizione : 21.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Ospite il Mar 13 Set 2016 - 16:58

ma non si paragona a Nolitta, però. Burattini si difende, dice che certe scelte (non la storia, né tantomeno la sceneggiatura) che lui prende sono pertinenti. Il "l'ha fatto anche Nolitta" sembrerà un pararsi il culo, magari lo è, però non ha torto. Se gli dicono: "niente fantascienza su Zagor" (e c'è chi lo dice) è inevitabile che risponda ai lettori dicendo che la fantascienza in questa serie c'è da quando è comparso Hellingen. E anche su altri temi. Il punto è che dovrebbero criticarlo chi CONOSCE bene la saga e non sempre avviene. Perché a me poco importa se l'ha fatto Nolitta, io voglio una bella storia, qui sta il succo.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da doctorZeta il Mar 13 Set 2016 - 17:07

Attenzione, io non stavo difendendo Burattini, stavo semplicemente esprimendo il parere che molti se non leggono Nolitta nei crediti bocciano la storia a priori. Io quando leggo un fumetto, non vado a vedere chi l'ha scritto, ma spero di leggere una buona storia. Essere prevenuti, modifica psicologicamente il giudizio

_________________________________________________
E ti sta parlando un Bonelli-dipendente...
doctorZeta
doctorZeta
FORUMISTA HONORIS CAUSA
FORUMISTA HONORIS CAUSA

Messaggi : 9557
Data d'iscrizione : 08.06.16
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Thunderman78 il Mar 13 Set 2016 - 18:00

Guitarjim1982 ha scritto:Il "l'ha fatto anche Nolitta" sembrerà un pararsi il culo, magari lo è, però non ha torto. Se gli dicono: "niente fantascienza su Zagor" (e c'è chi lo dice)  è inevitabile che risponda ai lettori dicendo che la fantascienza in questa serie c'è da quando è comparso Hellingen.

Nessuno dice che non deve usare la fantascienza, ma Magia senza tempo manifesta l'impotenza di Zagor contro gli alieni indistruttibili, la tensione della guarnigione sterminata, Zagor rabbioso e furioso contro la tecnologia e chi si era fatto scappare Hellingen.
Se si mettono in bocca a due alieni un frasario da bulletti da saloon western, non è fantascienza, è fantascienza all'acqua di rose.
E' importante come si usano alcuni generi come la fantascienza.

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
Thunderman78
Thunderman78
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1178
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Preacher il Mar 13 Set 2016 - 23:15

Ho finito di leggere la storia, e non l'ho trovata così agghiacciante. Surprised  Il succedersi dei fatti è abbastanza incalzante e divertente, c'è anche qualche bel momento come Tonka moribondo(a proposito; boccalone chi ha minimamente pensato che potesse morire *.* ), o la scena densa di mistero con Change che "anestetizza" Zagor strangolandolo.
E' vero comunque che vedere Zagor Stallone a petto nudo e con la fascetta in testa, imbracciare una specie di mitragliatore e sparare all'impazzata, si è scaduti veramente sul trash Shocked , mi aspettavo davvero che spuntasse fuori il colonnello Trautman. stella2 Suspect
Allora le cose sono due: o Burattini sta deviando sul genere che ama scrivere anche nei suoi racconti Dall'altra parte a briglia sciolta, oppure sta cercando di accaparrarsi le simpatie dei lettori giovanissimi. Surprised
Se però per questo dobbiamo inventarci Wendighi buttati lì a forza e Rambi vari, allora preferisco rimanere ancorato a storie western o fantastiche, ma che non si scada sul trash, c'è una bella differenza. Wink Perché vedere Zagor guidare una navicella a forma d'uovo non è più fantastico, ma è fantatrash, non è coerente con quanto visto nella saga precedentemente e la cosa stona.
Abbiamo un essere che può mutare forma che girerà indisturbato per Darkwood, e in quel frangente Zagor è stato troppo non dico fesso, ma troppo sulla parola di fidarsi comunque di un personaggio che muta la sua forma, almeno a porsi un attimo il dubbio: ecco. flower
Storia che come al solito ripropone i soliti vizi di Moreno, dei dialoghi fiume usati per spiegare come Hays e gli alieni avevano fatto per tornare. Altri sceneggiatori lo avrebbero fatto in 6 vignette(una pagina) e si sarebbe capito lo stesso, Burattini ne ha usate quasi 10, tra flashback e spiegoni vari.
Buono il finale (Uzi a parte *.* Mad ), con Change che prende le sembianze di Miles e la bugia dei nostri, abbastanza sentimentale e anche truce visto che Change, cieco, i nostri e Tonka a parte, muoiono tutti. Certo il cieco riacquista un figlio, ma Miles comunque ci ha rimesso. Non è un lieto fine, ma un finale catartico.
Storia che verrà ricordata come una tra le più controverse.
Sempre granitico lo Zagor di Barison, Cico a volte un po' caricaturale. Molto adatto a questo tipo di storia a tinte fosche. Bella anche la sua foresta e gli ambienti.

Voto 6+


Ultima modifica di Preacher il Mar 13 Set 2016 - 23:38, modificato 1 volta

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5275
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Preacher il Mar 13 Set 2016 - 23:34

@Thunderman78 ha scritto:
Guitarjim1982 ha scritto:Il "l'ha fatto anche Nolitta" sembrerà un pararsi il culo, magari lo è, però non ha torto. Se gli dicono: "niente fantascienza su Zagor" (e c'è chi lo dice)  è inevitabile che risponda ai lettori dicendo che la fantascienza in questa serie c'è da quando è comparso Hellingen.

Nessuno dice che non deve usare la fantascienza, ma Magia senza tempo manifesta l'impotenza di Zagor contro gli alieni indistruttibili, la tensione della guarnigione sterminata, Zagor rabbioso e furioso contro la tecnologia e chi si era fatto scappare Hellingen.
Se si mettono in bocca a due alieni un frasario da bulletti da saloon western, non è fantascienza, è fantascienza all'acqua di rose.
E' importante come si usano alcuni generi come la fantascienza.

Soprattutto la fantascienza in Nolitta, era molto misteriosa, non ben definita, molto sfiorata. Il che non toglieva nulla alla comprensione della storia, ma esaltava comunque la fantasia.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5275
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Preacher il Mar 13 Set 2016 - 23:41

@Spirito senza scure ha scritto:
Perdonatemi, ma lo avete visto bene come Barison ha disegnato Tonka?? Ma perchè, quello è Tonka?? Quando è apparso alle spalle di Cico all'inizio del primo albo, ero convinto si trattasse di un indiano qualsiasi...a momenti svenivo quando è stato fatto il suo nome!! Ma stiamo scherzando??
E allora perchè ci dovremmo preoccupare dei disegni di Piccatto?...tanto è una palestra...

Tonka da rivedere e sono d'accordo, però l'interpretazione del suo Zagor è alquanto granitica. Anche poi quella foresta che sembra dipinta di nero dà alla storia una bella atmosfera da brividi.
Barison ha dato un'intepretazione granitica del suo Zagor, quella di Piccatto è l'intepretazione di uno che non ha centrato assolutamente il personaggio e non ha in mente un suo Zagor su cui lavorarci su.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5275
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614) - Pagina 9 Empty Re: Gli assassini venuti dallo spazio (n.613/614)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 9 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10, 11, 12  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum