L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da rob.seven il Dom 22 Mag 2016 - 13:06

@natural killer ha scritto:Stavolta vediamo invece due storie disegnate dalla stessa mano... non sarà magari che si tratta di due storie in stand by, magari non ritenute all'altezza della regolare e dirottate sul Maxi?

Per quel che ne so, la storia di Zamberletti doveva essere uno speciale.
Per quanto riguarda la mia, invece, inizialmente Moreno mi aveva chiesto una storia di 94 tavole per un maxi contenente tre storie di quella foliazione. Però, durante la lavorazione mi sono reso conto che non sarei riuscito a chiuderla in 94 tavole, dando il giusto spazio agli avvenimenti. A quel punto, Moreno mi ha detto di portarla intorno alle 120 tavole in modo da realizzare un maxi con due storie, unendola a una di 160.

rob.seven
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Andrea67 il Dom 22 Mag 2016 - 19:24

L’uomo che vedeva il futuro

Altra storia appena sufficiente del neo sceneggiatore di Zagor il quale imbastisce una trama tipicamente Darkwoodiana costellata però dei soliti errori che sembrano diventati il suo marchio di fabbrica: troppi origlioni, Gags di Cico poco ridicole e l'immancabile botta in testa per Zagor. Ma è possibile, mi chiedo, che non esista altro stratagemma per ottenere lo stesso scopo? Ad esempio, Akebe avrebbe potuto scappare approfittando di una distrazione di Zagor.
A parziale scusante per l'autore, però, il limitato numero di pagine. Inoltre, Zagor quantomeno non soccombe negli scontri fisici, anche se i suoi nemici, tra l'altro scarsamente caratterizzati, non valgono molto.
Per quanto riguarda, infine, la cosiddetta sorpresa finale, è come se l'autore volesse a tutti i costi cercare di sorprendere il lettore, il che è un bene intendiamoci, ma preferirei farne a meno se la trama fosse più intrigante.
Disegni altalenanti e Zagor non sempre centrato, ma hanno il pregio della chiarezza.
Voto alla storia: 6,5
Voto ai disegni: 7
I rinnegati

Molto buona la sceneggiatura di Zamberletti che, grazie ad una trama intrigante, crea le premesse per una spumeggiante avventura, con nemici di discreto spessore e la piacevole sorpresa del ritorno di Dawigah.
Zagor è un gigante e vince tutti gli scontri con relativa facilità, persino la botta in testa non dà fastidio, essendo lo stesso già sotto il tiro dei fucili avversari e quindi già catturato.
Nel complesso una buona storia.
Voto alla storia: 6,7
Voto ai disegni: 7


Ultima modifica di Andrea67 il Ven 11 Ago 2017 - 19:13, modificato 2 volte

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4541
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da graziano il Dom 22 Mag 2016 - 19:49

buon maxi mi sono piaciute entrambe le storie,forse leggermente di più i rinnegati con una trama un pò più complessa,ma complessivamente sono soddisfatto ed era ora dopo le ultime tribolazioni
i de vitto non mi piacciono non c'è niente da fare
graziano
graziano
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2866
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : falconara marittima

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da biascid_70 il Dom 22 Mag 2016 - 19:52

Pareri opposti al mio che invece ho preferito la prima storia.
Almeno Altariva cerca qualcosa di originale: prima la macchina che trasferisce le menti in un altro corpo nell'episodio con Verybad, e adesso le visioni del futuro dello stregone indiano.

_________________________________________________
fate molto male a ridere,
al mio mulo non piace la gente che ride...
ha subito l'impressione che si rida di lui
biascid_70
biascid_70
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Ponsacco (PI)

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da natural killer il Dom 22 Mag 2016 - 22:30

@rob.seven ha scritto:
@natural killer ha scritto:Stavolta vediamo invece due storie disegnate dalla stessa mano... non sarà magari che si tratta di due storie in stand by, magari non ritenute all'altezza della regolare e dirottate sul Maxi?

Per quel che ne so, la storia di Zamberletti doveva essere uno speciale.
Per quanto riguarda la mia, invece, inizialmente Moreno mi aveva chiesto una storia di 94 tavole per un maxi contenente tre storie di quella foliazione. Però, durante la lavorazione mi sono reso conto che non sarei riuscito a chiuderla in 94 tavole, dando il giusto spazio agli avvenimenti. A quel punto, Moreno mi ha detto di portarla intorno alle 120 tavole in modo da realizzare un maxi con due storie, unendola a una di 160.

Grazie per la precisazione no-ta

_________________________________________________
the haematologist
natural killer
natural killer
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 16144
Data d'iscrizione : 27.01.15
Località : Sardegna centro orientale

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da strepa il Dom 22 Mag 2016 - 23:09

Ho letto per ora solo la storia di Altariva e devo dire che mi è piaciuta molto: a mio avviso la migliore storia di Zagor di questo periodo.
Altariva sfrutta al meglio le limitate pagine a disposizione e costruisce una trama ben congegnata, contrapponendo a Zagor Wakuta, che appare fin da subito temibile per la sua scaltrezza e per l' ascendente che ha sui giovani della tribù. È chiaro che ha elaborato un piano piuttosto articolato e che non lascia nulla al caso.
A contrastarlo, oltre a Zagor, c'è Akebe lo sciamano preveggente, una figura triste e malinconica.
La vicenda si dipana mantenendo viva l' attenzione e anche il travestimento di Wakuta è ben costruito e preparato.
Peccato per la morte di Akebe che era un personaggio interessante...
Indeboliscono un po' la storia un Cico scarsamente incisivo e Zagor che si lascia sorprendere con troppa facilità, ma sono peccati veniali...
Più che discreti i disegni dei Di Vitto (anche se riecheggiano eccessivamente gli stilemi di Mister No). Molto belle le tavole acquarellate che mi hanno riportato alla memoria una storia capolavoro di Ken Parker, la splendida "Adah". Qualcosa da migliorare su Zagor e Cico...

Voto alla storia: 7,5
Voto ai disegni: 7,5

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
strepa
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Andrea67 il Lun 23 Mag 2016 - 7:44

@strepa ha scritto:
Indeboliscono un po' la storia un Cico scarsamente incisivo e Zagor che si lascia sorprendere con troppa facilità, ma sono peccati veniali...
Ed invece per me non sono peccati veniali, soprattutto il secondo. Quando Altariva capirà che non dovrà, in ogni storia, far prendere botte in testa a Zagor come unico stratagemma narrativo o farlo sorprendere dagli avversari, allora scriverà ottime storie, perché le idee ha dimostrato di averle, anche se si basano sempre sul gioco degli equivoci.
Altra cosa che mi ha dato fastidio sono i frequenti origlioni.

_________________________________________________
Hernan Cortes
Andrea67
Andrea67
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4541
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da strepa il Lun 23 Mag 2016 - 15:35

@Andrea67 ha scritto:
@strepa ha scritto:
Indeboliscono un po' la storia un Cico scarsamente incisivo e Zagor che si lascia sorprendere con troppa facilità, ma sono peccati veniali...
Ed invece per me non sono peccati veniali, soprattutto il secondo. Quando Altariva capirà che non dovrà, in ogni storia, far prendere botte in testa a Zagor come unico stratagemma narrativo o farlo sorprendere dagli avversari, allora scriverà ottime storie, perché le idee ha dimostrato di averle, anche se si basano sempre sul gioco degli equivoci.
Altra cosa che mi ha dato fastidio sono i frequenti origlioni.

Normalmente anch'io avrei mal digerito questa soluzione, ma nel contesto la botta in testa che si prende Zagor non ha lo stesso effetto fastidioso di quelle che gli propinava Toninelli.
Qui a dargliela è un amico, che Zagor ha appena salvato e da cui non si aspetta certo una reazione simile.

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
strepa
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da KLAIN il Mar 24 Mag 2016 - 14:45

Prima storia
Terza prova per l'amico Altariva e terzo buon risultato.
Zagor è buon protagonista al pari del veggente indiano, la trama è interessante, lo sviluppo è gradevole, c'è un piccolo colpo di scena, ed il buon Cico ha il suo pur piccolo spazio, caratteristica che lo sceneggiatore emiliano ha nelle sue corde!
Ovviamente la storia è abbastanza lineare a causa della sua brevità, infatti il miglior lavoro finora di Altariva resta il maxi, dove ha potuto spaziare maggiormente e dove ha potuto dare respiro e caratterizzazione ai comprimari.

------------

seconda storia
Terzo lavoro per Zamberletti su Zagor, che ha cominciato in sordina, ma che va migliorando via via che prende dimestichezza col personaggio.
Storia dallo sviluppo classico, Zagor è protagonista assoluto e di un certo spessore, che prende iniziative, che risolve, che viene temuto da amici e nemici come tradizione comanda(va) e conosciuto anche fuori Darkwood; Cico ancora poco sfruttato, purtroppo!
Le pause di discussione e di riflessione di Zagor con i suoi vari interlocutori sono tutte assolutamente congrue alla trama , e tutt'altro che noiose!


I disegni dei Di Vitto sono ottimi, per una storia tutta nei boschi assolutamente nelle corde dei due fratelli !
Dopo i flop dell'ultima storia di Moreno e del maxi di Mignacco, una boccata di ossigeno!
old

_________________________________________________
ZAGROSKY , altrove...
L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 2la5wyo

Rispetto per i Di Vitto e per Pini Segna, grazie!!!

Detrattore con la scure!!!
KLAIN
KLAIN
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2610
Data d'iscrizione : 24.01.15
Località : AVEZZANO

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Walter Dorian il Mer 25 Mag 2016 - 14:53

Ho letto per ora solo "L'uomo che vedeva il futuro".
Storia che mi ha incuriosito subito grazie alle conseguenze che potevano avere le visioni di Akebe, e a una trama che dietro al tema degli indiani ribelli,  è costruita molto bene in maniera solida con il succedersi degli eventi che si incastrano bene.
Particolarmente bello il colpo di scena finale del travisamento di Wakuta, infatti mi chiedevo come poteva Akebe aver avuto la visione di Zagor che lo stava uccidendo.
Bella l'ambientazione indiana e Altariva dà il giusto spazio a Cico con i siparietti con l'indiana grassona. stella2
Forse i poteri di Akebe, potevano però essere sfruttati meglio per vedere qualcosa di più catastrofico, che non una comune disputa tra indiani e coloni.
Disegni di Di Vitto: belle le ombreggiature delle visioni, un po' legnoso nei movimenti, non male Zagor e Cico. Ma il grosso difetto è che a parte Wakuta, gli indiani sono disegnati tutti uguali.

Storia: 7
Disegni: 5,5

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11529
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Fabri73 il Mer 25 Mag 2016 - 19:35

L'UOMO CHE VEDEVA IL FUTURO.
E' una buona sceneggiatura.  Bella storia, avvincente ed eccitante, oserei dire brillante vista l'attuale  situazione di oscurantismo che blocca Zagor da almeno 10 anni. Roberto Altariva si conferma un autore bravo  ed imprevedibile, pieno di risorse che non ti aspetti. Freschezza ed energia quasi assolute.  Ma io ci vedo anche molta poesia, soprattutto nel personaggio di Akebe. Uno dei pochi  casi in cui l’elemento “soprannaturale” non mi è dispiaciuto, anzi ha funzionato egregiamente.  Altariva è stato abile anche nei momenti umoristici ( nonsoloCico ), in particolare una gag mi ha fatto ricordare la mitica Fior di Zucca di una delle primissime storie di Zagor. La faccenda dei pellerossa  bellicosi sa un po' di toninelliano, a dire il vero, ma non mi è dispiaciuto. Una storia che ti fa venire voglia di continuare a leggere senza  nessuna pesantezza. Dialoghi molto efficaci. E' vero che Akebe appare il vero soggetto della storia più che Zagor nell'andamento della storia, e tuttavia la sua morte non mi ha spiazzato, anzi mi è sembrata coerente e "giusta" per il tipo di trama; se non fosse andata così, sarebbe stato patetico, ma Altariva non è caduto in questo errore. Niente di male per un autore che si doveva cimentare con una storia non certo lunghissima. L’aspetto mystery del finale, riguardante le strane visioni di Akebe, che richiedevano una soluzione necessaria, è stato condotto  bene. Questo Zagor che prende botte troppo facilmente, io non l’ho proprio visto.  E’ possibile parlare di una storia “originale”? Per me sì, se la si compara alla produzione attuale di  Zagor. Vorrei leggere più spesso storie di Zagor scritte da Altariva. Di Vitto tutto sommato buoni, qualche incertezza, ma potevano fare di meglio.  

Storia    9  
Disegni   5


Ultima modifica di Fabri73 il Mer 8 Giu 2016 - 19:01, modificato 1 volta

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
Fabri73
Fabri73
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4032
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Preacher il Mer 25 Mag 2016 - 23:45

@biascid_70 ha scritto: mi viene inevitabilmente da ricordare "Affondate il Destroyer", a cui confronto questa storiella impallidisce (come del resto molte altre)

Ancora non ho letto il maxi, solo l'anteprima in quarta di copertina, sì il primo paragone che mi è venuto in mente è con la storia di Canzio.
Mi viene da pensare se Affondate il destroyer fosse stato scritto in 140 tavole, sarebbe stata comunque ottima, ma non avrebbe raggiunto lo stesso livello di grandiosità.

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5264
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Walter Dorian il Gio 26 Mag 2016 - 11:52

@Fabri73 ha scritto:Questo Zagor che prende botte troppo facilmente, io non l’ho proprio visto.

Nemmeno io. Che venga sorpreso una volta sola, ci può stare.
E poi sinceramente nei combattimenti ho visto uno Zagor sempre determinato.

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11529
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Walter Dorian il Gio 26 Mag 2016 - 12:47

Ho letto anche la seconda storia di questo maxi I rinnegati.

Parto dal titolo che non mi è piaciuto perché non si addice ai personaggi cui fa riferimento: perché "rinnegati" ? Rolling Eyes  In fondo non hanno rinnegato la bandiera, ma sono stati cacciati per alcuni modi di fare. Wink  Quindi li avrei chiamati più "gli epurati" o al massimo "i dissidenti".  flower

Indubbiamente una tela tessuta molto bene in questa avventura di spionaggio di frontiera, ottimo l'intreccio. Bravo Zamberletti che quantomeno ho trovato migliorato nel caratterizzare e dare varie sfaccettature ai personaggi e i nemici sono di un certo spessore; dal traumatizzato Spencer, ai soldati in vena di rivalsa verso chi li aveva cacciati, fino alla talpa Kowalsky.  Exclamation Bello l'inserimento e il recupero di Dawigah, Exclamation  i discorsi che si susseguno alternano scene d'azione, non sono spiegazionisti e non annoiano.
Lasciano il segno anche alcune scene, come Garrison impazzito che prova a suicidarsi.

Difetti: Garrison si fida e accetta troppo facilmente di far entrare Zagor nella sua brigata.  Surprised Sapeva oltretutto della sua fama di essere difensore degli indiani oppressi, e la scusa di Zagor di volersi arruolare solo per qualche giorno, e solo per far fuori quattro Huron mi sembra troppo banale e intuibile.  scratch
Qualche pagina prima ci viene detto che per entrare in questa milizia bisognava sostenere chissà quali difficili e ardite prove, invece la prova di Zagor è troppo comune e consiste nell'essere inseguito da due ceffi e recuperare un ciottolo.  Shocked
Oltretutto questi rinnegati non mi sono sembrati questi grandi strateghi a livello militare come sono stati dipinti da Haskell, in quanto non sono stati capaci neanche di accerchiare una casa con tre sole persone dentro.  stella2

Disegni di Di Vitto in crescita rispetto alla storia precedente.


Storia: 5
Disegni: 6+

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11529
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Thunderman78 il Gio 26 Mag 2016 - 18:19

Letta la prima storia di Altariva, L'uomo che vedeva il futuro.
Ho visto un Cico protagonista, comprimari ben presentati e delineati, una storia che avvince e diverte con le visioni di Akebe, che muore e ci regala un finale un po' amaro e non mieloso.
Forse il ritmo è troppo automatico e compresso, mi ha dato questa sensazione, ma il perché lo ha spiegato Rob che ha dovuto allungare la storia. Storia che comunque ha divertito ed è stata avvincente.
Bella anche l'ultima frase di Wakuta che mostra totale odio nei confronti dei coloni, tanto da autoincolparsi prima di morire di aver usato un'arma dei bianchi.

Belle alcune pose dei Di Vitto, ma pochissimo dinamismo, e quoto Walter che i volti dei Seneca sembrano quasi tutti gemelli!

Storia: 7+
Disegni: 5,5

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
Thunderman78
Thunderman78
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1178
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Thunderman78 il Ven 27 Mag 2016 - 10:36

Letto I rinnegati.
Su una storia di un centinaio di tavole, la metà sono tutti discorsi parlati, baloon carichi di discorsi verbosi.
Almeno fossero dialoghi riflessivi, che danno profondità ai personaggi...niente invece ! Sono tutte deduzioni, spiegazioni e ragionamenti.
L'intreccio l'ho trovato buono, ma manca l'azione, l'emozione, quello che cerco in quello che si chiama fumetto d'avventura.

Storia: 5
Disegni: 5,5

_________________________________________________
http://www.mitiemisteri.it/index.html
Thunderman78
Thunderman78
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1178
Data d'iscrizione : 20.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Liberty Secular Sam il Ven 27 Mag 2016 - 16:07

Sinceramente ho acquistato l'albo più per la storia di Altariva che per quella di Zamberletti . Semplicemente perché il suo Maxi su Verybad non era affatto male, mentre tutte le precedenti storie di Zamberletti mi avevano decisamente annoiato . Le storie peggiori non sono quelle su cui trivi da ridire o criticare , sono quelle sulle quali non hai nulla da commentare perché le dimentichi appena lette . Ma andiamo per ordine.

L'UOMO CHE PREDISSE LA MORTE
Altariva sembra seguire le orme di Burattini , nel senso che anche questa storia è incentrata un po’ sull'effetto sorpresa . Piuttosto naturale per uno sceneggiatore che ha già lavorato per Diabolik . Storia breve ma originale e soggetto ben congegnato , non amo molto il filone paranormale ma il racconto si fa apprezzare anche per la sua drammaticità. La sensazione è che poteva essere sviluppata meglio, forse con qualche pagina in più o al contrario semplificando qualche situazione che sul piano della lettura mi è apparsa un poco farraginosa ( continue origliate ) .

UN PIANO … IMPROVVISATO
In merito alla storia di Zamberletti questa volta non mi ha affatto annoiato , la sceneggiatura scorre via bene , c'è tensione , intrattiene , interessa a tratti quasi diverte . Unico neo la credibilità di alcune situazioni . Quanto è credibile il piano di Perry ? Perché Garrison dovrebbe fidarsi ed arruolare il sergente a cui ha rifilato una solenne fregatura ? Zagor non si presenta sotto mentite spoglie ma come Re di Darkwood e difensore del popolo rosso e la storiella dell'assalto alla fattoria del sergente , per altro non suffragata da alcuna prova è un po’ debole come scusa per presentarsi al prospetto del cattivo . Perplessità a parte la storia non mi è dispiaciuta , questa volta siamo oltre la soglia della sufficienza .

DISEGNI
I Di Vitto fanno un discreto lavoro, anche se , per chi ha seguito la saga di Mr No quel tratto potrà sembrare inappropriato su Zagor ( sembra sempre di leggere un Mister NO ).

_________________________________________________
Per me Zagor è morto nel momento in cui  la macchia nel cuore è stata smacchiata, il mito che lasciava l'amaro in bocca è stato addolcito e sopratutto in nome di una insensata presunta coerenza logica la verità e la giustizia sono scivolate tutte da una parte...

... e se la verità e la giustizia scivolano tutte da una parte la vendetta vale quanto la giustizia e Zagor ( il suo Clone )  è solo un povero idealista preso per i fondelli da una ( voluta ) realtà molto più manichea e miseramente  banale. INACCETTABILE !
Liberty Secular Sam
Liberty Secular Sam
FORUMISTA GRINTOSO
FORUMISTA GRINTOSO

Messaggi : 642
Data d'iscrizione : 28.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Marco65 il Dom 29 Mag 2016 - 20:42

La prima storia "L'uomo che vedeva il futuro" ha una sua originalità, anche se i temi sono già stati ovviamente trattatati. Discreto il colpo di scena finale ma i nemici sono dozzinali.
Appena sufficienti i disegni e le gag di Cico.
La seconda storia "I Rinnegati" è molto zagoriana con un bell'inizio in cui vediamo i nostri eroi approcciarsi da subito ad una nuova misteriosa avventura con il loro classico atteggiamento. L'epilogo non è brillantissimo ma si lascia leggere con un certo interesse. Purtroppo però il racconto incappa in alcuni difetti non trascurabili: si scopre troppo in fretta da che parte sta Haskell rovinando la sorpresa. Il cosacco si presenta talmente erculeo da far pensare un esclamazione anche a Zagor,me lo aspettavo tipo Igor (Agli ordini dello zar), invece poi l'eroe se ne sbarazza facilmente per ben due volte. Lo spirito con la scure deve sempre vincere questi duelli ma deve farlo con più difficoltà, non pretendo ogni tre storie un antagonista stile lo stalliere tartaro, ma per avere un'idea di cosa sia un bel combattimento basterebbe che gli sceneggiatori si riguardassero quello contro Memphis Joe. Inoltre il colonnello Perry viene chiamato maggiore e "I rinnegati" è il titolo di una vecchia storia della collana, queste due cose denotano rispettivamente poca attenzione e poca fantasia nei confronti della serie.
Marco65
Marco65
DOTTORE DEL FORUM
DOTTORE DEL FORUM

Messaggi : 2563
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da strepa il Lun 30 Mag 2016 - 10:54

Letta anche la seconda storia, "I rinnegati" di Zamberletti.
Come per le precedenti dello stesso autore, mi viene in mente la frase che Agnelli pronunciò dopo che Del Piero si fece male: "Apettando Godot".
Ecco, quando finisco di leggere le storie di Zamberletti ho sempre l'impressione di un autore non ancora compiuto perfettamente, che può dare di più: stiamo ancora aspettando che finalmente si sblocchi e ci faccia vedere quanto di buono può fare.
Anche questa storia "I Rinnegati", non mi convince appieno.
E' vero, si respira un'aria abbastanza zagoriana, Zagor si destreggia bene negli scontri corpo a corpo, ma nel complesso manca di mordente e non è priva di pecche.
Ad esempio: se Zagor e Cico si devono infiltrare nella banda di Garrison, perché complicarsi la vita facendosi riconoscere come Zagor e Cico? E' vero che Zagor senza casacca non si vede mai, ma mica ce l'ha tatuata addosso: basta mettersi una camicia qualunque, togliersi la scure e comportarsi da persone normali, con un rancore personale verso gli Huron... Sarebbe sicuramente più credibile che l'esile storiella propinata a Garrison, che se ci crede veramente è quantomeno ingenuo (come fa a pensare che di punto in bianco uno che è famoso per essere il paladino degli indiani ne diventi un persecutore?), se non ci crede si dimostra scaltro quanto lo dipingono...
Invece l'autore opta per questo pastrocchio.
Poi, già la terribile prova cui viene sottoposto Zagor è una bazzeccola, ma Cico e Spencer entrano nella banda per luce riflessa: per loro niente dimostrazione di valore?
In definitiva questa brigata mi sa di armata Brancaleone ed infatti si rivela ben misero avversario.
Anche la presenza di un agente segreto austriaco in missione mi pare tirata per i capelli...

La cosa che mi è piaciuta di più è la battuta finale di Cico, quando dice che in Europa non giungerà la sua fama, ma la sua fame...
Positivi i disegni dei Di Vitto, con le stesse considerazioni fatte per la storia di Altariva.

Voto alla storia: 5,5
Voto ai disegni: 7,5

_________________________________________________
Andrea

Per aspera ad astra
strepa
strepa
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA
DIPLOMATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Tavernerio

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Walter Dorian il Lun 30 Mag 2016 - 11:49

@Marco65 ha scritto:Il cosacco si presenta talmente erculeo da far pensare un esclamazione anche a Zagor,me lo aspettavo tipo Igor (Agli ordini dello zar), invece poi l'eroe se ne sbarazza facilmente per ben due volte.


Concordo sul cosacco, gigantesco com'era mi aspettavo un duello combattuto, invece Zagor se ne sbarazza facilmente come se fisicamente fosse uno comune.

flower

_________________________________________________
PRENOTAZIONI ZAGORIANITA' N.12 - LA RIVISTA
L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 2gtvj8z
Walter Dorian
Walter Dorian
campione Febbre a 90
campione Febbre a 90

Messaggi : 11529
Data d'iscrizione : 03.01.14

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da rob.seven il Lun 30 Mag 2016 - 12:08

@Marco65 ha scritto: "I rinnegati" è il titolo di una vecchia storia della collana, queste due cose denotano rispettivamente poca attenzione e poca fantasia nei confronti della serie.

La regola che vige in Bonelli per Zagor è di non ripetere mai un titolo già utilizzato in copertina per un altro albo Zenith o speciale fuori serie. Non vi è, invece, nessuna preclusione all'utilizzo di titoli già usati per la serie a strisce e riprodotti solo all'interno degli albi Zenith.
Quindi, non si è trattato di una disattenzione. "I Rinnegati" era un titolo lecitamente utilizzabile, per le regole della casa editrice, anche perché la storia che inizia con quel titolo, viene generalmente ricordata col titolo "La Legge Rossa" (vedere, per esempio, l'index di Paolo Ferriani Editore).

rob.seven
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Fabri73 il Lun 30 Mag 2016 - 12:35

se stiamo alla Collana Zenith, comprendendo anche i
primi 51 albi senza Zagor, i titoli "La resa dei conti",
"L'imboscata" e "Alaska" sono stati usati due volte;
la prima volta, nei primi 51 numeri, la seconda
volta come albi di Zagor.

_________________________________________________
ARSÈNE LUPIN, LADRO GENTILUOMO

FABRIZIO
Fabri73
Fabri73
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA
LAUREATO IN ZAGOROLOGIA

Messaggi : 4032
Data d'iscrizione : 21.01.15
Località : Quartu S.E. (CA)

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da rob.seven il Lun 30 Mag 2016 - 13:23

Chiaramente, non tengono conto nemmeno dei 51 numeri precedenti, ma solo di quelli dedicati a Zagor.

rob.seven
Sceneggiatore
Sceneggiatore

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.01.15

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da gigi brivio il Lun 30 Mag 2016 - 13:52

@Fabri73 ha scritto:se stiamo alla Collana Zenith, comprendendo anche i  
primi 51 albi senza Zagor, i titoli "La resa dei conti",  
"L'imboscata" e "Alaska" sono stati usati due volte;
la prima volta, nei primi 51 numeri, la seconda  
volta come albi di Zagor.  

Orca Fabri, poi sono io che conosco il Devoto Oli....te sei peggio di Zanichelli con ZAgor!
gigi brivio
gigi brivio
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5741
Data d'iscrizione : 28.01.15
Località : Biassono

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Preacher il Lun 30 Mag 2016 - 23:24

L'uomo che vedeva il futuro
---------------------------------
Buona ! Ancora una volta Altariva mostra bene le varie sfaccettature dei personaggi e ritaglia un ottimo spazio a Cico.
Toccante la morte del veggente sciamano: all'inizio pensavo fosse solo svenuto e la cosa ha moltiplicato l'effetto sorpresa.
Nonostante non mi fosse piaciuto il suo esordio con Verybad, in Altariva avevo intravisto qualche potenzialità e non mi sono sbagliato. Ora mi aspetto di meglio.

I rinnegati
------------

Personaggi tutti stereotipati e condivido Walter e Strepa:
-La prova della corsa della freccia per entrare nella brigata è una stupidaggine.
-Questa brigata sembra più l'armata brancaleone.
-Garrison si fida troppo di Zagor e questi poteva travestirsi o fingersi qualcuno per infiltrarsi, e non dichiararsi apertamente per quello che era.
-Il pretesto di Zagor di infiltrarsi perché vuole risolvere una banale disputa con gli Huron è altrettanto ridicolo e pretestuoso.

Qualche volto non al meglio e qualche posa ingessata ma non da buttare i disegni dei Di Vitto ai quali complessivamente do un 6,5

Un 7,5 a L'uomo che vedeva il futuro, un 5 a I rinnegati

_________________________________________________
"Non c'è cosa più deprimente dell'appartenere a una moltitudine nello spazio.
Né più esaltante dell'appartenere a una moltitudine nel tempo."Nicolás Gómez Dávila
Preacher
Preacher
PROFETA DI ZTN
PROFETA DI ZTN

Messaggi : 5264
Data d'iscrizione : 19.01.15
Località : Vasto(CH)

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27) - Pagina 2 Empty Re: L'uomo che vedeva il futuro/I rinnegati (Maxi n.27)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum